30 novembre 2011

Crema di zucca e finocchi con riso venere

La zucca che da qualche mese mi faceva compagnia in cucina, è diventata nelle ultime settimane, regina assoluta delle pietanze più varie ed ora che stiamo per salutarci, non poteva non comparire in una crema classica

Crema di zucca e finocchi con riso venere

rinfrescata dal finocchio ed arricchita dal riso venere che la rende più corroborante e ne bilancia le note dolciastre: io l’ho gustata in versione vegetale al 100%, ma i miei familiari hanno aggiunto della bottarga grattugiata e pare che anche un filo di colatura di alici potrebbe essere una variante gustosa.


Crema di zucca e finocchi con riso venere

Ingredienti x 2

200 g di zucca
150 g finocchio
150 g patate
50 g di riso venere
sale, olio evo

Preparazione.
Mondare la zucca, tagliarla a tocchetti e fare lo stesso con il finocchio e le patate.
Scaldare un filo d’olio in un tegame con un fondo di cipolla, rosolarvi le verdure per pochi minuti, coprire con acqua, aggiustare di sale e  portare a cottura.
Frullare, aggiungendo eventualmente un po’ d’acqua di cottura per regolare la cremosità.
Nel frattempo coprire il riso venere con acqua fredda, far cuocere e scolare .
Distribuite la crema nelle fondine, completare con il riso ed irrorare con un filo d’olio evo (a piacimento grattugiarvi della bottarga o aggiungere della colatura di alici). [Liberamente tratto da Cucina naturale]

----------

Comunicazione di servizio

Da pochi giorni si può trovare in libreria o acquistare online, un ricettario che riunisce le ricette di alcune food blogger e tra queste ve ne sono alcune mie



Un grazie particolare a Silvana e Francesca!!!

32 commenti:

  1. Che bell'accostamento di colori, scalda anche l'anima :) Da zucca-addicted...me gusta :D
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. E tu vuoi far passare per "comunicazione di servizio" la tua presenza in questa pubblicazione?! :P Sei incorreggibile! ehehehehehe
    Ok, preso visione della "nota a margine" passiamo alla ricetta. Ho fatto qualcosa di simile ieri sera...che essendo lontano anni luce dalla tua realizzazione oggi mi serve da lezione per la prossima volta e non scherzo. Bacchettato senza pietà di primo mattino anche senza che tu lo volessi...ah oggi non ci siamo proprio con te eh! :)) ahahahahahaha

    RispondiElimina
  3. Sai che sfogliando l'anteprima del libro ho subito riconosciuto una tua foto?! E anche non riuscendo bene a leggere il nome del blog ero certa che fosse la tua :D! Complimenti!!!

    Passando alla zuppa dico solo che l'abbinamento cromatico è bellissimo e non stento a credere che anche il sapore sia ottimo! Proprio un modo perfetto per l'arrivederci all'anno prossimo con il vegetale arancione! E la nota in più dei tuoi familiari mi piace...Io andrei di colatura :-)! Un bacione

    RispondiElimina
  4. L'abbinamento come smepre milena mi stupisce ma mi cattura al primo sguardo!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  5. Strepitosa la zuppa (io in genere faccio zucca e finocchietto, ma anche questa versione dev'essere buona e molto aromatica), ma soprattutto l' "annunciazione" della tua presenza su carta stampata! Un sogno!!!

    RispondiElimina
  6. infatti avevo visto che c'eri anche tu nel libro, sembra proprio uscito bene ed un piacere leggere le ricette di blogger che lo fanno con il cuore.
    ottima questa cxrema anche perchè già detto adoro la zucca.trovo l'aggiunta del riso venere il tocco di classe!!

    RispondiElimina
  7. Ciao! bellissimi i colori di questa crema! hai ben giocato con ingredienti dolci!
    complimenti anche per il libro!
    baci baci

    RispondiElimina
  8. A casa ho 2 belle zuccone e tanti finocchi....mi sa che questa ricetta cade proprio a fagiolo! :-))

    RispondiElimina
  9. Questa zuppa ha dei colori magnifici. Fa venire proprio voglia di affondare il cucchiaio per gustarla lentamente, assaporandone il contrasto di sapori e di consistenza

    RispondiElimina
  10. L'idea di completarla con le alici mi piace moltissimo. Mi piace molto la zucca ma di solito al terzo boccone diventa stucchevole. Per questo cerco sempre un sapore forte, molto salato o piccante, per smorzarne il gusto.

    RispondiElimina
  11. Tesoro, mi piace questa versione, ma l'aggiunta dei tuoi familiari mi pare goduriosa!
    P.s. Comunicazione di servizio: MA VAIIIIII!!!

    RispondiElimina
  12. Conmplimenti!!!!Nn vedo l'ora di sfogliarlo quel libro...Aggiungo che anche cromaticamente è perfetta questa zuppa!Bacione

    RispondiElimina
  13. delizosa!!! e il riso venere ci sta divinamente! ;)

    RispondiElimina
  14. Colatura! Colatura! io la completerei come la tua famiglia... e poi il riso venere lo metterei dappertutto ;)
    Complimenti per il libro, bravissima! vado a vedere l'anteprima

    RispondiElimina
  15. Ti vedo ti vedo! Oggi tutte in vena di zuppe :) Interessante l'aggiunta del riso venere, pensa che ne ho giusto un po' in dispensa che non so mai come usare...

    RispondiElimina
  16. Colori splendidi per questa ricetta
    ciao

    RispondiElimina
  17. Questa crema di zucca con finocchi la devo provare, devo ammettere che mai mi è venuto in mente di unire questi due ortaggi, ma sembra gustosa e fresca. A presto!

    RispondiElimina
  18. non amo la zucca ma vedendo la tua zuppa così bella colorata quasi quasi....sono contenta che nel gruppo delle blogger ci sia anche tu, siamo proprio un bel gruppetto! un abbraccio....

    RispondiElimina
  19. Ha un colore splendido! Complimenti per il libro... sei fortissima!!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. Combinazione ottima questa! la proverò presto! baci!

    RispondiElimina
  21. grazie a @tutti: nel libro ci sono ricette di bravissime blogger: sono in ottima compagnia :D
    L'aggiunta del riso venere dà un tocco in più alla crema ...

    @Gambetto: mi hai incuriosita!

    @saretta m.: grazie :D

    RispondiElimina
  22. Eh si, penso che tra un pò dovremo saluterla proprio la zucca, ma certo che ce ne ha fatto si compagnia!!!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  23. Anch'io vado sul classico come te.
    Non l'ho mai provata assieme al riso venere, è una bella idea anche cromatica.

    RispondiElimina
  24. bella questa crema, accidenti, contiene tre cose che mi piacciono tantissimo! e io, sinceramente, non ci aggiungerei niente! complimenti, bellissimo blog!

    RispondiElimina
  25. Per un attimo divento la Maionchi della situazione e dico "Si, si mi piace!" ;)
    Ci attende un duro compito, quello di giudici incorruttibili ^_*
    A presto
    Sonia

    RispondiElimina
  26. Che bel colore che ha questa zuppa! E poi è così ricca e genuina...e adoro il riso venere! insomma mia cara Milena, come al solito riesci a farmi venire l'acquolina in bocca! :-)

    RispondiElimina
  27. una volta aperta la zucca diventa necessario finirla no?! eh eh
    ottima la crema, mi piace il tocco del riso venere ottimo! :P

    RispondiElimina
  28. Buona! L'ho mangiata pochi giorni fa e mi viene già voglia di rifarla leggendo il tuo post, anche perchè io la faccio senza riso e finocchi per cui devo assolutamente sperimentare questa variante! Complimenti anche per le foto! Ma le fai tu?? Se sì devi assolutamente partecipare a questo concorso http://www.santacristina1946.it/stappaescatta ! Baciiiii, Viola

    RispondiElimina
  29. una ricetta molto molto chic.. anche la bottarga mi sfizia non poco e considerando che ne ha finire.. chissà!
    PS: comuncazione di servizio... che onore esserci anch'io in tua compagnia!

    RispondiElimina
  30. @tutti: il saluto alla zucca lo intendevo nel senso che quella aperta è terminata, ma continuerò ancora ad acquistarla: è un ortaggio che amo in modo particolare ed è estremamente versatile in cucina ....

    @donatella: grazie :D

    @SONIA: sì sì, incorruttibili ^_*

    @Cinzia: l'onore di esserci in tua compagnia è mio :D

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO