12 settembre 2011

Cheesecake alle prugne

In quest’ultimo periodo mi sento sottosopra: sono troppe le cose che vorrei fare e non riesco a portare a termine, sono tanti i limiti che vorrei superare e che invece mi frenano in un’immobilità frustrante e, mentre tutto si aggroviglia in un ammasso informe, il tempo mi scivola tra le mani ….

Cheesecake alle prugne

Non potevo non amare queste cheesecake irriverenti che si celano in cocotte e che si compongono al contrario, perché il topping non va a coronarne la sommità, ma si tuffa sulla base e si fa ricoprire dallo strato vellutato della crema ….

È così divertente prepararle che si fanno perdonare il riposo di qualche ora in frigo, prima di gustarle e la preparazione dà spazio alla creatività: difatti ho usato ingredienti diversi da quelli della ricetta originale (basandomi su ciò che avevo in casa), ottenendo un risultato apprezzabile: per la base ho sostituito i canonici biscotti secchi con gli amaretti, per lo strato di frutta ho scelto le prugne anziché i mirtilli (che ho difficoltà a reperire) ed infine per la crema, al mascarpone e al formaggio spalmabile ho preferito la ricotta.
So già che la prossima volta, sperimenterò altre varianti ….


Cheesecake alle prugne

Ingredienti x 6 cocotte

Base
150 g amaretti (o biscotti secchi)
60 g burro

200 g prugne (o mirtilli)

Crema
275 g ricotta vaccina (o formaggio spalmabile o 200 g formaggio spalmabile + 75 g mascarpone)
110 g zucchero
4 tuorli codice 0
½ limone bio

Preparazione.
Base. Ridurre in polvere i biscotti secchi nel mixer e amalgamarvi il burro fuso. Distribuire il composto sul fondo delle cocotte, pressare bene con il dorso di un cucchiaio e riporre in frigo a rassodare.
Crema. Lavorare con la frusta la ricotta con lo zucchero, i tuorli e la scorza grattugiata di limone.
Eliminare il nocciolo dalle prugne e tagliarle a dadini*.
Prelevare la cocotte, distribuirvi le prugne, ricoprire con la crema e adagiarle in una teglia con dell’acqua per 2/3 e cuocere in forno per 40’ circa.
Far raffreddare le cheesecake a temperatura ambiente e riporre in frigo per almeno 2 ore prima di servirle. [Liberamente tratto Menu cocotte di J. Marechal]


* Penso che si possa ottenere un risultato ancora più goloso, se si prepara una composta con le prugne, facendole andare in un tegamino con lo zucchero ed un po’ di limone finché non si ammorbidiscono e poi, tralasciando il succo, con questa si ricopra la base delle cocotte, ultimando con la crema.

39 commenti:

  1. Se le cheese cake monoporzione hanno già fascino di per sè...beh, sei risucita a renderle uniche! Bella l'idea degli amaretti per la base, bella l'idea delle prugne e dulcis in fundo la cocottina che rende tutto terribilmente tentatore :D! Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Già di primo mattino mi prendi per la gola...penso sia delicatissiam...buona settimana, ciao.

    RispondiElimina
  3. Meravigliose, Milena, ad una preparazione così si perdona molto di più che il solo passaggio in frigo...;-)
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Come mi piacciono questa cheese cake irriverenti dalle mille interpretazioni :)...E a cocotte così si perdona anche il fatto che la "facciano da preziose" prima di essere mangiate :)!Un bacio

    ps il tempo purtroppo scivola che nemmeno te ne accorgi :(

    RispondiElimina
  5. sono stupende!!! una presentazione da acquolina...che voglia di sprofondarci il cucchiaio!!! ;)

    RispondiElimina
  6. Bellissime queste cocottine di cheesecake dal cuore prugnoso!!!! ^_^

    RispondiElimina
  7. Buongiornoooooooo!!!! sai che ti capisco perfettamente?! Se ti consola siamo in due :) Dai tiriamoci su con queste super mini cocotte!!! bacioniii

    RispondiElimina
  8. Milena, ti capisco, anch'io in questo periodo mi sento come te... e non posso nemmeno consolarmi con un dolcetto, perché, per la prima volta nella storia, mi sono "espansa" e devo limitarmi... mi segno queste delizie per quando finisco la quarantena...

    RispondiElimina
  9. Cara Milena a me sono volati via 10 anni senza che me ne accorgessi!
    Questa cheesecake fa la caso mio, non è un dolce che preparo di sovente, ma fatto così mi attira di più e mi sembra più veloce, un bacio e buon inzio settimana :)

    RispondiElimina
  10. Milena cara, mi sa che è una cosa collettiva allora..ma almeno tu crei continuamente delizie!
    E questa è l'ennesima..complimenti!
    bacione

    RispondiElimina
  11. la mia voglia di dolci fruttosi viene così appagata.ottima mi piace come è fatta, particolare

    RispondiElimina
  12. è universale questa sensazione di essere un giocattolo del tempo, ma tu lo dice in forma di poesia. Cucina e scrive bene. Brava!

    RispondiElimina
  13. Delicate queste cocotte, a cui si perdona anche il riposo. il groviglio fra le mani e l'immobilità mi sono familiari in questo periodo...

    RispondiElimina
  14. come te, uguale uguale: il tempo mi scappa dalle mani, senza che me ne accorga. solo che tu riesci a fare 'ste meraviglie qui...:-)
    un bacione
    ale

    RispondiElimina
  15. Wow la cheesecake nella cocotte è davvero molto chic e poi mi piace con le prugne, la devo provare assolutamente!!!Bacioni,imma

    RispondiElimina
  16. non i soliti cheesecake, ma qualcosa di più carino e presentato diversamente,...brava

    RispondiElimina
  17. mi sembrano delle sostituzioni assolutamente geniali :d Brava Milena, questa tua versione della cheesecake per me è più intrigante dell'originale....;)
    Un bacione

    RispondiElimina
  18. il tempo sfugge...dobbiamo rincorrerlo! :) adoro queste cheesecake!adoro le cocottine, adoro le porzioncine! rubacchi l'ideuzza! :) io fatto una grande con base amaretti però senza cottura, proverò anche queste mi deliziano troppo! baciotti

    RispondiElimina
  19. Questi cheesecake monoporzione li trovo a dir poco fa-vo-lo-si!!!

    RispondiElimina
  20. Cheese cake monoporzione terribilmente tentatrice, non solo ottima ma splendida la presentazione!
    Super brava come sempre !
    Ciao e buona serata
    Alice

    RispondiElimina
  21. che elegantissime cocottine... e che buone! Molto bella e fine anche la presentazione, con la tovaglia (?) che richiama il colore del fresco ripieno di frutta...

    RispondiElimina
  22. Mi piacciono le cose "sconvolte". Inedite, poco usuali, strane. Da provare. :)

    RispondiElimina
  23. che belle idea queste cheesecake!
    anch'io vorrei fare tante cose, provare tante ricette, ma il tempo è tiranno ed il lavoro chiama... :)
    buona settimana!

    RispondiElimina
  24. Che bella presentazione... è sicuramente da provare.

    RispondiElimina
  25. E secondo me, hai fatto proprio bene a sostituire con la ricotta. Se è buona, e dalle vostre parti ne avete di stupende, vuoi mettere il gusto pieno della ricotta con il grasso insapore del mascarpone? Io almeno, lo trovo cosi', non piace: per lo meno, non associato al philadelphia.
    :))

    RispondiElimina
  26. splendide, splendidissime! sei davvero brava!
    un bacio!

    RispondiElimina
  27. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  28. Scusami Milly ho sbagliato account...
    Deliziosa! E quella base di amaretti credo che si sposa bene con il delicato sapore della ricotta,per non parlare del ripieno,che siano mirtilli o prugne...
    Cara Milly anche ti capisco... vorrei a volte che le giornate fossero lunghe almeno il doppio.... Buona giornata
    Donatella

    RispondiElimina
  29. CiAo Milena, finalmente riesco a farmi un giretto, con le giornate che si accorciano sembra che i tempi si riducono( per non parlare che io sono attiva solo finché c'é luce e tra breve per me sarà un proprio, le mille cose da fare previste non arrivo nemmeno a cominciarle.

    Il tuo cheese é delizioso con la ricotta di certo meno ricco ma non meno buono!

    RispondiElimina
  30. Adorabile ebuonissimo questo cheese cake monoporzione, davvero difficile resistere alla tentazione di assarggiarli prima del passaggio dal frigo!!! E' vero, il tempo scorre veloce e si perdono d'occhio troppe cose...

    RispondiElimina
  31. Lo perdoniamo! ;)
    P.s. Ti sono vicina vicina!!! :*

    RispondiElimina
  32. @tutti: devo essere sincera: ero alquanto scettica, poiché è notorio che la frutta in cottura rilascia liquidi.
    Difatti così è stato, ma non eccessivamente e con il riposo in frigo, si sono riassorbiti, ammorbidendo la base ...

    @Ady: in occasione delle commemorazioni per l'11 settembre, ho realizzato che da allora sono passati 10 anni e grande è stato il mio stupore!
    Insomma non me ne sono accorta!!!!!!!!!

    @Michele: sì è uan sensazione comune a moltissimi ....
    Grazie :D

    RispondiElimina
  33. complimenti! ottima ricetta! da provare subito!
    visita il mio blog:
    mennula.blogspot.com

    RispondiElimina
  34. Spero di riuscirci: purtroppo in questo periodo ho pochissimo tempo …

    RispondiElimina
  35. Muchas gracias por esta información útil y valiosa. Súper tu blog, bravo!

    voyance gratuite en ligne par mail

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO