10 settembre 2012

Tortine alle mandorle e pesche

Settembre è arrivato di sabato con una calma surreale* e la sensazione tangibile delle vacanze che stanno per finire, associata al desiderio di trattenere ancora quelle sensazioni di libertà e di benessere, così rare e preziose ….
Svegliatami ad un orario consono, ho deciso che avrei messo da parte le incombenze noiose e mi sarei concessa del tempo solo per me: il forno ancora fuori uso e il desiderio di un dolcino buono e povero di grassi da gustare a colazione …..
Un attimo di incertezza ed ero lì a pesare, mescolare e immaginare il risultato: dopo la doccia, le tortine erano pronte!

Tortine alle pesche e mandorle

Non ho mai fatto una colazione più golosa e sana allo stesso tempo (passatemi il termine, anche se pare che ultimamente sia alquanto inflazionato): le tortine sono leggere e morbide grazie ad una quantità esigua di olio evo, avendo integrato il resto dei liquidi necessari con una pesca frullata (prendendo spunto da questa torta) che regala un colore solare impareggiabile, mentre la farina di mandorle le rende assolutamente deliziose, tanto che mentre si gustano ci si ritrova a chiedersi, se ricordino più la caprese bianca o i pasticcini alle mandorle (!).

* Solo il giorno dopo ho capito che quella quiete, precedeva un tempesta beffarda che mi avrebbe sottratto malvagiamente la gioia, l’allegria, la speranza, chiudendo un capitolo importante della mia vita ….


Tortine alle mandorle e pesche (cottura in pentola a bagnomaria)

Ingredienti x 4/5
1 uovo codice 0
50 g zucchero
25 g farina 00
25 g farina di mandorle
1 cucchiaino lievito
10 ml olio evo
1 pesca frullata
scorza limone bio grattugiata

Preparazione. Con le fruste (non necessariamente elettriche) montare l’uovo con lo zucchero ed incorporare le farine setacciate con il lievito, l’olio evo, la purea di pesca e la scorza di limone grattugiato.
Distribuire il composto negli stampini da tartellette spennellati con l’olio. Collocarli sul fondo di una pentola (protetto da un tovagliolo), versare dell’acqua al di sotto del livello degli stampini, coprirli con un foglio di alluminio e con il coperchio.
Far cuocere i dolcini per 30’ circa dall’ebollizione dell’acqua sottostante (o infornare ed in questo caso consiglio di raddoppiare le dosi).
Spolverizzare le tortine con zucchero a velo (ma anche no!) e servire.

Nota: ho cotto le tortine in pentola a bagnomaria e vi è stato qualcuno in famiglia che le ha trovate leggermente “appiccicose”, quindi preciso che si può procedere tranquillamente con la cottura in forno (anche se probabilmente assumeranno un colore più ambrato).



40 commenti:

  1. Buonissime e poi originali con cottura a bagno maria! Milena sei una fonte di idee.. persino col forno fuori uso sai creare dolcini squisiti: alle mandorle non so resistere! :) Complimenti! :)

    RispondiElimina
  2. che meraviglia, mi sanno di antico, pulito, profumo di dolcetto appena sfornato anche se senza forno! (geniale) dentro una casetta in campagna. mi mancano le vacanze ? ebbene sì. bellissime! a presto mony

    RispondiElimina
  3. Ti abbraccio forte, Milena...quanto sai regalare con le tue creazioni e le tue parole ...

    RispondiElimina
  4. Ma che meraviglia hai creato? sono bellissime e si vede proprio che sono super soffici, le voglio assolutamente provare!
    Un bacio

    RispondiElimina
  5. Questa cottura in pentola dovrò provarla, mi incuriosisce troppo. Ma ancora di più mi ingolosiscono quelle delicatissime tortine. Che bel modo di cominciare la giornata coccolandosi con una a colazione :) Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  6. Con una ricetta così rimane solo da provare!! Leggerissime e gustose, mi tenti tantissimo!

    RispondiElimina
  7. Una ricetta strepitosa e una bellissima presentazione!

    RispondiElimina
  8. Quando anche una golosa morbidezza passa in secondo piano.
    Ti abbraccio, forte.

    RispondiElimina
  9. Mamma mia che bontà! Con il tè devono essere ottime!

    RispondiElimina
  10. questa cottura mi incuriosisce troppo! da provare
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  11. Milena queste tortine sono favolose!

    RispondiElimina
  12. Tutto bene cara? mi fai preoccupare! Spero che queste tortine meravigliose abbiano potuto consolarti un po' il giorno dopo! baci!!!

    RispondiElimina
  13. meraviglia...chissa' che buoni!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  14. Ma sono bellissime! La foto è davvero meravigliosa e l'idea di cuocerle a bagnmaria molto originale. A me piacciono i dolcetti che rimangono un po' 'umidi', quindi seguirò il tuo metodo. Ciao.

    RispondiElimina
  15. Milena, mi fai preoccupare... non mi soffermo nemmeno sulle deliziose tortine, sono in pensiero, cos'è successo?

    RispondiElimina
  16. E non ti arrendi manco col forno rotto! Bravissima e anzi ancora di più perché il risultato è a dir poco strepitoso!!! Buonissime!

    RispondiElimina
  17. VISTE COSI' SONO DAVVERO INVITANTI...OK PER ME LA COTTURA IN FORNO...!

    RispondiElimina
  18. woow.woow..mi intrigano!! Saranno buonissime ma la foto lasciatelo dire è un capolavoro!!! Sei bravissima
    ciao ciao

    RispondiElimina
  19. Queste tortine senza burro potrebbero essere la mia colazione per le prossime settimane....splendide!
    un saluto simona

    RispondiElimina
  20. Una vera tentazione! Rubo la ricetta e le provo al volo :-P

    RispondiElimina
  21. Ciao! bel duo questo! soffice e dolcissimo, ma con una sorprendente nota fruttata!
    un bacione

    RispondiElimina
  22. oh, oh...quella tempesta nspero sia superata.ottime queste tortine e mi piace molto anche l'idea di questo tipo di cottura che voglio provare!

    RispondiElimina
  23. Un abbraccio forte, tortine deliziose naturalmente...

    RispondiElimina
  24. Delle tortine davvero deliziose e la foto poi le fa mangiare con gli occhi.Da rifare sicuramente,segno segno :)
    Un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina
  25. Cara Milly,non farci preoccupare! Prima ci delizi con delle strepitose tortine che ci tentano e poi ci lasci con l'amaro in bocca... Spero tanto che sia tutto ok. Un abbraccio :-*

    RispondiElimina
  26. Che delizia queste tortine!!!!

    RispondiElimina
  27. Mandorle-pesca...un'accoppiata da urlo!
    Non mi era mai venuto in mente di fare queste tortine con questi due frutti. Devo rimediare!
    Ottima presentazione...e ottime tortine!
    Complimenti.
    Buona giornata,
    Inco.

    RispondiElimina
  28. Ciao se passi da me ed indovini il tema del mio prossimo contest vinci un libricino...ti aspetto!

    RispondiElimina
  29. ... :( ma che diavolo è accaduto? non si risolve?

    RispondiElimina
  30. Bellissime le tortine e geniale la cottura a bagnomaria. Spero non sia nulla di "così" grave. In ogni caso, forza, Milena.

    Buona giornata :)

    A.

    RispondiElimina
  31. bellissime queste tortine, e se rimangono un po' umide e appiccicose mi piaceranno ancora di più :)

    RispondiElimina
  32. Quella frase buttali non mi piace.... E le tortine ora passano in secondo piano...
    Ely

    RispondiElimina
  33. Da oggi hai una nuova fan!Complimenti per il tuo bellissimo blog!Se ti va passa a trovarmi nella mia piccola cucina,mi farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.

    RispondiElimina
  34. ciao, mi dispiace che la tua felicità e tranquillità sia sfumata, spero niente di grave :-(
    le tue tortine sono di un rustico elegante, proprio come piace a me... e la cottura a bagnomaria per me nuova nei dolci, da provare! ti auguro ogni bene, buona serata

    RispondiElimina
  35. fantastica idea di cottura senza forno! mi incuriosisce molto...
    spero di cuore che la tempesta sia passata.
    un abbraccio fico&uva

    RispondiElimina
  36. @tutti: mi dispiace aver fatto passare un messaggio negativo in un ambito ameno, ma per me è stato un brutto periodo e per quanto avessi voluto, non sono riuscita a non far trapelare nulla su queste pagine virtuali che parlano anche di me.
    Vi ringrazio tanto per le premure ....

    RispondiElimina
  37. Cara Milena, i deliziosi dolcetti a parte...ti mando un grande abbraccio !!

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO