3 novembre 2010

Gnocchi di castagne con salsa di noci

Da bambina non c’era premio più entusiasmante delle caldarroste: mi facevano spuntare il sorriso in qualsiasi momento e molto spesso erano capaci di accendere in me uno sguardo furbetto, presto seguito da un levar di manine leste e clandestine che tuttavia, dopo il misfatto, lasciavano una scia inequivocabile di micro frammenti carbonizzati ….

Gnocchi di castagne con salsa di noci

Ma ciò che soprattutto non tolleravo, era il destinare i farinosi frutti ad utilizzi “impropri”, diversi dalle caldarroste: tra questi gli gnocchi che mia nonna preparava con le castagne lesse (non con la farina!) e che poi condiva con il ragù di cinghiale.
“L’età della ragione” mi ha un po’ portato a stemperare queste mie convinzioni e così ho “rispolverato” la ricetta avita degli gnocchi, dove il gusto delle castagne è autentico e intenso e per la quale ho scelto una salsa di noci che mia nonna non conosceva, ma sono certa che avrebbe gradito!


Gnocchi di castagne con salsa di noci

Ingredienti x 4
*Gnocchi
300 g castagne
1 foglia alloro
2 patate farinose medie (circa metà del peso delle castagne lesse)
1 uovo + 1 tuorlo codice 0
3 cucchiai farina (io ho usato quella 00, ma è preferibile la semola)
sale / pepe
* [mia nonna "andava ad occhio", ma io ho cercato di codificarne quantitativamente le dosi]

Salsa di noci
60 g noci
mollica di pane raffermo
latte
½ spicchio d’aglio
salvia
olio evo

Preparazione.
Gnocchi. Lessare le patate, scolarle e passarle nello schiacciapatate ancora calde. Contemporaneamente, ma in un’altra pentole, lessare le castagne, scolarle, privarle della buccia e della pellicina e frullarle,
Unire le due puree, aggiungere la farina, il sale e le uova. Impastare, formare dei salsicciotti e tagliare a tocchetti.
Salsa di noci. Tuffare i gherigli di noci in acqua bollente e eliminare la cuticola che li riveste (ma questo passaggio si può anche omettere, se si ama un sapore più deciso) e frullarle (ancora meglio pestarle) con l’aglio e una fogliolina minuscola di salvia, aggiungendo un nonnulla di mollica di pane raffermo ammollato nel latte e olio evo q.b. a raggiungere una consistenza cremosa, regolando infine di sale.
Cuocere in acqua bollente salata gli gnocchetti, fino a che non arrivano a galla.
Condirli con la salsa e servire.

Gnocchi di castagne 

Altre ricette con le castagne

....................











54 commenti:

  1. Quest'anno ancora non li faccio, l'anno scorso la ricetta che ho usato non mi ha convinto totalemente, magari provo la tua però mi dovrò inventare un altro condimento visto che le noci in famiglia non piacciono, bellissima foto, buona giornata :)

    RispondiElimina
  2. L'uso in cucina delle castagne l'ho scoperto solo crescendo. Da piccola non ne immaginavo altro che non fosse caldarroste o ballotte perchè nella mia zona non c'è una tradizione in questo senso. Immagino che fatti con le castagne "vere" gli gnocchi siano ancora più saporiti e gustosi che con la farina. perfetto il condimento che ci hai abbinato. Baci, buona giornata

    RispondiElimina
  3. Milena mi piacciono tanto queste ricette di famiglia, grazie di condividerle con noi ...Buona giornata cara, un bacio...

    RispondiElimina
  4. ciao lenny!
    ma che buoni.... domandina, ma con la farina di castagne si possono fare comunque?
    certo, magari non sono perfetti come i tuoi, ma credi si possa tentare?
    un bacio!
    b

    RispondiElimina
  5. Sono certa avrebbe gradito almeno quanto noi!!!

    Buona giornata

    Donatella

    RispondiElimina
  6. Mamma mia questa ricetta è fantastica!!!!

    Complimenti sei bravissima

    RispondiElimina
  7. @Ady: sono certa che ne farai meraviglie :)

    @Federica: non ho mai assaggiato quelli con la farina e non sono in grado di fare un raffronto ...

    @Chiara: grazie a te :D

    @Babs: sicuramente sì, ma non so quali siano le proporzioni ...

    @ilcucchiaiodoro: lo penso anch'io ...

    @Francesca: troppo buona :-D

    RispondiElimina
  8. Sono in pieno periodo delle castagne, mangerei gnocchi 2 volte al giorno, questa ricetta è per me

    RispondiElimina
  9. Anch'io associo le castagne a quando ero bambina :-) questi gnocchi sono moooolto invitanti, grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  10. Ho proprio in casa le castagne bollite e così noi non le mangiamo e mi sa che ci farò i tuoi gnocchi.. sabato mi metto sotto... Huppy.. mi piace davvero tanto e devono essere sfiziosi.. l'unica cosa mi sa che ci metterò delle ore a spelare le castagne... :D bacino

    RispondiElimina
  11. Dolcissimo il tuo ricordo da bambina e accompagnato da un piatto così tradizionale lo rende anche più emozionante!!Bravissima,da provare sicuramente questi gnocchi!!Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  12. Una domanda...ho parecchia farina di castagne...se usassi quella al posto delle castagne vere e proprie?
    Che dici?
    Che gola mi fa questo piattino...

    RispondiElimina
  13. lenny, non ci crederai, ma questo è un piatto tipico della tradizione ligure. Invece degli gnocchi, facciamo o le trenette o le troffie, con la farina di castagne e poi le condiamo con il pesto oppure con il sugo di noci. Se mai un giorno ti deciderai a fare un salto a Genova :-))), ti porto in qualche trattoria tipica dove preparano le troffie avvantaggiate- vale a dire, fatte con la farina di castagne e condite così.
    La differenza vera, però, è che noi usiamo la farina di castagne e non la polpa: la prossima volta, provo con la tua ricetta.
    buona giornata e grazie
    ale

    RispondiElimina
  14. Milena, come aveva ragione tua nonna ad usare le castagne per usi impropri, e come hai fatto bene tu a rivalutarla :)
    Pensa che nel paese di mia suocera ci sono tantissima castagne, ma vengono usate solo per i dolci, e a me sembra assurdo che negli anni non sia nato qualche altro modo per usarle, anche nel salato. Allora ci penso io, e mi segno questi gnocchi :)

    RispondiElimina
  15. Gli gnocchi di castagne sono squisiti sia con la tua salsa di noci che con il ragù di tua nonna! Io ho sempre un problema nel togliere le pellicine di qualsiasi cosa... sarà per questo che ho imparato ad amare i sapori"più decisi"?! Buona giornata

    RispondiElimina
  16. che buoni questi gnocchetti...telepatia anch'io li ho postati qualche giorno fà, ma con la crema al tartufo. Ovviamente proverò anche la tua versione.

    Buona giornata

    RispondiElimina
  17. mi piacciono moltissimo le castagne in cucina ma un po’ di timore reverenziale mi trattiene dall’usarle.. sarà che le uniche caldarroste fatte sono venute bruciate e dure come il marmo??? questi gnocchi sono stupendi.. bravissima.. un bacio

    RispondiElimina
  18. Quanti ricordi legati alle caldarroste...quante volte le ho mangiate in taverna, in buona compagnia...Ora so come usare quelle castagne secche in dispensa :)

    RispondiElimina
  19. Ciao! ti son riusciti davvero dalla forma perfetta questi gnocchetti! ci piace il condiemnto con una salsa aromatica come le noci!
    e noi che pensavamo fossero diffici da impastare!
    aggiungi pure due posti per pranzo ;)
    bacioni

    RispondiElimina
  20. Belli, belli, belli!! Questi gnocchi sono invitantissimi! Finiscono in via diretta tra le ricette da provare!
    Sicuramente la nonna avrebbe apprezzato anche il sugo, è un abbinamento perfetto!

    RispondiElimina
  21. auauau
    Ho fatto il castagnaccio l'altro giorno e ho lasciato da parte 100 gr di farina di castagne intenzionata a farmi una porzioncina di gnocchi!
    :D ti rubo la ricettina e li mangio oggi...casomai io me li condisco con solo burro e salvia e un po di pinoli...ma gli gnocchi...li rubo volentieri!:P

    RispondiElimina
  22. un idea davvero gustosa milena devono essere una evra coccola e garzie per condividere le tue emozioni con noi!!baci imma

    RispondiElimina
  23. Pensa che io invece preferisco le castagne in versione salata... Gli gnocchi li ho tentati l'anno scorso, ma con poca fortuna, mi si sono disfatti nell'acqua... Riproverò seguendo le tue dritte...

    RispondiElimina
  24. Hanno un bellissimo aspetto e con quel condimento li hai davvero esaltati. L'anno scorso abbiamo realizzato anche noi dei gnocchi di castagne e sono venuti ottimi, non abbiamo usato le uova però, perchè tutte le volte che mi è capitato di usarne mi è successo che poi i gnocchi una volta in cottura, tendevano a sfaldarsi e non sono mai ruscita a capirne il motivo. I tuoi sono belli sodi e così mi domando cosa sbaglio io quando uso le uova. Adesso mi sono incaponita e replicherò la tua ricetta passo a passo, poi ovviamente ti farò sapere!
    Bacioni e buona giornata
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  25. Anche io ho sempre mangiato le castagne "nature" cotte in padella o nel camino, non le abbiamo mai usate neanche per i dolci. Però questi gnocchi sembrano interessanti...con quel sughetto poi.

    RispondiElimina
  26. Io le castagne le adoro... figuriamoci adesso che so di poterle provare in versione gnocchi!
    Bravissima!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  27. Che bellissima idea! Ho giusto delle castagne che ho avanzato facendo il gelato alla castagna che ho postato oggi e stavo proprio pensando cosa farne!! :)
    Mi piace!!

    RispondiElimina
  28. nooo fermati per gli gnocchi alle castagne così conditi potrei fare una pazzia... Devono essere sublimi e incontrano il mio gusto al 100%
    bravissima

    RispondiElimina
  29. che preparazione ed accostamenti particolarissimi :)

    RispondiElimina
  30. Non faccio che vedere piatti stupendi con le castagne su tutti i blog, e..soffro :-)
    Appena arrivo in Italia mi rifaccio!!!!

    RispondiElimina
  31. Bellissimo questo piatto, lo adoro e lo voglio fare al più presto!

    RispondiElimina
  32. Io l'età della ragione non l'ho ancora raggiunta, per me le castagne significano caldarroste :-) In realtà la curiosità di provare qualcos'altro ce l'ho ma finisco sempre per non applicarmi...chissà se quest'anno...

    RispondiElimina
  33. anche io da piccola andavo pazza per le caldarroste. Crescendo poi, mi son oaccorta che mi piacciono sempre meno... però non posso negare che questi gnocchi siano invitanti! Sono perfetti, fatti con accuratezza e precisione e la salsa di noci è una vera delizia! Un bacio

    RispondiElimina
  34. Che piatto Milena....fantastico, robusto, corposo....
    Io devo vincere la ia pigrizia nei confronti delle castagne, perchè vedo che si fanno meraviglie......
    Bellissima ricetta e penso anch'io che la nonna approverebbe la scelta delle noci :)
    Una delizia..
    Un bacio

    RispondiElimina
  35. Questi gnocchi alle castagne devono essere favolosi, ma devo ammettere che è la salsina alle noci che mi ha attirato più di tutto! Brava!!

    RispondiElimina
  36. Ciao Milena, penso che il sapore delle castagne si sposi a meraviglia con quello delle noci. Non saranno caldarroste ... ma mi sembra ugualmente magnifico !!! Poi mi piace l'utilizzo delle castagne fresche (non vado matta per la loro farina, ha sembre un sapore affumicato che copre quello dolce e delicato della castagna). Assolutamente ottimo !! Manu

    RispondiElimina
  37. Che bell'idea questo piatto!!! buonissimi, brava!
    A presto!

    RispondiElimina
  38. Milena, questa ricetta sarà sulla mia tavola domenica a pranzo!! una sola la differenza, io non ho assolutamente la pazienza di pelare e cuocere le castagne le prendo in busta già lessate (ho fatto outing e adesso lo sapete tutte!) sono così comode!
    ps la foto è strepitosa davvero e come sei ordinata, io di solito li butto a casaccio sulla spianatoia, bello anche il particolare della tovaglia, raffinatissimo come al solito.

    RispondiElimina
  39. Qui bisogna proprio smentire il detto 'non ci son più le donne di una volta'! Che belle le castagne negli gnocchi, devo assolutamente provarli, grazie a te ed anche alla tua nonna :)

    RispondiElimina
  40. Milena, sono bellissimi! Un piatto di tutto rispetto, le castagne usate così acquistano ancor più valore. Intanto tingono gli gnocchi di un colore insolito, delicato, bellissimo. E poi gli conferiscono un sapore unico (almeno credo). Le castagne cotte con l'alloro sono già di per sé saporitissime. Immagino quindi che sapore gli gnocchi, con la salsa di noci poi..
    questa ricetta s'ha da fare !

    RispondiElimina
  41. Super! Visto che hai svelato i segreti dei gnocchi di castagne ... possiamo sperare di avere una dritta anche sul ragù di cinghiale?
    Due tentazioni in solo post :-)
    Baci

    RispondiElimina
  42. Questi davvero sono eccezionali, gli gnocchi sono sempre una tentazione ma di castagne con le noci...le tentazioni sono un po' troppe!!!Quanto ne mangerei un bel piatto!!!Bacio

    RispondiElimina
  43. Meravigliosi.
    Mi piacciono le castagne in tutte le loro declinazioni e questa è una delle migliori che abbia mai visto.
    Pensa che domenica scorsa sono tornata a casa con delle magnifiche trofie di farina di castagne e dell'ottimo pesto, e il giorno dopo sono corsa da Mammà, dove per la festa dei Santi era riunita la famiglia al gran completo, e abbiamo scialato.

    Questi gnocchi li proporrò di sicuro in famiglia prossimamente, sono strepitosi! UNA OLA ALLA NONNA!!!!

    RispondiElimina
  44. davvero molto interessanti questi gnocchi fatti con le castagne lesse e non con la farina...proverò sicuramente!
    e la salsa??? non me la segnali per la raccolta???
    bacioni

    RispondiElimina
  45. Castagne e noci sono probabilmente tra i miei ingredienti preferiti e li utilizzo molto, soprattutto nei dolci.

    Questo abbinamento salato mi piace tantissimo e lo proverò quanto prima.

    P.s. pensi che sia possibile congelarli prima di cuocerli o la presenza delle patate lesse lo sconsiglia?

    RispondiElimina
  46. da noi non si usano fare gli gnocchi con le castagne, tanto è vero che non immaginavo nemmeno si potessero fare! mi piace molto la salsina abbinata! molto buona!

    RispondiElimina
  47. Ciao...Quest'anno ho organizzato lo swap natalizio....spero vorrai partecipare anche tu:-) ti aspetto nel mio blog dove è tutto spiegato come avverrà:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  48. Darei qualsiasi cosa per assaggiarli e, ti confesso, sono pigrissima nel sbucciare le castagne... come farò? lo so che ti inorridisce la cosa, ma se provassi con la farina? secondo te in che proporzioni dovrei usarla? grazie:) un caro saluto
    Patricia

    RispondiElimina
  49. @tutti: è un piatto rustico che dà grandi soddisfazioni al palato, anche se richiede un minimo di impegno per recuperare la polpa delle castagne ...

    @Simo: certo, perché no?

    @alessandra (raravis): appuntamento a Genova :-)

    @Ciboulette: ... e invece sono tanti gli usi delle castagne nelle preparazioni salate

    @twostella il giardino dei ciliegi: se riesco a recuperarlo ....

    @maetta: non ci avevo pensato ...

    @Virò: gli gnocchi di patate si possono congelare tranquillamente e poi al momento di cuocerli, tuffare direttamente nella'acqua bollente. Seguendo lo stesso criterio ne ho congelato una porzione: poi ti dirò ....

    @unika: grazie per avermi invitata :D

    @Patricia: non ti so dire in che proporzioni dovresti usare la farina di castagne: prova facendo riferimento alla tua ricetta preferita di gnocchi e sostituisci alla farina di grano, quella di castagne ...

    RispondiElimina
  50. Semplicemente deliziosi ;-) buona giornata Milena

    RispondiElimina
  51. Se ti piacciono le castagne, amerai questo primo ...

    RispondiElimina
  52. Gli gnocchi con le castagne son nuovi per me...ma assolutamente invitanti!!! ... ottimo anche il suo...un piatto che sa autunno, di buono e generoso!

    RispondiElimina
  53. Ho scoperto che castagne e noci stanno benissimo insieme ...

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO