20 settembre 2010

Quiche di fagiolini a metro

Ho scoperto qualche anno fa l’esistenza dei fagiolini a metro: si tratta di fagiolini che presentano una lunghezza forse tripla di quelli comuni, dal sapore leggermente più deciso e senza accenno alcuno di filamenti. Una tipologia molto diffusa in Calabria (e forse anche in altre regioni) nel precedente trentennio, prima che l’omologazione delle colture li facesse scomparire dai mercati, affidandone la sopravvivenza a chi, apprezzandoli, continua a coltivarli con dedizione.
All’inizio dell’estate, quando sono comparsi, ammirandone le sinuosità, ho cominciato ad immaginarne la bontà e l’impatto visivo in una quiche, senza tuttavia riuscire a tradurre l’immagine in realtà, per una serie di motivi.

Quiche di fagiolini

Nelle ultime settimane, tuttavia ce l’ho fatta e, per recuperare il tempo perduto, sono riuscita anche a replicarla, con grande gioia dei miei familiari ….


Dimenticavo: chi avesse difficoltà a reperire a questo tipo di fagiolini, può usare quelli comuni e disporli a raggiera!


Quiche di fagiolini a metro

Ingredienti (stampo diam. cm 20/22)


250 g fagiolini
1 uovo codice 0
150 ml panna da cucina
2 cucchiai parmigiano
sale / pepe
Preparazione Pâte à quiche di C. Felder (qui)
Stendere la pasta, rivestire lo stampo e adagiarvi i fagiolini (precedentemente lessati per 10') a mo’ di vortice (o come i "raggi di una bicicletta" se si usano i fagiolini comuni), creando due strati e spennellarli con un po’ di olio evo scaldato qualche minuto con l’aglio (non li ho fatti insaporire prima in padella con l’olio, perché avrei avuto difficoltà a maneggiarli).
Sbattere l’uovo e unire la panna, il parmigiano, il pepe e il sale. Versare il composto nello stampo e infornare per 30’ circa a 190°.

- La ricetta secondo tradizione vuole che si prepararino sulla falsa riga di questi, aggiungendo in cottura spicchi di patate!
Collage di Picnik

Edit: Scheda tecnica
Fagiolo metro o stringa o asparago
La diffusione di questo ortaggio è attualmente piuttosto limitata a qualche area del meridione, al Veneto e in altre zone dove sono soprattutto gli appassionati che lo mettono a dimora nei loro piccoli orti familiari, pur non mancando orticoltori di professione che lo seminano.
I nomi che localmente vengono dati al fagiolo asparago sono diversi. Ad esempio viene detto «stringhe» perché, per la lunghezza e la forma, i baccelli assomigliano ai lacci delle scarpe, oppure «scurie» che significa fruste, come  è chiamato nel Veneto. Si può trovare anche con i nomi di «fagiolo nero del Brasile» (dal colore del seme di alcune selezioni), «spaghetti», «chilometro», «fagiolo serpente» (qui)
..................

Provata da lei qui
Provata da lui qui

..................

45 commenti:

  1. Bellissima ! Non ho mai visto questi fagiolini, dubito che qui ci siano, comunque li cercherò...Buona settimana, un bacione...

    RispondiElimina
  2. e' bellissima .. e chissa' che buona !!

    buon inizio settimana

    RispondiElimina
  3. Li conosco ! In Toscana si usa mangiarli facendoli cuocere lentamente nel pomodoro sminuzzato con cipolla. La tua quiche deve essere buonissima !! Saluti !

    RispondiElimina
  4. Urca! Questi fagiolini proprio non li conoscevo...però la tua quiche è favolosa!
    Buon lunedì

    RispondiElimina
  5. Hayırlı Haftalar, Ellerinize sağlık. Çok leziz ve iştah açıcı görünüyor. (Bugün bloglardan seçmelerde lezzet adasının saç kavurması tarifi yayınlandı.(http://gencalsabahattin.blogspot.com/)

    Saygılarımla.

    RispondiElimina
  6. li ho scoperti l'anno scorso, portati da un amico ma mai + trovati in giro! peccato perchè il risultato scenografico è meraviglioso..e beh, ovviamente anche buonissimo

    RispondiElimina
  7. Bellissima Milena. E nutre la mia ossessone per la spirale, poi ti spiegherò, qualche volta.
    d-

    RispondiElimina
  8. Che belloooo!! Non ho visto mai i fagiolini lunghi:(....
    Un bacione

    RispondiElimina
  9. io non li ho mai visti...
    :(

    RispondiElimina
  10. Anch'io vorrei dei fagiolini chilometrici e che dedizione nella composizione!

    RispondiElimina
  11. Sono sistemati benissimo questi fagiolini, bella da vedere ciao

    RispondiElimina
  12. ciao, questa quiche non è solo golosissima ma anche bellissima.. quei cerchi di fagiolini sono spettacolari...

    RispondiElimina
  13. Fagiolini a metro! Mi mancavano...
    Però dispoarli così nelle quice è davvero fantastico. Nonnò... quelli corti disposti a raggera mica son la stessa cosa! :D

    RispondiElimina
  14. buonissimi e sani i fagiolini :)

    RispondiElimina
  15. Mai visti così lunghi! la composizione che hai fatto nella quiche è bellissima!

    RispondiElimina
  16. io faccio certe scorpacciate di fagiolini cara Milena!
    E questa quiche mi fa una gola... proprio adesso, ora di pranzo??!?!!? :)
    Spero di vederti tra le partecipanti del concorso!

    RispondiElimina
  17. Ciao! ma son stranissimi questi fagiolini! bellissimo l'effetto sulla torta! valeva proprio la pena provarla...e siamo certe sia anche buonissima!
    un bacione

    RispondiElimina
  18. oggi tesoo scopro questi fagiolini grazie a te e che verdura interessante abbinata poi ad un quiche immagino siano deliziosi!!!sai sempre come stupirmi!!!baci imma

    RispondiElimina
  19. Idea molto molto carina!
    Mi sa che non ho quel tipo di fagiolini ma certamente posso prendere spunto dal 'format' :P per qualche soluzione personale.
    Un grazie speciale come sempre ;)

    RispondiElimina
  20. Chissà se questi fagiolini sono gli stesi che qui da noi si chiamano cornetti......
    Sono buonissimi....e non è che si trovano dappertutto.......
    Me li hai fatti ricordare e domani vedo se li trovo....non li preparo da tanto tempo e la tua quiche sarebbe un'alternativa al nostro modo di prepararli...
    Buonissima e molto bella.....e si sa, qualche volta, anche questo serve.........
    Ti abbraccio carissima buona giornata e a presto

    RispondiElimina
  21. Ah... da quan'è che non mnagio questi fagiolini! Sono troppo ganzi, sono così lunghi che sembrano serpenti! E questa quiche è venuta perfetta, con questi fagiolini disposti a cerchio!

    RispondiElimina
  22. siii... anche mia mamma ce li ha nell'orto, io li cucino col sughetto e con le patate (classico), sono meravigliosi!
    ottima l'idea di farci una quiche, segno, proverò!
    un abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
  23. Completamene ignara dell'esistenza di questi fagioli...incredibile i regali che la natura ci fa!!!...peccato che alcune volte non ce ne accorgiamo!!!!!:(

    RispondiElimina
  24. Ciao!! Che bel blog, mi unisco ai tuoi sostenitori!!!!!Peccato che qui da me questi fagiolini non si trovano!
    A presto!!!!

    RispondiElimina
  25. adore le quiche, proverò anche questa.

    RispondiElimina
  26. alla faccia se sono lunghetti!!!! buona la quiche, mi ispira tanto tanto, poi io sono una divoratrice di fagiolini, questi li farei su come spaghetti!! :D

    RispondiElimina
  27. Ma che meraviglia!!! Quando si dice che quando si mangia anche l'occhio vuole la sua parte...
    Peccato che non ho mai visto questi fagiolini, spero di recuperare il prossimo anno! Non ne avevo mai sentito neanche parlare!
    Grazie mille per questa scoperta!

    RispondiElimina
  28. @tutti: ho fatto una piccola ricerca in rete ed ho trovato delle notizie che ho inserito alla fine del post, scoprendo per es. che hanno svariati nomi, tra cui anche ”stringhe”, che si possono preparare con gli spaghetti e che si trovano in alcune regioni tra cui il Veneto …

    @Rossella: anche da noi si cucinano, facendoli cuocere lentamente nel pomodoro sminuzzato con cipolla!

    @Giò: il sapore è fantastico …

    @Hysteria Lane: mi hai incuriosita!

    @Edda: meritano!

    @ ( parentesiculinaria ) : D

    @Sandra: spero di farcela!

    @Gambetto: grazie a te ;)

    @viola: mi sa proprio che parliamo della stessa cosa ….

    @Mirtilla: li chiamano anche “fagiolini serpenti”

    @Betty: anche mia mamma li cucina così …

    @Lory B.: grazie e benvenuta

    RispondiElimina
  29. Qui in Campania si usano molto. In genere si mangiano con la pasta lunga, in modo che si avvolgano bene entrambe le cose e se ne faccia un sol boccone!

    RispondiElimina
  30. Non li avevo mai visti ma sono magnifici!!!!Una quiche davvero affascinante!!!!Smack

    RispondiElimina
  31. ...appena ho letto il titolo mi è scappato un sorriso a 72 denti... me ne hanno regalato una busta proprio oggi, li ho già mangiati altre volte e sono molto buoni! Mi piace molto la quiche potrebbe essere un'idea x cena!

    RispondiElimina
  32. complimenti per il tuo blog milena, molto carine le tue ricette, semplici e fantasiose. tornerò a trovarti ;)

    RispondiElimina
  33. Stupendiii! Non li avevo mai visti!Le foto son proprio belle, complimenti!

    RispondiElimina
  34. Li ho intravisti dal fruttivendolo Cartier sotto casa..mo' sono tentata!!!!

    RispondiElimina
  35. L'effetto estetico e cromatico è notevole! Non mi ricordo di averli visti dal vivo, ma sicuramente su unternet.. Magari averli qui, da noi! Sono troppo divertenti, questi fagiolini!
    baci

    RispondiElimina
  36. Fagiolini a metro???? che meraviglia, non ne avevo mai visti prima d'ora!!! Leggevo in qualche commento che in Campania sono molto diffusi, io sono napoletana(emigrata in Francia)ma non ne avevo mai visti...devo indagare assolutamente!!
    Complimenti per il blog
    Flavia

    RispondiElimina
  37. Bellissimi questi fagiolini! Non li avevo mai visti!

    RispondiElimina
  38. @tutti: vedo con piacere che questi fagiolini sono alquanto conosciuti, il che mi fa ben sperare sulla loro diffusione …

    @Dodò: li voglio provare ….

    @vickyart: che coincidenza: se la provi, fammi sapere!

    @sandra longinotti e EvaKendall: grazie e benvenute :D

    @silvia: grazie, i tuoi complimenti mi fanno arrossire ……..

    RispondiElimina
  39. Ma che belli....li voglioooooooooooo!
    troppo forti e che bontà sta quiche... si prestano proprio a questo gioco concentrico!:)
    complimenti!

    RispondiElimina
  40. Chiedili al tuo verduraio di fiducia ....o in mancanza usa i fagiolini comuni :D

    RispondiElimina
  41. Complimenti è meravigliosa! che fantasia, e sicuramente chissà che squisitezza.
    Mi ha davvero levato il fiato.

    Sara

    RispondiElimina
  42. E' squisita, tantè che l'ho fatta due volte e non per caso ....

    RispondiElimina
  43. Ciao carissima!!quando ho letto il commento ho avuto un attimo di "panico" ..NON AVEVO RESO LINKABILE IL NOME DEL TUO BLOG!!! siccome lo faccio alla fine..me ne sn dimenticata!l'unica volta!ho sistemato tutto!.. io nn ho potuto usare il parmigiano e ho variato cn scamorza, essendo più grande ho messo 2 uova.. cmq è stata un idea troppo carina! da rifare! tanto me li regalano spesso! ciaoo!!

    RispondiElimina
  44. Non ti preoccupare per il link :D
    Mi fa piacere che ti sia piaciuta :D

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO