4 luglio 2009

Budino di susine rosse

Un budino d’antan
La golosità niente affatto sopita dal caldo, in estate evolve verso nuove forme, meno caloriche e più fresche, non disdegnando un certo apporto vitaminico.
Detto così sembrerebbe un po’ una sfida, ma non lo è: una soluzione potrebbe essere un fresco budino alla frutta senza latte, né uova (né gelatina e né cottura in forno) e preferibilmente abbinato ad uno yogurt bianco (o crema di ricotta).
Sono arrivata a questa conclusione, in seguito ad un percorso cominciato con il budino di mosto, passando per il budino all’arancia di Wiggi (deliziosamente testato quest’inverno) ed ispirandomi al mitico gelo di melone.
La necessità poi di smaltire un discreto quantitativo di susine ultra-mature, in forme diverse dalle confetture (per non sovraccaricare ulteriormente la dispensa), ha vinto ogni remora.
Il risultato è un dessert un po’ sui generis che potrebbe non riscuotere i favori dei bimbi, ma tuttavia per il gusto asprigno delle susine complementare alla rotondità lievemente acidula dello yogurt in un insieme di carattere.

Budino di susine

Nota: Rispetto agli altri budini citati, dei quali è fratello, in questo predomina il sentore della maizena sul sapore delle susine ed è pertanto fondamentale “correggerlo” con degli aromi (ho usato il passito, ma può andar bene anche la vaniglia)



Budino di susine rosseIngredient x 6500 g susine mature pesate con i noccioli (200 g purea)
70 g zucchero
½ limone
80 g amido di mais o maizena (anche di meno se al bicchiere)
1 cucchiaio di passito (o vaniglia)
3 vasetti yogurt bianco autoprodotto circa

Preparazione.
Lavare le susine, spellarle, snocciolarle e frullare. Riversare la purea ottenuta nel bicchiere dosatore, aggiungere lo zucchero, il passito ed acqua fino ad arrivare ad 800 ml di liquidi complessivi.
Versare un piccolo quantitativo di liquido in una pentola e sciogliervi a caldo la maizena, quindi trasferire l’intero composto e rimestare a fiamma dolce. Dopo qualche minuto dal’ebollizione, allontanare dal fuoco e versare negli stampini. Riporre in frigo, coperto da pellicola alimentare ed accompagnare con yogurt prima di servire.

Rose di susine


Perdonate la ripetitività (penso che questa ricetta si possa preparare anche con altri generi di frutta “succosa”, per es. con le fragole), ma sono innamorata delle roselline dolci.


Altre ricette con le susine
Simil-Malakoff all'anice selvatico e susine verdi

Altri budini con la maizena
Budino di mosto
Budino al caffè
Budino al cioccolato pag. 5
Budino al cocco pag. 6

38 commenti:

  1. E devo dire che il sapore della maizena e della fecola a me da un tantino di noia, infatti anche io cerco di camuffare aggiungendo aromi :) Ottima idea per mangiare in forma diversa un po' di sana frutta, che a volte ci stufa così come cade dall'albero! UN bacione, buon sabato

    RispondiElimina
  2. lenni che spettacolo che sono e poi cosi scenografiche le roselline!!!deve essere delizioso questo budino!!bacioni imma

    RispondiElimina
  3. sempre complimenti per l'eleganza della tua presentazione,sei veramente una persona di grande gusto un grosso abbraccio

    RispondiElimina
  4. Incantevole, i bicchierini raffinati e le rose romantiche...Lenny, come sempre ci lasci senza parole, con profumi e sapori veri. Ho voglia delle tue susine sinonimo d'estate :-). Baci

    RispondiElimina
  5. Utile a me perchè non contiene uova ^_^
    E poi le formine alle rose sono tanto belline :D
    Ci affonderei il cucchiaino ^_^
    Se provi il pesto passa a lasciarmi un pomodorino ;)

    RispondiElimina
  6. ciao lenny
    trovo molto interessante l'abbinamento e la presentazione, la foto è incantevole.... che altro dirti? bravissima!

    RispondiElimina
  7. La ricetta è strepitosa, lo stesso pensiamo delle roselline che rendono ancora più preziosa questa tua preparazione. L'asprigno delle susine a noi piace molto, è vero, si può optare anche per altra frutta, ma la tua scelta ci sembra ottima!
    Bacioni e buona domenica
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  8. Ma le roselline le hai preparate con la stessa ricetta dei bicchierini? Che bella consistenza! Quindi immagino che si sformino facilmente...

    RispondiElimina
  9. Ciao Lenny,sai è la prima volta che vedo un budino di frutta,ma ha un aspetto davvero molto invitante,preferisco quello con lo yogurt,visto che la frutta con lo yogurt ci va a nozze,deve proprio essere una squisitezza,belle anche le roselline!

    RispondiElimina
  10. buonissimo il tuo budino!!! e sono meravigliose le tue roselline !! un peccato mangirle :))
    buona domenica!!!!

    RispondiElimina
  11. il budino e'una meraviglia,ma le roselline..incantevol ;)

    RispondiElimina
  12. Da me riscuoterà un grandissimo favore.
    Utilissimi quei link in fondo al post, salvo immediatamente quel pdf ;)
    buona domenica,

    wenny

    RispondiElimina
  13. E si Lenny le roselline rosse sono bellissime...come ne sono certa questo budino goloso e assolutamente estivo.

    Bello anche nelle formine da yogurt!
    Baci

    RispondiElimina
  14. bellissimi a forma di rosa ! ottima ricetta !

    RispondiElimina
  15. Le roselline sono troppo carine. Non c'e' bisogno di scusarti. Pare che siamo sulla stessa lunghezza d'onda: sto facendo un po' di esperimenti per ridurre al minimo l'uso dell'amido di mais, il cuo sapore anche preferisco non percepire. Una domanda: hai provato ad usare altri tipi di amido, per esempio quello di frumento? Quest'ultimo qui non lo trovo nei negozi dove mi servo, mentre quello di mais lo si trova dovunque. Grazie.

    RispondiElimina
  16. @le pupille gustative: è un'ottima idea per consumare con golosità, discreti quantitativi di frutta matura

    @dolci a ...gogo!!! dopo aver trasformato le fragole e le arance in roselline, per par condicio dovevo farlo anche con le susine: stupendo il loro carminio

    @Caterina: la vista è il primo senso che dobbiamo sedurre

    @dada: ho sempre amato i budini sformati, ma ultimamente subisco il fascino di quelli in bicchiere e così ogni volta che li preparo, preferisco non scegliere tra le due preparazioni

    @Daphne: proverò il tuo pesto in settimana e poi ti dirò

    Barbara...Babs: è delizioso se abbinato con lo yogurt, senza tradire la sua indole light

    @Luca and Sabrina: non sono riuscita a provarlo con le fragole, ma spero di farlo con le more: work in progress ...

    @Virò: ho usato la stessa ricetta e le stesse dosi
    e come puoi vedere la consistenza è perfetta

    @ilcucchiaiodoro: una volta provati, diventerà un'ossessione sperimentarne nuovi gusti

    @katty: ero indecisa se pubblicare le foto, perché avevo già postato una gelatina di fragole, ma poi ho ceduto alla tentazione ...

    @Mirtilla: tutti pazzi per le roselline silikomart

    @Wennycara: e già, anche tu alle prese con suine a volontà ...
    Forse può interessarti anche questo mio pdf
    buon inizio settimana

    @Mariluna: è un dessert che sfrutta le potenzialità dolci della frutta e che è alquanto versatile

    @FairySkull: golose rose edibili

    @Simona: non ho mai provato con la frumina, se lo fai prima di me, avvisami!
    Inoltre sarei curiosa di provare con la farina di riso (ricordo di aver letto da Elga di un budino, non sformabile, preparato con quest'ultima)

    RispondiElimina
  17. Se solo avessi letto questo post prima...
    Sono stata travolta da un albero di susine e non sapevo cosa farne...

    RispondiElimina
  18. Bellissimi tuoi budini, le roselline anche! Io ho casa piena di albicocche in questo periodo quasi quasi potrei provare anche quest'altra variante!

    RispondiElimina
  19. Devono essere buonissime..senz'altro bellissime, sempre delicata e fine nella presentazione. Un bacio

    RispondiElimina
  20. Bella realizzazione. Ne faccio di simili anche io e lo trovo un modo invitante per avere frutta e dessert insieme. Le roselline sono veramente molto carine. Complmenti :-)

    RispondiElimina
  21. Queste roselline sono spettacolari, anche io diventerei ripetitiva al posto tuo;))
    Buono il budino niente-forno niente-gelatina!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  22. Nooo ma tu devi spiegarmi com'è che fai a creare queste cose!!!!! a parte che le tue ricette le trovo originali.. ma come le presenti!!! le rose son da paura.. son di parte.. è il mio fiore preferito!! bacioni e buon inizio settimana :-)))

    RispondiElimina
  23. Bellissimi questi budini: raffinati e dal sapore delicato!
    complimenti!
    bacioni

    RispondiElimina
  24. lenny sei un artista eccezionale!
    Tutti i miei complimenti!
    bacione

    RispondiElimina
  25. Come sempre presenti i tuoi piatti con grande poesia... bella la prima foto, con i vasetti bicolori e splendide le roselline traslucide (capisco bene la tua infatuazione: quegli stampi sono bellissimi!!!)

    RispondiElimina
  26. Che splendida presentazione e poi questo dolce dal sapore un po' aspro è leggero e fresco. non si potrebbe chiedere di più
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  27. Bellissimo questo budino e che presentazione!

    RispondiElimina
  28. le roselline sono bellissime! anche io ho ricevuto gli stampi, ma non mi è ancora venuta un'idea che mi soddisfi per utilizzarli... :((
    tu invece ci hai già fatto un sacco di delizie!

    RispondiElimina
  29. Che belle sono le roselline ma anche i budini non scherzano!!!!!
    Bravissima Lenny!!!!!!!

    RispondiElimina
  30. Lenny, chissà cosa immaginavo quando ho cominciato a leggere il post, ma dopo aver visto la foto, ho capito che questo lo devo fare! E' la mia "merenda" o spezzafame preferito, un bicchierino così!
    Baci!

    RispondiElimina
  31. Bellissima questa variazione alle susine!
    Io non sono mai riuscita ad uscire dalle briglie dell'arancia. Ci sono piatti così legati alla nostra vita che è difficile cercare di variarli.

    RispondiElimina
  32. Semplicemente strepitose, queste roselline, Lenny, sei sempre un'ispirazione !

    RispondiElimina
  33. La grazia di quelle roselline è talmente tanta che è un peccato mangiarle. E questi budini trovo siano una ricetta dalla quale prendere spunto per realizzarne altri con diversi tipi di frutta.
    Un bacione!

    RispondiElimina
  34. Ma queste roselline sono uno spettacolo lenny!Che colore intenso!
    Per la maizena, si purtroppo ha quel difetto...se cuoce poco lascia retrogusto. Forse aumentando i minuti di cottura la cosa migliora? Magari uso il kuzu avanzato ^__^
    Cmq ricetta davvero interessante!

    RispondiElimina
  35. Che rosso vivido ed invitante!
    Lenny, sei sempre un'inesauribile risorsa.
    Le roselline, poi, hanno la tua inconfondibile allure di estrema classe.

    Baiconi*

    RispondiElimina
  36. ma che bell'idea lenny!io in questo periodo ho un sacco di voglia di frutta in tutti i modi....ma poco tempo per cucinare..mi fai un pacco?pago con bonifico!:DDDD

    RispondiElimina
  37. @lydia: ho constatato che non ti sei fatta travolgere e che hai saputo ben destreggiarti con quella magnifica confettura e con la golosa torta meringata

    @Elisakitty's Kitchen: dovresti utilizzare albicocche estremamente mature

    @Nightfairy: può non piacere, ma è delizioso il contrasto che diviene completamento tra l’aspro delle prugne e l’acidulo dello yogurt naturale

    @Gambetto: i budini con la frutta, escludono i sensi di colpa …

    @Konstantina: se sono scusata, continuo ….

    @Claudia: a chi non piacciono le rose?

    @manu e silvia: sono budini dal sapore d’altri tempi

    @Saretta: carissima mi confondi, grazie

    @Onde99: i budini sono altrettanto buoni quanto belli

    @Fra: e finalmente si può tralasciare il calcolo delle calorie

    @Aiuolik: grazie cara

    @Moscerino: sono curiosa di scoprire come li utilizzerai

    @stefi: esprimono tutta la dolcezza della frutta

    @Rossa di Sera: cosa avevi immaginato?

    @Virginia: è vero, alcune preparazioni sono soggettivamente intoccabili

    @Marilì di GustoShop: inutile dire che sono velocissime da preparare

    @Camomilla: l’idea è proprio quella di continuare per questa strada …

    @Fiordilatte: no, aumentando i minuti di cottura il retrogusto della maizena pesiste.
    Usando il kuzu si risolverebbe il problema

    @tartina: per deliziarci senza trascurare la grazia e l’eleganza …

    @genny: sto soccombendo anch’io al caldo

    RispondiElimina
  38. il sapore dell amido per me sembra biscotto e infatti se avessi una crostata ce la metterei sopra. Per ora provo con lo yougurt ma se trovo una bella ricetta veloce tipo crostata ce la metto volentieri perché è come una marmellata veloce

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO