15 ottobre 2009

Impronta verde

Blog Action Day 2009!
Per quanto il riscaldamento globale del pianeta Terra nasca come fenomeno naturale, notevole è il contributo dato da quell’essere vivente suo ospite, chiamato “uomo”, nel corso di quell’evoluzione che ha assunto ben presto le sembianze di una “colonizzazione”.
Forse il punto di non ritorno è vicino: - La Terra è in pericolo - è il grido di allarme, motivato dagli ultimi dati che impone un’inversione di tendenza, definita da taluni come una nuova rivoluzione!
E mentre il dibattito infuria, l’accordo di Kyoto impera e i Grandi si mobilitano, anche i piccoli possono e devono!




Ridisegniamo nel quotidiano ogni singola scelta, uniformandola a semplici regole ecosostenibili (queste) ed in cucina:

- seguiamo la stagionalità dei prodotti, evitando di acquistare cavolfiori in agosto o anguria in dicembre (non è un paradosso, per come potrebbe sembrare!)

- preferiamo prodotti a km 0 (corollario: esigendone la provenienza da colture biologiche)

- riduciamo il consumo di carne (corollario: scegliere quella non proveniente da allevamenti intensivi)

- facciamo della pratica di riciclare i rifiuti, un costume di vita (corollario: privilegiare negli acquisti, prodotti con imballaggi riciclabili)

- usiamo con oculatezza l'energia: (corollario: sostituzione delle lampadine incandescenti con quelle a basso consumo, acquisto di elettrodomestici classe A; uso elettrodomestici a pieno carico; sorveglianza sugli apparecchi elettrici in stand by; uso del forno con moderazione a vantaggio, quando è possibile, della pentola a pressione, della cottura a vapore o bagnomaria)

- perseguiamo il risparmio idrico centellinando l’acqua (corollario: eliminare il gocciolio dei rubinetti, bagnare le piante con l’acqua utilizzata per lavare le verdure)

Un nuovo credo e una nuova consapevolezza da attuare nel rispetto dell’ambiente, per far sì che sia verde la nostra impronta nel Mondo!

17 commenti:

  1. Condivido l'approccio che nella quotidianetà cerco anche di fare mio.
    Canta un famoso cantautore..."La storia siamo noi,...".
    Nel proprio piccolo ognuno può basta volerlo ;-)
    Buona giornata :-)

    RispondiElimina
  2. Il mio insegnamento di tutti i giorni ai miei figli....salvaguardare la nostra terra.

    Ed anche noi ce lo dobbiamo ricordare tutti i giorni. Bel messaggio :)

    ps: sei riuscita finalmente a mettere a posto le tue pagine? io son dovuta ritornare al post per intero:(

    RispondiElimina
  3. io ci provo..inogni omdo...certo che avolte...pare quais frustrante darsi da fare quando chi potrebbe davvero in nome di non so che principi ( cioè lo so:D) rifiuta di accettare deller egole importanti...

    RispondiElimina
  4. Credo che la speranza sia nelle nuove generazioni, visto cosa hanno combinato le precedenti!

    E' assolutamente necessario sensibilizzare i bambini ed i ragazzi partendo dall'educazione e dall'esempio in famiglia e nelle scuole...

    ...e già che ci siamo sosteniamo Greenpeace!

    RispondiElimina
  5. Ottimi consigli...io cerco sempre di rispettarli!!!!!Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Come condivido! e cerco di insegnarlo ai miei figli e ai miei alunni!

    RispondiElimina
  7. Io ho avuto una svolta decisiva in questo ultimo periodo e, nonostante qualcuno mi guardi come fossi un'aliena, sono molto soddisfatta.
    Per la prima volta ho riecevuto a casa la frutta e la verdura Bio della bioexpress...mai mangiato frutta tanto buona!Poi tutto ha dimensione umana..Ho eliminato anche tutti i detersivi chimici e sto facendo fuori bagnoschiumi e saponi vari per usare solo in vero marsiglia...
    Carne non ne mangio e scelgo pesce non in via d'estizione.
    Grazie per aver ricordato a tutti questo messaggio importantissimo!
    Bacione

    RispondiElimina
  8. sono perfettamente d'accordo: la terra ci sta rendendo conto di tutti i maltrattamenti subiti e, se non ci sbrighiamo, i nostri nipoti non potranno godere delle meraviglie della natura. Sto eliminando i detersivi adoperando, per le pulizie di casa, solo aceto e bicarbonato però.... che rabbia girare a vuoto per la città alla ricerca dei bidoni per la differenziata....

    un saluto a tutti

    nonna puffetta

    RispondiElimina
  9. Concordo con tutti i punti, purtroppo il secondo non riesco a seguirlo... i prodotti locali, proprio per il vanto di essere tali, hanno prezzi altissimi e per arrivare a fine mese scegliere quelli di importazione, talvolta, è d'obbligo...

    RispondiElimina
  10. Anche in cucina ci sono tanti modi per evitare danni al nostro mondo,ricordiamocene ogni volta,che apriamo la fontana ad esempio!!! Ci sono tante piccole abitudini che è ora che vadano cambiate!!!

    RispondiElimina
  11. hai proprio ragione: Siamo diventati così profondamente egocentrici, quando dovrebbe essere la cosa più naturale del mondo pensare che non ci siamo solo noi su questa terra,soprattutto nelle azioni quotidiane!

    RispondiElimina
  12. Nel mio piccolo contribuisco da tempo a fare qualcosa per l'ambiente. Sai che faccio ora? ti linko questo post su Facebook: piú se ne parla, meglio é!
    Buona giornata, Mik

    RispondiElimina
  13. Ormai sono anni che cerco di contribuire al meglio per la salvagurdia nel nostro pianeta.
    Mi rendo conto però che ancora siamo solo una piccola percentuale.
    Bravissima per questo tuo articolo, sicuramente qualcuno si convertirà!
    Ciao Lenny a presto!

    RispondiElimina
  14. @tutti: basta veramente poco! Ognuno di noi può nei piccoli gesti del quotidiano, dare un contributo che sommato a quello degli altri può diventare grande.
    È importante fare nostre queste regole, perché diventino una corretta abitudine ed è ancora più importante trasmetterle ai bambini spiegandone il senso.

    @Saretta e puffetta 17: le scelte di vita ecologica non possono che essere di grande beneficio per il pianeta e per la nostra salute

    @Onde99: quanto dici è una triste verità e purtroppo non ho suggerimenti da darti, non essendo informata in quanto riesco a reperire facilmente prodotti bio (o così dicono!) direttamente dal produttore.
    Tuttavia so che esistono molti servizi quali bioexpress, di cui parla Saretta nel suo commento ed inoltre so che in alcune città quali Treviso o Milano, molte famiglie comprano prodotti bio recandosi in alcune aziende agricole ….

    @Mimmi: grazie, hai colto lo spirito di questa giornata: ricorda che puoi aderire anche tu al Blog action day: c’è tempo fino a mezzanotte

    RispondiElimina
  15. Brava Lenny, oggi siamo proprio in sintonia!!!

    RispondiElimina
  16. @Aiuolik: dobbiamo riconsiderare il nostro rapporto con il Pianeta ed è importante parlarne, per diffondere comportamenti riguardosi

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO