21 settembre 2009

Tiramisù alle pesche e pain d'épices

Così come ogni persona ha un’indole che va saggiata e conosciuta nella sua soggettività intrinseca, ma anche apprezzata in un determinato contesto dove dà il meglio di sé, esternando le proprie capacità, così anche gli ingredienti, assaggiati in purezza dimostrano il loro vero carattere, ma uniti ad altri, esprimono peculiarità di rilevante interesse.

Tiramisù alla pesca


Seguendo questo filo logico, ancor prima di aprire il pacchetto e gustare il pain d’épices che ho ricevuto in regalo da lei, mi incuriosì l’amabilità che avrebbe dimostrato in una società dolce e d’istinto pensai ad un tiramisù.
Nella difficoltà di conciliare il miele, suo ingrediente predominante con il caffè della versione classica, virai per una dolcezza fruttata e la scelta ricadde sulle pesche (forse perché l’ambrato del pain d’epices ben si accordava con i toni caldi di questi frutti? Chissà!).
Tempi di preparazione e di riposo, non sembrarono mai così lunghi, per verificare la personalità del nuovo dolce: all’affondo del cucchiaino, si scopre un’anima morbidamente cremosa, intervallata dal pain d’épices deliziosamente spugnoso per poi incontrare la dolcezza solare e succosa delle pesche.
Un tiramisù molto alternativo (del dolce originale rimane solo la tecnica o quasi), deciso ma interessante.



Tiramisù alle pesche e pain d'épice (con uova pastorizzate)

Ingredienti x 2 bicchieri + pirofila diam. cm 20
240 g pain d’épices au miel à l'ancienne (anche meno, perché è da preferire con strati più sottili)

400 gr pesche dolci e succose
90 gr zucchero
½ limone

250 g mascarpone
2 tuorli codice 0
1 albume codice 0
30 gr zucchero

Preparazione
Crema di pesche. Sbucciare le pesche, ridurle a tocchetti e farle andare sul fuoco con lo zucchero ed il succo di limone per circa 10’. Attendere che si freddino e frullare.
Crema di mascarpone. Separare i tuorli dagli albumi e montare a bagnomaria i tuorli con metà zucchero, fino a che la crema non cambia di colore ed aumenta di volume. [Crema inglese]
Montare parzialmente a spuma l’albume con il restante zucchero a bagnomaria e quando inizia a raggiungere una consistenza spumosa, allontanarlo dal fuoco e continuare a montare a neve ferma. [Meringa svizzera].
A questo punto, incorporare al mascarpone il composto di tuorli eunire l’albume, mescolando delicatamente con una spatola.
Assemblaggio. Disporre sul fondo dei bicchieri un po’ di crema; tagliare il pain d’épices a fette da ritagliare con un altro bicchiere, ottenendo dei dischi da inzuppare uno alla volta, nella crema di pesche. Quindi disporli nei bicchieri, formando uno strato, versare la crema di mascarpone e procedere con altri strati, terminando con la crema.
Coprire con pellicola alimentare e riporre in frigo. Al momento di servire, completare con fettine di pesche (ho provato a decorare con granella di zucchero, ma l’umidità della crema l’ammorbidisce eccessivamente).

……………

Altri dolci con le pesche

Torta allo yogurt e pesche
Trifle alle pesche pag 15

Altri tiramisù

Tiramisù liquirizia e rosmarino

…………….

Il Tiramisù alle pesche e pain d'epices ed il Tiramisù liquirizia e rosmarino, partecipano alla raccolta francescaVTiramisù di Francesca

55 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. che delizia dev'essere !! posso rubarti un bicchiere ?? xD

    bacioniiii

    RispondiElimina
  3. Una ricetta innovativa la segno subito in modo da poterla fare per il mio boy.
    Baci

    RispondiElimina
  4. E cosa si potrebbe dire di questo tiramisù se non che hai avuto un'idea geniale? :)

    RispondiElimina
  5. innanzi tutto : WOW!!! Geniale...ha un aspetto divino...posso solo immaginarne il gusto! proprio in questi giorni sto dando la caccia a ricette per il pain d'epices..che non ho mai assaggiato..
    ps : lo zucchero in superficie l'avevo scambiato per riso!! :-P

    RispondiElimina
  6. aspettavo al varco questo tiramisù! direi che oltremodo superato le aspettative! da provare prima che finiscano definitivamente le pesche!

    RispondiElimina
  7. D'accordissimo con Gio', ti sei superata, hai dato un calore, un'intimità alle pesche. Ne ho una voglia irresistibile :-)
    La foto con questa luce e colori un po' retro' è molto suggestiva...

    RispondiElimina
  8. Io non posso che farti i miei complimenti!!! Da favola...un bicchierino...please!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  9. Ricetta molto molto carina per l'accostamento di sapori, ma anche per il trattamento delle uova. Provero' a farlo la prossima volta che mi preparo il tiramisu'

    RispondiElimina
  10. Strati di dolcezza e di acquolinoso piacere! siamo deliziati da questo dessert, definirlo tiramisù ci pare quasi riduttivo! L'idea è fantastica, così come lo è la crema di pesche alla quale hai pensato!
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  11. Davvero un dolce tiramisù! Alternativo e diverso, ma decisamente da provare! questo pan depice ci ha proprio incuriosito!
    un bacione e ci prenotiamo per 2 bicchieri!
    baci baci

    RispondiElimina
  12. Il pain d'epice mi piace ma non ho l'abitudine di acquistarlo. Credo che l'idea di abbinarlo alle pesche e ritrovarlo in un goloso bicchiere ... slurp!
    Buona settimana

    RispondiElimina
  13. che bella ricetta lenny, questo dolce mi piacerebbe mangiarlo mercoledì, per appagarmi , rilassarmi, e tranquilizzarmi dopo un pomeriggio sicuramente movimentato e carico di tensione.
    ciao

    RispondiElimina
  14. Buonasera Lenny! Che bello passare da te a quest'ora quando un dessert è proprio la cosa che vorrei per coccolarmi dopo un lungo lunedì! Affonderei il cucchiaino nella cremina per assaggiarla e so già che non resisteri alla seconda cucchiaiata variegando con il pan d'epice...
    Uno dei tiramisù più interessanti che abbia mai visto!

    P.s. Ho ancora fiori di zucca in frigo! Ma quest'anno non finiscono più! :( AHAHAH!

    RispondiElimina
  15. Devo mettermi anch'io a studiare per la raccolta di Francesca.
    Tiramisù molto interessante e molto bella anche la foto

    RispondiElimina
  16. Сiao, Lenny!.. Eccomi, un attimo di libertà e sono subito da te, a gustare il nuovo sorprendente dolce! Sai sempre come lasciarmi a bocca aperta!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  17. Io il pain d'epice non l'ho mai assggiato...che vergogna...di cosa sa?
    CAstagna

    RispondiElimina
  18. Preparazione ricercata negli accostamenti e di immediata golosità. Complimenti. Questo blog è sempre una garanzia :-)

    RispondiElimina
  19. Le tue creazioni sono sempre così belle e delicate, grazie di aver creato questo tiramisù per la raccolta! Che dici se ci mettiamo anche l'altro tuo tiramisù alla liquirizia?

    RispondiElimina
  20. questo mi piace...ma quello liquirizia rosmarino me l'ero persa.....fabtastico!brava lenny!!!

    RispondiElimina
  21. MMMMM GIA' LA DESCRIZIONE PARLA DA SE!!!!!!!!!! IL TIRAMISU'...CHE DELIZIA!

    RispondiElimina
  22. mmmmm... deve essere una vera delizia! complimenti!

    RispondiElimina
  23. Sin dalla tua prima "racconto-ricetta" che lessi su giallozafferano continuo ad incantarmi leggendo e guardando tutto ciò che scrivi e crei!!

    RispondiElimina
  24. Davvero originale! Mi sembra ideale per Natale vista la presenza del pain d'épices.

    RispondiElimina
  25. Il pan d'épice, anche ioebbi questo bellissimo regalo da MAriluna, e non potei fare a meno di meterlo in un dolce (pero' ho mangiato la maggior parte cosi' com'era, troppo buono :))

    Fantastico questo tiramisu', e l'accostamento con le pesche(che bello, ancora estate!!!) e' perfetto!

    Anche io ho finalmente fatto un tiramisu con le uoma pastorizzate, il bello e' che hanno dato una crema sofficissima, pur senza separare tuorli e albumi, d'ora in poi mai piu' uova crude :))

    Un bcio!

    RispondiElimina
  26. Lenny è davvero molto delizioso questo tiramisù!!! mi piace molto.. adoro le pesche.. bacioni

    RispondiElimina
  27. Ciao Lenny, come sempre entro nel tuo blog e vi trovo una grande ricetta, un capolavoro al palato condito da parole ricercate e raffinatissime. Meno male, sei una grande sicurezza ;) UN bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  28. @Sara ღ: adoro il tiramisù in bicchiere: mi sembra ancora più goloso

    @casasplendente: il tiramisù è un preparazione semplice, ma dai risultati golosi: se non trovi gli ingredienti da me utilizzati, puoi usarne altri che la tua fantasia o disponibilità ti suggerisce. È interessante a mio parere la pastorizzazione delle uova che ti suggerisco di provare

    @sweetcook: mi piace sperimentare, anche a costo di dissacrare il nostro tradizionale tiramisù ….

    @valina: avevo provato a decorarlo con la granella di zucchero, per dare una nota croccante che inoltre fosse in “sintonia” con il pain d’epice, il qaule è per l'appunto guarnito in tal modo, ma il tentativo è miseramente fallito

    @Giò: anticipazione da flickr?

    @dada: grazie: tu sei una gran conoscitrice del pain d’epice

    @marifra79: grazie

    @Simona: è una mia mania, quella di pastorizzare le uova, tanto da aver inserito come pro memoria, un apposito post (pastorizzazione delle uova) nella sezione "basi" nella barra di navigazione in alto

    @Luca and Sabrina: è un tiramisù lontano dai canoni classici, ma ha un suo allure

    @manu e silvia: gli unici due bicchieri? Generalmente confeziono il tiramisù in bicchiere, ma quest’estate quando preparai questo, eravamo in tanti e così ho optato per lo stampo unico, non dopo aver riempito i due bicchieri in posa

    @twostella il giardino dei ciliegi: per me è stato una dolce scoperta

    @natalia: in bocca al lupo per mercoledì ….

    @Elisakitty's Kitchen: la tua ”tecnica d’assaggio” è quella più indicata.
    Fiori di zucca? Li adoro, ma non ne ho più freschi ….

    @Lydia: attendo con curiosità la tua espressione

    @Rossa di Sera: che bello rileggerti

    @Castagna e Albicocca: so che ormai viene aromatizzato in mille modi, ma quello che ho utilizzato io è realizzato con il metodo tradizionale: pain d’epice au miel à l’ancienne, è un pan speziato in cui il miele ha una grande predominanza

    @Gambetto: grazie

    @FrancescaV: va benissimo

    @Genny: quello alla liquirizia è fantastico, anzi ti dirò: lo preferisco

    @VALENTINA "cuoca" PER PASSIONE: grazie

    @Vale: è molto interessante

    @Solidea: non so che dire, se non grazie …

    @kristel: in questo caso sostituendo le pesche con altra frutta di stagione

    @Ciboulette: non riesco ad utilizzare le uova crude nei dolci, è più forte di me e con la pastorizzazione mi sento tranquilla

    @claudia: le pesche sono un must dell’estate

    @le pupille gustative: è un piacere ritrovarti, grazie!

    RispondiElimina
  29. Lenny, davvero eccezionale questo dolce!!!Grazie anche per il suggerimento della pastorizzaazione, lo seguirò!
    bacione

    RispondiElimina
  30. Riesci sempre a stupirmi per i tuoi dolci abbinamenti,questo poi li supera tutti.

    RispondiElimina
  31. Sono rimasta incantata dalla descrizione di questo dolce, che quasi mi sembrava di sentirlo sciogliere sul palato. Davvero una combinazione di sapori e consistenze affascinante
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  32. le tue ricette sono sempre magia pura lenny.....hai un modo cosi delicato di descrivere le tue creazioni che sembra quasi di assaggiarle....purtroppo è solo virtuale la cosa ma io adoro te e le tue creazioni fonte di ispirazione per me!!!bacioni imma

    RispondiElimina
  33. ottimo lenny: vedo benissimo le pesche con il pain d'epice che letteralmente adoro!

    RispondiElimina
  34. una presentazione e una ricetta eccezionali!

    RispondiElimina
  35. Variante molto molto golosa. Un abbraccio Manu

    RispondiElimina
  36. Ciao, come sempre da te solo delizie...
    Noi abbiamo cercato di valorizzare la nostra raccolta con un post riepilogativo, spero ti possa piacere. ciao

    RispondiElimina
  37. Ed eccomi in un ritardo notevole dopo che tutti hanno assaggiato questo delizioso dessert di cui non avrei immaginato fare...nonostante il pan d'epice disponibile. L'abbinamento con la frutta é sorprendente mente delizioso, visto che come essendo un dolce caldo e mieloso difficile abbinarlo...ricorda i mustaccioli vero?.... cmq, tu sei riuscita a renderlo divino e tentante. Ancora pesche succose per fotuna si trovano e già l'idea mi attanaglia!

    Grazie mille e buona notte!

    RispondiElimina
  38. Splendido tiramisù Lenny, mi piace perché è originale nella scelta degli ingredienti (pesca e pain d'epice deve essere fenomenale) e per la tecnica che ci sta dietro. Bravissima

    RispondiElimina
  39. Meringa svizzera nel tiramisu? Interessante!

    Bella anche l'idea di servirlo nei bicchieri: la presentazione ne guadagna davvero...

    Certo che il vecchio tiramisu con caffè e savoiardi appare ora così misero...

    RispondiElimina
  40. lennycara, lennycara! riuscirai ad avvicinarmi anche ai dolci al cucchiaio, categoria che mi ha sempre annoiata :)
    il problema adesso sarà trovare un degno pan d'epice prima che le pesche finiscano...
    complimenti, e grazie per il rimando al post sulla pastorizzazione delle uova.
    buona giornata,

    wenny

    RispondiElimina
  41. Una vera delizia!!!!!!
    Particolare l'idea del pain d'epice che anche da solo è favoloso, mi immagino con le pesche...... straordinario!!!!!

    RispondiElimina
  42. Originale sei sempre mitica, anche la foto è molto bella

    RispondiElimina
  43. Mi piace l'idea lenny. Ho del pain d'epice al miele che avevo comprato a Parigi...per fortuna ha una lunga scadenza, ma mangiato così nature non mi fa impazzire. Credo proprio che lo riciclerò per un dolcetto simile. Ma se avessi anche altre idee riciclo da suggerirmi sono tutta orecchie :) La confezione è piuttosto grande...

    RispondiElimina
  44. @Saretta: la pastorizzazione delle uova è un mio chiodo fisso e per quanto ne so, è adottato anche dalle pasticcerie serie

    @ilcucchiaiodoro: grazie

    @Fra: è la magia dei dolci a strati ….

    @dolci a ...gogo!!! mi fa piacere sapere di dare un aiutino alla tua creatività

    @salsadisapa: ne avevo sempre sentito parlare, ma non avevo mai avuto il piacere di assaggiarlo e devo ringraziare Mariluna per questo

    @Federica: grazie

    @i dolci di laura: è interessante la liason che si instaura tra il pane speziato e la dolcezza della crema alla frutta

    @Forchettina Irriverente: il tiramisù in genere è molto goloso e di conseguenza anche le varianti poco ortodosse

    @Ale ( Legs&harry): vengo a leggere, sono curiosa

    @Mariluna: è vero, ricorda molto i mustaccioli calabri, in particolare quelli morbidi.
    Ho abbinato alle pesche perché l’ho preparato in agosto, prima che mia sorella Anna partisse: lei ama a dismisura il tiramisù e l’ho preparato in suo onore

    @Camomilla: utilizzo sempre questa tecnica, nelle preparazioni dolci che richiedono le uova crude

    @Virò: mi ha sempre turbato l’idea delle uova crude nei dolci ed a volte rinunciavo a prepararli, non sapendo come ovviare.
    Poi leggendo le basi per i semifreddi ho pensato che ben si potessero adattare anche a simili preparazioni

    @Wennycara: come puoi non amare i dolci al cucchiaio????

    @stefi: difatti è l’elemento predominante di questo tiramisù, anche se la crema di pesche riesce ad equilibrarlo bene

    @CoCò: grazie, è un piacere ritrovati

    @Fiordilatte: in quanto ad idee eccole: gli esempi che ti indico li devi considerare come tecnica, poi per gli abbinamenti fai tu

    1. Zuccotto o quello che trovi sul pdf Dolci golosi p. 8
    2. Simil Malakoff
    3. Stelle o zuccotiini o mousse a strati
    4. Mattonella
    5. Charlotte
    6.Base per cheese cake (ti sembrerà un’eresia, ma è interessante!)

    RispondiElimina
  45. Mi piace l'idea di utilizzare il pan d'epice per il tiramisù...starebbe benissimo anche con la versione al caffè...

    RispondiElimina
  46. @lefrancbuveur: è un connubio insolito, ma ha i suoi pregi

    @mika: si dovrebbe provare ....

    RispondiElimina
  47. Oh mi piace un sacco la mattonella!ma anche l'idea di usarlo come base per un cheesecake... grazie sei stata preziosissima!Presto smaltirò le rimanenze :)

    RispondiElimina
  48. @Fiordilatte: felice di esserti stata utile

    RispondiElimina
  49. ciao mia cara ,mi piacciono questi primi piatti grazie, ti volevo dire le tue scritte ,io leggo bene i titoli, la ricetta faccio fatica ,come mai è un problema mio ?grazie felice giornata

    ciao army

    RispondiElimina
  50. @armanda: ho provato ad "alleggerire" la pagina. Va meglio? Fammi sapere

    RispondiElimina
  51. @matrioskadventures: poi fammi sapere ....

    RispondiElimina
  52. Bravo per questo post Senza andare a "Mi piace" un piccolo Retweet spesso utilizzare per marcare la mia approvazione, anche se non ho nulla da dire nei commenti.

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO