28 dicembre 2009

Tartellette di panettone con mousse al salmone

Un Natale come tanti altri, quello di quest’anno, senza eventi straordinari, ma vissuto intensamente e con serenità, godendo delle piccole e grandi cose realizzate e/o ottenute (!!!), delle attese delle lunghe preparazioni (l’albero decorato con i fili di pop corn, pazientemente realizzati da me!), ripudiando la vita sedentaria (sano movimento di matterello per la sfoglia della pasta ), smentendo le certezze consolidate (un presepe movimentato e ridisegnato dalle piccole di casa), ricco di brividi (il nuovo coltello di ceramica ha preteso un momento di gloria, avendo ragione di una delle mie dita), con qualche iniziazione (la prima sfilettatura di un pesce innocente), gioioso, confusionario e soprattutto in famiglia (13 + 1 piccolino in arrivo, il mio quinto nipotino!).
Ecco qualche scatto rubato …..

Tartellette di panettone e mousse al salmone


Tartellette di panettone con mousse al salmone (Le insolite tartellette)

Ingredienti x 8
300 g circa panettone al mandarino tardivo di Ciaculli Loison
50 g salmone affumicato
100 g ricotta di pecora
vino moscato

Preparazione Tartelette. Ricavare dal panettone delle fette di 2/3 cm di spessore, adagiarle tra due fogli di carta forno ed appiattirle con il mattarello, riducendone lo spessore di pochi millimetri. Con un tagliapasta dal diametro leggermente più grande degli stampi di tartellette, ricavarne dei dischi e disporli negli stampini, spennellarli con del latte ed infornare per circa 5’. Sfornare ed attendere che si freddino.
Mousse. Frullare il salmone affumicato, lavorare la ricotta con le fruste ed unire i due composti, correggendo con un po’ di moscato.
Prima di servire, farcire le tartellette con la mousse, aiutandosi con una tasca da pasticcere e decorare con barbette di finocchi. [Liberamente ispirata a questa]

Stelle al parmigiano

Stelle e Tartelette al parmigiano

Ingredienti x 20 stelline (con queste dosi ho ottenuto anche 8 tartellette che ho farcito con una mousse di radicchio)*
150 g di farina 00
50 g parmigiano
sale
90 g burro a pezzetti
1 uovo codice 0
20 g di acqua

Preparazione. Lavorare la farina, il sale e il burro (morbido) in una ciotola, con le dita, fino a quando il burro è stato assorbito dalla farina. Aggiungere l'uovo sbattuto (io non l'ho fatto e nell'impasto sono emersi gli "antiestetici puntini rossi") e l'acqua e impastare. Quando la pasta sarà omogenea, avvolgerla con della pellicola e metterla a riposare al frigo per 2 ore.
Stendere con il mattarello la pasta tra due fogli di carta forno e ricavarne le stelle e dei dischi per rivestire gli stampi da tartellette. Riporre in frigo per 15’.
Successivamente prelevare, infornare fino a doratura. [Liberamente ispirate a questi]

*Mousse di radicchio (nella fretta non sono riuscita a pesare gli ingredienti). Cuocere il radicchio con un filo d’olio evo, regolando di sale. Quando è tenero, frullare ed incorporarvi la ricotta lavorata con le fruste ed una manciata di nocciole polverizzate nel mixer. Farcire le tartellette, prima servire e decorare con una nocciola (ve ne è una nella prima foto, accanto alle tartellette di panettone!).

.....................
Provate da lei

.....................
Pomodori secchi con noci e caprino

Pomodori secchi con noci e caprino

Ingredienti (senza dosi)
Pomodori secchi
Noci
Caprino
Olio evo

Preparazione. Ammollare i pomodori secchi nell’acqua calda e farli riposare un po’, per dissalarli. Quindi asciugarli, tamponandoli con carta da cucina, disporvi cubetti di caprino, scaglie di noci, arrotolare e spennellare con olio evo. [Liberamente ispirati a queste Prugne secche farcite con gorgonzola e noci]



Rotolini di zucca e caprino
Seguendo questa ricetta, ma con tenendo conto che i 125 g barbabietola vanno sostituiti con altrettanta zucca pesata in seguito alla cottura a vapore, il successivo passaggio nello schiacciapatate e dopo aver raccolto la polpa in un colino, per essere sicuri che perda tutta l'acqua (particolare da me non considerato). 



Crocchette di patate
Qui

..............

Edit: Questo è l'albero con i fili di pop corn home made e pigne secche, salvate da morte sicura (erano destinate ad ardere nei caminetti)!

Natale 2009

27 commenti:

  1. Lenny come al solito mi hai fatto venire una gran voglia di assaggiare le tue prelibatezze...le tartellette di panettone sono entrate nella mia lista "to do"!

    RispondiElimina
  2. Buonissimiiiii!!! Viene quasi voglia di ricominciare a festeggiare per assaggiare tutte queste delizie! Complimenti! A presto ;D

    RispondiElimina
  3. Strabiliante tu, strabiliata io, ma è un copione già letto: ogni volta che passo di qui, so già come andrà a finire. Però, stavolta sono più serena, perché ho finalmente avuto la prova che non sei umana: perché, se lo fossi, decoreresti l'albero come tutti noi miseri mortali, con le ghirlande e la stagnola d'oro... e non con i fili di pop corn!!!!! Ma come è possibile? ma come hai fatto??
    ...Meno male che ci ha pensato il coltello di ceramica, a fare un po' di giustizia!! ;-)
    ciao, bella, ancora tanti auguri
    ale

    RispondiElimina
  4. Lenny, che bella cena raffinata! Complimenti per l'idea delle tartellette, devono essere squisite!
    Baci

    RispondiElimina
  5. Meraviglioso!Complimenti cara sei troppo super!UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  6. @Gloria: le ho ideate, seguendo la “filosofia”di Loison “l’insolito panettone”, cioè di utilizzare il panettone in cucina al pari di altri ingredienti e soprattutto non solo nel periodo natalizio

    @Eka: benvenuta: c’è ancora capodanno ….

    @alessandra (raravis): se riesco domani a fotografare i fili di pop corn, inserisco la foto: è un consiglio che mia madre ha captato, seguendo La prova del cuoco ed io ho provato.
    Ho usato il mais per pop corn e per l’entusiasmo di cominciare li ho preparati di sera: puoi immaginare il profumo intenso che ha sovrastato la cucina ….
    E poi con tanta pazienza, per tre sere consecutive davanti alla tv li ho infilati con ago e filo come si fa con le collane di perle …
    Il tuo commento mi ha fatto morire dal ridere!!!!

    @Rossa di Sera: hanno riscosso il gradimento di tutti: è delizioso il contrasto dolce-salato che ne deriva

    @Ale: grazie

    @marifra79: un abbraccio ….

    RispondiElimina
  7. Immagino l'atmosfera scintillante e la tua fantasia galoppante. Deve essere bellissimo averti come zia, figlia, sorella, amica... ;-)
    Delizioso accostamento, il panettone dà cosi' un tocco dolce a questo salmone che vuole sempre essere forte
    Guarisci presto col tuo dito eh :-)
    Baci

    RispondiElimina
  8. Leggere le tue preparazioni è sempre un momento per imparare...per capire che con la fantasia si va oltre ma addirittura i fili di pop corn per l'albero di Natale questo forse per me è troppo...
    1) Perchè proverei a mangiarli prima di arrivare ad infilarli
    2) Perchè ho un nipotino che sgranocchia anche le mura...immagina te se intuisce che le decorazioni sono edibili...toccherà poi staccarlo a forza magari rischiando anche che di nascosto addenti i fili delle serie di lucine ahahaha
    3) Visto che non butto mai niente...o almeno ci provo...poi all'epifania che faccio...smonto l'albero e li mangio chiamando prima preventivamente il 118?!
    Eh no stavolta ammiro ma solo da lontano! ehehehe
    Complimenti davvero :)))

    RispondiElimina
  9. oddio addirittura la citazione!:Dgrazie!!! ora assaggerò anche i panettoni loison , ma mi aspetto solo bene!:D
    la corona di popcorn per l'albero è bellissima....e il tuo dito come sta?
    un abbraccio enorme!

    RispondiElimina
  10. Che onore Milena, sono contenta di essere stata fonte di ispirazione! Questa carrellata di bocconcini finger food è davvero sfiziosa, ti faccio i miei complimenti :) Sto cercando di immaginare l'albero di Natale decorato con i fili di pop corn... è una cosa che non ho mai vista né sentita questa, ma deve essere bellissima.
    Buon proseguimento delle feste, ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  11. Ho fatto scorta di pomodori secchi e quelle piccole meraviglie al caprino te le rubero'!

    Goditi le piccole gioie, ed i risultati delle tue fatiche, tanti auguri per il nipotino (wow, 5!!!) e...attenta alle dita! Se mi dici cosi' mi faccio passare la voglia di comprare il coltello di ceramica!
    Ti abbraccio, tanti cari auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  12. bellissimi tutti i finger fodd, ma ammettiamo di essere rmaste conquistate dalle tartellette! sono spettacolari! ed un'idea davvero originalissima!
    ce le segnamo perchè vogliamo proprio proporle anche noi...
    bravissima come sempre!! prima o poi piomberemo a casa tua ad imparare qualche trucco ;)
    un bacione

    RispondiElimina
  13. come sempre la tua tavola è un insieme di golosità!!!un bacione lenny,imma

    RispondiElimina
  14. la tartellette di panettone è geniale!!!

    RispondiElimina
  15. un vulcano di idee, non saprei da dove partire anche se i cestini di panettone sono i miei preferiti!! buon proseguimento di festeggiamenti in questo bel clima che ci hai descritto!!!

    RispondiElimina
  16. Lenny, ne approfitto per augurarti anche un sereno 2010.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Posso passare il Natale con te l'anno prossimo? Avrei voluto mangiare io delle cose così sfiziose e delicate, invece dei duemila intingoli che mi sono stati propinati, in omaggio alla tradizione e al colesterolo!!!

    RispondiElimina
  18. Have a nice day end a great new year !

    RispondiElimina
  19. ciao lenny, non avevo dubbi in proposito.... il tuo panettone insolito mi avrebbe colpito al cuore! e così è stato :-) un grandissimo abbaccio e tanti tanti auguri per un buon 2010

    RispondiElimina
  20. Bella questa idea insolita, tanti auguri di Buona anno cara lenny!

    RispondiElimina
  21. ma sai che mai e poi mai, fino a diciamo un mese fa, avrei pensato al panettone abbinato al salato??? Come sono indietro eh? :P Quando fiordisale ha lanciato il contest delle "Ricette con il panettone" ho pensato e ripensato ma non ne ho tirato fuori nulla! queste tue tartellette al salmone sono bellissime :)

    RispondiElimina
  22. @tutti: auguro a tutti un nuovo anno ricco di ogni bene

    @dada: non la pensano esattamente così, ma mi fa piacere che tu lo immagini

    @Gambetto: prima di realizzare l’idea ho consultato i genitori dei bimbi, per evitare un “casus belli” che non sarebbe stato in linea con l’atmosfera natalizia.
    Quanto ai pop corn, ho avuto i miei vantaggi, perché ne ho preparato un intero pacchetto ed ho scartato quelli troppo piccoli che ho sgranocchiato con tranquillità

    @Genny G.: la citazione era il minimo mia cara. Il dito ferito ormai sta bene
    un abbraccio grande!

    @Camomilla: ho inserito una foto del mio albero: la luce non è delle migliori, ma rende l’idea

    @Ciboulette: per il coltello di ceramica, credo si questione di “confidenza” e concentrazione

    @manuela e silvia: le ha preparate un’amica di fb e ne è entusiasta per la velocità di preparazione e per il loro piacevole gusto dolce-salato

    RispondiElimina
  23. mamma mia quante bontà in questo blog.. è davvero anti dieta ^^ complimenti sei molto brava! tutto ottimo! ciao e buone feste passate ^^

    RispondiElimina
  24. Lunedì è stata la prima volta che ho letto il tuo blog e ho subito sperimentato due delle tue ricette tra cui le tartellette di panettone...solo che io le ho personalizzate facendole a forma di cuore e aggiungendo la mousse al prosciutto cotto...serata romantica per il mio LUI! Grazie per i fantastici consigli che hanno contribuito a rendere una serata bellissima ancora più speciale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felicissima che una mia ricetta abbia contribuito a rendere perfetta una bella serata: grazie per essere passata a dirmelo :D

      Elimina

RETROSCENA DI GUSTO