7 settembre 2008

Melanzane baby al marsala, capperi, pistacchi e pinoli

Made in Sicily
Quando si lascia un luogo in cui si è vissuti bene per molti anni, si preparano scatole e scatole, zeppe di cimeli e tra quelle una scatola struggente, finemente istoriata con immagini nostalgiche, dove racchiudere e custodire emozioni, momenti belli e brutti (edulcorati dal tempo), amicizie da salutare, esperienze di vita …
Una scatola da aprire con riverenza, per ricordare, annusare e rivivere frammenti di vita passata!
A volte però, anche il gustare un piatto legato a quei luoghi e a determinati contesti, può riaprire quel mondo di sensazioni, come accade a me quando preparo queste melanzane che parlano di Sicilia, sole, estate e spensieratezza.

Melanzane baby ripiene


Della ricetta originale ho modificato gli aromi del ripieno (un trito finissimo di aglio e prezzemolo, sostituendolo con capperi, pinoli e pistacchi ridotti a granella, ma anche l’uvetta ci starebbe bene) e le ho aromatizzate in cottura con il marsala, anziché con l’aceto: entrambe le versioni sono una suggestione di sapori!

Melanzane baby al Marsala


Melanzane baby al marsala, capperi, pistacchi e pinoli
Ingredienti
6 Melanzane baby
1 manciata pangrattato
1 cucchiaio pecorino (o parmigiano) grattugiato
½ mozzarella
1 manciata pistacchi
1 manciata pinoli
1 manciata capperi
2 bicchieri Marsala (ricetta originale aceto)
Aglio
Alloro
Sale
Olio d'oliva

Preparazione. Lavare le melanzane baby, asportare il picciolo, incidere la parte superiore in modo da ricavarne un turacciolo e tenerlo da parte. Quindi scavarle all'interno, accantonando la polpa e terminando, quando della melanzana è rimasto solo il guscio.
Ripetere l'operazione con le altre melanzane e tritare grossolanamente con la mezzaluna, la polpa prelevata e farla appassire in padella con un po’ di olio e un aglio in camicia. Infine amalgamare al composto il pangrattato, il formaggio, la mozzarella sminuzzata con le mani, i pistacchi e i pinoli triturati a granella ed i capperi per intero, aggiustando di sale. Con questo composto riempire le melanzane, terminare con un po’ di granella di pistacchi e prima di chiudere, collocare un cubetto di mozzarella (che in cottura, dovrebbe impedire la fuoruscita del tappo) e chiuderne ognuna con il suo turacciolo.
Quindi trasferirle in una pentola dove devono stare in posizione verticale, senza rovesciarsi e farle rosolare in un po’ di olio, uno spicchio di aglio, due foglie di alloro. Infine versare il marsala [o l'aceto, se si segue la ricetta originale], aggiungere un pò d'acqua e lasciarle cuocere per circa mezz'ora.
A cottura avanzata, rigirare le melanzane, inclinandole, per farle “appassire” uniformemente.
Servire tiepide o fredde.

Melanzane baby farcite

Ricette correlate

Melanzane a funghetti

Sformato di cannelloni

Melanzane sott’olio

26 commenti:

  1. In due giorni ci regali dei sapori che al solo pensiero fanno sognare il palato. Gli ingredienti che usi per farcire le melanzane, sono musica che gradiamo sempre e comunque! Prenderemo nota, certo che è bello viziarci con piatti simili!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  2. quando dici coprire con il marsala, in pratica intendi dire che si cuociono completamente nel marsala?
    è una ricetta insolita, e mi piacerebbe provare, ciaooo!

    RispondiElimina
  3. Una farcitura profumatissima e originale! Sei unica lenny!

    RispondiElimina
  4. Odoro le melanzane e questa ricetta mi fa impazzire a leggerla. Spero di trovare ancora melanzane fresche al mercato per poterla provare.

    RispondiElimina
  5. luca & sabrina - mi sto affrettando nel pubblicare ricette che ho in archivio, seguendo ritmi che non sono i miei, perchè nei prossimi giorni dovrò far fronte a degli impegni che mi terranno lontana

    astro fiammante - la ricetta originale prevede la cottura nell'aceto, ma se è molto forte, va diluito con l'acqua (1 parte di aceto ed 1 di acqua), mentre seguendo la variante da me apportata (marsala), la cottura avviene con 2 bicchieri di marsala e per il resto si aggiunge dell'acqua

    twostella - è una farcitura che racchiude dei sapori tipicamente siciliani

    simona - è fondamentale per la buona riuscita della ricetta che le melanzane siano baby, anzi più piccole sono e meglio è!!!!

    RispondiElimina
  6. ste mulincianedde sunnu na specialità
    un pezzo di sicilia ti manda un bacio con lo schiocco
    grazie Lenny per questa ricetta ***
    baci
    cla

    RispondiElimina
  7. Non conoscevo affatto questa ricetta pur essendo stata vicina alla sicilia per anni, é fantastica com preparazione ei i sapori e porfumi mi inebriano al solo pensiero...spero di trovare le piccole melanzane anche ad un euro l'una, le voglio provare.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  8. Devo dire che sei rientrata in gran forma, hai preparato delle cosine deliziose e stamattina di buon ora sono venuta a leggere tutto!! ...e grazie per il premio, onorata come sempre! Ti bacio forte e sono felice che siamo tutti rientrati dalle ferie..o quasi! Elga

    RispondiElimina
  9. Noi adoriamo le melanzane, sicchè questa ricettina ci piace proprio!!
    Marsala e pistacchi...un abbinamento interessante!!
    baci

    RispondiElimina
  10. Buongiorno Lenny! Grazie e mille per il premio qui sotto ;-)
    Queste melanzanine sono light e le preparerò, prestissimo, mi devo giocare gli ultimi frutti viola dell'orto!
    un bacio...
    Sere - cucinailoveyou.com

    RispondiElimina
  11. gustosissime!!!adoro le melanzane!!brava lenny,bacioni imma
    http://lapanciapiena.myblog.it/

    RispondiElimina
  12. Queste melanzane sono semplicemente stupende!Tanti complimenti :)

    RispondiElimina
  13. sembrano divine, complimenti, una ricetta da non dimenticare!

    RispondiElimina
  14. Lenny il tuo blog è sempre un tirpudio di sapori, profumi e originalità... sei una grande!

    RispondiElimina
  15. Ciao cara!
    Devono essere davvero gustose queste melanzane, io per curiosità ci aggiungerei anche l'uvetta... Inoltre le ricette che portano con sè un ricordo per me sono sempre le migliori!
    Un abbraccio, buon inizio settimana

    RispondiElimina
  16. Che meraviglia Lenny, sono sapori della tradizione presenti nella memoria di quasi tutti noi, ma tu ne hai dato un'interpretazione ed una presentazione da applauso...ed io te lo faccio, clap clap!!! :)))

    RispondiElimina
  17. Farcitura e cottura sempre Lenny Style:originalissima! L'utilizzo del marsala lo preferisco di gran lunga :)gia' sento il profumo di questo piattino...
    Besos,
    Daniela

    RispondiElimina
  18. lenny con tutte queste melanzane stiamo facendo una bellaindigestione ma che bello aprire le scatole dei ricordi (senza farsi male, però)

    RispondiElimina
  19. La ricetta è da sbavare...marò!!!E quel fiore di gelsomino mi riporta alle mie stupende vacanze siciliane della scorsa estate...ah!
    Ti rngrazio anche del premio, davvero onorata!
    Un abbraccio e complimentissimi!
    Saretta

    RispondiElimina
  20. una preparazione davvero particolare,la presentazione poi e'spledida!!!

    RispondiElimina
  21. Gli ultimi post meritano un elogio, l'accostamento di sapori e meraviglioso e come al solito ti distingui, un abbraccio

    RispondiElimina
  22. claudia - quando abitavo in Sicilia, mani amorevoli le preparavano per me, così che rappresentano un pezzo di "Sicilia dei ricordi"

    mariluna - quale versione ti incuriosisce di più? Quella tradizionale o quella geneticamente modificata?

    mamma3 - grazie per i complimenti e bentornata

    manu e silivia - sapori siculi ...

    sere - bisogna affrettarsi ...

    dolci a ... gogo - anche io le trovo squisite e le preparo in tanti modi

    nightfairy - grazie cara

    salsa di sapa - sono certa che tu introdurresti qualche ulteriore interessante variante

    dolcetto - mi confondi ... grazie

    camomilla - l'uvetta ci starebbe sicuramente bene e la prossima volta la unirò alla farcia

    ciboulette - fanno parte delle nostre tradizioni

    campo di fragole - con il marsala sono più aromatiche, mentre con l'aceto sono più stuzzicanti: come dover scegliere tra una bionda ed una bruna

    enza - melanzane forever

    saretta - il fiore di gelsomino è una decorazione che fa da rafforzativo alla regionalità di questa preparazione

    mirtilla - grazie cara

    anice stellato - un abbraccio e un grazie

    RispondiElimina
  23. complimenti per l'ottimo blog. ti linko al mio
    ciao
    Enrico

    RispondiElimina
  24. wow,nemmeno io che sono siciliana avrei saputo rivisitare con tanta originalità e buon gusto una ricetta...
    mi hai rivelato un nuovo modo per utilizzare le melanzane prima che scompaiano!

    RispondiElimina
  25. ciao !
    arrivo da una meravigliosa vacanza in quel di Sicilia e questa ricettina mi ha già fatto venire nostalgia!!
    la rifarò sicuramente!
    ciao e complimenti per il blog!
    irene

    RispondiElimina
  26. lefrancbuver - mi fa piacere che tu sia passato.
    Ho provveduto anche io a linkare il tuo ottimo blog

    moscerino - per me è una ricetta del cuore

    irene - la Sicilia è una regione che ti entra nel sangue

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO