13 maggio 2011

Dolcetti di semola e cocco

A volte il richiamo delle terre lontane ci affascina, ma ci porta a scoprire una comunanza inaspettata: è capitato a me, dopo aver assaggiato questi dolcetti giordani

Dolcetti di semola e cocco

preparati da una mia amica che in occasione di un viaggio li ha "incontrati" nella zona chic di Amman e successivamente è riuscita a reperirne la ricetta, leggendola casualmente su una rivista.
In realtà hanno poco di esotico e potrebbero benissimo far parte della tradizione regionale della vicina di casa, nel senso che sono preparati con ingredienti comuni, ma sono senz'altro degni di nota: si tratta di dolcetti rustici grazie alla presenza preponderante della semola, schietti e compatti, dove la presenza del cocco si percepisce leggera e conferisce un aroma fresco, mentre i pistacchi che li guarniscono non entrano a far parte degli ingredienti, ma sono piuttosto un richiamo logico all’origine geografica.
Perfetti per rallegrare un tè con le amiche.


Dolcetti di semola al cocco

Ingredienti per 6-8 persone
250 g di semola
50 g di farina 00
200 g di zucchero
50 g di burro
3 uova codice 0
1 vasetto di yogurt greco
1/2 bicchiere di latte
50 g di cocco grattugiato
scorza di 1 limone bio
1 pizzico di lievito (aggiunto da me, perché temevo che la semola potesse renderlo poco soffice)

pistacchi

Preparazione. Separare i tuorli dagli albumi. Montare i tuorli con lo zucchero, la scorza di limone e il sale, fino a ottenere un composto chiaro e cremoso. Montare a neve gli albumi e incorporarli ai tuorli.
Unire al composto di uova la semola e la farina, quindi il burro a temperatura ambiente, lo yogurt e il latte, la farina di cocco (il lievito, facoltativo) e amalgamare bene.
Distendere l’impasto in una teglia (22x18 cm) foderata con carta da forno e fare cuocere in forno preriscaldato a 170° per 45 minuti circa.
Lasciare raffreddare il dolce e decorarlo con la farina di cocco e con i pistacchi.

Edit 2013: li ho rifatti, irrorandoli con il tipico sciroppo, preparato scaldando circa 120 g di zucchero, 60 ml di acqua, 1/2 cucchiaino di miele  e 1 cucchiaio di acqua di fiori arancio, a fuoco basso, fino a quando lo zucchero non si scioglie. 
Sfornato il dolce, l'ho irrorato immediatamente con lo sciroppo e lasciato riposare. 
Infine l'ho gustato freddo, con panna montata.
Dolcetti di semola e cocco

- La versione araba: Basbousa qui da Stefania.

27 commenti:

  1. Mi piacciono tantissimo!!! Qui in Arabia si chiamano Basbousa, irresistibili.
    Ed i tuoi, come ovvio, anche bellissimi da vedere :-)

    RispondiElimina
  2. Ciao Milena, immagino siano deliziosi, Io amo l'uso della semola e dello yogurt nei dolci. Il profumo del cocco poi li deve accompagnare splendidamente.
    Passa un buon fine settimana. Manu

    p.s. : che dici .. siamo state coraggiose a postare proprio oggi ??

    RispondiElimina
  3. mi ci vorrebbero proprio questi dolcetti arabi per addolcirmi dopo che blogger mi ha concellato tutto il post di ieri con relativi commenti!

    RispondiElimina
  4. Sottoscrivo ogni singola parola di Lucy, anche a me ha letteralmente cancellato l'ultimo post. Blogger da qualche giorno dà letteralmente i numeri... allora và bene se me ne prendo due?

    Bacio e grazie della graditissima ricetta :)

    RispondiElimina
  5. mmmmmmmmmm....che delizia!baci!!!!!

    RispondiElimina
  6. Devono essere deliziosi..ottimi con il tè!E si presentano anche molto bene..brava.

    RispondiElimina
  7. Sono bellissimi, foto perfette come sempre. Sembrano avere una consistenza soffice, eppure me li immagino compatti e umidi, ideali per risaltare l'aroma del cocco.

    RispondiElimina
  8. Ma che buoni devono essere questi dolcetti giordani!!! I dolci con il cocco li adoro e questi quadratini sono così invitanti...

    RispondiElimina
  9. Che goduria, anch'io ho preparato da poco dei dolcetti al semolino e cocco, proverò anche questa versione che sembra basbousa come ben dice l'araba felice. Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  10. Semola e cocco è un connubio invitante, facilmente li proverò!

    RispondiElimina
  11. molto graziosi, e come dici tu, perfetti per un te con le amiche... buon w-e :-)

    RispondiElimina
  12. Ma come sono invitanti, Milè! Una vera chicca :-) Mi hai messo addosso una tale voglia di provarli...!!!

    RispondiElimina
  13. Mamma se mi attirano questi quadrotti. Ora poi sono tutta nella fase "cocco" quindi... :D! Per semola intenti il semolino che si usa per gli gnocchi vero? Mi hai messo una gran bella pulce nell'orecchio! Un bacione, buona domenica

    RispondiElimina
  14. uhmmm buonissimi! E' rimasto qualche quadrotto anche per noi?? sono molto invitanti.

    RispondiElimina
  15. ciao cara!
    mi ispirano un sacco questi dolcetti,sarà che adoro il cocco e in estate mi piace un pò con tutto!
    mi segno la tua ricetta! buona domenica!!!
    =)

    RispondiElimina
  16. Avevo assaggiato dei dolcetti simili qualche tempo fa, sono davvero buonissimi!

    RispondiElimina
  17. mmmmm che bei dolcetti, voglio provare a farli devono essere squisiti! se ti va passa da me che ho un premi per te!

    RispondiElimina
  18. Ciao! e per fortuna che hai recuperato questa ricetta: molto particolari ed esotici, dalla consistenza morbida e quasi bagnata, e chissà il sapore...
    cuoriosi ma da provare!
    baci baci

    RispondiElimina
  19. Una vera delizia questi dolcetti, ideali per un tè con le amiche.
    Daniela.

    RispondiElimina
  20. Davvero invitanti questi quadrotti! In questo periodo sono piuttosto fissata con i dolci a base di semola: oggi ho fatto dei biscotti, ma mi sa tanto che i prossimi dolcetti che farò saranno questi!!

    RispondiElimina
  21. @tutti: l'aroma del cocco è lieve e rinfrescante e la semola li rende rustici: sono dolci di carattere, non c'è che dire!

    @arabafelice: grazie per le info Stefania :-)

    @Forchettina Irriverente: coraggiose sì, ma pare che sia andato tutto bene :D

    @Federica: ho usato la semola di grano duro, ma voglio rifarli con il semolino per valutarne le differenze!!!!

    @Eleonora: grazie :DDD

    RispondiElimina
  22. Ah allora avevo visto giusto!!! Finalemnte riesco a leggere di questi dolcini, ma quando avevo visto la foto, giorni fa, avevo pensato proprio che mi ricordavano il dolce di semola fatto da Stefy...metto anche questo in lista, li voglio provare (ho il giorno libero per il dolce solo la domenica :-D e deve rientrare entro certe calorie, sta diventando un pò una sfida, tra calcoli e calcoletti, riuscire a mangiare qualcosa di decente :-D)

    RispondiElimina
  23. Mi hai incuriosita!!!! Da provare assolutamente...poi io e il cocco siamo molto amici!!!! :) Buona giornata!!!!

    RispondiElimina
  24. che delizia...li avevo assaggiati quando sono stata in Egitto...una squisitezza!!!!!
    bravissima, i tuoi oltre ad essere buonissimi sono anche bellissimi!!!!
    a presto,
    ciaooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  25. @arabafelice: era più che giusto :-)

    @Ago: ed io voglio provare quelli di Stefania :-D)
    Vedrai che riuscirai a raggiungere i tuoi obiettivi :D

    @serena: anche a me piace molto, ma ultimamente lo uso di rado ...

    @Sgt.Pepper: benvenuta :D

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO