12 novembre 2011

Tortini venere con fragoline candite

Così come si fa con gli album di ricordi che ogni tanto, in preda alla nostalgia si vanno a sfogliare e commentare, giorni fa ho ripreso in mano il mio quaderno di ricette, per curiosare tra i ritagli di ricette incollate, ancora da provare ed ho scoperto un tortino che prevede la cottura a vapore!

Tortini venere con fragoline candite

La leggerezza che mi aspettavo da questo tipo di cottura, mi ha fatto pensare per associazione di idee a quella che si ottiene con la farina di riso e poiché questo cake è nella lista di quelli da provare da troppo tempo, ho optato per la farina di riso venere.
Infine ho immaginato che in quel total black, dei pois rossi e dolci non potessero che starci bene e così le fragoline candite, ultime arrivate in dispensa, hanno trovato una realizzazione di vita.

È davvero strano, estrarre i tortini dalla pentola, anziché dal forno, ma all’assaggio non vi è differenza alcuna se se si consumano in giornata (diversamente tendono a perdere fragranza) e, seppure l’utilità di un tale sistema di cottura può essere vantaggioso in estate, nella stagione attuale può avere un senso se ad esempio, si desidera preparare un numero esiguo di dolcetti.

La ricetta andrebbe testata in forno, per verificare se la “resa” sia la stessa: i tortini hanno un’indole di tutto rispetto per via del caratteristico aroma del riso venere che non ho in alcun modo tentato di “smussare” con gli aromi canonici (vaniglia, scorza di limone, ecc.) e sono morbidissimi ed estremamente soffici, pur essendo poco burrosi, mentre le fragoline ne costituiscono una dolcissima sorpresa.


Tortini venere con fragoline candite  (cottura a vapore)

Ingredienti x 4

60 g burro
80 g zucchero
1 uovo codice 0
100 g farina di riso venere*
80 g farina 00
1 cucchiaio raso di lievito
150 ml latte
60 g fragoline candite

zucchero a velo
*[ho ottenuto la farina, polverizzando al Bimby il riso venere, ma un’alternativa potrebbe essere quella di sostituirla con farina di riso e cacao, modificando leggermente le dosi di questi ultimi e del latte]

Preparazione. Lavorare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero fino ad ottenere una crema, quindi incorporare l'uovo e montare bene. Aggiungere le farine setacciate, il lievito ed il latte, mescolando fino a ottenere un impasto omogeneo al quale aggiungere le fragoline precedentemente infarinate (per evitare che precipitino sul fondo).
Distribuire il composto in quattro stampini da budino imburrati (ho usato 4 mini cocotte in ceramica), coprirli con un foglio di alluminio, collocarli nel cestello della cottura a vapore e farli cuocerli per 35’ circa dall’ebollizione dell’acqua sottostante (per sicurezza si possono tenere anche un po’ di tempo in più, perché a differenza della cottura in forno, non “seccano”).
Lasciare raffreddare i tortini, sformarli sui piatti, spolverizzarli con zucchero a velo e servire con un ciuffo di panna montata.
Da oggi parte il contest “TASTING OF SMALL GOLD ENTITY

Gold

per festeggiare i tre anni di blog di Donatella, Il cucchiaio d'oro ed io sarò giudice insieme a lei: possono partecipare proprio tutti, anche chi non ha un blog.
Mettetivi in gioco: in palio ci sono interessanti premi Mebel.

33 commenti:

  1. la cottura a vapore è stata una sorpresa per me, sono sicura che saranno deliziosi! buon weekend cara Milena, un abbraccio...

    RispondiElimina
  2. Ma sei stata bravissima: innanzitutto per la farina di riso venere, davvero originale e poi la cottura a vapore?che bella questa ricetta, mi piacciono queste idee innovative!

    RispondiElimina
  3. Un connubio davvero piacevole alla vista..immagino al palato!!Complimenti!

    RispondiElimina
  4. sai che anche io avevo trovato una ricetta di dolcino con cottura a vapore ma prevedeva l'uso della farina normale.adesso mi incuriosisce molto, voglio provare ..e poi mi piace il total black

    RispondiElimina
  5. ma che cose meravigliose che sempre mi fai....

    RispondiElimina
  6. che meraviglia tesoro, complimenti!

    RispondiElimina
  7. Dovono essere davvero particolarissimi... come sei ingegnosa, alla farina di riso venere non avrei mai pensato! Quanta eleganza :)

    RispondiElimina
  8. delizosiiii!!! e questa farina di riso venere è proprio da fare!!! ;)

    RispondiElimina
  9. mai provata la cottura a vapore per i tortini, molto interessante!
    ci provo, ma per la farina di riso venere devo comprare il macina cereali :)
    buon we

    RispondiElimina
  10. Bellissime e originali. Devo provare anche io qualche dolce con la cottura al vapore;) Ciao

    RispondiElimina
  11. Lo sai che non mi è nuovo il fatto di frullare il riso.. Ci ho preso gusto sai? Davvero curiosa questa cosa di "sfornare" dolci da una pentola... Mi piace!
    Grazie a te per la tua presenza!

    Donatella

    RispondiElimina
  12. WOW! che tortino originale! QUesta del frullare il riso è una novità per me e poi la cottura al vapore mi affascina sempre molto... Insomma questa ricetta mi ha incuriosito così tanto che la voglio proprio provare! Dev'essere deliziosa!

    RispondiElimina
  13. Cottura,"macinazione" originali e nuove per me...prendo appunti :)

    Buona giornata

    RispondiElimina
  14. Ma dai cotti a vapore? Non pensavo si potesse fare!!!!

    RispondiElimina
  15. Che bella idea,proprio originalissima.
    Mi segno la ricetta ,perche' e' proprio originale e sicuramente buonissima.
    Un bacione e buona Domenica.

    RispondiElimina
  16. Adoro il riso venere, ma non l'ho mai provato in farina dolce... però la sostituzione della farina di riso venere copn farina di riso e cacao, snatura completamente la ricetta...
    Per la cottura al vapore, invece, mi piacerebbe tanto provarla, ma io a casa mia devo fare troppi tortini e per cuocerli al vapore mi ci vorrebe un giorno intero...
    Un bacio

    RispondiElimina
  17. Anche io ho uno anzi due quadernoni che mi diverto a sfogliare in casi di attacchi di indecisione ai fornelli(li chiamo ancore di salvataggio) o di nostalgia acuti! E la cottura a vapore di un dolce avrebbe incuriosito anche me...Vedo che i vantaggi non sono pochi! E indubbiamente le fragoline hanno fatto un'ottima fine :D! Un bacione

    RispondiElimina
  18. Ciao, che particolarità questi tortini! Non avevamo mai pensato ad utilizzare il riso venere in una preparazione dolce, ma dobbiamo ammettere che la tua idea ci sembra originalissima e azzardatissima! Ci piace!
    baci baci

    RispondiElimina
  19. Belli questi tortini di riso venere, avevo già visto da qualche parte l'utilizzo di questa farina.
    Mi domando che sapore dia al dolce :)

    RispondiElimina
  20. guarda ho avuto la farina di riso venere in dispensa per un anno e poi è scaduta :( Non sapevo proprio cosa farci!! Mi segno questa ricetta così la prossima volta sono preparata :)

    RispondiElimina
  21. Che belli questi tortini... l'idea della cottura a vapore non è niente male, soprattutto per la stagione calda quando il forno diventa il peggior nemico di qualsiasi foodblogger... :-)

    RispondiElimina
  22. Il nome è evocativo...e per me la ricetta è una bellissima scoperta. Grazie Milena, da quando ti ho conosciuta il mio cesto delle scoperte è sempre più pieno ;-) Un abbraccio rosso e nero

    RispondiElimina
  23. sono in ammirazione.. per l'idea della farina di riso venere homemade..e per la cottura a vapore!creativo.. come al solito qui si trovano idee davvero incredibile!brava

    RispondiElimina
  24. il tortino è veramente invitante, e il tipo di cottura (al vapore) è molto interessante!
    complimenti

    RispondiElimina
  25. Quanti spunti interessanti... questo tortino mi stuzzica proprio, sotto diversi aspetti!
    Ora vado a dare un'occhiata al contest e vediamo un po' che succede, buona giornata!

    RispondiElimina
  26. tortini deliziosi, e gli accostamenti cromatici sono elegantissimi!

    RispondiElimina
  27. Talvolta mi è capitato di cuocere i tortini a vapore, con risultati alterni... i tuoi sembrano perfetti e vorrei proprio vedere la punteggiatura scarlatta all'interno...

    RispondiElimina
  28. la cottura delle torte al vapore mi manca, ma il risultato promette benissimo: è splendido!

    RispondiElimina
  29. molto interessante milena, una volta ho fatto un budino al vapore e mi era molto piaciuto... il riso certamente si presta moltissimo a questo tipo di cottura!

    RispondiElimina
  30. @tutti: sono certa che a questo primo esperimento ne seguiranno altri: la cottura a vapore è delicata e dà ottimi risultati, purtroppo però richiede piccoli quantitativi, salvo che non si disponga di un cestello per cottura a vapore molto grande .....

    @Daphne: l'aroma tipico del riso venere è mitigato dal resto degli ingredienti e nell'insieme dà vita ad un gusto interessante :)

    @Edda: grazie ;-)

    RispondiElimina
  31. FreedomPop is the #1 ABSOLUTELY FREE mobile communications provider.

    Voice, SMS & data plans always start at £0.00/month (100% FREE).

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO