26 aprile 2013

Focaccia a lievitazione naturale con le fragole

Amo i giorni di festa in cui la famiglia si riunisce intorno ad un tavolo riccamente imbandito con portate elaborate (a cominciare dalla pasta fresca e finendo al tanto atteso dolce, tutto rigorosamente home made), ma amo anche quei giorni in cui svegliarsi tardi è un lusso da concedersi con voluttà, bighellonare per casa con il pigiama è un obbligo, dedicandosi a ciò che più piace, ignorando deliberatamente lo scorrere delle ore e quando si ha fame, non resta che imbastire un brunch informale con una focaccia come questa per es.
Focaccia con le fragole

dove le fragole fanno capolino, lasciando intravedere “pennellate” rosso rubino che si sposano bene sia con il salato che con il dolce.
Se invece, rispondendo al richiamo del primo sole, si volesse optasse per un pic nic all’aria aperta, dopo aver sostituito il pigiama con i jeans (ovvio!) e preparato il cesto con la classica tovaglia a quadri, un posto d’onore va riservato alla focaccia in questione che si rivelerà il vero jolly della giornata. con la sua crosticina croccante e l’interno soffice, a tratti “succoso”.
Dimenticavo un consiglio: preparatene il doppio!

Focaccia con le fragole


Focaccia con le fragole (a lievitazione naturale e non)

Ingredienti

300 g semola di grano duro
90 g lievito madre (o 7 g lievito di birra)
3 cucchiai d’olio evo
50 g zucchero
1 pizzico sale

150/200 g  fragole grandezza media
zucchero semolato

Occorrente: 1 teglia cm 20 x cm 30 + 2 teglie Ø cm 12

Preparazione. Sciogliere il lievito madre in 100 g d’acqua (con la frusta a K se si usa la planetaria), quindi impastare (utilizzando il gancio) con la farina ed il resto degli ingredienti, aggiungendo l'acqua che l'impasto richiederà (io ne ho aggiunto 50 ml. per un totale  di 150 ml) ed il sale per ultimo.
Lavorare il composto a bassa velocità. finché non diventa liscio ed elastico e si stacca dalle pareti della ciotola (l’impasto dovrà risultare morbido e leggermente appiccicoso).
Ribaltare l’impasto su un piano infarinato e piegarlo a tre, formare un panetto e riporre a lievitare in un contenitore stretto ed alto, leggermente unto d’olio e coperto con pellicola alimentare, in un luogo al riparo da correnti d’aria fino al raddoppio (io per qualche ora a temperatura ambiente e successivamente per tutta la notte, nel ripiano meno freddo del frigo).
Il mattino dopo riportare a temperatura ambiente, stendere delicatamente nella teglia con le mani unte d’olio (io l’ho fatto la prima volta in una teglia rivelatasi troppo grande e così sono stata poi costretta a re impastare velocemente: per questo motivo gli alveoli non sono particolarmente pronunciati), affondarvi le fragole (ben lavate, asciugate e private del picciolo: non preoccuparsi se "sporgono" perché in cottura il volume si riduce), cospargere con una manciata generosa di zucchero, ricoprire con un canovaccio e lasciar lievitare, finché non gonfia.
Preriscaldare il forno a 220°C, infornare e cuocere fino a doratura. 

----

Provata da lei.

Focaccia con le fragole


44 commenti:

  1. A me invece i giorni di festa spesso mettono malinconia perchè avveto ancora di più la lontananza da casa. Allora, per "addolcirli" e non pensare troppo, mi chiudo in cucina. Profuma proprio di casa questa focaccia, bella e golosa. Un bacione, buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quel che produci nella tua cucina, allontana la nostalgia!

      Elimina
  2. eccome che ne preparo il doppio, è uno spettacolo per gli occhi, non oso immaginare per il palato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' piacevolissimo incontrare le fragole succose nell'impasto soffice ...

      Elimina
  3. è un'ottima idea! si può proporre con tutta la frutta, quindi in ogni stagione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi proprio di sì, infatti non vedo l'ora di provarla con le pesche ...

      Elimina
  4. Davvero una bella idea,anche per la prima colazione.Proprio una bella idea.
    Un abbraccio e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  5. È bellissima, non ne immagino il sapore però...mi sa che mi tocca provarla per testare!! ;-)

    RispondiElimina
  6. Adoro bighellonare in casa con il pigiama, rimandare tutto perchè il giorno di festa si devono fare le cose con calma...! Fosse per me sarebbe festa un giorno si e l'altro pure!
    Buonissima questa accoppiata e perfetta per la mattina!

    RispondiElimina
  7. E quanto sono realizzanti quelle mattinate a bighellonare in pigiamo....ehhh! Questa focaccia sarebbe proprio una perfetta conclusione :)

    RispondiElimina
  8. bello bighellonare per casa in pigiama... e poi trovare in tavola questa bella focaccia :)
    buon we

    RispondiElimina
  9. Scusa due domandine... Quanto sale hai messo nell'impasto? E quanto deve essere lunga la seconda lievitazione? Grazie, mi attira molto... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di sale ne ho messo un pizzico, come si fa per i dolci, mentre per la seconda lievitazione non ho indicato i tempi perché variano in base alla temperatura ambientale, ma anche alla "baldanzosità" della pasta madre.

      Diciamo che quando è pronta è visibile, perché la vedi più gonfia: io l'ho tenuta per circa tre ore in forno spento, perché quel giorno la temperatura era fredda!
      Ti consiglio però di regolarti in base a come vedi la pasta, senza stare troppo attenta ai tempi!
      Fammi sapere :D

      Elimina
  10. La foto mi ha subito colpita, questa focaccia ha un aspetto meraviglioso. Sono alle prime armi con la pasta madre, per ora mi sono limitata a fare il pane e devo ammettere che sono ancora un po' timorosa..però mi segno la tua ricetta, magari inizio con questa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che ancora più difficile fare il pane con la pm, quindi con questa focaccia non avrai problemi!

      Elimina
  11. wow una focaccia dolce...non l'ho mai provata!!
    chissà che buona

    RispondiElimina
  12. che bella! le tue ricette non mi deludono mai:)
    dev'esser deliziosa, grazie per la versione con lievito di birra, così potrò provarla anch'io.
    un abbraccio, buon finesettimana

    RispondiElimina
  13. non ho mai fatto la foccaccia dolce, ma questa con le fragole mi spira un sacco :) e queste foto mi piacciono tanto!
    oggi sono in ferie e sto ancora ciondolando in pigiama, ma non dirlo a nessuno ;)

    RispondiElimina
  14. una dolce focaccia.... che bella idea !

    RispondiElimina
  15. Mi piacciono queste focacce semplici e salutari, una bellissima idea!
    A presto Susy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti dico in quanto tempo è finita!

      Elimina
  16. a casa mia alzarsi tardi è diventato un lusso, nemmeno i giorni di festa risparmiano :((
    consoliamoci con questa stupenda focaccia :-P
    felice w.e.

    RispondiElimina
  17. Perfetta per l'estate questa focaccia! semplice e sofficiosa!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da replicare magari con i frutti di bosco ...

      Elimina
  18. Una ricetta molto originale non mi sarebbe mai passata in testa fare questa combinazione. Una focaccia di preparare subito. Un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Ottima idea, Milena. Andrebbe a meraviglia con la mia frittata di fragole arrosto ;)

    RispondiElimina
  20. Raramente preparo focacce dolci, in genere coi fichi, questa mi pare davvero molto interessante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' buonissima perché la focaccia si impregna del succo delle fragole ...

      Elimina
  21. Riguardo queste foto perchè mi hanno lasciato senza parole... Complimenti!!!

    RispondiElimina
  22. Ciao Milena, ho scoperto il tuo blog per caso, trovando un link a questa ricetta, di cui mi sono innamorata all'istante e che ho voluto provare! Da me, se ti va, trovi il mio risultato. Io intanto continuo a girare per il tuo blog e a godermi le tue splendide foto e le tue splendide ricette. A presto, Fede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per essere passata a dirmelo :)

      Elimina

RETROSCENA DI GUSTO