25 luglio 2012

Mini ghiaccioli di anguria, ravanelli e vino bianco

Quando arriva con la sua mole opulenta e tonda da matrona, tutti arretrano, cedendole il posto con simpatia, senza badare alla sua invadenza, forse per via di quell’allegria godereccia che esprime o di quella veste verde dalle striature bizzarre o di quel cuore grande e rosso.
È facile perdonarla e, anche se lei, l’anguria si vende a peso, sarebbe troppo triste invitarla a casa con dei pezzi mancanti: il problema che ne consegue è farle posto in frigo …
Qualche giorno fa si è ritrovata accanto dei ravanelli, anch’essi tondi e rossicci ed è stato amore!

Mini ghiaccioli di anguria, ravanelli e vino bianco

Ho frullato anguria e ravanelli, correggendo con del vino bianco e poi ho trasformato il tutto in mini ghiaccioli per un aperitivo fresco e dissetante.

Tuttavia se gli ospiti non dovessero gradire, ci sarebbero due alternative: “gelatinare” la preparazione e servire i “simil-ghiaccioli”, anche con uno stecco- biscotto (di pasta matta o pasta brisée) o servire la preparazione “nature”, rafforzando la nota alcolica e in questo caso si potrebbe rifinire con un giro di pepe o una grattugiata di bottarga o scaglie di parmigiano.

Mini ghiaccioli di anguria, ravanelli e vino bianco

Ingredienti x 6

120 g anguria
40 g ravanelli
fior di sale, vino bianco

Preparazione.
Eliminare la scorza dall’anguria ed eliminare i semi e, successivamente lavare bene i ravanelli e tagliarli a cubetti minuscoli e frullare il tutto, aggiungendo un pizzico di fior di sale e un’idea di vino bianco.

1. Trasferire il tutto nei bicchierini (ho usato quelli da liquore), posizionare lo stecco in verticale e riporre nel freezer.
Prima di servire immergere i bicchierini nell’acqua, per sformare i mini ghiaccioli e, volendo servire negli stessi.

2. Scaldare appena il vino bianco e sciogliervi l’agar agar. Unire al frullato, trasferire nei bicchierini, posizionare lo stecco-biscotto (preparato seguendo questa ricetta) in verticale e riporre in frigo a rassodare.

.... o in alternativa
3. Trasferire il tutto nei bicchierini e servire ben freddo, con un giro di pepe o una grattugiata di bottarga o scaglie di parmigiano.


Ricette con l’anguria


20 commenti:

  1. Che intrigante matrimonio :) Davvero curiosa di probare questo insolito binomio, anche in insalata. Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ami la frutta nelle pietanze salate, ti piacerà :D

      Elimina
  2. Adoro le angurie!!! ti dico solo che lo scorso w.e.mi sono fatta fuori tutta da sola un'anguria da 16 kg :))))

    RispondiElimina
  3. Che accoppiata intrigante e gustosa,tutta da provare sicuramente.
    Un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina
  4. sei unica cara!tra láltro ti sto mandando mio fratello che ultimamente vuole ricette sui ravanelli!

    RispondiElimina
  5. che belli sono!! mettono allegria anche solo a guardarli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il colore è ammaliante ed anche il formato piccino :D

      Elimina
  6. Che bella questa personificazione dell'anguria :-)) E con questa immagine mi hai fatto tornare a casa con i miei, dove non esiste che l'anguria si compri in pezzi (a Milano solo in pezzi...) e farle posto è sempre un bel problema!! :-)
    Questi ghiacciolini sono carinissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Acquistarla In pezzi è un po' triste, ma indubbiamente molto pratico :D

      Elimina
  7. che insolita ricetta! sembra buonissima e sicuramente super colorata

    RispondiElimina
  8. Concordo, insolito quanto intrigante! Davvero un'idea preziosa e simpatica! Un bacione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un modo per rinfrescarsi con gusto :D

      Elimina
  9. mamma mia....sono bellissimi! Una ricetta davvero curiosa!

    RispondiElimina
  10. é vero per l'anguria non c'é mai posto in frigo! Che bello questo colore e quasi quasi potrei anche amare i ravanelli...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il colore è l'anguria a darlo :D

      Elimina

RETROSCENA DI GUSTO