3 settembre 2009

Frittata destrutturata di zucca lunga

Trasgressione a tavola, per me significa eccedere nelle quantità consentite, ma soprattutto concedermi degli alimenti non “dietetically correct” quali le beneamate fritture e nello specifico le uova fritte, pietanza cult della mia sregolata e anticonformista dieta da adolescente!
Tutto ciò premesso, è comprensibile quanto mi abbia potuto attrarre l’immagine carpita al volo in tv di una frittata destrutturata, presentata con i carciofi, ma che a mio parere ben si presta ad unioni d’amore con qualsiasi genere di verdure: l’aspetto elegante di questa frittata distrae dalla sua indole di fritto e consente un godimento puro, ottenebrando i sensi di colpa*.
La scelta della verdura?
Una bella zucca lunga dalle incantevoli sembianze animali (non a caso definita in Sicilia zucca serpente).
Frittata destrutturata di zucca lunga

Frittata destrutturata di zucca lunga

Ingredienti x 1
2 uova codice 0
zucca lunga 6/8 cm circa
1 cucchiaio panna
sale
olio evo
erba cipollina
1 fetta pane

Preparazione. Friggere le uova finché non rapprendano, ma sono ancora morbide e frullarle con la panna (facoltativo: io l’ho omessa).
Eliminare la buccia dalla zucca, tagliarla ricavandone delle “monete” ed eliminare la parte centrale con i semi: si otterranno così degli anelli che andranno fritti nell’olio caldo (infarinandoli preventivamente, perché gli anelli risultino più croccanti e "corposi" anche se io ho dimenticato di farlo) e successivamente regolati di sale.
Tagliare il pane a cubetti e tostarlo.
Comporre il piatto disponendo sul fondo la frittata e completando con le rondelle di zucca, cubetti di pane tostato, (pancetta nella ricetta originale) ed erba cipollina.
Zucca serpente


Ricetta correlata
Anelli di zucca lunga
…………….

* Friggere che piacere
Ottima per il palato, la frittura è però il terrore per i forzati delle diete dimagranti e per i salutisti. Allora? Evitarla del tutto? “Non va demonizzata, basta farne un uso moderato – rassicura il medico nutrizionista Pierluigi Rossi – perché come dice un vecchio adagio è la dose che fa il veleno. Se piace, allora una volta ogni tanto concedersi un sano fritto non è così grave. Basta scegliere l’ olio giusto: al primo posto l’extravergine che ha un elevatissimo punto di fumo (ossia il grado in cui l’olio passa dallo stato liquido al gassoso producendo i dannosi perossidi e radicali liberi); poi quelli di semi, ma sempre monoseme, in primis di vinacciolo e poi di arachidi”. Un suggerimento per una migliore digeribilità? Qualche goccia di limone. Lo si fa per il gusto – dice Rossi – ma ha anche una funzione importante: l’acido citrico aiuta a depotenziare le molecole tossiche che si formano in frittura. [leggi l’articolo ]

29 commenti:

  1. Deliziosissima questa idea. I fritti mi piacciono un sacco ..certo .. non li mangio tanto spesso (meno di quanto vorrei), ma quando un fritto è fatto bene, con le giuste temperature non è così nemico della dieta come si crede, ed è anche digeribile (per un fritto ovviamente). Non ho mai avuto il piacere di assaggiare queste zucche, ma devono essere deliziose !!! Bella ricetta. Un saluto Manu

    RispondiElimina
  2. La frittata destrutturata é in pratica uno scrambled egg ma molto piú vellutato, giusto?
    Questa zucca non l'avevo mai vista, ma dall'aspetto si sposa perfettamente con il resto del piatto.
    Molto bella la presentazione, complimenti!
    Buona serata, Mik

    RispondiElimina
  3. che poetica!
    dai, qualche volta si può!
    e friggere per poi avere un piatto come questo...si puù due volte!!
    baciusss

    RispondiElimina
  4. ciao lenny, bentornata dalla tua vacanza, piena, movimentata ma ricca di affetti e momenti belli.conosco la zucca lunga, mio marito la chiama zucchina a tromba e mia suocera la usa per preparare una gustosa minestra tiepida con sedano, cipolla,patata e pomodorini. fritta però deve essere buonissima, lancerò l'idea in famiglia. a presto

    RispondiElimina
  5. Precisa, pulita e raffinata questa ricetta, accompagnata da una foto perfetta! Ma vogliamo parlare di questa zucca danzante? Non ne ho mai viste, scopro sempre qualcosa qui :-)

    RispondiElimina
  6. Che bella questa frittata destrutturata! Anche io amo i fritti, ma la zucca lunga da me non si trova...
    Seguirò il tuo consiglio e utilizzerò altre verdure!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  7. Non sapevo che in Sicilia si chiamasse così,ma la conosco benissimo e l'adoro,questo piatto è davvero molto invitante oltre che ad essere semplicemente elegante. Fritto? ma per me la prova costume se ne parla l'anno prossimo quindi.... ma poi come dici tu poco e buono,come del resto in tutto,non può far altro che bene oltre che allo stomaco anche allo spirito...

    RispondiElimina
  8. Lenny cara...ma è una meraviglia!!!Proprio peccato che questo tipo di zucca non si trovi dalle mie parti....
    Quando il fritto è ben fatto perchè non mangiarlo? ...un pò di tutto è quello che ci vuole!!!!!
    Un abbraccio
    (bella la foto!!!!)

    RispondiElimina
  9. Io friggerei qualunque cosa, se solo potessi!!!!
    Cerco di evitare, purtroppo.
    Molto carina l'idea della frittata destrutturata

    RispondiElimina
  10. per fortuna p arrivata al zucca, ho pensato quando ho letto il titolo..poi ho scoeperto che questa zucca per te è per me una zucchina, non quella gialla che amo tanto!!!:DDD

    RispondiElimina
  11. Interessante idea per cucinare le uova che io non so mai come preparare per andare oltre alla solita frittata. Bellissima anche la foto della zucca che sembra proprio un serpente :)

    RispondiElimina
  12. @Forchettina Irriverente: sono delle zucche simili alle zucchine trombetta, dalla polpa acquosa e dolce e si possono preparare ripiene o a zuppa con pomodorino, cipolla e basilico

    @Mimmi: assumono una consistenza molto vellutata! Questa zucca è una delle mi preferite, molto leggere, si caratterizza per il suo sapore dolce e delicato al tempo stesso

    @brii: appunto è una trasgressione che bisogna pur concedersi ogni tanto

    @natalia: prova gli anelli fritti in temperatura , sarà un successone

    @alessandra (raravis): adorazione al quadrato da parte mia!

    @dada: è deliziosa: se ti capita di avvistarla acquistala e provala

    @Barbara: in effetti nel sud è molto diffusa, però l’anno scorso Viviana di "cosa ti preparo per cena" la trovò a Verona

    @ilcucchiaiodoro: una volta alla settimana una bella pietanza fritta non manca mai sulla mia tavola!!!

    @marifra79: le pietanze fritte hanno tutto un altro fascino e sapore!

    @Lydia: è anche molto buona e può diventare anche un piatto unico

    @Genny: anch’io amo tanto la zucca gialla, ma se non erro tra poco apparirà

    @camomilla: questa ricetta mi ha affascinata proprio per la sua eleganza e velocità che permette di rimediare in bellezza ad una cena improvvisata

    RispondiElimina
  13. Hai creato degli anelli per friggerli più agevolmente o perchè il centro non si mangia?

    Nel primo caso cosa ti sei inventata per utilizzare la polpa asportata?

    RispondiElimina
  14. @Virò: generalmente la parte centrale è piena di semi chiari che negli esemplari grandi vanno asportati: qui puoi vederne la sezione
    Così io friggo le zucca che presentano i semi, mentre preparo a zuppa quelle tenere, dove i piacevoli semini fanno da contrasto alla morbidezza generale

    RispondiElimina
  15. Buongiorno Lenny!
    I tuoi post sono sempre più interessanti. Il suggerimento per questa frittata è eccezionale! Rende così speciale un piatto semplice che mi viene da dire... Come mai non c'avevo mai pensato primo. Il consiglio di mettere delle gocce di limone lo adotto anche io ma non sapevo che avesse anche un fine "utile" oltre a quello del sapore! Bacioni

    RispondiElimina
  16. Ahahah, Lenny, "dietetically correct" fa spaccare dal ridere:D
    Mai visto prima la zucca serpente...quante cose si scoprono nei foodblogs!!

    RispondiElimina
  17. Che super piatto lenny!
    Pensa che mia mamma mi dice sempre "il fritto ogni tanto fa bene, aiuta il fegato a stare arzillo"..ovviamente fritto di prima qualità come il tuo!!!
    Io mi sideo a tavola , allora!
    bacioni
    W la CUCUZZA LONGA!

    RispondiElimina
  18. Ciao, perdonami per l'off topic. Sono Sacco, creatore e gestore di "Ricette Blog". Mi farebbe molto piacere se accettassi la mia proposta di scambio link, fammi sapere. ;-)

    Blogroll di "Ricette Blog"

    RispondiElimina
  19. sfiziosa ed egregiamente presentata! io purtroppo col fritto ho un cattivo rapporto: non lo digerisco bene, per cui cerco di evitarlo il più possibile. ma una volta ogni tanto me lo concedo: non fuori casa, dove non so che olio venga utilizzato, ma a casa mia: padella alla mano, olio buono, temperatura giusta e il risultato è assicurato! bacioni :-)

    RispondiElimina
  20. Che idea originale Lenni!!!! Anche se io non amo molto le frittate, quindi sono più che altro interessata agli anelli di zucca serpente (che bel nome) fritti!!! La presentazione è bellissima!

    RispondiElimina
  21. la frittata destrutturata è un colpo di fulmine! da concedersi una tantum vale la pena!

    RispondiElimina
  22. Si Lenny, ricordavo quel bel post sugli anelli di zucchina :-)
    E questa frittata destrutturata non è da meno... Mi hanno appena regalato, al paese, 10 uova fresche di... gallina :-D
    Di idee ne ho già un po'...
    Ciaooo

    RispondiElimina
  23. ciao non avevo mai pensato di friggere la zucca lunga, ci preparo soprattutto zuppe, l'idea mi piace un bacio

    RispondiElimina
  24. Belllisssima, meravigliosa un capolavoro d'arte della natura che tra l'altro adoro mangiare in tutti modi...anche con la frittata che non ho mai provato in questo modo. Brava lenny mi fà enormemente piacere vederti molto attiva!!!
    Saluti affettuosi a te ma tanto anche ai tuoi cari.
    Pat

    RispondiElimina
  25. che belle foto lenny... e bentornata!! sulla ricetta non dico nulla tanto lo sai già quanto sei brava :))
    a presto!

    RispondiElimina
  26. @Elisakitty's Kitchen: eleganza, semplicità e versatilità sono le caratteristiche di questa ricetta: non è poco

    @Konstantina: da noi è molto diffusa nel periodo estivo, giugno-agosto

    @Saretta: sì la chiamiamo “cucuzza longa”

    @Sacco: perché no?

    @salsadisapa: le fritture casalinghe, quando realizzate con le dovute accortezze sono le migliori e quelle più “sicure”

    @Onde99: gli anelli di zucca serpente sono ottimi se fritti in tempura (se segui il link nel post, puoi leggere la ricetta)

    @Giò: ha un sapore diverso dalla frittata “canonica”, ma è interessante

    @JAJO: sono curiosa di leggere le tue idee: mi piacciono moltissimo le uova e quelle fresche hanno un sapore unico

    @carmen: segui il link nel post e lì troverai la ricetta degli anelli di zucca serpente in tempura

    @Mariluna: non sono questi i miei ritmi, ma mi sto affrettando a pubblicare ricette preparate in agosto, prima che sia necessario virare per ricette autunnali.
    Grazie per i saluti che riferirò, tra l’altro mia sorella è diventata una tua lettrice assidua ed ho pasato il link del tuo blog ai miei fratelli

    @Chiara.u : i tuoi complimenti relativi alle foto mi fanno sempre grande piacere, anche se so che ho molto da imparare

    RispondiElimina
  27. Anch'io ne subisco il fascino :D

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO