26 agosto 2008

Gelato alle more e cannella

Paradossi vacanzieriCosa si fa solitamente in vacanza alle 14.00?
Dopo un pranzo preferibilmente frugale, ci si riposa, per fare il pieno di energie, necessario a vivere la notte!
More

Se però il pensiero corre a quel cespuglio di more, avvistato al mattino …. allora, ogni esigenza fisiologica o regola sfuma e, uscendo da casa di soppiatto, mentre tutti sonnecchiano, cestino alla mano e nipotino Simone di 9 anni al seguito, si va a fare razzie di more
Il cespuglio colorato e spinoso vegeta beffardo ad un'altezza poco accessibile, ma Simone, da bravo lupetto (o sarebbe meglio dire, scoiattolo) si arrampica abilmente per raccogliere i frutti più dolci e maturi, mentre chi resta con i piedi per terra (la sottoscritta), saltando, cerca di appropriarsi di quelli miracolosamente protesi verso il basso: una scena sicuramente ridicola, sottolineata dalle risate argentine rimbalzanti nel silenzio assolato, dalle macchie nerastre e dai raggi di sole incandescenti, per un divertimento unico ed un dignitoso bottino!
Dopo tanta fatica un utilizzo goloso, ma poco impegnativo: un gelato alle more e cannella ( e con i rimanenti frutti, una torta fredda allo yogurt di more).

Gelato alle more e cannella

Gelato alle more e cannella

Ingredienti x 4100 g more
25 g zucchero
150 ml (0 200 ml) latte
200 ml panna
50 g zucchero
Cannella q.b.

Preparazione. Lavare le more, asciugarle e passarle al mixer con 25 g di zucchero (in ragione delle dolcezza dei frutti). Incorporare il tutto al latte ed alla panna, aggiungere 50 g di zucchero e aromatizzare il composto con la cannella (ne ho usato mezzo cucchiaino da caffè) [o versare il composto nella gelatiera].
[Per il procedimento senza gelatiera] Riporre il gelato in freezer in una vaschetta per il ghiaccio, per un’ora.
Successivamente prelevare e frullare a bassa velocità, per rompere i cristalli di ghiaccio e per incorporare aria. Frullare nuovamente dopo due o tre ore e lasciare riposare per due ore ancora. Prima di usare lasciarlo un po’ a temperatura ambiente, perché si ammorbidisca.
Guarnire con le more e servire.

Nota. Dei gelati da me sperimentati, questo è senza dubbio il migliore, in quanto la presenza della panna gli conferisce la giusta cremosità (non avendo usato la gelatiera) e l’assenza delle uova, esalta al massimo il gusto della frutta utilizzata.

22 commenti:

  1. beh avrei fatto lo stesso!
    con il nipotino poi è più bello, hai un complice c;)
    me la copio questa sissi!
    ***
    notte notte
    cla

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Non avendo la gelatiera copio subito la tua ricetta per il gelato di more e cannella! Grazie!
    Buona notte

    RispondiElimina
  4. Senza uova e senza gelatiera - fa per me! Che bello cogliere le more, ho molti ricordi delle mie estati passate in Abruzzo ad arrampicarmi per cogliere i frutti più maturi.
    Un abbraccio, Alex

    RispondiElimina
  5. Altro piccolo dubbio...totale latte 150 ml???
    P.S.: anch'io oggi ho postato una ricetta di gelato!

    RispondiElimina
  6. Lenny, ci sei mancata infinitamente, è bello ritrovarti, ci piace leggerti, sei qualcosa di prezioso, te lo diciamo col cuore!
    Il gelato che hai fatto è una meraviglia, l'accostamento della cannella alle more ci era sconosciuto, ma dal momento che la cannella è una delle nostre spezie preferite e che le more ci piacciono tanto, lo vogliamo provare a fare anche noi questo gelato! Abbiamo in corso di lavorazione limoncello, crema di limoncello e marmellate, alla lista aggiungiamo anche questa delizia!
    Un bacio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  7. Questa me la segno pure io...ora devo trovare un pomeriggio libero e un nipotino per fare razzia di more :-)

    RispondiElimina
  8. mmm è veramente cremosissimo solo a guardarlo! peccato che ho qualche problema di allergia con le more, perchè è proprio bellissimo!

    RispondiElimina
  9. bellissima l'idea del gelato senza gelatiera (che tra l'altro non ho)... lo proverò di sicuro!

    RispondiElimina
  10. Sei stata coraggiosa a raccoglierle, io non ho avuto il coraggio ma uno zio super generoso me na ha regalate (raccolte da lui) 3 chili....una goduria.

    Il tuo gelato é sicuramente squisito
    Baci

    RispondiElimina
  11. Bentornataaa..mi sei mancata, tu e le tue deliziose ricette!Divino questo gelato!

    RispondiElimina
  12. solo due giorni fa raccoglievo more in montagna vicino a barcellona e quante... un sacchetto intero, senza contare quelle mangiate sulla via... :)
    che bella ricetta
    grazie :)

    nerina

    RispondiElimina
  13. ma e'davvero bello anche solo da guardare..romantico!!!
    bravissima,riesci sempre a stupirmi ;)

    RispondiElimina
  14. Il presidente del club senza-gelatiera, ringrazia commosso!

    RispondiElimina
  15. claudia - condividere una bella esperienza con l'adorato Simone è sempre bellissimo ed aiuta a rafforzare un legame, già molto intenso

    twostella - è una grande soddisfazione riuscire a preparare i gelati senza la gelatiera, pur dovendo tenere in conto qualche limite: i passaggi nel mixer per contrastare il formarsi dei cristalli di ghiaccio e l'obbligo di far ammorbidire il gelato prima di servirlo

    alex e mari - chissà per quale strana ragione, un'attività apparentemente fastidiosa, quale può sembrare la raccolta delle more, in realtà si rivela un'attività divertente e gioiosa

    dolci e non solo - perdonne moi!
    Ho preparato il gelato aggiungendo alla panna solo 100 ml di latte, ma poi ho unito altri 50 ml (penso che ancora 50 ml non alterino la giusta proporzione tra latte e panna) e poi, nella trascrizione della ricetta dal "foglietto estemporaneo" alla "bella copia" da al pc, non ho sommato le due dosi.
    Grazie ancora per la tua nota che mi ha permesso di rettificare la ricetta

    luca & sabrina - anche per me è bello leggervi e ritrovarvi. Le preparazioni di confetture sono un'occupazione imprescindibile in questo periodo: attenderò le vostre pubblicazioni e le confronterò con le mie

    aiuolik - eh eh eh! In mancazna del nipotino, potresti farti aiutare da Uncle Pigor!!!!

    dolcezza - potresti sostituire le more con altri frutti di tuo gradimento

    cipolla - sono sempre tentata dall'acquisto di una gelatiera, ma ogni volta cerco di resitere per non opprimere troppo la mia cucina

    mariluna - che meraviglia 3 Kg di more

    nightfairy - è un piacere anche per me ritrovarti

    nerina - è un piacere conoscerti e sapere che abbiamo in comune questa esperienza

    mirtilla - è soprattutto buono, goloso e salutare

    precisina - in qualità di membro onorario ne sono lusingata!

    RispondiElimina
  16. la presentazione di questo gelato è davvero originale....beh anche la ricetta del gelato e l'abbinamento di gusti lo è naturalmente!! altro che stress da rientro, sei tornata alla grande!

    RispondiElimina
  17. ciao lenny,
    ti faccio i complimenti per questo gelato strepitoso! strepitosa anche la foto, roba da Sale e Pepe insomma!
    mi interessa moltissimo quello che hai scritto alla fine sulla panna da aggiungere al gelato per renderlo più morbido. io infatti non ho la gelatiera e questa info è davvero preziosa per me, grazie! baci

    RispondiElimina
  18. moscerino - la cannella è una delle mie spezie preferite e, quando posso, cerco di intrufolarla nelle mie preparazioni

    babi - mi piacciono i gelati e mi piace anche farli, ma senza la gelatiera vi sono delle preclusioni: sembra però che quest'ultimo tentativo sia il migliore

    RispondiElimina
  19. Ho trovato questo gelato e voglio assolutamente provarlo. Ho ancora tante di quelle more! Tra l'altro il tuo blog è pieno di bellissime preparazioni. Verrò a farti visita spesso. Grazie della ricetta
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per esserti soffermata :)

      Elimina
  20. Ciaooo proprio la ricetta che cercavo!!! Baciiii

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO