9 giugno 2008

Tiramisù liquirizia e rosmarino

Il tiramisù è il godurioso dessert italiano per antonomasia, dalla paternità contesa, come può accadere se il figliolo è portatore sano di successo incontrastato.
Circa le sue origini, qualcuno narra di un pasticciere torinese (probabili origini piemontesi) che, in seguito ad una richiesta dell'allora primo ministro Camillo Benso Conte di Cavour, creò un dolce che sostennesse il goloso statista nella sua difficile opera di unificare il territorio italiano (da qui il nome, appunto, di "tiramisù").
Altri ne fanno risalire le origini al ristorante "El Toulà" di Treviso (probabili origini venete), oppure all'opera di alcuni pasticcieri senesi (probabili origini toscane), verso la fine del 1600, in occasione della visita del Granduca di Toscana, Cosimo III de' Medici. Il dolce avrebbe dovuto rappresentare quelle che erano le caratteristiche del nobile: grandiosità e semplicità (doveva essere sfarzoso e goloso proprio come il duca). Venne così realizzata quella che al tempo fu chiamata “zuppa del duca” ed in seguito sembra che i cortigiani attribuirono al dolce proprietà afrodisiache così che da “zuppa del duca” divenne "tiramisù".E’ inoltre di un anno fa, la notizia che tale Carminantonio Jannaccone, pasticcere a Baltimora e cameriere in mezza Italia, con passaggio a Treviso, prima di emigrare negli States. In un’intervista al Washington Post, si sia proclamato «inventore del tiramisù», facendo insorgere città e critici gastronomici, maestri del gusto e cultori della trevigianità. Al punto che, sbollita la sorpresa, e digerito lo sconcerto, la città sta organizzando in risposta: il brevetto del dolce più consumato al mondo (tratto da La Repubblica).
Nel corso dei secoli a seguire, si sono succedute infinite interpretazioni del tiramisù e tra queste oggi annoto la mia per la raccolta di Mariluna di Via delle rose.
Questo tiramisù presenta due varianti che apparentemente ne stravolgono la personalità: una variante-tecnica (la pastorizzazione delle uova: l’utilizzo a crudo delle stesse è una presenza che mi disturba un po’) e una variante-sapori, per la sostituzione del classico binomio caffè-cacao con l'insolito liquirizia-rosmarino, due sapori della terra (rosmarino, un aroma molto usato da S. De Riso in alcuni dolci di carattere e liquirizia una radice dall’amaro forte), dalle note aromatiche intense che conferiscono a questo dolce un bouquet inebriante che appaga olfatto e gusto con ardore.

Tiramisù alla liquirizia e rosmarino

Tiramisù liquirizia e rosmarino
Ingredienti x 6
2 tuorli
1 albume
3 cucchiai di zucchero
250 g mascarpone
200 g savoiardi
2 cucchiaini di liquirizia Amarelli
Aghi essiccati di rosmarino


Preparazione
Infuso di liquirizia. Scaldare 2 tazzine di acqua ed aggiungervi la liquirizia (io ho usato il tipico formato “spezzatina), spegnendo prima che giunga ad ebollizione e lasciare riposare per circa 10’.
Crema. Separare i tuorli dagli albumi e montare a bagnomaria i tuorli con lo zucchero, fino a che la crema non cambia di colore ed aumenta di volume.
Montare parzialmente a spuma l’albume e, quando inizia a raggiungere una consistenza spumosa, continuare a bagnomaria [NOTA: le preparazioni ottenute con questo procedimento possono essere conservate in frigo anche per qualche giorno].
A questo punto, incorporare al mascarpone il composto di tuorli e, mescolando delicatamente con una spatola, unire l’albume.
Montaggio. Disporre sul fondo dei bicchieri un po’ di crema; tagliare i savoiardi seguendo le forma dei bicchieri e inzupparli uno alla volta, nell’infuso di liquirizia. Quindi disporli nei bicchieri, formando uno strato, versare la crema di mascarpone e procedere con altri strati, terminando con la crema.
Coprire con pellicola alimentare e riporre in frigo. Al momento di servire, completare la sommità dei dessert, con aghi di rosmarino e schegge di liquirizia (se si preferisce, polverizzare al mixer rosmarino e liquirizia).

Edit 2011: l'ho riproposto ed in luogo degli aghi di rosmarino essiccati, ho usato il rosmarino fresco per aromatizzare l'infusione di liquirizia (e per la precisione ho sostituito quest'ultima con lo sciroppo di liquirizia - ricetta qui - che è molto più concentrato) ed infine spolverizzato con polvere di liquirizia (prima di servire perchè con l'umidità la polvere perde la sua naturale consistenza e crea una patina lucida).

Aggiornamento
La raccolta completa dei Tiramisù qui

46 commenti:

  1. Hai letto la mia mail....esattamente questo che intendo...lo sapevo e ne sono felice...é proprio questo che mi aspetto...nei blog...l'originalità e se l'hai creato cosi' vuol dire che é buonissimo...ne avverto il gusto nel mio immaginario...ora devo correre in palestra leggero' con attenzione anche il tuo post..interessantissimo...grazie mille...

    Ah...ho della liquirizia in polvere prevedevo di fare anch'io qualcosa di particolare...buona serata

    RispondiElimina
  2. Come mi incuriosisce questo tiramisù!!! Però una domanda...perchè utilizzi il rosmarno essiccato invece di quello fresco?
    Complimenti...Chiara

    RispondiElimina
  3. Sono stupita!!! Non si finisce mai di rimanere a bocca aperta un assaggino no eh!!!!:)))

    RispondiElimina
  4. Azzarderei...superbo! Mi mette quasi in soggezione!!!

    RispondiElimina
  5. Questo tiramisù mi da l'impressione di un dolce fresco...la liquirizia "amarelli", una garanzia e si trova a pochi chilometri da casa mia!

    RispondiElimina
  6. mariluna - la liquirizia è una fonte di ispirazione continua: anche io ho in mente qualcosa che spero di realizzare presto.

    chiara - perchè ho visto S. De Riso che ne ha fatto uso in alcuni suoi dolci (o almeno io ricordo che fosse essiccato, se la memoria non mi inganna) ed inoltre, volendolo polverizzare per un effetto simile alla finitura di cacao, quello essiccato si presta meglio rispetto a quello fresco.
    Sarebbe però da provare anche quello fresco!!!!!

    tatiana - per l'assaggino accomodati pure cara

    precisina - gli estimatori della liquirizia apprezzano ....

    dolcienonsolo - anche tu calabrese? Non lo sapevo!!!!

    RispondiElimina
  7. Ma è stupendo...e poi a me la liquirizia piace proprio tanto!

    Ciaooo,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  8. Connubio interessante. Quando vengo in Italia compro sempre della liquirizia spezzettata da portare negli USA: sia io che mio marito ne siamo golosi.

    RispondiElimina
  9. uhhhhhh... già mi fa impazzire la liquirizia e poi con il rosmarino mi intriga tanto come accoppiata... da provare... sìsì... da provare!
    A presto

    RispondiElimina
  10. delicato e profumato,adoro la liquirizia buona giornata

    RispondiElimina
  11. Lenny, è semplicemente fantastico! Un dolce che ha richiesto una ricerca negli ingredienti, che si accostassero e fondessero insieme, non può non invitare all'assaggio! Elga

    RispondiElimina
  12. Una rivisitazione assolutamente sublime! Per quelli che, come me, non amano il classico tiramisù!
    Bye bye

    RispondiElimina
  13. mi incoriusisce parecchio questa ricetta, la devo provare, appena Ginevra si decide finalmente a nascere la preparo!

    RispondiElimina
  14. Si, anch'io calabrese...io abito in provincia di Cosenza...

    RispondiElimina
  15. Lenny, non posso rimanere indietro un attimo che tu ci dai dentro di brutto!!
    Anch'io mi domandavo il perchè del rosmarino secco, ma ho visto che hai già avuto modo di rispondere.
    Lenny, con questo ti sei superata, mi piace tantissimo!

    RispondiElimina
  16. che idea grandiosa lenny, complimenti! molto originale, fresca e nuova :-D bravissima!

    RispondiElimina
  17. Che originale mia cara!! Non solo la liquirizia ma il connubio con il rosmarino non riesco proprio ad immaginarlo. sicuro da provare!
    Un bacio

    RispondiElimina
  18. Lenny complimenti per l'originalità di questo favoloso tiramisù!
    Non l'ho mai assaggiato l'abbinamento liquirizia e rosamrino essicato, ma penso che si sposino benissimo insieme!
    Baci

    RispondiElimina
  19. Insolito e calabrese questo delizioso tiramisù bisogna che provi a farlo anch'io

    RispondiElimina
  20. Wowwww,sono senza parole Lenny!
    Mi piacerebbe molto assaggiarlo,mi incuriosisce ed alletta moltissimo!
    Un bacio

    RispondiElimina
  21. aiuolik - liquirizia mon amour ....

    simona - la liquirizia che si trova in Usa non è altrettanto buona?

    gialla - è l'incontro di due sapori della terra molto forti e aromatici

    marcella candido cianchetti - la sua caratteristica sta nelle note intense aromatiche

    mamma3 - è un assaggio imperdibile

    sere - non credevo che avrebbe riscosso tanto successo: il tiramisù è un classico e questi sapori mi sembravano un pò troppo anticonvenzionali

    max lapiccolacasa - potrebbe essere un modo per festeggiare in dolcezza il suo arrivo nel mondo o semplicemente nella vostra (piccola) casa

    RispondiElimina
  22. dolcienonsolo - allora con la liquirizia giochi in casa!

    spilucchina - grazie cara

    salsadisapa - un modo nuovo di proporre un dessert antichissimo, ma estremamente vitale

    campodifragole - è di un' aromaticità sorprendente che persiste nel bicchiere, anche qaundo il dolce è terminato

    camomilla - è una riuscita "corrispondenza di amorosi sensi" (non solo a mio giudizio, ma anche di chi lo ha gustato)

    cocò - è un tiramisù mediterraneo: se lo brevettassimo e lo includessimo nella dieta mediterranea?

    parolediburro - non ti resta che metterti all'opera e poi goderne

    RispondiElimina
  23. stravagante questa ricetta...il rosmarino a senso mi lascia perplesso visto il suo sapore pungente...con la crema al mascarpone...è da assaggiare anzi assaggerò quando faremo questo vertice culinario
    ciao dal gourmet marco
    www.chefmarco.splinder.com

    RispondiElimina
  24. Che brava che sei Lenny! Cucini sempre cose davvero particolari. M'ispirano un sacco le praline, sono sicura che la tua versione è buonissima! Curiosa anche questa nuova versione di tiramisù, non sono un'amante della liquirizia, pero' sarei curiosa di provare questa versione. Sally

    RispondiElimina
  25. che chiccheria Lenny!! Due sapori ,olto particolari, ma che stanno di sicuro benissimo insieme.. :)
    brava!

    RispondiElimina
  26. i miei complimenti per l'accostamento dei sapori e l'originalità

    RispondiElimina
  27. decisamente originale questo tiramisù! La liquirizia poi mi piace da matti.......ciao e buona giornata!
    Maddy.

    RispondiElimina
  28. Cavoli non pensavo ci fosse tanta incertezza sulle origini del tiramisù!! Del resto è un dolce tanto buono che tutti vogliono prendersi il merito... anche se, secondo me, molti dolci, sono nati dal lavoro di più persone, che magari di volta in volta hanno aggiunto un tocco in più fino alla ricetta ultima e deliziosa!
    Questa tua versione è originalissima, nemmeno a pensarci mi sarebbe venuta in mente, sei molto in gamba!!

    RispondiElimina
  29. Sono appena stata da mariluna esaltando l'originalità dl suo ultimo tiramisù, ma anche tu non scherzi mica:O Eccezionale:-)

    RispondiElimina
  30. Questa é proprio un'innovazione!complimenti :)

    RispondiElimina
  31. Interessante accostamento!!! mi piacerebbe tanto sapere che sapore ha!!! bel blog!!! ciao

    RispondiElimina
  32. questa estate me ne vado in Calabria e mi porto la la liquirizia alla violetta....

    RispondiElimina
  33. Accidenti! non ho mai pensato di usare la liquirizia in un piatto o in un dolce! Molto interessante!

    RispondiElimina
  34. Bello il tiramisu !
    Un antipasto molto buono: porri lessati e liquirizia (tagliata al temperamatite....

    RispondiElimina
  35. ma che bello...! a dire il vero non sono un'amante della liquirizia, però ho immaginato che fossero scaglie di cioccolato ;-)

    RispondiElimina
  36. ma che bella e goduriosa variazione sul tema! bella davvero stuzzicante, la proverò perchè sono già con la mente ad immaginarmi i sapori. Sei proprio in gamba!

    RispondiElimina
  37. chefmarco - non ti nascondo che anche io sono sempre stata avversa all'uso nei dolci di aromi tradizionalemente appartenenti al "salato", ma la curiosità mi ha spinta a provare e mi sono ricreduta

    sally - pur non essendo una grande estimatrice della liquirizia, questo tiramisù ti potrebbe risultare gradevole

    sandra - all'assaggio risulta un connubio felice

    gunther k. fuchs - per l'uso della liquiriziia, mi sono fatta guidare dal gusto personale, mentre per il rosmarino ho seguito gli orientamenti di S. De Riso

    maddea - allora sei una estimatrice della liquirizia ad oltranza come me

    dolcetto - comcordo con te sulle varianti che nel corso del tempo hanno permesso di mettere a punto il Signor Tiramisù

    dolcezza - grazie

    swetcook - grazie per l'apprezzamento

    nightfairy - ogni tanto mi diletto ad apportare cambiamenti alle ricette della tradizione: purtroppo è una mia mania

    RispondiElimina
  38. twinky - non cè altro modo per soddisfare la tua curiosità che provarlo

    isabella - una goduria

    twostella - la liquirizia ha una versatilità sorprendente: di animo gentile, sta bene con il dolce ed il salato (se dai un'occhiata ai miei archivi trovi "I gemelli con sardella e liquirizia")

    cocò - allora siamo d'accordo

    totirakapon - molto interessante: la proverò

    elisabetta - non direi ....

    michelangelo - è un tiramisù per gli irriducibili della liquirizia, ma non è detto: potrebbe anche piacerti

    marcella candido cianchetti - ciao cara

    fiordisale - allora aspetto il tuo giudizio

    RispondiElimina
  39. Il tiramisù è sempre un dolce ottimo e da la possibilità di fare sempre delle varianti carine e golose.

    Sono golosa di liquirizia e questa ricetta penso che la utilizzerò sicuramente :)

    Complimenti anche per la presentazione.

    RispondiElimina
  40. @copertina75 - Corsi per cuoche: il tiramisù è uno dei dolci nazionali ed ogni tanto è divertente giocarci un po'.
    Questa versione è paiciuta molto in familgia: se la provi, fammi sapere ...
    Grazie e benvenuta :)

    RispondiElimina
  41. Anche a me la liquirizia piace tantissimo! Poi, avendo sempre sofferto di pressione bassa, tento di averne sempre una scaglia pura a portata di mano. Bella la tua idea :)

    RispondiElimina
  42. Ogni volta che lo rifaccio ha sempre un successo strepitoso :D

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO