11 giugno 2010

Sorbetto di albicocche

Il regime di alimentazione controllata che sto seguendo da alcuni mesi prosegue, anche se con scossoni e lentezze e di pari passo continua la ricerca di dolcezze che non pesino eccessivamente sul bilancio calorico di fine giornata.
Così quando qualche mese fa, casualmente mi capitò di assistere alla divulgazione via etere di G. Martinetti della “formula infallibile” per preparare sorbetti home made con tutti i tipi di frutta, grande è stato lo stupore e la necessità di provare.

Sorbetto di albicocche

Seguendo pedissequamente le dosi indicate, ho omesso la farina di carrube (usata in sorbetti o gelati come addensante naturale) che non avevo e, sulla scorta di questa esperienza, ho usato il glucosio per contrastare la formazione di cristalli di ghiaccio e rendere più setoso il composto, in mancanza della gelatiera: il risultato è stato molto soddisfacente, il sorbetto ottenuto presenta una texture vellutata e cremosa in cui affondare il cucchiaino senza sensi di colpa.


Sorbetto di albicocche

Ingredienti x 500 g

250 g albicocche
120 g zucchero (ric. orig. zucchero di canna bianco)
130 g acqua
25 g glucosio (ric. orig. 1 punta di farina di carrube)

Preparazione. Mettere a scaldare sul fuoco l’acqua e lo zucchero (unito alla farina di carrube: solidi + solidi) a 60 gradi e mixare con il frullatore a immersione. Spegnere e unire il glucosio.
Lasciare raffreddare in frigo e unire le albicocche lavate e frullate.

1. Mettere nella gelatiera e mantecare. [di G. Martinetti]

2. o riporre in un contenitore, nella quantità che si intende utilizzare e congelare. Prima di servire, estrarre dal freezer, lasciare qualche minuto a temperatura ambiente, frammentare il composto con i rebbi di una forchetta e “mantecare” nel robot. [Mio personale metodo senza gelatiera]

...................


Formula x 1 kg di sorbetto

50 % di frutta = 500 g frutta (una quantità maggiore per l’anguria e minore per il limone)
28 % di zucchero (tenendo conto della percentuale zuccherina della frutta utilizzata) = 240 g zucchero
la differenza tra i primi due valori di acqua = 260 g acqua
farina di carruba poca [Tratta da qui]


...................

Ricette correlate
Cake alle albicocche

..................

31 commenti:

  1. Interessante questa formula. Le albicocche qui sono ancora molto acerbe, ma visto il caldo degli ultimi giorni prevedo che faremo un grandissimo salto in avanti con la frutta estiva. E inizierò anche io con i sorbetti.
    Baci

    RispondiElimina
  2. Accomunate da un regime di alimentazione controllate!!!

    RispondiElimina
  3. Anch'io ho voglia di cose leggere...e il sorbetto è una di quelle che mi piace molto quando fa caldo, ma non ho mai provato a farlo perchè non ho la gelatiera.
    Però guardando il tuo direi che viene benissimo anche senza!
    Lo proverò senz'altro
    Buona giornata

    RispondiElimina
  4. fresco e leggero ...basta guardare questi bicchierini per volerne uno subito!!deliziosi tesoro,bacioni imma

    RispondiElimina
  5. Ma è meraviglioso!.. E sembra anche facilissimo! HO voglia di provare subito, quasi-quasi...
    Un bacione

    RispondiElimina
  6. è a dir poco perfetto...
    ma il glucosio dove lo trovi?

    RispondiElimina
  7. si vede benissimo che la texture e' eccezionale, lenny!

    Potresti dirmi quanta farina di semi di carrube prevedeva al ricetta? Per per puro caso ne ho un vasetto :)
    Grazie, un bacio!

    RispondiElimina
  8. @tutti: vi consiglio di provare, è velocissimo da fare e molto dietetico e goloso

    @Micaela: ho acquistato lo sciroppo di glucosio in un laboratorio di pasticceria, ma credo si possa reperire anche in alcuni supermercati o nei negozi di gastronomia

    @Ciboulette: la ricetta originale raccomanda di usarne "POCA" così come ho scritto, in quanto si carica di acqua ed ha un elevato potere addensante.
    Accanto alla fromula, ho inserito il link dove puoi visionare il video ....

    RispondiElimina
  9. La mia dieta invece non è mai iniziata... deve essere delizioso,non ho mai usato il glucosio,però per quanto ne so è una vera bomba per chi cerca di stare attente alla linea,ma un peccato ogni tanto è sempre concesso... Io proverei con la farina di carrube più naturale credo. Ma il sapore secondo te varia a secondo se si usa il carrube o il glucosio? Le dosi sembrano così minime che direi non ci sono grandi differenze.
    grazie mille non conoscevo questa "formula"

    RispondiElimina
  10. preziosa questa ricetta, io ho la gelatiera e i sorbetti di frutta sono così buoni!

    RispondiElimina
  11. queste ricette per i gelati e sorbetti mi fanno impazzire, non ho la farina di carrube...dici che con l'agar agar me la cavo?

    RispondiElimina
  12. Ci piace questo sorbetto: fresco, fruttato e davvero leggero! perfetto per l'estate!
    baci baci

    RispondiElimina
  13. questo sorbetto sembra avere una consistenza fantasticama... io non ho gelatiera e nemmeno il robot, secondo te potrei "mantecare" il sorbetto con delle fruste elettriche?

    RispondiElimina
  14. Buoni e freschi questi mini sorbetti!!!! bravissima!!!! ci voleva un post così estivo!!!! un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Che gola che fa questo sorbetto!Io ultiamente li amo tantissimo e con la tua formula magica...siamoa posto!
    Complimenti anche per la scelta dei bicchierini sono favolosi!

    RispondiElimina
  16. Anche con la dieta controllata ci attiri sempre! Sono affascinata dalla consistenza di questo sorbetto (e vorrei riuscire a trovare delle albicocche decenti ;-). ottima idea la carruba. Baci e buon fine settimana

    RispondiElimina
  17. Certamente buonissimo, oggi il medico mi ha consigliato di fare una dieta, niente latticini, niente caciocavalli da consumare in tre giorni come facevo sino ad ora, ma i dolci continuerò a mangiarli. Compimenti !!! E complimenti a quel simpaticone del Dottore che mi ha dato questa bella notizia, oggi il caciocavallo non l'ho nemmeno guardato!!!
    (Anonimo lettore)

    RispondiElimina
  18. @tutti: i sorbetti sono perfetti per sconfiggere il caldo con leggerezza e gusto e con questo metodo è semplicissimo prepararli e dottenre risultati apprezzabili

    @ilcucchiaiodoro: forse mi sono espressa male: glucosio e farina di carrube non sono intercambiabili!
    La farina di carrube è usata come addensante naturale e io ne ho fatto a meno, perchè non ne avevo (ma forse trattandosi di un sorbetto contenente polpa di frutta, ha una maggiore “stabilità” di altri, quali ad es. quello al limone, fatti con solo succo)!
    Ho usato il glucosio perché ho preparato il sorbetto facendo a meno della gelatiera che ha la funzione di mantecare, raffreddando: difatti la ricetta classica del sorbetto home made (questa per es.), prevede gli albumi, per prevenire la formazione di cristalli di ghiaccio, inconveniente che ho cercato di contrastare, aggiungendo al composto di acqua, frutta e zucchero, il glucosio che ha una consistenza fluida, del tutto simile al miele (sulla base di questa ricetta).
    Infine so che il glucosio è insapore (ed immagino che lo sia anche la farina di carrube), quindi non aggiunge nulla di più al gusto del sorbetto.

    @Alice: credo che possa andar bene, ho letto molte ricette di gelato che lo prevedono ….
    Certo bisognerà usarne pochissimo!

    @Gloria: sinceramente non so risponderti: tutt’al più ti posso suggerire questo metodo.
    In mancanza del robot, può andar bene un mixer o un tritatutto come questo questo

    @Anonimo: via libera ad alimenti light e tronerai in forma senza sacrifici!

    RispondiElimina
  19. Bbooonooo!!!Con l'afa che c'è adesso ne mangerei volentieri un bicchierino!!!

    RispondiElimina
  20. E' vero,qua sono le undici e c'è un'afa esagerata,quindi sembra un miraggio questo sorbetto!!una favola e poi come è cremoso!!Bravissima!

    RispondiElimina
  21. Milena vorrei un regime restrittivo come il tuo...il sorbetto è davvero favoloso! Anche io utilizzo il glucosio per i miei gelati, restano molto piu soffici. ;D

    RispondiElimina
  22. Che meraviglia questo sorbetto di albicocche, appena saro' in possesso di una gelatiera lo prevero' sicuramente, per ora me lo segno in post-it!!!:)

    RispondiElimina
  23. questi sorbetti sono fantasmagorici!!!

    RispondiElimina
  24. Grazie Milena, proverò con il tritatutto! poi ti dico...

    RispondiElimina
  25. @tutti: in questi giorni di grande caldo sono piacevolissimi e soddisfano la voglia di freschezza e dolcezza

    @anna: in realtà dovrei seguire una dieta alquanto seria, ma ho deciso di procedere a piccoli passi, senza sacrificarmi troppo, limitando le quantità: ho avuto qualche risultato incoraggiante!
    Il glucosio è stato una piacevole scoperta

    @Gloria: sono certa che otterrai un ottimo risultato: io ho il tritatutto che ti ho indicato nel link e ci faccio di tutto!

    RispondiElimina
  26. ottima idea il glucosio, non ci avevo mai pensato, proverò. Grazie degli auguri:)
    Patricia

    RispondiElimina
  27. @Patricia: poi fammi sapere ....

    RispondiElimina
  28. Il bello dell'estate è fare i sorbetti, io a volte aggiungo del vino. Non vedo l'ora che arrivi il nuovo frigo funzionante :) per fare anche il tuo sorbetto

    RispondiElimina
  29. ciao...domani per l'ora dei mondiali vorrei farlo...al limone e ho anche la gelatiera però non so se devo farlo riposare prima in freezer?tu che mi consigli??? però io userò il miele d'acacia perchè il glucosio mi è finito...
    ciao ciao...GRAZIE e bn domenica e FORZA ITALIA ^__^

    RispondiElimina
  30. @Rossella: ottima idea quella di aromatizzare con il vino: immagino un passito!

    @Marianna: per il sorbetto al limone, le dosi sono un tantino diverse. Guarda il video (qui)!
    Quanto al dubbio se devi farlo riposare prima in freezer, ti consiglio di leggere le istruzioni sul manualetto della gelatiera ....
    G. Martinetti lo serve subito, prelevandolo direttamente dalla gelatiera!
    Ottima l'idea di sostituire il glucosio con il miele d'acacia: poi fammi sapere!
    FORZA ITALIA

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO