3 aprile 2013

Liquore di genziana


Quando ho voglia di qualcosa di buono, nella mia  mente si materializza sempre una preparazione dolce e difatti anche una fetta biscottata con il miele mi appaga: se proprio devo scegliere tra il dolce ed il salato, preferisco sempre e comunque il dolce e quando mi si propone un liquore, tra uno dolce ed un amaro, scelgo sempre il primo, ma da quando ho assaggiato questo 

Liquore di genziana

ho rivalutato la categoria degli amari.
E’ un liquore ottenuto dalle radici di genziana, un ottimo digestivo tipico dell’Abruzzo che ho preparato prima che iniziasse la quaresima e sul filo di lana, sono riuscita a mettere a punto qualche giorno prima di Pasqua, per regalarlo agli amici più cari.


Liquore di radici di genziana

1 lt vino bianco secco (io un Cirò Doc)
40 gr di radici di genziana 
1/2 stecca di cannella
8 chiodi di garofano
8 chicchi di caffè (omissis)
buccia di limone bio

300 ml alcol (ric. orig. 200 ml)
300 g zucchero semolato (ric. orig. 200 g)


Preparazione. Deporre sul fondo di un barattolo di vetro le radici ben essiccate e spazzolate, versarvi il vino e lasciare in infusione in un luogo fresco ed al buio per 40 giorni.

Trascorso questo periodo filtrare, unire uno sciroppo di zucchero e alcool, mescolare bene, filtrare ancora e imbottigliare [Liberamente tratto da La cucina di mammaLoredana]


-  A filtraggio avvenuto, la radice di genziana restante, si può utilizzare per una seconda infusione, dimezzando le dosi (½  lt di vino, 150 ml di alcool, 150 g di zucchero).

 - Alcuni consigliano di aspettare qualche mese prima di gustarlo.

48 commenti:

  1. Mai assaggiato ma devo dire che mi hai davvero incuriosita ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Acquista le radici e provalo: è molto interessante :D

      Elimina
    2. Io sono Abruzzese e lo bevo spesso questo ottimo liquore..è il più potente digestivo....se per esempio ti abbuffi ad un pranzo di matrimonio basta berne un buon bicchierino da liquore ed in dieci minuti quella pesantezza (quasi nausea) tipica del dopo abbuffata miracolosamente sparisce....provare x credere.......

      Elimina
    3. Confermo: è anche molto efficace contro la nausea ed in più di un'occasione mi è stato utile in tal senso, perché il gusto è così forte che irretisce le papille gustative ....

      Elimina
    4. IO SONO UN PRODUTTORE DI GENZIANA FATTA IN CASA CHE VENDO IN QUANTITÀ ENORMI. AD AGRITURISMI E RISTORANTI DELLA MIA ZONA IN ABRUZZO. NEL MIO RISTORANTE HO UN CONSUMO DI CIRCA 2 LITRI AL GIORNO. A ME VIENE DI UNA BONTÀ UNICA. QUALCUNO DEI MIEI CLIENTI LA RIVENDE AL NORD. DAVVERO OTTIMA A DIRE DEI MIEI CLIENTI.

      Elimina
  2. Anche io l'ho fatto con la stessa ricetta di Loredana :D
    Adesso riposa da due settimane....io ho sforato!:D
    ehehehe lo gusteremo a inizio maggio

    e se anche tu mi confermi che è buono, non vedo l'ora di assaggiarlo anche io!:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho modificato la quantità di zucchero e di alcol, per avere una resa maggiore ...
      Io ho sforato più di te, perché mi hanno regalato le radici l'anno scorso e mi sono decisa solo ora ....

      Elimina
  3. chissà che buon sapore.. lo segno!!

    RispondiElimina
  4. mio padre mi ha regalato una bottiglia di questo liquore fatto da lui con una ricetta simile alla tua, io sono astemia ma mio marito ha molto gradito

    RispondiElimina
  5. Non bevo alcolici eppure questo liquore mi attira tantissimo.. non so, me ne immagino il sapore e credo che mi piacerebbe molto, sebbene anche io preferisca sempre i dolci a tutto! :) Complimenti, un abbraccio e un bacione! :)

    RispondiElimina
  6. che bello essere tuoi amici ;)

    RispondiElimina
  7. brava Milena, un bellissimo risultato, sono sicura che anche il gusto non ti deluderà!
    Grazie per la fiducia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aver condiviso la ricetta .D

      Elimina
  8. Fortunati i tuoi amici!!!
    Io sono all'opposto di te, tra dolce e salato è più facile che scelga il salato e tra un liquore dolce e uno amaro, anche se non bevo, andrei istintivamente sul secondo. Per la genziana ho sempre avuto un debole, da piccola volevo lo sciroppo di mamma per il fegato a base di rabarbaro e genziana...mai stata normale io :))))
    Quella foto è meravigliosa ^_^
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure ho sempre pensato che tu amassi i dolci :D

      Elimina
  9. Ecco... adesso mi sono intrippata di nuovo coi liquori... da provare assolutamente =)

    Un bacione

    S.

    RispondiElimina
  10. ma che buono mai fatto e ci devo provare un bacio

    RispondiElimina
  11. Io invece amo i sapori amari, pompelmo cardo radicchio etc. Non ho mai assaggiato questo liquore. Ha un colore delizioso. Ma dove si comprano queste radici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le radici di genziana che ho usato, sono state acquistate in Trentino, ma si potrebbe provare a cercarle in erboristeria o nei negozi bio ....
      Quanto al colore del liquore, devi far riferimento a quello versato nei bicchieri!

      Elimina
  12. ma sai che mi intriga??? troppo brava, come sempre!

    RispondiElimina
  13. che meraviglia!
    È una vita che voglio farlo, ma dove la trovo la genziana? bellissimo colore, bellissima foto e un liquorino "amaro" perfetto per una serata con gli amici :)
    Un bacio enorme!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le radici di genziana che ho usato, mi sono state regalate da mia sorella che le ha acquistate in Trentino, ma penso che si possano trovare in erboristeria o nei negozi bio ....

      Elimina
    2. Ho letto bene sul pacchetto e con 50 g di radici di genziana, si può preparare 1 lt di grappa: come vedi hai più di un'opzione!

      Elimina
  14. Ma davvero è tipico abruzzese? Pensa che io lo compro sempre in Alto Adige: è piuttosto amaro, ma come digestivo è efficacissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo non è particolarmente amaro, ma si difende eccome!

      Elimina
  15. l'ho assaggiato per la prima volta non molto tempo fa e per me che prediligo i gusti meno dolci, secchi, forti.. è delizioso! brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I complimenti vanno a Loredana per aver condiviso la ricetta :D

      Elimina
  16. Io sono come te, vado sempre per il dolce... quindi potrebbe avere una speranza pure per me questo amaro :-) Bene!!! Bacioni e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo provi, cambi idea, come è stato per me!

      Elimina
  17. Non ho provato mai in vita mia la genziana e che meglio che farlo assaggiando questo eccellente liquore, sarebbe una ottima alternativa ai soliti digestivi. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un digestivo home made tutto da scoprire!

      Elimina
  18. il liquore è eccellente io ci aggiungo 5 semi di anice stellato e una stecca di vaniglia provare per credere..... tutti gli ingredienti li trovo nella mia erboristeria aPESCARA erboristeria erbavoglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima volta che lo rifarò, seguirò il tuo consiglio: grazie :)))

      Elimina
  19. consiglio a tutti di degustare questo liquore molto freddo.
    ciao a tutti.

    RispondiElimina
  20. Conosco molto bene questa pianta se avete bisogno poso portarvi

    RispondiElimina
  21. Ciao sono abruzzese e la ricetta è un Po diversa, 31 grammi per litro, 200 gr alcol e 200 gr zucchero, ma la tua non è troppo amarA con 40 grammi? Ciao.attendo risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuro di essere abruzzese? Più è amara meglio è! Io la faccio completamente senza zucchero e per 3 litri uso 200g di radici...

      Elimina

RETROSCENA DI GUSTO