13 ottobre 2010

Cobbler di uva

Nella località in cui vivo, ovunque ci si volga, lo sguardo abbraccia filari di vite che perfettamente allineati sui tronchi legnosi e snelli, stendono il fogliame in lunghe linee verdi e parallele, digradando dolcemente dalle colline verso il mare.
Il duro lavoro di chi coltiva quelle viti con sforzo e dedizione è finalizzato alla raccolta di quei chicchi tondi e turgidi, dolci e capricciosi ed io volevo celebrarli in purezza in un dessert non troppo elaborato.

Cobbler all'uva

Il primo pensiero è andato ad una zuppa (come questa), da abbinare a dei biscotti (sulla falsariga di questi), finché non mi sono ricordata che un dolce con tali caratteristiche esiste: è il cobbler, costituito da uno strato di frutta cotta in bella vista (o quasi), ricoperto da un composto soffice, ma compatto.
Ciò che definirei un fratello del crumble e del clafoutis e che ho ubriacato con il passito e incipriato con lo zucchero a velo: dall’aspetto dimesso e poco avvenente, è un dolce goloso dove la frutta è la vera protagonista ….


Cobbler di uva

Ingredienti x 2 (0 4 cocotte )

100 g farina 00
40 g burro
2 cucchiai abbondanti zucchero
1 tuorlo codice 0
1 cucchiaino lievito
4 cucchiai latte

400 g uva - ho usato un’uva rosata (ric. orig. 2 pesche + 200 g mirtilli)
2 cucchiai zucchero
½ bicchiere vino passito

Preparazione. Sgranare i chicchi d’uva e lavarli bene. Scolarli e farli andare in una pentola capace, a fuoco dolce con lo zucchero ed un bicchiere scarso d’acqua (con altra frutta forse non è necessario), dopo 5’ circa aggiungere il passito (la ric. orig. prevede di infornare la frutta adagiata nelle cocotte a 180° per 20’), fino a quando i chicchi non si ammorbidiscono (non deve cuocere eccessivamente).
Intanto setacciare la farina con il lievito, unirvi lo zucchero e mescolare. Lavorare il tuorlo con il burro morbido, incorporarlo al composto ed aggiungere il latte [io ho dovuto aggiungere più latte di quanto previsto, poiché il composto era troppo sodo, ma attenzione a non esagerare – come ho fatto io la prima volta – perché il composto deve avere una sua “consistenza” e risultare compatto alla stregua di un muffin].
Trasferire i chicchi di uva nelle cocotte (che si dovrebbero imburrare, ma nel mio caso non è stato necessario), incluso lo sciroppo di cottura e distribuire al centro il composto con l’aiuto di un cucchiaio [ho usato un cerchio di pasticceria imburrato, per evitare che il composto si allargasse sulla frutta, ma è un accorgimento puramente estetico]. Cospargere con lo zucchero e infornare a 180° per 10-15’. Servire caldi con o senza zucchero a velo. [Liberamente tratto da La cucina del Corriere della Sera]

Edit: l'ho rifatto ed ho aromatizzato la pasta del cobbler, con un cucchaio di passito (sottraendolo al latte, per non aumentare la dose dei liquidi): l'acol in cottura svanisce, ma rafforza il carattere del dolce.
Cobbler all'uva

Altre ricette con l’uva

Spigola all’uva in foglie di vite
Insalata di pollo con spinaci e uva

Gelatina di succo d’uva
Torta al succo d’uva
Budino di mosto
Piramide di uva
Mousse di yogurt, ricotta e uva
Vinocotto
Confettura d’uva bianca alla grappa di erbe officinali
“Mustarda” (marmellata d’uva) 
Grape Pie (con frolla) alle nocciole

.....................


48 commenti:

  1. Molto interessante!
    Ti chiedo però a che temperatura proponi di servire questo dolce e soprattutto non ho capito se stendi la pasta e poi la tagli oppure come procedi............grassie!

    Un saluto,Fabiana

    RispondiElimina
  2. Che splendido cobbler, e inusuale con l'uva.
    Sulla cocottina mi trattengo...ma vorrei rapinartela :-)))

    RispondiElimina
  3. Splendido! E' da quando ho visto la foto su flickr che attendevo la ricetta.
    Sono assolutamente stregata.

    RispondiElimina
  4. Il cobbler, accidenti Milena, non lo avevo mai sentito prima.
    Deve essere mondiale

    RispondiElimina
  5. mi ispira proprio, mi sembra uno di quei dolci buoni e coccolosi, da provare!

    RispondiElimina
  6. mmmm mi mancava il cobbler, e mi intriga con l'uva.
    bella ricetta, grazie
    baciuss
    brii

    RispondiElimina
  7. splendido davvero.. imparo un dolce nuovo che proprio non conoscevo... ma in che posto meraviglioso vivi!!!!

    RispondiElimina
  8. Che ricetta originale!!!!!! Bravissima

    RispondiElimina
  9. Sei una fonte di scoperta! Non conoscevo e il cobbler e solo a vederlo mi piace da matti! Come tutti i dolci alla frutta un po' rustici... :)

    Il tuo incipit mi ha un po' emozionato... quanto mi manca la nostra natura...

    RispondiElimina
  10. @Fabiana: andrebbe servito caldo, ma non fumante, onde evitare prevedibili ustioni, ma ti dirò (e qui ci muoviamo sul terreno delle eresie) che anche freddo è buonissimo.
    Per quanto riguarda la pasta mi spiego meglio: la massa risulta simile a quella dei muffin, quindi la prelevo con un cucchiaio e la adagio sulla frutta.
    Poiché la prima volta ho aggiunto troppo latte ed ho ottenuto una massa simile a quello di un cake, per essere sicura che non si allargasse tropo sulla frutta e la coprisse (che poi tra l'altro non è un difetto), ho usato un cerchio di pasticceria per "contenerlo" e perché mantenesse una forma regolare ...

    @arabafelice: si può preparare con qualsiasi frutta ....

    @Virginia: è la prima volta che lo preparo (due volte in questi ultimi giorni) ed è buonissimo, un incrocio tra un crumble ed un clafoutis ...

    @Lydia: è un dolce semplice, in cui la bontà della frutta primeggia

    @Acquolina: assolutamente da provare!

    @brii: io l'ho provato in versione alcolica, ma se non piace si può aromatizzare a piacimento ...

    @Fabiana: è velocissimo da preparare ...

    @Francesca: grazie

    @maia: è irresistibile ...

    @tery: non so perchè sia poco conosciuto, a differenza dei fratelli più famosi ...

    RispondiElimina
  11. io non lo conoscevo vedi che brutta roba l'ignoranza:DDDD meno male che tu ci aiuti a scoprire sempre cose nuove!

    RispondiElimina
  12. Devo ammettere che non conoscevo questo dolce...Tu lo hai paragonato al crumble e al clafoutis per i quali provo delle simpatie opposte:il primo lo amo il secondo non mi piace per niente quindi per farmi un'idea ben precisa sul cobbler non mi resta che provarlo...Il tuo comunque è bellissimo!!!Un bacione

    RispondiElimina
  13. Voglio proprio provarci anch'io con l'uva!!!!Sei sempre così brava!!!!!!!!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Non avavo mai pensato di farlo con l'uva, lo faccio sempre con i mirtilli,ma il tuo mi ispira di più!!!
    Bravissima come il solito...Un bacione.

    RispondiElimina
  15. Un maquillage perfetto direi.....
    Mi è venuta una gran voglia di provarlo......
    E' stupendo...
    Brava Milena, trovo sempre qualcosa di nuovo da te....
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. @Genny @ alcibocommestibile :DDDD

    @saretta m.: lo paragono al crumble ed al clafoutis perché la frutta è l'ingrediente principale che fa da base al dolce ed è sormontata da un impasto che nel clafoutis è una pastella (a seconda di come è fatta può cambiare il sapore) e nel crumble è simile ad una frolla, anche se con il caratteristico aspetto di briciole.
    Qui l'impasto è simile ad un muffin e la frutta alla base è cotta: in altre parole, pur fratello dei primi due, ha unìidentità sua ed è da provare ...

    @marifra79: poi fammi sapere ...

    @Cinzia: io invece ho serie difficoltà a reperire i mirtilli ...

    @viola: è velocissimo da preparare: quel che ci vuole quando gli impegni sono tanti ed il tempo difetta ...

    RispondiElimina
  17. Ciao Milena. Il cobbler l'ho assaggiato ma non l'ho mai fatto, con l'uva mi piacerebbe tantissimo, ottima idea!
    un abbraccio, a presto
    Pat

    RispondiElimina
  18. ma guarda che meraviglia!!mamma fame..spuntino di mezzanotte???

    RispondiElimina
  19. Mi sono lanciata sui clafoutis e sui crumbles gluten free, mi manca il cobbler..adesso provvedo (magari con la frutta di primavera..certo che con l'uva...io sono sempre controcorrente nell'emisfero sud !!), Ciao, Simonetta

    RispondiElimina
  20. I clafoutis li ho, i crumbles idem ma questo da dove spunta?! :P ehehehehehehe
    Bello ed insolito almeno per me questo dessert che sembra coniugare perfettamente la frutta di stagione in una versione molto più che accattivante!
    Tutto segnato...e la cartellina ovviamente aumenta a dismisura eheheheheh :P
    L'idea del cerchio da pasticceria è (come dici tu) per sole ragioni estetiche ma rende parecchio in presentazione, complimenti davvero! :))))

    RispondiElimina
  21. passamene uno che ci faccio colazione, è troppo goloso...Buona giornata Milena, che sia veramente piacevole per te....

    RispondiElimina
  22. Buongiorno cara, questo cobbler è davvero super!Colorato e profumato, con frutta di stagione, magnifica uva...bravissima!!!Un bacio e buona giornata

    RispondiElimina
  23. Che bella l'immagine dei filari...E questo cobbler è perfetto per assaporare l'uva appena raccolta dalle viti! Bravissima come sempre! Un bacione

    RispondiElimina
  24. Che bella famigiola di fratelli e confratelli "dolciosi" tutti quanti da provare per sperimentare similitudini e inevitabili differenze... prendo appunti e intanto mi lecco i baffi. Superba come non mai.

    RispondiElimina
  25. Ammazza che buono deve essere!! Conoscevo già il cobbler ma di uva.. sarà senz'altro ottimo!!!! smack e buona giornata .-D

    RispondiElimina
  26. Ma che spettacolo, ho letto la pagina su wiki... è una vera *casata*quella dei cobbler ;)
    Bello e buono sicuramente questo tuo. Grazie per la condivisione!

    wenny

    RispondiElimina
  27. Sto puntando questo genere di preparazione da qualche settimana, anche se con altra frutta, e la tua succosissima foto mi ha convinta ancora di più a tentare!!!

    RispondiElimina
  28. Tutte le volte che passo di qua ne imparo una nuova...questa è la volta del cobbler!! non l'avevo neanche mai sentito nominare...ma sembra delizioso.

    RispondiElimina
  29. Immagino i tuoi luoghi e mi gusto con gli occhi il tuo dolce!! Complimenti! F

    RispondiElimina
  30. Quando vengo da te so che imparerò qualcosa di nuovo!!! Dev'essere buonissimo e anche veloce da preparare, il che non guasta!!!!

    RispondiElimina
  31. che bell'introduzione poetica! non trovo affatto che il tuo dolce abbia un aspetto dimesso, anzi, ispira proprio golosità

    RispondiElimina
  32. Milena ma..quante ne sai?!!!!

    RispondiElimina
  33. Milena lo vorrei provare subito, nel frattempo ti faccio i miei complimenti. Daniela.

    RispondiElimina
  34. mai sentito prima milena il cobbler ma l'aspetto e l'eleganza di questo dolce la dice lunga sulla sua golosità quindi per rimediare e conoscerlo:d mi sa che lo devo proprio provare!!bacioni imma

    RispondiElimina
  35. Il cobbler l'ho provato solo una volta di fragole e rabarbaro, un crumble non sbriciolos....buonissimo! così come dev'esser questa tua versione autunnale con l'uva!!! mi invoglia!

    RispondiElimina
  36. la tua introduzione sui filari di vite a perdita d'occhio mi hanno ricordato quando ero bambina...mio nonno aveva le viti sotto casa ed io abitavo al piano di sopra...mi svegliavo e il mio piccolo sguardo si perdeva su quello spettacolo!...poi purtroppo abbiamo dovuto togliere la vigna e...tra un pò piango, quindi passiamo ai complimenti per questo fantastico dolce!bacio;)

    RispondiElimina
  37. Ciao Milena. Ammetto una mia colpa : non ho mai usato l'uva per preparare dolci ... e guarda che delizie si possono preparare .... Manu

    RispondiElimina
  38. Ciao! Una ricetta stranisima per preparare servire l'uva, ma del resto è il frutto principe di questa stagione quindi perchè non sbizzarrirsi in preparazioni diverse!
    baci baci

    RispondiElimina
  39. Il cobbler mi manca...mi intriga davvero una cifra...assolutamente da rifare!!!!!Bacio

    RispondiElimina
  40. Non lo conoscevo questo dolce e mi sorprende piacevolmente:D

    RispondiElimina
  41. Ciao Milena, tesoro non lo avevo mai sentito prima e quindi ti ringrazio di avermi emancipata riguardo alla maestosità di questa ricetta!!! ottima preparazione!!! bacioni :D

    RispondiElimina
  42. quel sughettino sciropposo lì all'uva mi intriga davvero...yum yum...

    RispondiElimina
  43. sto provando ad assaporare il gusto!

    RispondiElimina
  44. @Patricia: è una preparazione semplicissima ...

    @Mirtilla: non vado mai a letto senza uno spuntino serale e mi pare di capire che sia anche una tua abitudine ...

    @Glu.fri cosas varias sin gluten: con la tua fantasia riuscirai a trovare una valido ssotituto all'uva

    @Gambetto: avevo anche letto del cobbler in una news letter, ma quando sono andata a cercarla per approfondire, non l'ho più trovata ...

    @Chiara: ricambio :D

    @meggY: grazie :D

    @Mirtilla: temevo di non riuscire a gustarla al meglio in un altro dolce ...

    @Letiziando: ti piacerà, ne sono certa

    @Claudia :-D

    @Wennycara: piace a tutti quelli che amano la frutta

    @Onde99: attendo la tua ricetta!!!

    @elenuccia: te ne innamorerai ...

    @il ramaiolo :-D

    @Solema: è velocissimo da preparare e penso (ma non ho provato) che l'impasto si possa conservare in frigo per qualche ora, finché non arriva il momento di cuocerlo ...

    @lise.charmel: a me sembra alquanto modesto in apparenza e poco invitante ...

    @Saretta: :-D

    @Daniela: grazie

    @dolci a ...gogo!!! provalo su!!

    @terry: per me è stata una scoperta golosa che in questi giotrni ho replicato 3 volte

    @Cenerentola: sono felice di aver svegliato in te bei ricordi

    @Forchettina Irriverente: a me piace tanto l'uva nei dolci

    @manuela e silvia :-D

    @Ambra: è golosissimo ...

    @Elga: se lo provi, ti conquisterà

    @Luciana :-D

    @Alice: lo sciroppino va gustato insieme al dolce ed all'uva: è nell'insieme che lo si può apprezzare al meglio

    @vickyart: fai prima a provarlo!

    RispondiElimina
  45. Adoro fare il cobbler con la frutta di stagione perche' in esso davvero la frutta e' protagonista. Molto carina l'idea di prepararlo con l'uva e di usare il passito.

    RispondiElimina
  46. @Simona: mi è piaciuto molto ed ho intenzione di replicarlo al più presto con altra frutta ....

    RispondiElimina
  47. FreedomPop is the #1 ABSOLUTELY FREE mobile phone provider.

    With voice, text & data plans always start at £0.00/month.

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO