10 febbraio 2010

Torta di rose con orange curd

La fierezza delle rose invernali che aprono i petali carnosi, sfidando il freddo e alleandosi con quello per conservare più a lungo la loro bellezza, mi ha fatto pensare alla bontà di rose che profumassero di arancia e a desiderarle ….
L’idea di un orange curd aleggiava da quando le arance biologiche hanno fatto il loro ingresso trionfale nella mia cucina, poi l’idea di “alleggerirlo” (ecco spodestare il burro, in favore dell’olio e ridurre il numero di uova) e italianizzarlo (questo è il primo imput) e di recente arriva l’idea di usarlo per colorare e profumare un soffice bouquet di rose.

Torta di rose con orange curd

Da qui una (non la*) torta di rose tenacemente voluta e imperfetta (nonostante sia giunta alla seconda edizione), ma povera di grassi e dall’intenso aroma di arancia (grazie alla pasta di arancia nell’impasto) che si preannuncia in cottura e che all’assaggio solletica e avvince il palato.

* la ricetta classica prevede più burro (si tratta pur sempre di una brioche!) ed è farcita con una crema di burro e zucchero.

Orange curd

Partendo dalla classica ricetta di lemon curd ....

Orange curd (raddoppiare le dosi per una farcia più ricca)
100 ml succo di arancia
2 arance bio scorza
80 g zucchero
2 tuorli codice 0 (sperimentato con successo anche con 1 tuorlo!)
1 cucchiaio olio evo
1 e ½ cucchiaio (o 1 abbondante) di fecola di mais (+ 1cucchiaio abbondante se si vuole utilizzare la crema per la torta di rose)

Preparazione. Lavare le arance, grattugiarle, cercando di non intaccare la parte bianca e spremerle. Diluire la fecola nel succo. In un pentolino mescolare il succo, la buccia, lo zucchero e le uova, porre a fuoco medio-basso e mescolare di continuo per una decina di minuti fino a quando la crema si sarà addensata. quindi aggiungere l'olio.

Torta di rose con orange curd

Torta di rose con orange curd
315 g farina 0
100 g zucchero (la ric. orig. ne prevede 30 g, perché farcita con la classica crema di burro e zucchero)
20 g lievito di birra fresco
latte fresco q.b.
2 tuorli codice 0
30 g burro (ric. orig. 10 g)
2 arance bio scorza + 1 cucchiaio zucchero (pasta di arancia: da un'idea di S. De Riso)

orange curd

Preparazione.
1. Versare in una ciotola 3 cucchiai di latte tiepido, sciogliervi il lievito e incorporarvi 50 g farina. Mescolare e lavorare gli ingredienti fino ad ottenere una pallina di pasta ben staccata dalle pareti del recipiente. Coprire con un panno di lana e fare lievitare in un luogo al riparo da correnti (per es. il forno) fino al raddoppio.
2. Quindi lavorare la restante farina (265 g) con lo zucchero, il burro fuso e intiepidito, una presa di sale, i tuorli, il latte tiepido (necessario ad ottenere un impasto liscio e sodo), la pasta d’arancia (prelevare la scorza delle arance con un pelapatate e frullarla con lo zucchero, finché non si ottiene una consistenza "cremosa") ed unire al panetto: lavorare bene l’impasto e batterlo sul piano.
Far riposare un poco e riprendendolo, dare una piegatura a tre (appiattire l’impasto, cospargerlo di farina, sovrapporre un lembo per 2/3 e poi sovrapporre l'altro).
Stendere con il matterello la pasta in un rettangolo sottile tra due fogli di carta forno, spalmarvi la crema, arrotolare dal lato lungo (non troppo stretto come ho fatto io, perché la pasta dovrà ancora lievitare), formando un salsicciotto e tagliare le rose (dovranno avere un'altezza di 4-5 cm circa) con un coltello affilato a lama liscia (per ottenere delle rose con la stessa altezza, dividere in due il salsicciotto e tagliare le prime due fette contemporaneamente, poi procedere, utilizzando quelle già tagliate come unità di misura).
Disporre le rose in modo ordinato (una al centro e le altre intorno a cerchio) in una teglia possibilmente con cerchio amovibile, collocandole ben distanziate e lasciarle lievitare per circa 1 ora e mezzo in un luogo tiepido (fino a quando le rose non si uniscono).
Quindi (la ric.orig. prevede di spennellare il dolce con un uovo sbattuto, ma io ho preferito lasciarlo nature per dare maggiore risalto alle screziature dorate della crema) infornare nel forno caldo a 20° C per 10’ e a 160° C per i successivi 25’ (tempo e temperature sono puramente indicative). Servire preferibilmente tiepida e a piacere spolverizzare con zucchero a velo. [Liberamente tratta da L'Enciclopedia della cucina italiana - La biblioteca di Repubblica].

Edit del 15/04/2010: perfetta anche con la mia marmellata di arance, aromatizzando l’impasto con la polvere di arance e omettendo le uova (esperimento riuscitissimo)!


Torta di rose con orange curd

- Per una corretta esecuzione, guardare qui.
- Per la versione salata e piccante qui.

....................

55 commenti:

  1. Questa pasta di arancia rende questa "torta di rose" davvero particolare e speciale....da provare!!!

    RispondiElimina
  2. la torta di rose sono tantissi anni che non la faccio ne la mangio, mi hai messo una voglia incredibile! ciao lenny, grazie! :-)

    RispondiElimina
  3. Ma è bellissima! Altro che imperfetta!

    RispondiElimina
  4. Lenny, mi pungi sul vivo.
    Sono in piena astinenza da dolci,e, credimi, non ne posso più.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Oddio Lenny .. mi sembra poeticamente e gustosamente magnifica. Immagino l'aroma ed il profumo di arancia che deve sprigionare e la leggerezza di questa pasta ne esalta l'impostanza ... Penso che questa torta sia un magnifico fiore, e ti rende onore !!! Un abbraccio Manu

    RispondiElimina
  6. Lenny, che meraviglia! Non ci siamo mai riusciti a realizzare una bella torta di rose, ci è sempre riuscita poco fotogenica, buona sì, ma non è affatto facile da fare. L'orange curd ci intriga molto, abbiamo provato a fare il lemon curd, ottimo!!! Gli agrumi sono la nostra passione, sia freschi, che trasformati in marmellate home-made!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  7. wow è talmente bella e scenografica che mangiarla è proprio un peccato...anche nei miei pensieri c'era questa torta è da un po che nn la faccio e adesso vedendo la tua la voglia è cresciuta!!!e poi con quella crema all'arancia sai che profumo!!!baci imma

    RispondiElimina
  8. Proprio bella e chissà che buona :)

    RispondiElimina
  9. la perfezione con cui realizzi le ricette è ammirevole

    RispondiElimina
  10. Io?? Pazza per la torta di rose...quanto amo questo dolce....mhhh, mi piace anche il riso con i ceci laggiù...anche noi lo usiamo spesso, sembra un accostamento banale, ma è davvero speciale!
    Saluti :-)

    RispondiElimina
  11. come ti ho scritto di là, mai fatta una torta di rose...devo rimediare..ma poi non l aposso mangiare..come si fa?

    RispondiElimina
  12. Ci sono le rose, c'è l'arancia, olio e, quasi niente, burro....la torta perfetta???

    RispondiElimina
  13. Ma è bellissima, sembra veramente un bouquet, che meraviglia!!!! un bacione

    RispondiElimina
  14. E' perfetta, anche la foto mi piace molto. Questa torta di rose con l'arancia curd è assolutamente da provare.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  15. Non ho parole...è una nuvola romantica e profumata...sei bravissima!!

    RispondiElimina
  16. meraviliosa! poetica!
    io l'orange curd l'ho postata settimana scorsa, l'hoa romatizzata alla cannella...ma l'ho fatta classica..con burro etc! la tua versione mi incuriosisce...appena ho di nuovo arance bio la provo!
    ciao!:)

    RispondiElimina
  17. Ooooo, che bella torta!!! è una ricetta molto raffinata! Tanti tanti complimenti!

    RispondiElimina
  18. Che bella rivisitazione cara Lenny,non mancherò di provarla, ho rporpio voglia di una torta di rose, non ho capito però una cosa: nella tua ricetta dici di aver messo meno burro rispetto all'originale, ma poi nelle dosi sembra l'inverso, 30g nella tua e 10g ( forse 100?)nella versione classica. Dove mi sono arenata?
    grazie, un bacio

    RispondiElimina
  19. Altro che imperfetta... splendida! Dovrò farle prima o poi queste roselline!

    RispondiElimina
  20. Ciao!La mitica torta di rose,l'avevo in programma questa domenica...io quasi quasi provo la tua ricetta.....che buona dev'essere!E' così bella...complimenti per le foto sono bellissime!
    UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  21. Bellissima...la torta è stupenda e sicuramente ottima..ma l'idea dell'orange curd è eccezionale...bravissima!!!

    RispondiElimina
  22. deliziosa reinterpretazione della torta di rose, anzi ti dirò che quella classica non mi fa impazzire, troppo zuccherosa. l'orange curd all'olio voglio provarla, già io riduco le dosi di burro al minimo ma così ..agrumi e olio!!FAvolosa

    RispondiElimina
  23. Io sono senza forno da 10 gg, vero che merito una di quelle rose con TUTTA la ciotolina di curd, tant'è che è senza la quantità enorme di burro che mi blocca sempre nel farlo?

    PS: mi starai mica convertendo ai dolci con l'olio??? :)
    Un baciO!

    RispondiElimina
  24. La torta di rose mi porta indietro di parecchi anni...tentai di farla con Shaghy ma ci uscì, come dire, bruttina :-) Ci siamo dette tante volte che dobbiamo ritentare, ma ancora non ci siamo cimentate. Bella la tua versione!

    RispondiElimina
  25. L'orange curd non l'ho mai provato(di solito mi abbuffo di lemon curd). Stuenda ricetta e altrettanto belle le foto!!!

    RispondiElimina
  26. E' proprio bello questo bouquet di rose profumate! Curd all'arancia si preannuncia fantastico...
    Un bacione

    RispondiElimina
  27. Commosso. Le ragioni sono tante.
    1)Da tempo ho 3/4 ricette di torte di rose ma le trovo tutte troppo burrose per il mio gusto personale...poi arrivi tu che con stile unico mi porgi sul piatto d'argento l'alternativa made by Lenny...e già questo mette di buon umore
    2) Era da un pò che non postavi dolci...e questo mi ha fatto piacere visto che io fino al mese prox per vari motivi non posso avvicinarne nemmeno uno piccolo piccolo...
    3) Leggerti di primo mattino con questa torta fa già mezza colazione ideale fatta
    ...
    PS
    Il forno a 200° vero?! perchè a 20° mi sa che non esce fuori nulla! ahahahaha
    Un sorriso sbadigliante e un buonissima giornata a te!!
    Grazie come sempre :))))

    RispondiElimina
  28. Bellissima Lenny, meravigliosa, buona mi hai dato una grande voglia di farla!!! anche le foto sono stupende , pulite, danno esattamente il senso della bontà di questo dolce...e vorrei aggiungere di più!!!
    Mi dispiace solo di essere arrivata in ritardo ho bisogno di giornate più lunghe mentre ancora qui fà un buio...^^ t'abbraccio con affetto:)

    RispondiElimina
  29. Meravigliosa nuvola soffice!!

    RispondiElimina
  30. DElle bellissime e golosissime rose invernali.Bella l'idea di metterci l'orange curd invece di una "normale" marmellata. Buona giornata mia cara

    RispondiElimina
  31. Questa ricetta sfida mie due fallimenti! uno con il lemon curd e l'altro con la torta di rose! l'unico lievitato in tutta la mia vita che non si è alzato neppure di un millimetro e che io, pur di non accettare il fallimento, ho cotto così com'era...in pratica dei biscotti! il mio fidanzato ancora se la ridacchia, visto che all'epoca glieli spacciai come biscotti, confessando poi l'horribile segreto!!!
    mi piace l'italianizzazione e l'alleggerimento. Bravissima!

    RispondiElimina
  32. altro che imperfetta, è meravigliosa!!
    Vien voglia di staccarne un pezzettino subito.

    RispondiElimina
  33. La torta di rose per me è un ricordo di casa ma..questa nuova versione mi solletica tantissimo!Credo che mi avvicinerò all'orange curd!Bacione, sei geniale Lenny!

    RispondiElimina
  34. Deliziosa con questo ripieno meno convenzionale! bravissima! le tue ricette si contraddistinguono per l'originalità e l'eleganza!
    un bacione

    RispondiElimina
  35. Come ti ho detto di là questa torta di rose deliziosamente profumata all'arancia mi ha conquistata solo dalla foto. Non ho mai fatto nulla di tutto ciò, dalla torta di rose alle lemon/orange curd :)

    RispondiElimina
  36. che buona fatta così!!! la proverò sicuramente! un bacio, Vale

    RispondiElimina
  37. Nel post che ho appena perso (grrrr) stavo scrivendo che tu, more solito, previeni i miei desideri. Mi riferisco all'orange curd senza burro, per il fatto che è da questa estate che faccio esperimenti con il lemon curd con l'olio, alla ricerca dell'equilibrio perfetto.Alla lunga, ce l'ho fatta e garantisco che quando Einstein ha reso nota la teoria della relatività ha eseultato meno di quanto abbia fatto la sottoscritta quando ha pubblicato la ricetta sul blog. Dopodiché, mi son sempre ripromessa di passare alla versione con l'arancia, ma mi tratteneva l'idea di dover ripartire con le sperimentazioni. Il mio preconcetto era legato alla diversa acidità dei succhi, per cui pensavo che con le stesse dosi il succo d'arancia, meno acido, non si addensasse. Ora che confronto, invece, non solo le percentuali degli altri ingredienti sono le stesse, ma addirittura cali di moltissimo il mumero delle uova (2 tuorli e 2 uova nella mia, 2 tuorli anche 1 nella tua). Il domandone, allora, è il seguente: secondo te, se parto direttamente con queste dosi ma al posto dell'arancio uso il limone, riesco ad ottenere un prodotto ugualmente denso o no? Anche perché sto diminuendo via via la maizena, finora con ottimi risultati e vorrei provare a mantenermi "bassa".
    E dopo questo noiosissimo commento/richiesta, ti mando il solito bacione, annesso ai soliti complimenti
    ale

    RispondiElimina
  38. Sai che pensavo di fare un orange curd proprio stasera? Magari lo alleggerisco secondo i tuoi consigli, in effetti la mia ricetta è un po' pesantuccia...

    RispondiElimina
  39. Te lo scrivo qui ma il commento vale per tutto il tuo blog: mi piace, mi piace, mi piace.

    RispondiElimina
  40. Bella e buona questa torta, anzi tanto bella che quasi dispiace mangiarla (seeee)!

    RispondiElimina
  41. Io adoro la torta di rose, è così bella oltre che incredibilmente buona :P
    L'ho sempre farcita con la crema di burro e zucchero, la prossima volta la provo con la tua orange curd :D

    baci!
    *

    RispondiElimina
  42. E' fantastica!!!adoro la torta di rose e i curd in genere..bravissima!

    RispondiElimina
  43. Che meraviglia lenny! Sai che non ho mai preparato l'orange curd? Sempre lemon :) Mi appunto la tua ricetta.
    Un bacione,

    wenny

    RispondiElimina
  44. che ricetta stupenda!! siamo rimasti senza parole....

    RispondiElimina
  45. Lenny da quanto è bella fa rimanere senza respiro!!!!
    Le tue foto sono perfette, rendono perfettamente l'idea di cio che rappresentano!!!!!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  46. Oltre all'aroma inconfondibile che hai dato con l'arancio,mi piace molto questa versione più leggera,per non sentirsi sempre in colpa ogni qual volta si mangi un dolce...

    RispondiElimina
  47. Mi hai veramente incantato con questo dolce! Non so cosa mi piace di più, il modo in cui l'hai descritta, il suo colore dorato, il profumo di agrumi che si percepisce perfino dalle immagini o il pensiero del suo ripieno fresco e cremoso, ma è questa torta è assolutamente un capolavoro!
    Bravissima Lenny, davvero complimenti!!!
    baci
    fra

    RispondiElimina
  48. Prima di Natale avevo fatto il lemon curd ed era stata una piacevole sorpresa. L'idea dell'orange curd nella/e! torta di rose è allettante e sicuramente sarebbe un valido stimolo per farmi alzare dal letto la mattina, se sapessi che una simile torta mi aspetta!

    RispondiElimina
  49. Mamma mia Lenny! Solo le foto invitano a peccare... Grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  50. Ciao Lenny ho provato i tuoi finocchi grigliati,davvero ottimi!!! Peccato che non posso postare le foto prchè con il tempo che c'è le foto sono venute pessime... ma comunque credo che li rifarò di nuovo,grazie!!!

    RispondiElimina
  51. @tutti: risulta una torta aromatica e golosa che ho preparato due volte e che voglio replicare, magari provando la versione con lemon curd (e con l'olio nell'impasto: è un'eresia, lo so .....)!!!!
    Inoltre l’aspetto è bellissimo con quelle striature dorate e lucide conferite dalla crema

    @Dolcienonsolo: in realtà poi la pasta di arancia sostituisce la scorza grattugiata con il metodo classico, ma secondo me (non voglio essere perentoria, perché forse è un mio modo di percepirla così) è più aromatica

    @Cianfresca, Ylenia, Ambra e Carlotta: grazie e benvenute

    @Milla: forse sono stata troppo “ermetica”: premesso che ho eliminato il burro dall’orange curd, la ricetta originale di questa torta prevede di suo poco burro rispetto alla ricetta classica mantovana (che è molto più burrosa, essendo una pasta brioche). La ricetta che ho seguito io prevede 10 g di burro che io ho aumentato a 30 g

    @Gambetto: ho resistito per un po’, ma ho anche collezionato dei clamorosi insuccessi di dolci light ……….
    Non ho eliminato del tutto i dolci e quando li preparo, opto per micro-bicchierini, ma soprattutto faccio in modi di avere intorno un’utenza disposta a degustarli.
    Grazie: rettifico

    @alessandra (raravis): ho in mente di provarci anch’io, ma “a naso” direi che le stesse dosi debbano funzionare, ovviamente rispettando quelle originali per lo zucchero. Se vuoi saperlo il tuo successo mi ha incoraggiata: ho inserito il link nel post


    @ilcucchiaiodoro: li ho provati anche senza marinatura e li preferisco ……..
    Non tocchiamo il tasto “tempo ingrato e foto fallite” ………………..

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO