12 novembre 2012

Biscotti al miele e mandarino

Il bello della cucina sta nella scelta consapevole degli ingredienti da utilizzare, nel decidere gli accostamenti di sapori, nell'attesa dell’assaggio, tenendo a freno la curiosità di scoprire il risultato …….


Biscotti al miele e mandarino

Giorni fa mi hanno incuriosito i biscotti che Genny ha preparato senza gli ingredienti canonici: senza uova (!), senza zucchero (sostituito dal miele), senza burro (sostituito dall'olio evo), senza latte (sostituito dal latte di soia).
Superata l’incredulità iniziale e dopo aver letto la ricetta, ho ravvisato delle similitudini con le classiche ciambelline al vino, realizzando così che avrei potuto omettere il latte di soia, nei confronti del quale non ho ancora una posizione ben definita.
La “povertà” degli ingredienti, mi ha poi fatto pensare ad alcuni dolci natalizi calabresi che si impastano con il succo di arance e da lì decidere di utilizzare il succo dei mandarini appena acquistati, il passo è stato breve (anche se a dare carattere ai biscotti non è lo stesso, ma la scorza ricca di oli essenziali)…..
Inutile dire che si sono rivelati perfetti per assecondare i momenti di “sgranocchio compulsivo” e limitarne i danni!


Biscotti al miele e mandarino (senza uova, senza latte, senza zucchero, senza burro)

Ingredienti
50 ml succo di mandarino + scorza bio grattugiata  (ric. orig. latte di soia)
100 ml olio evo delicato (ric. orig. 120 ml)
250 g farina bianca
60 g miele d’acacia
1 pizzico sale

Preparazione.  In un contenitore a bordi alti versare il succo di mandarino e cominciare a far girare le lame del frullatore ad immersione, muovendolo dall’alto verso il basso, aggiungendo a filo l’olio, come per fare una maionese (si otterrà un composto “semicremoso” simile per colore e consistenza al tuorlo).
Versare in una ciotola, unire la farina e cominciare a lavorarla in punta di dita velocemente, a formare grosse briciole. Unire il miele, il sale, gli aromi, formare una palla e far riposare in frigo per una mezz’ora (non oltre, in quanto il miele tende a consolidarsi e renderà la pasta gommosa, come è successo a me).
Stendere l’impasto, formare i biscotti e cuocerli a 180°C per circa 20 minuti, fino a che cominceranno ad essere dorati. [Ispirati ai Biscotti senza quasi tutto di Genny]

- Lo zucchero a velo è poco coerente con lo “spirito spartano e salutista” dei biscotti, ma dà loro una “vitalità ed un glamour” irrinunciabile o in alternativa si potrebbe spennellare i biscotti appena formati, con un po' d'acqua e poi cospargerli con lo zucchero di canna. 

Ricette correlate

45 commenti:

  1. Che foto deliziosa!
    E concordo, sono biscotti talmente sani che un po' di zucchero a velo non può far male...;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo zucchero a velo li rende molto più affascinanti :D

      Elimina
  2. Per essere essenzialmente "senza" sono davvero belli questi biscotti, e in questo caso qualche biscotto in più da sgranocchiare direi che è proprio consentito :D

    RispondiElimina
  3. Sonno uno spettacolo tesoro soprattutto perchè sono leggerissimi senza perdere di bontà!!Baci,imma

    RispondiElimina
  4. ecco a me che di là erano sfuggiti mi avete messo gran curiosità.uff...li devo fare...così leggeri scusa di più per mangiarne tanti!

    RispondiElimina
  5. bellissimi e senza sensi di colpa :)

    RispondiElimina
  6. Ciao! sono una idea davvero molto leggera e veloce, senza rinunciare alla dolcezza! si si, li proviamo anche noi!
    un bacione

    RispondiElimina
  7. Ma questi biscotti sono geniali! Segno subito la ricetta! Così sani e profumati, non possono che incuriosire!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ne hai la possibilità provali :D

      Elimina
  8. Che belli, che sapori delicati e devono avere un profumo buonissimo! Si, sono proprio da assaggiare! :D Complimenti, un bacio grande e buona settimana!

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Eh si, direi perfetti per lo sgranocchio compulsivo, hai centrato appieno, almeno avremo meno sensi di colpa, ma palato e pancia appagati!! buon lunedi

    RispondiElimina
  11. Praticamente si sposano alla perfezione col miobiscottamento indefesso e tutto naturale.Mi piacerebbe sentire come viene il miele in cottura...
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho notato differenze, se non nell'impasto prima di cuocerlo perché avendolo tenuto troppo tempo in frigo, si è mostrato "poco malleabile ed elastico" ...

      Elimina
  12. Come mi fai amare tu queste preparazioni essenziali e sane non ci riesce nessuno... E di qui a farli diventare i prossimi biscotti da sfornare il passo è breve ;) un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Ti amo già... cercavo una ricetta di biscotti da colazione leggerini! Non so se li farò col succo di mandarino, perché li preferirei più neutri, da adattare alla marmellata che poi ci spalmo sopra, ma la base mi piace moltissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora segui la ricetta originale con il latte di soia ....

      Elimina
  14. super leggeri e pure carini!!complimenti

    RispondiElimina
  15. Bellissima ricetta! In questo periodo siamo entrambe messe maluccio con intolleranze ed allergie, quindi questa ricetta fa davvero al caso nostro! Complimenti :)

    RispondiElimina
  16. Saranno senza questo e quello, ma sembrano essere lo stesso golosissimi! Buoni, sani e belli, quindi che chiedere di più?!

    RispondiElimina
  17. che belli milena. e che bello quando da una ricetta ne nascono altre, nuove e antiche insieme:D

    RispondiElimina
  18. sono bellissimi. sono felice nel vedere che siamo sempre di più a credere che "senza" si possa! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed è sorprendente verificare che il gusto non ne è penalizzato!

      Elimina
  19. stu-pen-di!!! La foto è fantastica, davvero :)

    Anche io sto appunto caricando delle fotine figlie di quel post di Genny, anche se più imbastardite.
    Ora mi hai ricordato che ho ancora il latte di soia nel frigo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua versione è spettacolare :D

      Elimina
  20. Mentre leggevo gli ingredienti immaginavo il profumo di questi biscotti.. che fame che mi hai fatto venire ehehheh Bacioni!!!

    RispondiElimina
  21. Ciao! con piacere scopro oggi il tuo blog...complimenti! continuerò a seguirti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie è un piacere conoscerti :D

      Elimina
  22. Buoni buoni buoni, che meraviglia!!!
    I vogliooooo!!!

    RispondiElimina
  23. bell'esperimento...l'idea mi piace, io ho familiarità con il latte di soia, ti garantisco che é buonissimo dovrai tentare...la sbriciolata di Alice l'ho fatta ed é superbuona!
    Non dubito affato della bontà di questi biscotti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il consiglio: lo proverò :D
      La sbriciolata? Vado a leggere .....

      Elimina

RETROSCENA DI GUSTO