24 ottobre 2011

Cous cous di cavolfiore viola

Di certo la prontezza non è uno dei mie punti di forza, mentre è la lentezza pari a quella della tartaruga a caratterizzare molti dei miei comportamenti e/o progetti: spesso perché le idee si tramutino in fatti, mi occorrono anni .....
Un esempio? Avevo letto questa ricetta nel 2007 e benché mi avesse colpito favorevolmente, l’idea di un vis à vis con un cavolo, mi turbava. Nel mentre ho sperimentato questa che è molto simile come concetto, ma prevede un approccio meno diretto, finché la tentazione non si è presentata nuovamente ….

Cous cous di cavolfiore viola

Infine di questi giorni un bellissimo cavolfiore viola che ho ricevuto in regalo e, sebbene non mi sia pervenuto in perfetta forma, mi ha ammaliata per il suo colore, così temendo che la cottura potesse comprometterlo, mi sono decisa a provarlo nature …..
Non senza un certo timore, tanto cha mi ero riservata la possibilità di farne una zuppa nel caso in cui non avesse riscosso consensi ed invece, con mia grande sorpresa, si è fatto apprezzare da tutti: il suo sapore è leggermente più marcato del fratello albino ed ha delle note amarostiche che ricordano vagamente il radicchio. 


Cous cous di cavolfiore viola

Ingredienti x 3

120 g cavolfiore viola
1 albicocca disidratata
olio evo, sale
mandorle a filetti

Preparazione. Dividere il cavolfiore in cimette, lavarle bene ed asciugarle. Trasferirle in un cutter ed azionarlo ad intermittenza, fino ad ottenere una grana non troppo sottile.
Trasferire in una ciotola, unire le mandorle, le albicocche fatte rinvenire in acqua tiepida e tagliate grossolanamente, quindi condire con sale e olio.


Collage di Picnik
- Le foglie del cavolo viola sono prese in prestito dal fratello albino per esigenze di scena: sarebbe stato sconveniente farlo posare nudo! -


36 commenti:

  1. Ummhhh Milena io adoro il cavolfiore crudo, lo mangiamo tutti spesso condito solo con olio e limone é divino. Questo colore é favoloso!!!

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Davvero una bella ricetta, ma mi ha fatto molto ridere il tuo rapporto con i cavoli :D :D

    RispondiElimina
  3. Ma quanto sarà bello questo piatto!!!!

    RispondiElimina
  4. Una piccola magia della natura che solo tu potevi restituirci così.
    Con molta franchezza...non amo quel colore ma stamane sei anche riuscita a farmelo piacere :)))

    RispondiElimina
  5. bellissimo... complimenti tesoro!!! bel colore...

    RispondiElimina
  6. io ho fatto solo quest'estate il polpo alla galega in ricordo di un viaggio in Galizia nel 2004!!
    Quoto Gambetto, solo tu potevi restituirci così una simile magia della natura. Leggendo il titolo pensavo ad un cous cous colorato con l'acqua di cottura del cavolo viola, poi leggendo la ricetta ho capito, fantastico semplicemente fantastico!!!

    RispondiElimina
  7. Questa ricetta mi eviterebbe i guai che ho con la cavia ogni volta che devo lessare il cavolfiore...Lui non sopporta quell'odore e io non sopporto lui che che brontola! Questa ricetta mi incuriosisce e anche se non dovessi trovare questo cavolfiore fiore che ha un colore meraviglioso e leggo essere anche un pò diverso dal comune per il sapore, la proverei con il cavolfiore albino! Un bacione e buona settimana!

    RispondiElimina
  8. Adoro il cavolo e il rapporto che ti lega a questo ortaggio mi ha fatto sorridere...sto cercando di immaginarmi come si sposa con la dolcezza (un po' stucchevole, diciamo) delle albicocche e le mandorle...

    RispondiElimina
  9. temo di non averne mai mangiati e anche io avrei il timore di sciuparlo e rovinarlo.mi piace questo tua idea di esaltazione del colore.

    RispondiElimina
  10. Ottima ricetta questa, davvero! Semplice, veloce, sana, colorata e non puzzosa :D Un abbraccio...

    RispondiElimina
  11. Ma che bello questo cous cous!!!!!
    Meno male che è arrivato il suo momento!! :)))

    RispondiElimina
  12. Ma che spettacolo!
    I cavolfiori li sto vedendo di tutti i colori (bianco, giallo, verde, viola), sarebbe bello usarli per un centrotavola!
    Un abbraccio grande al volo!

    RispondiElimina
  13. che belloooooo..ma perchè io di viola dal mio fruttivendolo non trovo mai nulla...uff è il mio colore preferito!!!

    RispondiElimina
  14. Ciao! ma dai..che forte!!!
    Prprio bellissimo per i colori e originale da proporre!
    bacioni

    RispondiElimina
  15. Mi piace veramente tantissimo quest'idea! Super innovativa, non avevo mai pensato a ridurre il cavolo così, e crudo mi fa impazzire :)

    RispondiElimina
  16. sempre tentata di farlo ma mai fino in fondo... bellissime foto, che sono anche noiosa ormai!

    RispondiElimina
  17. ottimo crudo.. ne possiamo così assaporare, ma soprattutto assorbire, tutte le vitamine ed i minerali di cui è ricco!brava.. ed ovviamente, come al solito,la presentazioneè stupenda!

    RispondiElimina
  18. No conocía la coliflor morada y me parece muy curiosa la receta muy buena, me la apunto y me quedo por aquí.
    Besitos

    RispondiElimina
  19. Bellissimo questo piatto,scenografico e anche , sicuramente, molto buono!
    Vera

    RispondiElimina
  20. Ma allora non sono l'unica che prova le ricette dopo che le ha viste anni e anni prima!!! Che bello essere in così buona compagnia :-)

    RispondiElimina
  21. MEraviglioso colpo d'occhio e, lo fareial volo se poi non stessi malissimo!LO ammiro va'...bacione

    RispondiElimina
  22. ma che bella idea questa montagna violetta... dev'essere proprio buona!!

    RispondiElimina
  23. WOW che bel piatto colorato! E' uno spettacolo da vedere e immagino sia anche golosissimo da mangiare! Un idea originale e creativa!

    RispondiElimina
  24. Ha un aspetto meraviglioso. E poi quel colore gli conferisce un qualcosa di esotico...

    RispondiElimina
  25. Sarà per il suo splendido colore ma questa mi piace decisamente di più!

    RispondiElimina
  26. bellissimo da vedere e molto interessante come abbinamento, da provare sicuramente!

    RispondiElimina
  27. Sai che non ho mai mangiato il cavolfiore crudo? M'incuriosisce questo abbinamento con le albicocche secche! :-p

    RispondiElimina
  28. Milena ma crudo???? davvero non l'ho mai assaggiato ma mi hai incuriosito peccato non sapere dove reperirlo! un bacione

    RispondiElimina
  29. posso dirlo??? posso dirlo???? è una FIGATA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! io avevo fatto la versione di Sigrid, ma questa tua, viola e con l'albicocca, ddddddddddddddddio se mi piace!!!! brava

    RispondiElimina
  30. @tutti: se proprio devo essere sincera avevo grossi pregiudizi nei confronti del cavolfiore crudo, ma dopo averlo finalmente assaggiato, mi sono riscreduta alla grande e sono certa che comparirà spesso a tavola nei prossimi mesi :D

    @Gambetto: devo confessarti che una parte l'ho cotta a vapore ed il colore risultante un po' mi ha inquietata, ma poi ho pensato che alcuni piatti quali il risotto al nero di seppia, incutono ancora più timore ....

    @poverimabelliebuoni/insalata mista: mi consolo ...

    @saretta m.: per contrastare lo sgradevole odore sulfureo che il cavolfiore sprigiona in cottura, molto spesso lo cucino a vapore ed aromatizzo l'acqua con zenzero o scorze di limone :D

    @Serena: eventualmente si può aggiungere un altro ingrediente, per es. Sigrid lo ha insaporito con la colatura ...

    @Virginia: è una bellissima idea: che bello rileggerti :D

    @Luisa: hai sintetizzato perfettamente i vantaggi di questa preparazione :D

    @Bertha: grazie :D

    @Aiuolik: mal comune mezzo gaudio :-)

    @Ely: puoi anche provare con il cavolfiore comune ...

    RispondiElimina
  31. Ammaliata da quste foto, da questo colore....

    RispondiElimina
  32. Grazie: a me questo colore è servito per farmi decidere ad assaggiare il cavolfiore crudo :D

    RispondiElimina
  33. Il cavolfiore viola non lo conoisco, ho del cavolo capuccio rosso, si potra utilizzare lo stesso?

    RispondiElimina
  34. Credo di sì, anche se non avrà l'aspetto di un cous cous ....

    RispondiElimina
  35. Grazie al vostro sito ho appena appendre diverse cose. Continua così!

    voyance mail gratuite

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO