26 maggio 2011

Crema al limone (senza latte) con composta di fragole

Siamo fatti di acqua e l’acqua ci aiuta a stare bene: è un dato scientifico, ma da qui ad eleggerla ingrediente principe di alcune ricette, sostituendola al latte, mi sembra un po’ azzardato o almeno era ciò che pensavo ….
Ma procediamo con ordine …
Anni fa, quando frequentavo il forum per antonomasia, ho sentito parlare di una crema pasticcera con l’acqua che mi sono ripromessa di provare, ma ogni volta mi ritrovavo a tergiversare ritenendola nel mio immaginario una preparazione poco voluttuosa.

Crema al limone (senza latte) con composta di fragole

Qualche giorno fa, tuttavia, l’ho “rivista” fotografata e dettagliatamente spiegata e la curiosità ha avuto il sopravvento: così non solo ho sconfitto un pregiudizio, ma ho anche scoperto una crema leggera e anche golosa.
L’unica nota è che in assenza del latte che “stempera”, le uova risultano protagoniste e quindi è necessario che la crema sia ben aromatizzata: per questo motivo funziona benissimo in abbinamento con la frutta ....
L’ho gustata al cucchiaio con una golosa composta di fragole, ma la trovo perfetta anche per farcire una crostata sormontata da golosa frutta di stagione.


Crema al limone (senza latte) con composta di fragole

Ingredienti x 6 bicchierini (o 3 coppe)

Crema pasticcera
250 ml acqua
1 limone bio*
75 g zucchero
2 tuorli codice 0 (la ric. orig. ne prevede 4, ma a mio parere sono troppi)
25 g maizena

Composta di fragole
30 g fragole
1 cucchiaio zucchero
succo di limone

Preparazione.
Crema pasticcera. Preparare uno sciroppo con l’acqua, la scorza (senza l’albedo) ed il succo di 1 limone e 50 g di zucchero, portando ad ebollizione.
Mescolare i tuorli con lo zucchero per evitare che cristallizzino (che si formino glia antiestetici "puntini rossi"), incorporare la maizena e infine lo sciroppo filtrato (eliminando la scorza di limone). Portare su fiamma dolce e addensare, rimestando.
Spatolare la crema su una superficie ampia (per es. una pirofila di ceramica) così raffredderà più velocemente e resterà più lucida e setosa (o trasferirla in una pirofila e cospargerla con dello zucchero semolato, per evitare il formarsi della “pelle”).

Composta di fragole. Lavare le fragole, privarle del picciolo, tagliarle a tocchetti e cuocerle con lo zucchero ed il succo di limone per circa 10’ o fino a quando il composto non diventerà gelatinoso.

Colmare ogni bicchierino con la crema e sormontare con una cucchiaiata di composta. [Liberamente tratta da La cucina italiana].

* La ric. orig. suggerisce la possibilità di usare aromi a scelta: chicchi di caffè, vaniglia, cannella … ma io lo sconsiglio, in quanto se l’aroma non è sufficientemente forte, il sentore delle uova potrebbe risultare preponderante e poco gradevole.

Crema al limone (senza latte)



Altre dolcezze con l'acqua
-------------

Provata da lei

-------------

59 commenti:

  1. Davvero interessante questa "pasticcera" al limone senza latte, la vedo bene per concludere una bella cenetta estiva a base di pesce... E poi: potrei impazzire per questo pentolino in ceramica!!!!! Dove l'hai trovato?
    Un saluto
    simona

    RispondiElimina
  2. A questo punto anch'io non resisterò a lungo. Dopo la scoperta della crema pasticciera con le fragole e senza latte, eccomi all'essenza: l'acqua ;-) Le tue foto attirano inesorabilmente il cucchiaino. Baci

    RispondiElimina
  3. Uso la stessa ricetta per fale la crema aromatizzata alla frutta. Metto parte di acqua e parte di purea di frutta e trovo che sia deliziosa.

    RispondiElimina
  4. @l'albero della carambola: ho trovato il pentolino in ceramica ad una fiera locale, dove ce n'erano tanti: non è un articolo fuori dal comune, quindi credo che non avrai difficoltà a trovarlo ...

    @Edda: è importante aromatizzarla bene, perché se non si riesce ad "equilibrare" la presenza delle uova, allora non risulta tanto amabile ...

    @elenuccia: mi stai aprendo un mondo ....

    RispondiElimina
  5. bellissima ricetta, sicuramente sarà deliziosa. un abbraccioooooooooo

    RispondiElimina
  6. Qui ad esempio ho usato proprio quel metodo

    http://saltandoinpadella.blogspot.com/2011/04/torta-limoncina.html

    ma puoi farlo anche con purea di fragole o di altra frutta. Rimane leggermente piu' morbida rispetto alla crema pasticcera ma si puo' ovviare aumentando un po' l'amido.

    RispondiElimina
  7. Assolutamente da provare! Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. sei sempre un punto di riferimento Milena!devo provare con la mia marmellata di fragole che è morbida, sarà un dessert voluttuoso, bravissima!un abbraccio....

    RispondiElimina
  9. Non ne avevo mai sentito parlare, ma è un esperimento che m'attira parecchio. E come resistere, vedendo i tuoi risultati!

    wenny

    RispondiElimina
  10. Grazie Milena! Adoro la crema ma d'estate mi sembra sempre troppo carica. Ho giusto giusto dei limoni elbani da smaltire.
    Per l'amato bene provo a fare lo sciroppo con il dolcificante.

    RispondiElimina
  11. ho sgranato gli occhi, non ci volevo credere. una crema senza uova... per me una novità mondiale!

    RispondiElimina
  12. ma questa poi! Non mi e' mai passato per la mente di poter mettere insieme una crema pasticcera senza latte... grazie per averla testata, consigliata e fotografata, in effetti sembra non mancarle proprio nulla. A presto, K

    RispondiElimina
  13. Fantastica, da utilizzare assolutamente. Sai che tanti celiaci sono anche intolleranti al latte ?? Adesso la inseisco nel mio file delle basi fondamentali !
    Un abbraccio e vabbé saró noiosa ma é questo é un post fantastico...!!

    RispondiElimina
  14. Ciao! ma che bicchierini deliziosi! dolci e fruttati e pure leggerissimi!
    bacioni

    RispondiElimina
  15. io non l'avevo mai sentita, ma dopo la mousse acqua e cioccolato sono aperta a tutto! e poi fragole e limone sono il massimo!

    RispondiElimina
  16. Interessantissima questa versione della crema pasticcera! Bacioni

    RispondiElimina
  17. Anche la mia preoccupazione è stata sempre quella dell'odore forte delle uova!!L'ho vista anch'io,ma penso che tu l'abbia preparata divinamente e con i tuoi consigli,credo che sia da provare indubbiamente!!
    Brava come sempre Milena,un bacio!!

    RispondiElimina
  18. Le foto sono davvero splendide ma per la ricetta vado un po' fuori dal coro...

    Ci sono preparazioni a cui gli ingredienti tradizionali forniscono un equilibrio perfetto e volerle alleggerire, pur con la perizia che ti contraddistingue, mi pare una forzatura...

    E facciamocela, ogni tanto, una sana e goduriosa cucchiaiata della deliziosa e calorica vera crema pasticcera!

    Virò

    (P.S. commento in anonimo perchè il mio account google è in sciopero!)

    RispondiElimina
  19. Anch'io l'avevo sentita ma non ho mai avuto il coraggio di azzardare. A questo punto credo cada ogni pregiudizio. E non esiterei a prendere il cucchiaino ^__^ Un bacione

    RispondiElimina
  20. Caspita ottima idea per chi col latte ha dei problemi...e poi la trovo più leggera...me la segno assolutamente!
    Scusa se rispondo con un anonimo ma non so come altro fare...sono la Simo di pensieri e pasticci

    RispondiElimina
  21. da segnare assolutamente!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  22. che meraviglia!!!!!!!!!sempre bravissima!!!baci!

    RispondiElimina
  23. @raffy: grazie :D

    @elenuccia: non me la ricordavo più, ma il mio subconscio ha avuto la meglio: ecco perché quando l'ho vista sul num di maggio de LCI, nella pagina di W. Pedrazzi, ho deciso che era il momento di provarla ....
    Grazie per il link :D

    @marifra79 :D

    @Chiara: grazie :D

    @Wennycara: se la gusti nature è poco convincente, ma con la frutta è divina

    @Silvia M.: poi fammi sapere ....

    @BARBARA: è senza latte!!!!!

    @Katia: bentornata :D

    @Glu.fri cosas varias sin gluten: non lo sapevo Nicoletta .... mi fa piacere che possa esserti di aiuto!

    @Manuela e Silvia: in linea con la stagione ...

    @Acquolina: è proprio così!

    @Titti@CuisineOblige :D

    @Damiana: grazie :D

    @Virò: sono d'accordissimo con te, ma non l'ho sperimentata per motivi dietetici (nonostante ne abbia bisogno!!!), quanto per pura curiosità (mi piace speriemntare: non è una novità) ed inoltre può tornare utile a chi è intollerante al lattosio!
    Via libera ad una goduriosa cucchiaiata della deliziosa e calorica vera crema pasticcera, ma anche di ogni altra golosità: lo sai che da queste parti non si pongono veti alle dolcezze!

    @Federica: armiamoci di cucchiaino per sconfiggere i pregiudizi. Un bacione

    @Simo: blogger ci sta facendo impazzire ultimamente ....

    @Alice: ne farai meraviglie, già lo so!

    @Federica: grazie :D

    RispondiElimina
  24. Davvero interessante questa crema all'acqua, a vederla non si direbbe che è senza latte, anzi, è così cremosa...mi hai fatto venir voglia di porvarla...dev'essere buonissima!

    RispondiElimina
  25. sai vero che si possono fare anche creme non solo senza latte ma anche senza uova, dove, per dargli un qualche sapore, si sostituisce l'acqua con succhi vari, tipicamente agrumi?

    poi c'è chi dice che si potrebbe arrivare a fare pure una crema senza... crema ;-) ma quello mi par troppo :-D

    bellissime foto, ma non è una novità!

    RispondiElimina
  26. molto interessante questa versione senza latte, non ci avevo mai pensato, me la segno subito. Buona serata!

    RispondiElimina
  27. Non avevo mai sentito parlare di questa crema, ammetto che m'incuriosisce molto. E visto come ne parli bene, me la segnero' e vedro' di provarla.

    RispondiElimina
  28. Anche per me questa crema senza latte e' una novita'. Ho ancora un paio di limone Meyer che secondo me sarebbero perfetti. Quando torno a casa ci provero' di sicuro.

    RispondiElimina
  29. Da te c'è sempre da imparare cara e questa la provo a stretto giro perchè ho in vista una serie di feste e torte da sfonare :)

    RispondiElimina
  30. Questo autunno ho fatto una crema similare con i mandarini che però non ho mai postato perchè onestamente non mi convinveva molto, la trovavo un pò troppo 'eterea'. Devo però dire che la qualità della frutta è decisamente fondamentale per cui mi ero promesso di riprovare con agrumi più incisivi. Adesso vedo la ricetta qui con la tua firma...e questo certamente accorcerà i tempi della mia prossima prova con i limoni! :P eheheheheehe
    Grazie come sempre :)))

    RispondiElimina
  31. Voglio assolutamente provarla... anche perché sono sommersa dalle fragole!

    RispondiElimina
  32. Però questa crema è un vero asso nella manica... Fantastica per la sua leggerezza,ottima per gli intolleranti e perfetta per chi rimane sprovvisto di latte! Mi è nuova,grazie!

    RispondiElimina
  33. Ne ho fatta una simile con la composta di mango ed è una valida alternativa alla crema pasticcera con il latte. Ma la composta era proprio cotta insieme alla crema. Presi la ricetta da Artemisia. Con le fragole deve essere eccezionale.
    Un abbraccio
    Alex

    RispondiElimina
  34. A quanto pare tesoro l'esperiemnto è piu che riuscito questa crema al limone deve essere un esplosione fi di gusto!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  35. Penso che riesca a valorizzare ancora di più del latte il sapore del limone, mi piace!

    RispondiElimina
  36. Complimenti Milena, davvero una trovata geniale!credo poi che, la presenza neutra dell'acqua,permetta di esaltare alla perfezione tutti i sapori puri!

    RispondiElimina
  37. Io ho provato questa crema per necessità visto che in casa abbiamo un'allergica al lattosio ed è stata una deliziosa sorpresa, davvero molto molto buona!!!
    Bellissima in queste tazzine con le fragole

    RispondiElimina
  38. Davvero interessante questa crema! copio, che la voglio provare assolutamente. ciao ^-^

    RispondiElimina
  39. Interessante davvero, non credevo si potesse evitare il latte... certo, come hai detto tu occorre aromatizzarla bene, per coprire il gusto delle uova, ma, del resto, io lo sento preponderante anche nella crema pasticcera tradizionale, quindi non mi cambierebbe molto! Onde99 http://omindipanpepato.blogspot.com

    RispondiElimina
  40. Ma guarda cosa mi fai vedere...mi incuriosisce moltissimo, quanto ci metto a provarla secondo te? ;-)
    Grazie, Milena!

    RispondiElimina
  41. Buonissima!!! sai che abbiamo la stessa ceramica - il pentolino con il manico :))))

    RispondiElimina
  42. l'ho provata tantissimo tempo fa, si parla di qualche annetto e in effetti viene buonissima.devo rifarla non ci avevo più pensato!

    RispondiElimina
  43. Amo il latte ma mi va venire le convulsioni dal dolore ogni volta che ne ingerisco un goccio... mi sa che sono allergica. Lo sostituisco molto spesso con l'acqua, per esempio nella besciamella, o anche nei cake, nelle crèpes e nelle crespelle. Assumono un gusto più delicato che, come dici tu, mette in risalto gli altri ingredienti. Il latte, invece, tende a "mitigare".

    RispondiElimina
  44. Idea ganzissima quella dell'acqua...Grazie per aver condiviso con noi questa ricetta!!Baci1

    RispondiElimina
  45. Interessantissima, anche questa volta. Grazie davvero per l'idea, con l'arrivo dell'estate queste cremine fresche sono perfette, se poi le alleggeriamo anche un po' non ci sono più scuse per provarle ;)

    Buon weekend!
    Agnese

    RispondiElimina
  46. andrebbe bene questa crema anche epr uan crostata al limone? bacione ,sará sicuramente ottima!

    RispondiElimina
  47. VISTA COSì QUESTA CREMA MI SEMBRA MOLTO DENSA E BUONA...IO PER EVITARE DI FARE PASTICCI PRENDO QUELLA IN BUSTA DELLA PANE E ANGELI DOVE BASTA METTERE IL LATTE...ED E' BUONA, MA QUELLA FATTA IN CASA E' TUTTA UN'ALTRA COSA!COMPLIMENTI

    RispondiElimina
  48. davvero interessante! finalmente vedo le foto! ieri nn visualizzavo! da annotare!ke carine le girelle con le crepes!! ciaooo!

    RispondiElimina
  49. Sono sincera:se questa crema non l'avessi vista in posti autorevoli come il tuo blog difficilmente avrei avuto la tentazione di appuntarmela! E invece è quello che ho appena fatto, visto che questa crema oltre ad essere molto leggera, è anche adatta a chi ha intolleranze! Bellissimo spunto con tutte le spiegazioni per non sbagliare!Un bacione

    RispondiElimina
  50. Milena! la trovo assolutamente fantastica! La salvo subito, tra i miei amici ce ne sono due intolleranti al latte e questa è perfetta per i loro dolci... grazie! Un abbraccio

    RispondiElimina
  51. anch'io ne avevo sentito parlare ma poi non l'ho mai fatta, visti i tuoi risultati credo sia assolutamente da provare!
    che golosi quei bicchierini :)

    RispondiElimina
  52. @tutti: attenzione: la presenza neutra dell'acqua, non permette di esaltare alla perfezione i sapori puri, perché dell'assenza del late ne approfittano le uova con manie di protagonismo: quindi deve essere ben aromatizzata ed è importante per gustarla al meglio, abbinarla a della frutta :D

    @La Gaia Celiaca: mi giunge nuova questa informazione!!!!
    Quanto alla “crema senza... crema”, sappi che a casa mia mi prendono in giro perché ho sempre cercato di fare le frittata con pochissimo olio e dicono che sono l'unica al mondo a volerla preparare "senza uova"

    @Gambetto: da non trascurare il particolare della scorza in infusione che cede gli oli essenziali :D

    @Alex: devo provarla anch'io!

    @Nepitella: mi fa piacere :))))

    @nerodiseppiablog: la sostituzione del latte con l'acqua vale anche per la besciamella, i cake, le crèpes? Grazie per la dritta: devo provare!

    @Colores: sì sì :D

    @saretta m.: grazie per la fiducia :D

    Milena

    RispondiElimina
  53. uh, caspita, devo assolutamente provare con le marmellate che mi facio in casa allora. qusta settimana raccolgo le amarene e poi sperimento!
    ho un food blog neonato anche io, se vuoi venire a trovarmi mi fa molto piacere, ho bisogno di followers!
    buona serata,
    sere
    http://iosonopippi.blogspot.com/

    RispondiElimina
  54. eh lo so che siamo fatti acqua, a chi lo dici, co sta ritenzione idrica! ;)
    comunque, scherzi a parte, idea geniale! mi piace sopratutto l'idea di doverla abbinare alla frutta, dolce dovere!

    RispondiElimina
  55. @sere: appena posso, vengo a leggere ...

    @Juls @ Juls' Kitchen: che piacere :D

    RispondiElimina
  56. questa crema la utilizzo per fare la torta di limone e meringa..molto piu' leggera che laa solita..
    anna maria

    RispondiElimina
  57. @lacucinaincantata: la proverò anch'io nella torta di limone e meringa :D

    RispondiElimina
  58. Grazie per questi consigli interessante forte, è bello venire attraverso articoli interessanti come il vostro! Vi auguro salute, la longevità, il successo, la felicità e la pace del cuore.

    voyance en ligne gratuite

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO