23 febbraio 2013

Gratin di pere alle mandorle e zenzero

Un pranzo o una cena condivisi con le persone care, non può concludersi senza un dolce che sigli il piacere di stare insieme, ma che requisiti deve avere quest’ultimo perché possa guadagnarsi il titolo di “fine pasto perfetto”?
Deve essere tendenzialmente “leggero”, quindi non molto ricco di creme, elegantemente monoporzione, avere preferibilmente la frutta tra gli ingredienti principe e richiedere una preparazione veloce.
Un esempio?

Gratin di pere alle mandorle e zenzero

questo morbido gratin alle mandorle dal quale le pere fanno allegramente capolino e si presentano al palato in una freschezza indimenticabile grazie allo zenzero.
Generalmente il gratin va preparato in pirofiline basse dove viene disposta la frutta a fette, ma in questo caso per una presentazione più accattivante, ho preferito usare le cocotte e lasciare le pere quasi intere.
In fondo si tratta di una ricetta molto versatile che si presta a tante possibili varianti, per es. se non si ama lo zenzero, si potrà optare per il classico binomio pere e cioccolato, semplicemente aggiungendo all’impasto una parte di cacao o si potrà scegliere di mandare in scena il trio mele,  (farina di) noci e cannella o che altro ancora?
Provatelo e sperimentate altre combinazioni!


Gratin di pere alle mandorle e zenzero

Ingredienti x 4 cocotte 

4 pere
80 g farina di mandorle
60 g zucchero
1 uovo codice 0
40 g burro
100 ml panna fresca
zenzero fresco

zucchero a velo

Preparazione. Preriscaldare il forno a 210°C.
Lavorare il burro morbido a cubetti con la farina di mandorle, lo zenzero grattugiato e lo zucchero, quindi aggiungere l’uovo e successivamente la panna semi montata (che si potrebbe provare a sostituire con lo yogurt).
Sbucciare delicatamente le pere, facendo attenzione a non staccare il picciolo, tagliarne una fetta alla base, pareggiandole perché risultino stabili e coccolarle al centro delle cocotte imburrate.
Tenendosi al di sotto di 1 cm dal bordo delle cocotte, versare il composto intorno alle pere,* ricoprire il picciolo delle pere con della carta stagnola perché non bruci in cottura e cuocere in forno per 15’.
Far intiepidire, spolverizzare con lo zucchero a velo e servire immediatamente. [Idea tratta da Menu cocotte di J. Marechal]

* In alternativa versare il composto nelle pirofilne basse, completare con le fette di pere e cuocere con la funzione grill per 10’.


Ricette correlate

52 commenti:

  1. Potere di un tweet....sennò che mi perdevo!
    Convincente in tutto,proprio ben fatto;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un dessert che si prepara alla velocità della luce e dà grandi soddisfazioni al palato: no, non potevi perderlo ...

      Elimina
  2. Risposte
    1. Provalo e vedrai quanto è buono :D

      Elimina
  3. Divinamente dolce e sofisticato!
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo avete descritto perfettamente :D

      Elimina
  4. Elegante, gustoso, saporito.. raffinatissimo.. complimenti cara, sono i dolci che più mi fanno impazzire! <3 Un abbraccio e complimenti :)

    RispondiElimina
  5. è una foto straordinaria....rende molto bene la ricetta, che dev'essere squisita. peccato io non possa mangiare nessuno dei tre ingredienti, causa la mia insopporabile allergia, ma nel mio immaginario...questa cocotte me la sto assaporando di gusto. Credo che questo dolce centri davvero l'obiettivo che ti sei data, fortunati i tuoi ospiti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un vero peccato: non potresti provare a sostituire gli ingredienti no e provarlo comunque, adattandolo alle tue esigenze?

      Elimina
  6. leggero, elegante e stuzzicante grazie allo zenzero!
    davvero perfetto! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo zenzero gli dà uno sprint ragguardevole :D

      Elimina
  7. Approvo in pieno la scelta delle monoporzioni in queste occasioni, poi sono anche mille volte più comode, non dovendo dividere il dolce e quindi togliere parte estetica della ricetta. Bellissime le tue cocottine, poi è un periodo in cui ho la mania delle pere intere nei dolci, quindi mi hai definitivamente comprata!
    Buon weekend! ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il servizio è più veloce e l'estetica non ne risente, ma ciò è possibile solo se è destinato a poche persone ...

      Elimina
  8. Ha proprio una bella faccia!!!
    :D
    Gabila

    RispondiElimina
  9. bellissima, la foto mi ha molto incuriosita ed...eccomi qui!:)
    complimenti!

    RispondiElimina
  10. mi diverte molto la pera che fa capolino...notte cri

    RispondiElimina
  11. Mamma mia che delizia e la presentazione è bellissima, complimenti!
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  12. Bellissimo questo dessert! Hai fatto un figurone, diciamolo! La pera che sbuca è uno spettacolo, lo zenzero e le mandorle una bellissima idea!

    RispondiElimina
  13. adoro i gratin..ottimo questo dolcetto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte non ci si pensa, ma sono dei dolci che si preparano in poco tempo e non molto calorici, grazie alla presenza della frutta :D

      Elimina
  14. Che bello...e chissà che buono!!!!

    RispondiElimina
  15. Da golosa che sono opterei per la versione al cioccolato ;)) ma anche questa semplice e quasi "pulita" non mi dispiace, la pera messa quasi per intera regala uno spettacolo scenico davvero interessante!!! Anche l'occhio vuole la sua parte! un bacione cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza cioccolato si percepiscono distintamente tutti i sapori di questo dolce: le mandorle, la pera, lo zenzero ....

      Elimina
  16. cge magia affondare il cucchiaio in questa terrina e la pera che esce e che richiama.bellissima cara, buona settimana!

    RispondiElimina
  17. Mi piace moltissimo questo dolce sai?! ...anche le cottine :) Bellissima presentazione. un bacio

    RispondiElimina
  18. Segno la ricetta e alla prossima cena....lo faccio!! Troppo carino!!!

    RispondiElimina
  19. La pera spolverata di zucchero a velo, che svetta sulla superficie, è maestosa!

    RispondiElimina
  20. feci una cosa simile per chidere un pranzo con un'amica..successo garantito!!!Tu come al solito rasenti la perfezione però!:)
    bacio

    RispondiElimina
  21. Caspita ha un aspetto davvero "altezzoso ed elegante". Mooooolto chic e suciramente delizioso. Credo che provero' la versione black...adoro l'abbinamento pere/cioccolato

    RispondiElimina
  22. Ciao Milena come sempre delle presentazioni da "sballo"! !!! Baci luisa

    RispondiElimina
  23. Una presentazione e una ricetta davvero preziosa e golosa.
    Bravissima.Poi pere e cioccolato e' il massimo.
    Un bacione .

    RispondiElimina
  24. Segnata! Mi ispira troppo! Anche per la cocotte viola... :D

    RispondiElimina
  25. bellissime! e ieri, presa da una insana (??) voglia le ho fatte, provando subito a sostituire la panna con lo yogurt....non so se la sostituzione mi convince, sono costretta a riprovare a strettissimo giro di posta con l'ingrediente originale!!
    grazie come sempre per le ottime idee :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando provi, poi mi dici qual è la versione che preferisci e le differenze che hai riscontrato?
      Grazie :D

      Elimina
  26. Ciao Milena, piacere di conoscerti e di averti trovata, complimenti per il tuo blog e per le tue foto meravigliose :) Daniela

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO