2 aprile 2012

Brioche alle castagne (senza impasto)

È rimbalzata di blog in blog, in una sorta di “ola virtuale”, facendo esultare tutti, alla promessa di colazioni fragranti e soffici con un minimo impegno: si tratta della ricetta della (prodigiosa) brioche senza impasto .....


Brioche alle castagne (senza impasto)

ed io non mi sono sottratta al suo richiamo!


Caso volle che avessi della farina di castagne da terminare e, sulla scorta del felice ricordo del pane alle castagne (senza impasto anch'esso: coincidenze?), ho deciso senza esitazione alcuna, ben consapevole che dovendo ridurre in suo favore il totale di farina forte che la ricetta originale prevede, non avrei ottenuto lo stesso risultato: pazienza, il profumo inebriante che tale farina emana in cottura, sopratutto di un lievitato, mi avrebbe ricompensato di tutto ... e così è stato!!!!

La brioche, o meglio il pan brioche, nel mio caso risulta soffice e leggero appena sfornato, ma se si gusta successivamente, ha bisogno di un passaggio in forno per dare il meglio di sè e dopo può essere gustato con soddisfazione non solo a colazione.

Le sperimentazioni continuano!


La ricetta che ho seguito è la sua ed in più ho messo in atto i suoi suggerimenti!


Brioche alle castagne (senza impasto)

Ingredienti

150 g di farina forte + 100 g farina di castagne (ric. orig. 250 g farina forte)
100 g di burro fuso freddo
75 g di acqua a temperatura ambiente
2 uova codice 0 a temperatura ambiente
50 g di miele chiaro delicato (o di castagno)
1 punta di cucchiaino di sale
3 g di lievito di birra disidratato (*)

(*) In alternativa 11 g di lievito fresco, sciolto nei 75 g di acqua (tiepida).

Preparazione.
1. Impasto. Unire in una ciotola piuttosto capiente le uova leggermente battute, il miele, l'acqua, il sale ed il burro fuso e mescolare bene con una frusta fino a rendere omogeneo il composto. Aggiungere le farine precedentemente mescolate con il lievito disidratato e lavorare brevemente con una forchetta fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

I lievitazione + Riposo in frigo. Trasferire in un contenitore stretto e lungo, coprire con pellicola e lasciare 2 ore a temperatura ambiente (me ne sono dimenticata per 3 ore!) prima di riporre in frigorifero, dove dovrà riposare almeno 24 ore o fino 5 giorni (io 24 ore).

2. Formatura. Sgonfiare l'impasto e fare le pieghe a tre.
Dividere l'impasto in due parti e formare sei palline, che andranno sistemate in fila in un unico stampo da cake ben imburrato (30 x 11 cm secondo la ric. orig., mentre io ho usato uno stampo da 25 e temendo che fosse tropo piccolo, ho sottratto due palline che ho cotto separatamente, ottenendo una brioche bassina).

II lievitazione. Coprire lo stampo con un panno umido e lasciar lievitare al caldo da un'ora e mezza a due ore o fino a quando la brioche avrà quasi raggiunto il bordo dello stampo.

3. Pennellare la superficie con poco burro fuso o con un uovo battuto (io ho usato il primo, ma solo il secondo assicura una perfetta lucentezza), cuocere a 180-190°C per circa mezz'ora o fino a quando la brioche non sarà ben dorata.

- Si conserva bene anche per più di un giorno, ben chiusa in un sacchetto di plastica oppure in un contenitore a chiusura ermetica.





37 commenti:

  1. Questa è una droga, quando la provi la prima volta non la molli più! In casa mia spadroneggia da un po' e mi hai dato un gran bel suggerimento per finire il pacco di farina di marroni ^_^ Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. E allora non mi resta che provare questo impasto! devo vedere che farina ho

    RispondiElimina
  3. chissà che profumo...e che sapore!!!

    RispondiElimina
  4. buongiorno Lenny, mi vien voglia di afferrarne una fettina e farci colazione. ciao!

    RispondiElimina
  5. Passo per la colazione, faccio ancora in tempo? :)

    RispondiElimina
  6. Ultimamente sono un po' sovrappensiero e devo essermi persa questa acclamazione popolare in favore della brioche alle castagne. Epperò perchénnò?

    RispondiElimina
  7. Magia pura!!!!Sari davvero curiosa di assaggiarne un pezzetto :)
    Buona settimana
    Bacione

    RispondiElimina
  8. allora e'mia, anche perche'ho proprio quella farina che urge!

    RispondiElimina
  9. Deliziosa è dire poco e con l' aggiunta della farina di castagne direi che è super!! Un bacio e buona settimana!

    RispondiElimina
  10. che profumo, mi sembra di sentirlo!!!

    RispondiElimina
  11. uff..solo a me è venuta male!!!!! Però io ho un debole per la farina di castagne e tu mi inviti a riprovare!!!! E' bellissima!!!!

    RispondiElimina
  12. Ti sei lanciata? BRAVISSIMA, è stupenda!!!!!
    Baci

    RispondiElimina
  13. Ho fatto anche io la brioche senza impasto apportando qualche variazione, ma ad usare una farina come questa di castagne non ci avrei mai pensato! Bellissima idea!

    RispondiElimina
  14. bELLA L'idea della farina di castagne, ma ancora di più prepararla senza impastare, è perfetta per chi è alle prime armi

    RispondiElimina
  15. Ammiro da tempo questo impasto e ancora non mi sono cimentata.
    Mi sa che e' arrivato il tempo ;-)

    RispondiElimina
  16. Ancora non mi sono addentrata negli esperimenti con questo impasto, ma.. prendendo al volo questa ricetta mi sa tanto che...
    baci

    RispondiElimina
  17. la brioche più provata del web! eheheh bella l'idea della farina di castagne! Ne ho anche io un po'...potrei provare!

    RispondiElimina
  18. Ho provato la versione classica la settimana scorsa dopo averlo visto da Terry... l'ho mangiato appena sfornato è che dire non potevo credere a quello che stavo mangiando.. troppo buono! Questa variazione con la farina di castagne vale la pena di essere provata!!!

    RispondiElimina
  19. Molto buono questo panbrioches!!
    adoriamo il sapore delle castagne e così ci sembra proprio ottimo!
    bacioni

    RispondiElimina
  20. L'ho provato anche io proprio ieri, davvero meraviglioso! Mi piace l'uso della farina di castagne, ne immagino volentieri il profumo inebriante ;)

    RispondiElimina
  21. Mhhh, mi piace molto questa brioche...
    Mi parece deliziosa...
    Ama le castagne!

    RispondiElimina
  22. E ora non mi resta che provare anche la tua versione alle castagne...questa brioche senza impasto è una vera droga :-)
    Bellissima foto, ha una luminosità meravigliosa.

    RispondiElimina
  23. uh uh uh, sì sì, che bello!!! mamma mia quanto mi piacciono questi sapori caldi e avvolgenti!!!

    RispondiElimina
  24. devo assolutamente provarla anch'io!!!!!!

    RispondiElimina
  25. Complimenti per questa ricetta, devo provarla al più presto!!
    A proposito di ricette - ma anche di figl - ti segnalo un'iniziativa interessante, rivolta ai ragazzi, ma anche a genitori ed insegnanti, come strumento di aggregazione e confronto. Si tratta di Cibolando, progetto di educazione alimentare dove i ragazzi possono imparare a mangiare sano divertendosi.
    Ecco il link al progetto: http://www.cibolando.it/come-partecipare/sbs-scl/
    Buona giornata :)

    RispondiElimina
  26. ha conquistato anche me...:P

    RispondiElimina
  27. per colazione lo assaggerei molto volentieri...chissà che gusto!!

    RispondiElimina
  28. non conoscevo questo metodo, sarà che giro poco negli ultimi tempi...ecco s'impara sempre ed ho fatto bene perché voglio provarci ( ma ho capito male? anche fino a 5 giorni in frigo?) cmq, sono anche per farti i miei auguri di una buona Pasqua con affetto e con simpatia anche verso la tua bella famiglia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patrizia, francamente io non la terrei tanto.. A me dopo 24 ore era da cuocere, cioé era da formare e proseguire... Sono andata a naso.;) Vedo che anche Milena non ha aspettato tanto. :)

      Elimina
    2. A me i 5 gg sono sembrati eccessivi e credo che la confermi si trovi nei commenti al post di Tuki: alcuni hanno ravvisato nella brioche un sapore "di formaggio" ....
      L'impasto è formidabile e ti consiglio di provarlo :D

      Elimina
  29. E' di sicuro una brioche che rifarò spessissimo: in famiglia piace proprio a tutti e il profumo che emana quando viene riscaldata è qualcosa di sublime :D

    RispondiElimina
  30. Ciao Milena,
    sono Carmela... grazie infinite per la tua splendida ricetta. Grazie anche della tua disponibilità nell'aiutarmi con i tuoi preziosi consigli.
    Ragazze, provatelo perchè è di un gusto così particolare che viene voglia di rifarlo subito. Non appena lo finiamo a casa, lo si rifà subito!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Carmela per la fiducia: è stato un piacere condividere la tua esperienza :D
      Resto a disposizione :DDD

      Elimina

RETROSCENA DI GUSTO