20 febbraio 2014

Quiche di carciofi (con pasta brisée al mascarpone)

Queste torte francesi caloriche e voluttuose, pronte ad accogliere ogni sorta di verdura, rappresentano la mia cena ideale, ma nel quotidiano molto spesso opto per delle vellutate che gusto con piacere, sebbene non con lo stesso che riserverei alle prime.
Di recente tuttavia ho appreso che il mascarpone ha la metà delle calorie del burro e può essere sostituito a quello, come “materia grassa” nelle preparazione di dolci et similia (S. Barzetti docet).
Mi stavo accingendo a verificare il tutto in una torta soffice, ma in corso d’opera ho pensato che un ottimo banco di prova poteva essere una brisée senza uova, da sposare ça va sans dire, a dei carciofi. 

Quiche di carciofi (con pasta brisée al mascarpone)

La pasta brisée con il mascarpone, rispetto a quella canonica, risulta più malleabile e plastica prima della cottura e successivamente presenta un gusto più delicato. 
Nel complesso queste quiches che ho preparato in stampini monoporzione, si sono rivelate gustosissime e le consiglio anche come ”cibo da divano” per il prossimo sabato, sia che decidiate di seguire in tv il festival canoro per eccellenza o un bel film.

Solitamente quando preparo la quiche di carciofi, stufo brevemente gli stessi, ma in questo caso li ho fritti appena (dopo averli tagliati a fettine sottili), ispirandomi a E. Knam che li cuoce alla giudia (quindi li frigge per intero per circa 20’ e successivamente li seziona).

Quiche di  carciofi (con pasta brisée al mascarpone)

Ingredienti 

Pasta brisée
180 g farina

90 g mascarpone
sale
5/6 cucchiai acqua fredda

Crema royale
250 ml panna fresca *
2 uova codice 0
sale, pepe
* (con gli stampini da me utilizzati, è avanzata un po’ di creme royale, quindi 200 ml di panna sarebbero stati perfetti)

Ripieno
2 carciofi medi
1 manciata parmigiano grattugiato
sale, olio evo

Occorrente
4 stampi Ø cm 11 (o 1 stampo Ø cm 22)

Preparazione.

Pasta brisée
Lavorare la farina con il mascarpone ed il sale nella planetaria (o in un robot da cucina) con il gancio K, fino a sabbiare il composto (termine che indica un composto granuloso) e, successivamente unire l'acqua fredda.
Non appena l'impasto si è formato, rovesciarlo sul tavolo spolverato di farina e compattare.
Formare un panetto, appiattirlo (per far sì che raffreddi più velocemente), avvolgere in pellicola trasparente e riporre in frigo per ameno 2 ore.
Successivamente tirare la pasta brisée ad uno spessore di 2 mm, foderare gli stampi prescelti (precedentemente imburrati) e farli riposare in frigo.

Ripieno.
Pulire i carciofi eliminando le foglie sterne più dure ed il gambo e, con l’ausilio di uno scavino, privarli dell’eventuale barba interna, immergendoli via via in acqua acidulata con succo di limone.
Tagliarli a fettine sottili e rosolarli in olio ben caldo, finché non cominciano ad appassire. Regolare di sale, allontanarli dal fuoco e trasferirli su carta da cucina per assorbire l’unto in eccesso.

Crema royale
Versare in un contenitore la panna liquida fredda di frigorifero ed aggiungere uno per volta le uova, sbattendo con una frusta, fino ad ottenere una crema omogenea. Regolare di sale e pepe. [Tratta da Viva le torte, dolci e salate di E. Knam]

Assemblaggio
Prelevare gli stampi dal frigo, disporvi ordinatamente i carciofi, cospargere con il parmigiano e versarvi la crema royale.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per 30/40’. Le quiches saranno pronte quando la lama di un coltello infilata nella parte centrale, ne uscirà pulita.

23 commenti:

  1. Adoro i carciofi ed adoro le quiche! Ricetta salvata e da provare!!! =)

    RispondiElimina
  2. Adoro le quiche e questa brisée è proprio da provare! Un bacione

    RispondiElimina
  3. Che delizia! Fra l'altro mi hai ricordato quei carciofi che ho comprato ieri ^^

    RispondiElimina
  4. Ma che brava, io la pasta brisèe la prendo pronta però dalla tua ricetta sembra facile, prima o poi dovrò provare;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' semplicissima da fare: prova e lo constaterai da te e se leggi qui troverai indicazioni su come impastarla a mano.
      Davvero non vale la pena cuccinare con prodotti industriali semilavorati :)

      Elimina
  5. chissa'che morbida quella brisee!!!
    un bacione :)

    RispondiElimina
  6. Io uso spesso il mascarpone al posto del burro nelle torte soffici tipo quattro quarti. Ma non avevo mai pensato a sostituirlo nella brise...o magari si potrebbe provare anche con la classica frolla. Molto interessante, il gusto non ne risente ma si risparmia in calorie ^_^

    RispondiElimina
  7. Questa pasta brisè con il mascarpone è per me una piacevole scoperta, sapere che poi è meno grasso del burro ancora di più e per cena mi piacerebbe davvero una quiche di carciofi cosi! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io l'avrei voluta stasera :)
      Un bacione Ely :)

      Elimina
  8. L'idea mi solletica... Ho da poco provato dei salatini dell'Araba Felice composti da farina e Philadelphia e l'impasto si lavora effettivamente più facilmente della frolla classica ed il gusto non solo non ne risente ma anzi è piacevole e delicato.

    Immagino che il mascarpone abbia una resa simile...ci proverò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da come lo descrivi, penso proprio che si tratti di un impasto molto simile per resa e gusto .....
      Purtroppo ultimamente non riesco a leggere i blog amici e questa ricetta di cui parli mi è sfuggita :(

      Elimina
  9. ma dai, non lo sapevo del mascarpone...ottima prova questa salata, tutta da rifare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che provata una volta, la rifarai spessissimo :)

      Elimina
  10. piccoli capolavori per una brisée tutta da copiare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una brisée dal gusto delicato: alla prima occasione ti consiglio di provarla :)

      Elimina
  11. Ciao! delicatissima questa quiche e il tuo suggerimento per rendere la pasta morbida e leggera certamente lo prenderemo in considerazione!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vi piacerà moltissimo ragazze :)

      Elimina
  12. FreedomPop is the first 100% FREE mobile phone provider.

    With voice, text and data plans always start at £0.00/month.

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO