5 settembre 2013

Semifreddo di fichi con vino cotto al balsamico

Sono arrivati a casa in un bel cestino intrecciato, foderato con le loro stesse foglie che emanavano un odore intenso e prepotente: dei bei fichi verdi e neri che bisognava consumare in tempi brevi, ma gli ospiti a cui erano destinati sarebbero arrivati a distanza di giorni  e così, a rischio di essere banale, ho optato per dei semifreddi monoporzione

Semifreddo di fichi con vino cotto al balsamico

una scorta di tesori protetti dal freddo (come mi piace definirli) che conservano intatto tutto il sapore di questi frutti tanto comuni, eppure così speciali per la loro dolcezza che piace quasi a tutti!



Semifreddo di fichi con vino cotto al balsamico

Ingredienti

Semifreddo
300 g fichi
200 ml panna fresca
60 g zucchero + 25 g acqua
63 g albumi + 12 g zucchero

Salsa di vino cotto al balsamico
Vino cotto d'uva (qui)
Aceto balsamico

Per guarnire
Fichi freschi

Preparazione
Semifreddo. A fiamma bassa far bollire 100 60 g di zucchero con l'acqua e nel frattempo cominciare a montare gli albumi con i 12 g di zucchero. Quando lo sciroppo di acqua e zucchero avrà raggiunto la temperatura di 121°C (e quindi gli albumi saranno montati per 3/4), versare a filo negli albumi una metà circa dello sciroppo e aumentare al massimo la velocità delle fruste elettriche, montando per qualche secondo. Riabbassare la velocità a media, versare il resto dello sciroppo e montare a velocità massima per circa 2-3 minuti. La meringa è pronta quando, prendendone un po' su un cucchiaino e capovolgendolo, non cade.(meringa italiana)
Intanto montare la panna lucida (cioè non a neve ferma), frullare i fichi ed unire le tre preparazioni: meringa italiana + panna + purea di fichi.
Trasferire il semifreddo negli stampini di silicone (in mancanza si può foderare con carta forno uno stampo per plum cake ed in quel caso consiglio di ritagliare le sagome della base e delle 4 pareti laterali dello stampo, facendole sbordare un po’, di inumidirle e di farle aderire allo stesso con le mani) e porre a congelare per almeno 3 ore nel primo caso (o 6 ore se si sceglie uno stampo unico).

Salsa. Miscelare il vino cotto con l’aceto balsamico, secondo i propri gusti.



35 commenti:

  1. Questa è poesia, Milena! <3 E' a dir poco stupendo e delicatissimo! Complimenti stella, con tutto il cuore! Smuacck, buona giornata <3

    RispondiElimina
  2. ..quindi hai nascosto un tesoro nel freezer...che meraviglia! Devono essere buonissimi! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quando ne hai voglia, li ritrovi perfetti per come li hai lasciati :)

      Elimina
  3. ... mumble, mumble... e a te questa sembrerebbe una cosa banale, giusto? Io la vedo geniale, se non altro a me non sarebbe mai venuta in mente... la salsa al balsamico è letteralmente un inedito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vinocotto al balsamico mi ha sorpreso per l'insieme di note dolci e leggermente acidule ...

      Elimina
  4. Fichissimo e molto settembrino questo semifreddo! davvero una bella idea per iniziare la nuova stagione in modo delicato, leggero ed originale!
    bacioni

    RispondiElimina
  5. Questo dolce mi scalda il cuore veramente fantastico e con i fichi che adoro

    RispondiElimina
  6. Anche io per conservare i fichi ho fatto il gelato ai fichi caramellati!
    Vere massaie inside :-P

    RispondiElimina
  7. Che bontà, ho appena mangiato i fichi...ma avessi avuto il tuo semifreddo!
    saluti Su

    RispondiElimina
  8. Fichi fichi e ancora fichi, in questa stagione vivrei solo di questi frutti. Nella versione semifreddo non posso non apprezzarli... Bella foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto versatili e la loro dolcezza è irrinunciabile ....

      Elimina
  9. Che meravigliosa idea...ho un sacco di fichi dell'albero dei miei e x ovvie ragioni non posso mangiarli tutti, in parte li faccio "secchi" ed il resto lo metto al "fresco" sottoforma di questo delizioso semifreddo! Ho anche il vincotto in dispensa proprio di fichi uhm!!! Ciao ciao luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto vorrei un po' di fichi secchi!

      Elimina
  10. Banale? sarà che io li amo, e ci ho fatto mille ricette in questo periodo, ma non ancora niente di freddo...ottima idea!!!!

    RispondiElimina
  11. Come sempre stupenda....ma dimmi una cosa: da dove sono saltati 100 g di zucchero per lo sciroppo se nella ricetta ci sono soltanto 60 g ? Bisogna metterne 60 o 100 ?
    Vive la banalité...!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutta colpa del "copia e incolla selvaggio": ho usato il testo del semifreddo di albicocche e lì trattandosi di una frutta meno dolce lo zucchero necessario era 100 g.
      Per i fichi confero: è 60 g.
      Grazie per avermelo fatto notare, così ho rettificato il post :)

      Elimina
  12. Ciao, ti seguo da un po' e mi piacciono molto le tue ricette! Questa in modo particolare, anche se i fichi non mi durano mai abbastanza per farne qualcosa...li mangio tutti prima!
    Non ho mai provato a fare la meringa italiana...ma quindi è indispensabile un termometro? Ne serve un tipo specifico? Grazie, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considera che ormai i termometri si trovano a costi più che contenuti ed una volta acquistato uno, ne puoi fare diversi utilizzi: vale proprio la pena di averlo, ma in mancanza puoi regolarti ad occhio ....

      Elimina
  13. Il mio dessert preferito, insieme ai fichi , grazie per avecelo offerto! ;)

    RispondiElimina
  14. Una vera meraviglia! Immagino una bontà incredibile :-P

    RispondiElimina
  15. un gran bel semifreddo molto invitante e accompagnato bene

    RispondiElimina
  16. Adoro questo frutto! il tuo semifreddo è davvero molto invitante e la salsa da provare :)
    Ti ringrazio e a presto!

    RispondiElimina
  17. MEraviglioso, un dolce elegante e di una grazia infinita. E poi sorvolo sulla sua bontà!
    Bravissima. Pat

    RispondiElimina
  18. eToro is the most recommended forex broker for beginning and full-time traders.

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO