20 febbraio 2008

Mousse all'arancia e Gelatina d'arancia

Come saette sfrecciamo in tutte le direzioni della nostra vita, in continua lotta contro il tempo, una lotta dalla quale usciamo vinti per l’oneroso tributo che paghiamo in termini di ansia e stress.
Se però è difficile modificare il ritmo frenetico delle nostre giornate, può essere interessante provare a mutare l’atteggiamento con cui affrontare la mole di impegni.
Allora può essere utile recuperare dalla soffitta della memoria la cara vecchia clessidra ed osservare per un po’ il “lento” ed incessante scorrere della sabbia che misura il tempo.
Questo esercizio può aiutare a focalizzare un nuovo concetto o una nuova visione del tempo, a riappropriarcene per conquistare una “dimensione temporale a misura d’uomo”.

Queste ricette mi sono sembrate idonee per dare un contributo all’iniziativa Vivere con lentezza lanciata da gnocchetto, in occasione della 2° GIORNATA DELLA LENTEZZA del 25 febbraio 2008, in quanto ben si prestano a seguirne le linee guida, sia per la fase di preparazione che per quella di degustazione.



Difatti la preparazione non richiede tempi lunghi, ma si articola in passaggi che possono agevolmente essere eseguiti con la debita calma.
Infine nella fase di degustazione si possono assaporare lentamente, cucchiaino dopo cucchiaino e lasciando che la vellutata carezza si sciolga sul palato, si può passando per il piacere fisico, giungere al piacere spirituale.

Dopo la mousse di clementine con furore, due ricette agrumate, dall’energetica e lenta scioglievolezza …..




Mousse all'arancia
Ingredienti x 14 arance farcite (o 6 coppette circa)
2 tuorli
100 g di zucchero
5 arance (350 ml succo d'arancia)
1 arancia biologica (scorza grattugiata)
4 fogli di gelatina
200 ml panna

NOTA: per la presentazione in coppetta, seguire le dosi sopra riportate, mentre per la presentazione nelle calotte di scorza d'arancia, occorrono 14 arance medie (con una resa di 1 l di succo, di cui 350 ml da utilizzare per la mousse ed i restanti 700 ml da utilizzare per la gelatina).

Preparazione
Lavare le arance ed asciugarle. Tagliarle in due parti e spremerle, preferibilmente con uno spremiagrumi elettrico che non richiedendo una forte pressione, non sciupa i frutti. Eliminare con il coltello gli eventuali residui di polpa e tenere da parte ciascun frutto spremuto, con la sua relativa calotta superiore.
Grattugiare una arancia (se biologica) e mescolarla allo zucchero, in modo che questo si impregni degli olii dell'agrume. Lavorare a bagnomaria, il tuorlo con lo zucchero aromatizzato ed il succo filtrato delle arance, fino a quando non si otterrà una crema morbida. Togliere il composto dal fuoco, ma non dal bagnomaria e dopo averlo fatto intiepidire, unirvi la gelatina precedentemente ammollata e strizzata. Filtrarlo, lasciarlo ancora freddare e, quando comincia a rassodare, incorporarvi delicatamente la panna montata.
Distribuire la mousse nelle arance, richiudere con le rispettive calotte e riporre in frigo per qualche ora, fino al momento di servire.


Gelatina d'arancia

Ingredienti
700 ml succo d'arancia
100 g di zucchero
6 fogli di gelatina

Preparazione

Filtrare il succo d'arancia, unirne lo zucchero a metà e farlo scaldare, fino a quando quest'ultimo non sarà sciolto.
A questo punto, a fuoco bassissimo, unire la gelatina, precedentemente ammollata e strizzata. A fuoco spento aggiungere il restante succo d'arancia e, dopo aver mescolato bene, versare il tutto in uno stampo e riporre in frigo per 4 ore, a solidificare.
Successivamente sformare e decorare a piacimento.
Gustare lentamente, molto leeeentamente ...


---

AGGIORNAMENTO
Potete scaricare il ricettario in pdf qui

28 commenti:

  1. Grazie carissima!!!
    belle foto e gustosissime ricette!! le info sono perfette,
    grazie davvero tanto..non appena pronto ti faccio avere il ricettario aggiornato...baci baci

    RispondiElimina
  2. Manco a dirlo ecco qua due novità in un colpo solo!! Adesso prendo appunti, ciao!!

    RispondiElimina
  3. Che spettacolo! Voglio la mousse!!!!! Delicata e deliziosa!

    RispondiElimina
  4. Magnifiche queste due ricette! E la tua gelatina d'arancia è molto simile alla mia! Dovrò provare anche la tua versione...

    RispondiElimina
  5. Io sono affascinata dalle gelatine, quindi... voto per la gelatina (ma anche la mousse non scherza).
    Sono proprio contenta di rileggerti, un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Due belle ricette. Sto scrivendo un post sul gelato all'arancia, quindi siamo sulla stessa lunghezza d'onda.

    RispondiElimina
  7. Sei tornata a stupirci Lenny! Molto carina la mousse servita nell'arancia stessa. La gelatina è semplicemente perfetta. Buona giornata, Alex

    RispondiElimina
  8. Hai ragione Lenny, gustando lentamente il sapore arriva al sesto senso che se ci fermiamo un tantino di corere potremo riscoprire. Bellisima l'arancia. Con affetto Mariluna

    RispondiElimina
  9. ti confesso che guardando queste bellissime foto so che non riuscire a gustare lentamente ;-) La mousse è spettacolare, la gelatina bellissima nel suo splendido arancio.

    Francesca

    RispondiElimina
  10. ma la mousse è una meraviglia!!sei un genio...brava brava!!

    RispondiElimina
  11. è deliziosa quella mousse nell'arancia. e come l'hai scavata bene la buccia....davvero una bellissima presentazione!

    RispondiElimina
  12. Che belle le tue ultime ricette...

    RispondiElimina
  13. la coppetta naturale è meravigliosa, poi darà maggior aroma alla mousse..che buona!!bacio

    RispondiElimina
  14. Bellissime queste preparazione e bella anche l'iniziativa, complimenti!!

    RispondiElimina
  15. Davvero belle e siamo sicure anche buone. speriamo di gustarle con sufficente lentezza, intanto segno nel calandario il 25 Febbraio.

    Complimenti per tutto :-)

    RispondiElimina
  16. Sicuramente per preparare queste delizie occorre prendersi il giusto tempo, buona giornata della lentezza in anticipo anche a te (dato che domani andrò di corsa!!!!)

    RispondiElimina
  17. Ricetta rubata, soprattutto la mousse all'arancia, dev'esser deliziosa!

    RispondiElimina
  18. gnocchetto al pomodoro - grazie a te per l'opportunità di approfondire un tema così interessante

    cookie - Mi fa piacere che tu apprezzi

    dolcetto - delicatissima e semplice da preparare

    spilucchina - le gelatine si somigliano facilmente perchè sono delle preparazioni davvero semplici

    elisabetta - anche a me le gelatine piacciono molto

    simona - bello scoprirsi in sintonia

    alex e mari - la mousse non è una grande novità, perchè è un adattamento della mousse di clementine, già pubblicata in dicembre.
    Buona giornata anche a voi

    mariluna - è bello fermarsi ogni tanto o rallentare

    francesca - grazie: ti rispondo lentamente

    monique - prova a farla, ne sarai conquistata

    moscerino - per scavarla bene è importante che la fase di spremitura venga realizzata con uno spremiagumi eletttrico

    dolcienonsolo - grazie

    mike - è vero. tutto ciò che è naturale ha un profumo più intenso

    anicestellato - l'iniziativa non è mia, anche se ne condivido i principi

    silvia - Un giorno da viviere lentamente

    coco - di corsa? almeno hai rallentato la domenica?

    sere - è solo questo il tipo di furti che mi fa piacere subire

    RispondiElimina
  19. Lentezza??? E'il mio motto cara Lenny... :)
    Paio un Bradipo oggi..altro che velocità... ho un sonno!
    un abbraccio cara,fantastiche ricette..

    RispondiElimina
  20. due gran belle ricette, io preferisco la gelatina, un buon sapore, poche calorie

    RispondiElimina
  21. Hai indovinato i miei gusti! Avendo un piccolo agrumeto ho la fortuna di avere frutta fresca per tutto l'inverno e allora come consumarla? Confronto le tue ricette con le mie e ti faccio sapere. Nei prossimi gg posto una torta all'arancia,ti aspetto;-)

    RispondiElimina
  22. ieri sera, ho visto l'inizio del Festival di San Remo (ebbene si!) e Piero Chiambretti ha citato la Giornata della lentezza, a me è venuto in mente il tuo blog :-)

    RispondiElimina
  23. E come si può gustare molto lentamente una delizia simile! L'idea dell'arancia come coppetta è fantastica, chissà se riuscirei a pulirla (e a non romperla) altrettanto bene! Cat

    RispondiElimina
  24. sandra - ricambio l'abbraccio, carissima

    gunther k.fuchs - BENVENUTO e ottima scelta: la gelatina si faaaprezzare per il ridotto contenuto calorico

    cannelle - con gli agrumi appena raccolti, le ricette hanno un sapore più intenso

    silvia - grazie per esserti ricordata di me

    giu&cat - BENVENUTA! Se segui le istruzioni alla lettera, non sarà difficile scavarla per bene

    RispondiElimina
  25. m'ispira e molto da fare sicuramente ciao

    RispondiElimina
  26. Bellissima la ricetta della mousse all'arancia !!! Complimenti Lisa
    http://ricettedafairyskull.myblog.it/

    RispondiElimina
  27. scusa, ma quanto tempo deve cuocere la crema x la mousse e solidificarsi un poco prima di mettere la gelatina????? ....la mia è un'ora che è sul fuoco ed è sempre liquida!!! Grazie

    RispondiElimina
  28. Leggo solo ora .....
    Non deve rassodare: è una crema inglese, quindi deve diventare semplicemente "spumosa" (come questa qui per intenderci).
    Mi dispiace per l'equivicoco: ma nel testo non si usa il termine "solidificare" ....

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO