4 ottobre 2009

Pizza con cipolle rosse caramellate, capperi e olive

Un rito che si ripete immancabilmente ogni sabato e che accomuna gli italiani e non solo in tutto il mondo, quello della pizza con gli amici in pizzeria o a casa, in una convivialità allegra e calda.
Un disco sottile, simbolo del made in italy, da colorare a piacimento con gusti e colori dalle variabili infinite (anche se la mia preferenza va alla classica e semplice “margherita”, l’intramontabile antesignana delle pizze).
Reperire una ricetta che la personalizzasse con la tavolozza del rosso-cipolla, mi ha dato l’imput per realizzarne una versione mediterranea dolce-salata che si fa piacevolmente perdonare, per l’estromissione dell’ingrediente canonico per eccellenza, il rosso-pomodoro.

Pizza con cipolle rosse caramellate, capperi e olive


Pizza con cipolle rosse caramellate, capperi e olive

Ingredienti x 3 pizze circa, diam cm 26

500 g farina tipo '0'
25 g lievito di birra
2 cucchiai olio evo
10 g zucchero
1 cucchiaino sale
325-350 acqua tiepida

200 g cipolle rosse di Tropea
½ limone
1 cucchiaio aceto balsamico
1 cucchiaio zucchero
origano secco di montagna
2 cucchiai di olio evo
1 manciata olive nere
1 manciata capperi sotto sale
150 g circa provola calabrese (ric. orig. 1 mozzarella)

Preparazione. Setacciare la farina e disporla a vulcano sulla spianatoia, quindi versare nel “cratere” il lievito preventivamente disciolto in un po’ di acqua tiepida, lo zucchero e l’olio evo, lasciando all'esterno il sale che non deve entrare in contatto con il lievito, perché altrimenti potrebbe rallentare la lievitazione. Amalgamare il tutto, aiutandosi con una forchetta ed aggiungere poco alla volta l’acqua. Lavorare l’impasto sul piano di lavoro infarinato per almeno 10', allargandolo con i pugni chiusi, riavvolgendolo e sbattendolo sul tavolo fino al completo assorbimento del liquido.
Modellare l’impasto a forma di un panetto, incidervi sopra una croce e coprirlo con un canovaccio umido e porlo a lievitare in un luogo tiepido fino a quando il suo volume sarà raddoppiato.
Tagliare le cipolle a fette sottili ed irrorarle con il succo del limone. Porre sul fuoco e far andare con lo zucchero e l’olio, finché non appassiscono, bagnando con un po’ d’acqua se necessario.
Prima di spegnere sfumare con l’aceto balsamico.
Dividere la pasta in panetti, ricavarne dei dischi, evitando la fuoriuscita dei gas di lievitazione e collocarli nelle rispettive teglie. Ricoprire con la provola tritata (la ric. orig. prevedeva la mozzarella che io ho sostituito con la provola, conterranea delle cipolle rosse), lasciando libero un bordo di circa 1 cm e coprire con le cipolle, le olive denocciolate (così era richiesto dalla ricetta ed infine completare con acciughe salate che ho omesso).
Infornare e poco prima che la cottura sia ultimata, irrorare con un po’ di olio, cospargere con l’origano e di capperi (la ricetta consiglia anche una spolverata di parmigiano).
[Liberamente tratta da Pizza, Calzoni e Focacce di M. Clark - Luxury Books]

…………..

Altre ricette con le cipolle
Uova cipolle e pomodori
Cipolle e Gusci (di cipolla) con farcia agrumata alle noci
Insalata di cipolle in guscio
Insalata di amaranto, cipolla, cetriolo e ciliegie

…………….



38 commenti:

  1. Parole vere mi cara lenny!La pizza è fantastica...prima o poi dovrò anch'io cimentarmi in qualcosa di diverso dalla margherita...è talmente invitante la tua!!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Da noi è un'abitudine che non si può saltare, almeno una volta a settimana pizza fatta in casa, unica sera in cui a Luca è permesso di bere la coca-cola, quindi lui la vive come serata svago!!
    Anche io la faccio spesso con le cipolle, ma alla maniera classica, le tua , invece, è sfiziosa ed un pò ricercata, da provare sicuramente!

    RispondiElimina
  3. Io verrei nella tua pizzeria :-) Mi piace sempre quando usi ingredienti della tua terra. Baci e buona notte

    RispondiElimina
  4. Lenny, Lenny... Non ci crederai, ma questa pizzetta mi ha fatto venire l'acquolina in bocca a quest'ora! Geniale l'idea di aggiungere i capperi alle cipolle, li adoro!
    Un bacione alla mia tentatrice preferita!

    RispondiElimina
  5. adoro le pizze bianche!mi piace molto questa versione, approvo anche l'omissione delle acciughe avrebbero coperto troppo il sapore delle cipolle!

    RispondiElimina
  6. Non proprio uguale ma faccio la pizza con le cipolle per mio marito, lui vuole il classico tonno insieme. Le cipolle di Tropea sono proprio alla fine nel mio cesto ed un anno é troppo lungo:( e la provola silana purtroppo non é reperibile cosi' lontano.

    un'abbraccio ^_^
    Buona giornata

    RispondiElimina
  7. @marifra79: in pizzeria mi piace sperimentare nuovi gusti, ma ogni volta li trovo immancabilmente un gradino sotto la “classica margherita”.
    Tuttavia questa alle cipolle caramellate ha qualcosa in più ….

    @Milla: per i bambini il rito della preparazione della pizza in casa e quel magico profumo che invade la cucina ha un che di “famiglia in festa”

    @dada: grazie

    @Rossa di Sera: la ricetta originale prevedeva anche l’aggiunta delle alici ….

    @Giò: oltre che ragionata, la scelta di omettere le acciughe è stata una scelta di gusto

    @Mariluna: qualche giorno fa una mia amica mi parlava del suo metodo per preparare e conservare le polpette: dopo averle modellate e cucinate con il sugo, le invasa, chiude le relative capsule e fa bollire i vasetti ……
    Chissà se anche altri cibi si potrebbero conservare con la stessa metodica: per esempio le cipolle caramellate: se così fosse in estate, potresti farti delle belle scorte ...

    RispondiElimina
  8. eccola! a me non sembra venuta male..anzi!!! cipolla rossa...uè lenny, ti aspetto per il contest eh!:DD

    ps.io a inserire la cornice ai commenti non ce la faccio...uff

    RispondiElimina
  9. Ci credi che la mangerei anche adesso?amo la pizza di cipolle, la tua sembra divina!!!

    RispondiElimina
  10. Oggi sono io che mi complimento con te per la foto, mi piace molto ed ha una bellissima luce.
    Bella anche l'idea di paragonare la pizza ad una tela da dipingere a proprio piacimento, componendo la propria opera d'arte... Favolosa con quelle cipolle caramellate!
    Buona settimana carissima

    RispondiElimina
  11. colpita al cuore...... che bontà!
    buona settimana cara lenny!

    RispondiElimina
  12. Adoro le cipolle di Tropea...la pizza e la provola...in questo caso provola partenopea però eheheh (quella silana mi manca cercherò di rimediare a breve però...;-) )
    Bellissima la foto...da acquolina in bocca anche a quest'ora :-)
    Complimenti e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  13. è puntuale al sabato nella nostra casa. le bambine si divertono, noi ci divertiamo e spesso componiamo la nostra pizza tutti insieme.
    questa mi piace molto sembra quasi una versione più fresca della pissaladiere.
    per il resto anche io margherita e se proprio sono in vena di grande trasgressione allora si aggiungono le acciughe salate.

    RispondiElimina
  14. Verissimo ,mangiare la pizza il sbato è diventato un rito.
    Adoro la cipolla per cui questa ricetta te la copio immediatamente!

    RispondiElimina
  15. stupenda, posso solo immaginarmi il gusto!!!
    bacione

    RispondiElimina
  16. Una splendida interpretazione. La qualità e la bonta'delle cipolle di Tropea è conosciuta da tutti.....
    Sonya

    RispondiElimina
  17. deve essere divinamente buona sfiziosa e gustosissima!!che abbinamento perfetto del resto tu nn ne sbagli una sono tutte spettacolari le tue ricette!!baci imma

    RispondiElimina
  18. Le cipolle preparate così ed abbinate alla provola mi piacciono proprio.

    Le vedi bene anche per condire la pasta?

    RispondiElimina
  19. Eh sì, la pizza almeno una volta alla settimana non può mancare! Bella questa variante bianca ma pur sempre rossa :-)

    RispondiElimina
  20. Ma ti è venuta bellissima!!! Io sono una sostenitrice della pizza bianca, il pomodoro non mi ci piace, quindi non posso che approvare!

    RispondiElimina
  21. Bella! Questa mi manca. La faccio con le cipolle e capperi, ma non con le olive! Al prossimo impasto la provo! Grazie!

    RispondiElimina
  22. Ciao! Bè le cipolle in una pizza sono veramente il meglioc eh si può assaggiare! Caramellate però devono essere ancora meglio, e forse meno saporite (non tutti apprezzano questo titpo di ingrediente eh?!).
    Certo che anche con capperi e acciughe hai fatto una pizza super.
    baci baci

    RispondiElimina
  23. Ma dai, no... interessantissima quest'idea... poi le cipolle caramellate mi stuzzicano oltremodo, già mi immagino mille e mille abbinamenti :)
    ciao,

    wenny

    RispondiElimina
  24. @Genny: ci sto pensando al contest ….

    @NIGHTFAIRY: la pizza è gradita a qualsiasi orario ……….

    @Camomilla: grazie mia cara, ma io sono sempre profondamente insoddisfatta delle mie foto ed ogni volta sono indecisa se pubblicarle o meno, ma poi prevale il desiderio di condividerne la relativa ricetta

    @Babs: grazie, buona settimana anche a te

    @Gambetto: mi piacerebbe assaggiare la provola partenopea

    @enza: non sono l’unica a prediligere la buona e cara margherita.
    Deve essere divertente la scena delle bimbe intente a personalizzare le loro pize

    @Nanny: benvenuta: se la provi, poi fammi sapere

    @Saretta: è notevolmente più interessante della classica pizza con le cipolle

    @Sonya: ed io che fino a qualche anno fa, non le apprezzavo abbastanza …

    @dolci a ...gogo!!! eccome se sbaglio. Nessuno è infallibile e tanto meno le dilettanti ….

    @Virò: sai che ci stavo pensando? Addirittura suggerivo a mariluna di provare a prepararle e conservarle nei vasetti, ma si dovrebbe sperimentare!

    @Aiuolik: già è un rosso diverso, ma pur sempre rosso …..

    @Onde99: in casa ci siamo entusiasmati per la dolcezza lievemente pungente delle cipolle caramellate

    @Barbara: Grazie a te e mi raccomando: se la provi, mi piacerebbe conoscere il tuo parere

    @manu e silvia: le cipolle caramellate non sono meno saporite: presentano un carattere diverso, ma molto interessante

    @Wennycara: è questo il bello delle ricette affascinanti: le tante possibili varianti a cui si prestano

    RispondiElimina
  25. lenny, troppo buona sta pizzicedda, le cipolle di tropea io le inzupperei anche nel latte figurati ahahahah
    ***
    cla

    RispondiElimina
  26. Questa è la pizza preferita del mio amore , segno subito la ricetta . Grazie Baci

    RispondiElimina
  27. Mi hai ricordato la pizza ripiena che faceva mia nonna con dentro tante cipolle e le alici.
    Purtroppo la mangio sempre meno spesso perchè devo ancora trovare un valido rimedio per l'alito pesante che segue la grande scorpacciata.

    RispondiElimina
  28. Vero una golosa e buona abitudine degli italiani,anche io adoro la classica Margherita,ma casa mi diletto ad accostare altri sapori,la cipolla l'adoro e questo accostamento con la cipolla dolce e i capperi e' davvero stuzzicante!

    RispondiElimina
  29. la pizza con le cipolle...meravigliosa... a volte la faccio meta cipolle metà con il gorgonzola...che meraviglia
    buon retrogusto a tutti

    RispondiElimina
  30. Mamma mia che pizza spettacolare una ricetta da non perdere di vista ciao Luisa

    RispondiElimina
  31. Impazzisco per la pizza con le cipolle, non importa se rossa o bianca (sia la pizza che la cipolla...)

    RispondiElimina
  32. Lenny questa pizza è una goduria anche solo a guardarla!!!!!!
    fantasticaaaa!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  33. @Claudia: nel latte ancora non ho provato …

    @casasplendente: potresti utilizzarla come filtro d’amore …….

    @Antonella: con le cipolle caramellate, il problema alitosi non sussiste!!! Un gran vantaggio!

    @iana: grazie e benvenuta

    @ilcucchiaiodoro: provala il prossimo sabato

    @marco: non avevo pensato ad abbinare le cipolle con il gorgonzola, grazie

    @soleluna: e da provare

    @elisabetta: con le cipolle caramellate diventa speciale …

    @stefi: ha un sapore che conquista

    RispondiElimina
  34. ma quanto è buona questa pizza!? con le cipolle caramellate.. che fanno molto davide-oldani .. fantastica! Mi ispira tantissimo!

    RispondiElimina
  35. @fiOrdivanilla: io l'ho trovata "divina" e per me ha rappresentato l'iniziazione alla bontà delle cipolle caramellate

    RispondiElimina
  36. ti ruberò questa ricetta, e lìquella dei cake al cocco, e poi mi inebrio di tutto il resto :-)

    RispondiElimina
  37. @FrancescaV: fai pure carissima!

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO