25 luglio 2009

Zuppetta di frutta con gnocchetti di frolla e granita speziata

Storie di esordi
Due anni fa bypassando gli angusti confini familiari, entro i quali la discussione su Ricette & Co. durava lo spazio di un assaggio, il salto nel web dove Francesca ritagliò un angolo dolce



tutto per me: pagine virtuali per annotare e documentare esperienze gustative da condividere ed approfondire, in uno scambio reciproco di considerazioni e consigli con i lettori-amici. Un’esperienza intensa, di grande ricchezza e nel mentre, una Finestra come incidente di percorso …

Ringrazio ancora una volta Francesca per avermi fornito questa opportunità di crescita e le dedico la preparazione di oggi, un’idea fresca e anticonvenzionale, un po’ rappresentativa dei miei “esperimenti documentati”.
.............
Se infatti il concetto di “ricetta” implica in sé un equilibrio di ingredienti sancito dalle dosi e finalizzato ad esprimere un sapore di notevole gradimento, alcune “ricette” potrebbero prescindere dalla loro ferrea struttura ed avere la valenza di un “canovaccio”, di una trama da tessere liberamente, a seconda dell’ispirazione o della disponibilità degli ingredienti.
Per esempio questa zuppetta di frutta (di Claudio Pregl) è un libero riadattamento dove gli ingredienti principali, i frutti di bosco, possono agevolmente essere sostituiti con frutta estiva secondo fantasia o disponibilità (procedendo con dosi indicative), senza che l’indole di questa preparazione subisca stravolgimenti: una ricetta – elegia, in cui la frutta, aromatizzata dal moscato e dolcificata dal miele, acquisisce una fresca connotazione speziata, grazie alla granita che sciogliendosi, vi si fonde. Il tutto inframmezzato da gnocchetti di pate sucrèe che metteranno a tacere l’amletico dubbio se classificare il tutto come frutta o dessert.



Zuppetta di frutta con gnocchetti di frolla e granita speziata


28 commenti:

  1. wow, che dire? qualunque commento rischia di rovinare la magia di questa ricetta....
    senza parole, davvero
    alessandra

    RispondiElimina
  2. tu tieni dil dubbio, ma qeusta è alta cucina, altrochè!alto dessert o alta frutta che sia!:D

    RispondiElimina
  3. @alessandra (raravis): è un dessert semplice, ma ben strutturato: gli gnocchetti sono delicatissimi bocconcini, piacevole intermezzo alla dolcezza della frutta, a sua volta aromatizzata ed esaltata dallo sciroppo e dalla granita

    @genny: non per niente è un'idea di Claudio Pregl, riadattata alla frutta del momento!
    Un raffinato dessert per deliziarci con un modesto tributo di calorie

    RispondiElimina
  4. Che raffinata golosità!...Lennym la tua interpretazione di questo dessert è perfetta!
    Un bacione e buon we!

    RispondiElimina
  5. che bella questa zuppetta, molto chic davvero!
    buon fine settimana.

    RispondiElimina
  6. Che coreografia deliziosa!
    Gli gnocchi di frolla originalissimi...
    Sai che vivo in un posto in cui il moscato è davvero buono!
    Quasi, quasi...
    baci...mi piace tanto il tuo blog!

    RispondiElimina
  7. Una pura opera di gustosa semplicità. Un trinfo di frutta che soddisfa gli amanti del dolce, ma anche del "non troppo dolce". Mette d'accordo proprio tutti. Una ricettina davvero molto bella.

    RispondiElimina
  8. Cara Lenny, un'altro dessert perfetto non si può aggiungere altro, la foto e le tue parole completano e spiegano a meraviglia il tutto. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  9. Beh, che dire... questo piatto parla da solo! Braba, bravissima!

    RispondiElimina
  10. Lenny...che meraviglia....ogni parola sarebbe superflua!!!
    Buona domenica cara!

    RispondiElimina
  11. L'ho scritto a Francesca e lo dico anche a te: é un'ottima idea per presentare un dolce in modo alternativo. Complimenti a tutte e due!

    RispondiElimina
  12. Cara Lenny, siamo davvero incantati davanti a questa deliziosa composizione, è tutto così intrigante che non sapremmo da dove cominciare ad affondare forchetta e coltellino! Un dessert d'alta cucina e d'alta creatività!
    Buona domenica da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  13. magnifico dolcetto estivo contraddistinto dall'eleganza e l'equilibrio tipicamente tuoi!

    RispondiElimina
  14. @Rossa di Sera: è un’interpretazione soprattutto soggettiva, ma è anche il bello di questo dessert

    @Betty: ti consiglio di provarla

    @NIGHTFAIRY: pur essendo un dessert strutturato, in realtà è molto semplice

    @pagnottella: io l’ho proposta anche con il passito.
    Benvenuta

    @Forchettina Irriverente: è una semplicità di grande soddisfazione


    @Milla: difatti è delizioso, nel degustarla e verificare come i singoli sapori si uniscano in un insieme ben equilibrato e gioioso

    @Barbara: grazie

    @marifra79: buona domenica anche a te e grazie

    @Mimmi: un dolce-non dolce che sarà soprattutto amato dai cultori della frutta nature

    @Luca and Sabrina: una volta deciso, sarà un’elegia tutta da gustare

    @Giò: grazie

    RispondiElimina
  15. Una bella lezione di come un piatto sia una "scenografia" di sapori pensata. Tento di far mie queste indicazioni. Complimenti :-)

    RispondiElimina
  16. Che dire?
    Gli gnocchetto di frolla mi fanno morire, vado a leggere la ricetta

    RispondiElimina
  17. Ciao! complimenti, è davvero bellissima e di gran scena!
    grazie mille per la ricetta alla nostra raccolta! ora ti aspettiamo anche per le Quiche di Frutta eh?!
    un bacione

    RispondiElimina
  18. Sono ammaliata... questa composizione è bellissima e la componente croccante degli gnocchetti dolci completa la morbidezza sugosa della frutta in maniera irresistibile...

    RispondiElimina
  19. Che connubio perfetto! La frutta carnosa la frolla croccante e la granita fresca e profumata di spezie... Eccezionale!

    RispondiElimina
  20. è un capolavoro lenny e i tuoi dolci sono tutti speciali e buonissimi!!!!ma poi hai delle idea cosi belle cosi originali e particolari!!!brava un bacio imma

    RispondiElimina
  21. Un connubio veramente particolare,che rende il piatto interessante,vedi lenny,quando c'e' del buono io ci sono,un bacio carissima

    RispondiElimina
  22. sembrano gioielli! bravissima
    bacio
    fra

    RispondiElimina
  23. Cara lenny,
    leggendoti ho imparato molto, di cucina e non.
    Mi fa molto piacere scoprire queste tue considerazioni. Brava, continua così :)
    buona settimana,

    wenny

    RispondiElimina
  24. non sapevo che fossero nati prima i dolci di Lenny e poi la finestra di fronte!

    Auguri allora, ad entrambe, questo delirio di frutta e' un bellissimo modo di festeggiare! Vado a vedere la ricetta :))

    RispondiElimina
  25. Ogni sapore, profumo e consistenza, in questa ricetta, sembra essere ben strutturato e bilanciato, come se ogni ingrediente si completasse vicendevolmente.
    Strepitoso, lenny! :D

    *

    RispondiElimina
  26. @Gambetto: non è una mia idea, mi sono limitata a svilupparne l’imput

    @Lydia: anch’io ne sono stata attratta

    @manu e silvia: è un delizioso modo di gustare la frutta e coniugarla con un dolce semplicissimo quali gli gnocchetti

    @Onde99: l’aroma conferito dal moscato e la nota speziata, completano il tutto

    @Elisakitty's Kitchen: è vero, è interessante anche e soprattutto quest'alternanza di consistenze e sapori

    @dolci a ...gogo!!! grazie

    @Caterina: so che ci sei sempre

    @Fra: non ci avevo pensato, me ne dovrò ricordare quando la preparerò per i miei nipotini, omettendo il moscato

    @Wennycara: grazie carissima, mi lusinghi

    @Ciboulette: forse senza i Dolci di Lenny, non ci sarebbe stata Una finestra di fronte ….

    @tartina: sei riuscita a descrivere bene le sensazioni d’insieme che questo dessert dà

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO