20 aprile 2013

Torta streusel con fave, pecorino e pistacchi


Da quando sono arrivate le fave, è un delirio: c’è qualcuno in casa che coglie ogni pretesto per acquistarle e cucinarle e talvolta fa sì che una piccola parte “scivoli” nel congelatore, costituendo una piccola scorta per i mesi futuri.
Io molto spesso mi defilo, ma ieri ho voluto tentare un esperimento


Torta streusel con fave, pecorino e pistacchi


trasformare la torta streusel, dolce tedesco composto da una base lievitata, ricoperta di frutta e cosparsa (streuen cioè ‘cospargere’) da uno strato di “briciole croccanti”, in una torta salata con le fave, in abbinamento al classico e imprescindibile pecorino!
Ho usato per la base farina integrale e per lo steusel farina bianca, ma si può usare indifferentemente solo l’una o l’altra, mentre un’idea interessante potrebbe essere quella di cuocere la torta in uno stampo rettangolare e poi tagliarla a quadrotti e servirla come aperitivo.


Torta streusel con fave, pecorino e pistacchi

Occorrente
Stampo a cerniera Ø cm 20 o 22* (o rettangolare 26 x 16 cm)

Ingredienti

Streusel
80 g burro
80 g farina 00
60 g pistacchi
30 g pecorino grattugiato

Base
80 g burro morbido
2 uova codice 0
100 g farina integrale di grano tenero bio macinata a pietra
50 g pecorino grattugiato
1 cucchiaino lievito istantaneo
sale
1 cucchiaio vino bianco

Farcia
150 g fave fresche sgranate
cipolla
sale
olio evo

Preparazione.
Streusel. Tuffare i pistacchi in acqua bollente, scolarli, privarli della pellicina e tritarli grossolanamente. Riunire il burro freddo tagliato a cubetti, la farina, il pecorino grattugiato ed i pistacchi in una ciotola e lavorarli brevemente con la punta della dita, fino a ottenere una massa composta di tante briciole. Coprire con pellicola alimentare e riporre in frigo.

Farcia. Sgranare le fave, scottarle per 3’ in acqua bollente, scolarle, ed eliminare la cuticola che le ricopre. Ripassarle in padella con un filo d’olio, la cipolla finemente tritata ed il sale, finché non cominciano a diventare tenere. Far freddare.

Base. Scaldare il forno a 180 °C e foderare la teglia con carta forno *(io ne ho usata una con Ø cm 22, ma ne consiglio una più piccina: Ø cm 20 o 18).
Lavorare a spuma il burro nella planetaria e con lo sbattitore elettrico per 5 minuti, quindi incorporare le uova. Aggiungere la farina setacciata con il lievito, il pecorino grattugiato, il sale ed il vino, quindi mescolare fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Versare l’impasto nella teglia e livellarlo. Distribuirvi le fave e lo streusel.
Cuocere in forno per 25 minuti circa. Sfornare e lasciare raffreddare.

Ricette correlate

Fave


30 commenti:

  1. Le fave sono deliziose anche se ti confesso che cotte non le ho mai provate e la tua idea della torta streusel in versione salata é una vera chicca...bellissima e saporita un occasione deliziosa per provare le fave cotte:-D!! Un grande bacio, Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io non riesco a mangiarle crude!

      Elimina
  2. che idea fantastica!
    qui le fave arrivano dall'orto di papà, ma le prime sono sparite rigorosamente crude accompagnate da pancetta e pecorino!

    RispondiElimina
  3. quest'anno a me tocca comprarle, che qui i miei che si occupano dell'orto quest'anno si son DIMENTICATI (??!) di piantarle-.-"
    questa torta streusel è una cosa goloserrima, mi piace proprio!
    e le foto belle come sempre!;)
    un abbraccio, buon finesettimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una gran fortuna gustare quelle coltivate in proprio!

      Elimina
  4. È la prima volta che vedo la torta streusel in versione salata...e che versione!

    RispondiElimina
  5. è una meraviglia, devo provarlaaaaaaa!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao, ricetta già copiata e programmata da fare nei prossimi giorni! Bellissima idea e rivisitazione!
    baci baci

    RispondiElimina
  7. Io le fave cotte non riesco proprio a mangiarle, non so il perchè ma non ci riesco e basta. Invece da crude ne potrei consumare a chili senza risentirne!
    Però questa torta mi sa tanto di buono... io ci provo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io fino a qualche anno non le mangiavo, ma poi le ho assaggiate ed è scoccata la scintilla!

      Elimina
  8. La streusel non l'ho mai provata, ne' in versione salata, ne' in versione dolce. Questa ricetta mi intriga particolarmente (adoro le fave!). Me la segno che potrebbe essere una futura preparazione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La streusel è una torta buonissima ed il suo punto di fora sono le diverse consistenze ....

      Elimina
  9. Caspita hai avuto un'idea davvero interessante, fare una streusel salata...e con le fave!le ho comprate l'altro giorno ma non erano ancora il massimo. Aspetto qualche giorno e poi riprovo, adoro le fave sia in versione nature con un filo d'olio e un pizzico di sale che in insalata e nelle torte salate

    RispondiElimina
  10. sai a me piacciono e nei minetroni poer i bimbi fresche della Liguria le metto sempre ma devo fare attenzione perche'il marito e'allergico, quindi quando cé'lui si evitano!peccato!

    RispondiElimina
  11. La streusel salata è genialità pura, mi piace tantissimo!!! Non mangio mai fave cotte, le ho sempre mangiate crude e con la buccia, da noi si usa così, ma immagino che per usarle in preparazioni più complesse del classico "pecorino e baccelli" occorra lessarle...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, vanno lessate per pochi minuti ...

      Elimina
  12. Non sono un'amante delle fave, ma questa torta è davvero originale...complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. puoi sostituire le fave con altre verdure ....

      Elimina
  13. Nooo mai pensato di prepararle così :-) Interessantissima questa ricetta, grazie per l'idea :-)

    RispondiElimina
  14. Mi sembra una buona combinazione di ingredienti,sono curiosa di sapere come viene questo strudel. Stasera che vado al supermercato comprerò tutti gli ingredienti per farlo a casa mia.Un abbraccio

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO