27 giugno 2014

Pesce stocco in umido

Il luogo in cui abito, Cirò, nonostante sia un piccolo borgo, è noto per essere il territorio d’elezione del vino calabrese più famoso, ma non tutti sanno che ha dato i natali ad un santo, San Nicodemo il quale si allontanò da lì, per vivere da asceta a Mammola, località in provincia di Reggio Calabria.
La venerazione per tale figura è molto sentita e tante sono le celebrazioni organizzate in suo onore: in occasione di uno dei primi gemellaggi tra i due comuni interessati, i pellegrini di Cirò che si recarono a Mammola, furono accolti con una serie di pietanze a base di pesce stocco (= stoccafisso) e in seguito ai racconti di quei giorni, narrati con grandi enfasi, per me lo stocco ha assunto un significato quasi mistico, finché non l’ho assaggiato in una delle sue declinazioni più classiche

Pesce stocco in umido

e da allora, per me il modo migliore per gustarlo è proprio in umido, con quel sughino rosato e le olive nere a far da contrappunto.
Difatti se il baccalà è uno dei piatti cardine della nostra cucina, lo stocco è pressoché sconosciuto e quasi introvabile e giorni fa mi sono ritrovata a cucinarlo per la prima volta, non senza un certo timore, poiché temevo di tradire i ricordi degli assaggiatori.
Dopo una serie di consulti telefonici con le esperte di famiglia, mi sono avventurata nella preparazione: per tutte le fasi di cottura l’ho osservato e annusato di continuo, per capire se tutto procedeva per il verso giusto, l’ho servito a pranzo al mio papà per avere un primo riscontro e a cena la degustazione ufficiale con il resto della famiglia ….


Pesce stocco in umido

Ingredienti x 6/8 persone

500/600 g pesce stocco (= stoccafisso) ammollato
½ cipolla rossa
4/5 pomodori pelati circa
1 manciata di olive nere
olio evo, sale
basilico

Preparazione. In un tegame di coccio (io ne ho usato uno in ghisa) far sudare la cipolla tagliata finemente in un fondo d’olio evo, tuffarvi i pelati (il sughetto deve essere una base e non una salsa corposa) schiacciati con i rebbi di una forchetta e farli andare a fiamma bassa per pochi minuti.
Aggiungere il pesce stocco precedentemente, lavato e sezionato in pezzi della grandezza desiderata, salare e cuocere per una ventina di minuti, unendo le olive a metà cottura (e se si gradiscono anche delle patate a spicchi). Prima di spegnere, profumare con il basilico.

046_P


- Con il sughetto si può' degnamente condire la pasta!

20 commenti:

  1. E io che nemmeno lo conoscevo ^^ utile a sapersi ;-)

    RispondiElimina
  2. buono da noi invece è un must con la polenta e fa proprio parte delle nostre origini piemontesi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'ora in avanti voglio sbizzarrirmi con nuove ricette :)

      Elimina
  3. no al basilico,prova con origano e capperi..e peperoncino.ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la dritta: proverò presto :)

      Elimina
  4. Qui da noi in Campania, soprattutto Salerno/Napoli è d'obbligo! Abbiamo anche un modo dire piuttosto simpatico: "Agg iut stocc e agg turnat baccalà" che significa, per esempio, "sono uscito per andare dal carrozziere ma era chiuso". Insomma un'azione incocludente. xD
    Bellissima ricetta comunque! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conoscevo questo modo di dire che è molto carino :)

      Elimina
  5. Scusa l'ignoranza ma lo stocco è lo stoccafisso? non l'ho mai cucinato in vita mia ma il tuo piatto ha un aspetto davvero invitante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì è lo stoccafisso: sono andata a specificarlo nel post :)

      Elimina
  6. sono anni e anni che non lo mangio. Bellissimi i ricordi che mi affiorano solo al pensiero del suo profumo che amo indubbiamente. Bella luce nella foto, e brava Milena per la presentazione non é facile dare l'idea di quanto sia buono questo piatto attraverso una immagine, tu ci sei riuscita.

    Un'abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille: ci tenevo a trasmettere il mio amore per questo piatto :)

      Elimina
  7. Mizzica, lo facciamo pure noi, anche se poco diverso, ma è un tipo di pesce che non vedo spesso fare!
    Colgo l'occasione per invitarti al mio primo contest, mi farebbe piacere se partecipassi!
    https://tortedinuvole.wordpress.com/2014/11/04/contest-raccontami-il-tuo-natale/

    RispondiElimina
  8. Grazie a voi, ho imparato molte cose interessanti. Spero di saperne di più. Mi congratulo con voi per questi meravigliosi condivisione. Continuare questo!
    Sinceramente

    RispondiElimina
  9. Si può sicuramente vedere la tua esperienza nel lavoro che si scrive. Il mondo spera per gli scrittori più appassionati come voi che non hanno paura di dire come credono. Seguire sempre il tuo cuore.

    RispondiElimina
  10. Informazioni utili. Mi fortunato Ho scoperto il vostro sito per caso, e sono scioccato perché questo scherzo del destino non ha avuto luogo prima! I segnalibro esso.

    RispondiElimina
  11. Swag Bucks is an high paying work from home site.

    RispondiElimina
  12. The top things about Clixsense's GPT Click Program:
    1. Up to $0.02 per click.
    2. 5 secs starting timer.
    3. Reclick every 24 hours.

    RispondiElimina
  13. Find out how 1,000's of people like YOU are working for a LIVING by staying home and are living their dreams TODAY.
    GET FREE ACCESS INSTANLY

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO