9 gennaio 2012

Gelo d’arancia

Il nuovo anno ci trova con qualche chilo in più, ma pronti a ripartire per inseguire i buoni propositi con energie rinnovate.
Da canto mio inauguro il 2012 con un desiderio di leggerezza e freschezza che si traduce anche in cucina, tant’è che questo è il primo dolce che preparo

059_3G

dopo una lunga pausa (cosa insolita per me!), un dolce con cui più di una volta all’anno mi piace deliziarmi perché dissetante, leggiadro e appagante (anche detox a mio parere), quasi come un sorbetto, purché preparato con arance di carattere.
Appartiene alla famiglia dei “geli”, quei dessert di tradizione regionale a base di succo di frutta che si addensano sul fuoco semplicemente con la maizena e che una volta freddi, assumono la consistenza tremula e vellutata di un budino: fanno festa e addolciscono gli animi in modo del tutto naturale.

Ovviamente la versione monoporzione, da budino è più gradevole, ma io ho preferito la forma di una “mattonella” spinta dalla curiosità di inaugurare un nuovo stampo che un gentilissimo ed inaspettato Babbo Natale si è prodigato ad inviarmi con tanta sollecitudine.


La ricetta originale (qui)  prevede che il succo d’arancia si diluisca con una parte d’acqua, ma credo che preparato con il 100% di succo, possa essere ancora più interessante.


Gelo d’arancia

200 g zucchero (ric. orig. 300 g zucchero), ma dipende dal tipo di arance
90 g maizena
300 ml spremuta d’arancia (ric. orig. 1 bicchierone)
½ limone spremuto (ric. orig. 1 limone)
scorza di arancia bio

Preparazione. Dopo aver spremuto e filtrato le arance, unire tutti gli ingredienti in un contenitore graduato e aggiungere acqua fino a 1 litro.
Mescolare bene, spostare il tutto sul fuoco (unitamente alla scorza d’arancia prelevata senza l’albedo che rilascerà gli olii essenziali in cottura) e rimestare con una frusta finché il composto non si addensa come un comune budino.
Eliminare le scorze, trasferire negli stampi prescelti ed attendere che sia freddo prima di servirlo. Sformare e guarnire a piacimento. [Tratto da Lo spilucchino]

Ricette correlate
Mini gelatine d’arancia (con l’agar agar)
Altri geli

42 commenti:

  1. Mi ispira veramente moltissimo! Non ho mai preparato un gelo, forse è arrivata l'ora di farlo. ^_^
    un caro saluto, Benedetta

    RispondiElimina
  2. Sa di sole che si aspetta...è bellissimo :-)

    RispondiElimina
  3. Caspita una ricetta fredda invernale... la provo!!!!!

    RispondiElimina
  4. sai che mi ispira tantissimo??? e poi sembra anche facile! me la segno immediatamente!!! ;)

    RispondiElimina
  5. Di facile esecuizone, di bell'aspetto e senza troppi grassi.Tre centri quindi, lo provo :)

    Un bacio

    RispondiElimina
  6. dolce ma leggero e poi con le arance che adoro, è perfetto per me!!! Grazie mille!!! :-)

    RispondiElimina
  7. A questa si può cedere: non ha grassi!
    Invitante e bella da vedere come l'hai presentata.

    RispondiElimina
  8. i budini mi fanno sempre un pò "impressione" nel senso che appena li tocchi dentro si animano di vita propria...però mi piacciono troppo, chiudo gli occhi e via! una bella cucchiaiata del tuo gelo agrumato mi farebbe molto piacere in questo momento, un abbraccio e buon anno!

    RispondiElimina
  9. E' meravigliosa Milena. Spero davvero che il tuo anno possa essere leggero e delicato come questo gelo, che racchiude sapori intensi e colori forti. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  10. Ti è venuto meravigliosamente bene. A me piace in questa versione a forma di mattonella.

    RispondiElimina
  11. Veramente elegante e ..leggero! Non per ultimo senza glutine! PERFETTO!

    RispondiElimina
  12. Ciao, un dolce con ingredienti ancora di stagione che si rivela perfetto per deliziarsi con gusto e leggerezza dopo i pasti impegnativi di questi giorni! Una splendida ricetta.
    baci baci

    RispondiElimina
  13. Non ho mai fatto un gelo, ma con questo mia cara mi tenti, anche perchè è goloso e light allo stesso tempo! Che bell'inizio di anno nuovo con questo dolce fresco e solare!

    RispondiElimina
  14. Questo dolce-non dolce lo punto da anni e non mi sono mai decisa a farlo. La foto è un'incanto, complimenti!

    RispondiElimina
  15. Una meraviglia questa mattonella leggera, detox e salutare! E quei pistacchi sopra li spiluccherei uno ad uno :)!
    Cmq io non ho mai preparato il gelo e forse sarebbe anche giunto il momento che mi cimentassi! Un bacione

    RispondiElimina
  16. Mamma che meraviglia e che delizia, quale modo più gustoso x iniziare il nuovo anno! Un abbraccio

    RispondiElimina
  17. A adesso dovrò provarlo, la foto è una tentazione!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  18. E' meraviglioso...............

    RispondiElimina
  19. Questo sollecito Babbo Natale meriterebbe una doppia porzione di questo meraviglioso dessert :) Che voglia d'estate mi fai venire...Fantastica come sempre. Un bacione

    RispondiElimina
  20. Ma che spettacolo!! secondo me è bellissimo così a mattonella. E deve essere delizioso, fresco e leggero proprio come piacciono a me i dolci :)

    RispondiElimina
  21. che bello lenny, che bello...
    e che invitante!
    ;)
    b

    RispondiElimina
  22. milena mi incanta, come ogni tua creazione!

    RispondiElimina
  23. sai che invece non sono abituata a farli?non essendo molto golosa preferisco se mangio un dolce darci un bel morso: questa e'solo una questione mia di abitudine perche'non stento a credere che sia divino!

    RispondiElimina
  24. Bellissimo, bellissimo, bellissimo!!! ;-)

    RispondiElimina
  25. Veramente bello Milena!! Che buono dev'essere... un abbraccio!!

    RispondiElimina
  26. Sarei curiosa di provarla con quell'enorme cedro che Topy mi ha convinta ad acquistare sabato al mercato in montagna e che non so proprio come utilizzare... certo, spremere un cedro potrebbe non essere così semplice, forse la tua versione è più affidabile!

    RispondiElimina
  27. Questo dolce è perfetto per iniziare l'anno, leggero e molto gustoso, ed ha un bellissimo aspetto!!!!!

    RispondiElimina
  28. molto solare e gustoso! corro a prendere le arance... mi piacerebbe provarlo in settimana:-)

    RispondiElimina
  29. Mi ricorda troppoo il sud e mi richiama come una sirena, accidenti!

    RispondiElimina
  30. Vero: chiama sole e sud questo splendido Gelo, che a me fa venire in mente il panorama che si vede da taormina...Una ricetta che adoro e che ti copio immediatamente...Complimenti!!!
    simona

    RispondiElimina
  31. @tutti: è vero, è un dessert solare, ma regala anche grande freschezza e lo trovo particolarmente adatto ad un fine pasto, per "sgrassare" il palato, ma va anche bene per una merenda golosa senza sensi di colpa :D

    RispondiElimina
  32. Wow! Semplicemente splendido :-)

    RispondiElimina
  33. Molto molto molto invitante.
    Bravissima.

    RispondiElimina
  34. Un dessert che non mi farebbe stare tutta la notte sveglia per i sensi di colpa.... perchè di buoni propositi ne ho ma come sempre i kg si trascinano sempre dietro! Ufff

    Donatella

    RispondiElimina
  35. @tutti: è da fare e rifare :D

    RispondiElimina
  36. questa me l'ero persa! E' bellissima e sicuramente la proverò! quindi quasi un budino alla frutta??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è un budino alla frutta, sano e poco calorico :D

      Elimina
  37. Milena, che delizia ho visto solo ora. . . baci cara!!!!!!

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO