29 novembre 2010

Il gratin dauphinois di mia zia

Sfogliando uno degli ultimi acquisti cartacei di mia sorella, mi sono imbattuta in una ricetta francese, il gratin dauphinois, deliziosi strati di patate, ricoperti da un crema di uova e panna ed insaporiti dal gruyere  

119_2

che mia zia era solita preparare solo per me, aggiungendo in più, rispetto all’originale, uno strato di cipolle o di funghi.
Sostanzioso e ricco di verdure e formaggi, per me diventava un goloso piatto unico: dovevo rifarlo e così parafrasando la ricetta del libro in questione "Il gratin dauphinois di mia madre", ecco …


Il gratin dauphinois di mia zia

Ingredienti (x 2 pirofile cm 15x15)

500 g patate silane
½ cipolla media
160 g latte
125 g panna da cucina
1 uovo codice 0 (edit: con 2 uova risulta più compatto)
25 g gruyere grattugiato
aglio / sale / pepe
burro

Preparazione. Pelare le patate, tagliarle a rondelle sottili con la mandolina (io ho usato questo) e tuffarle in acqua fredda.
Strofinare con l’aglio lo stampo e imburrarlo. Disporvi le patate leggermente accavallate, proseguire con le cipolle sempre affettate sottili e completare con le patate restanti.
In una ciotola sbattere l’uovo e unire la panna, il latte, il sale e il pepe e versare il tutto sulle patate. Cospargere con il gruyere e infornare a 180° per circa 40’. [Liberamente tratto da Verdure golose di D. de Montalier]

Patate

60 commenti:

  1. Fantastico io lo preparo nelle grandi occasioni e devo dire che riscuote sempre successo, mai provato nella versione della zia ovviamnete ma rimedierò secondo me cipolle e funghi ci stanno benissimo, un bacione e buon inizio settimana :))

    RispondiElimina
  2. L'originale è sicuramente buonissimo ma la versione della zia è davvero super. Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  3. anche io ho una zia vecchina vecchina che ancora adesso ama cucinare prelibatezze! Bellissima ricetta Milena!Un bacione...

    RispondiElimina
  4. Ho anche la stessa terrina...posso mai non farlo?! :P ahahahahhaha
    PS
    Ho molti arretrati con il tuo blog ma recupererò pian piano...contento di tornare a bazzicare nel blog della mia amica vicina&lontana ti saluto velocemente e ti auguro un buon inizio settimana :)))
    Grazie come sempre per l'ottimo spunto veloce&goloso :)

    RispondiElimina
  5. che bontà!!!La versione coi funghi mi attira non poco! Baci e buona settimana!

    RispondiElimina
  6. Penso sia la versione francese del millefoglie di patate nostrano! Un piatto veramente saporito! ciao a presto...

    RispondiElimina
  7. @Ady: allora mia zia lo farciva o con cipolle o con funghi, preferendo quelli pleurotus che hanno un sapore meno deciso di quelli di bosco, perchè il piatto ha già una sua personalità, dove è il formaggio che deve prevalere ...

    @Federica: il nome della ricetta è ottenuto parafrasando quello della ricetta di Verdure golose: "Il gratin dauphinois di mia madre" ...
    In realtà una ricetta originale in senso assoluto non esiste, in quanto gli adattamenti e le variazioni sono tante ...

    @Chiara: mi zia non è una vecchina .... ma cucina benissimo :D

    @Gambetto: bentornato: è una gioia leggerti .D

    @raffy: è un piatto sostanzioso e goloso ...

    @Ka': non devi usare funghi dal sapore troppo invadente ...

    @valentina cuvato: può essere servito come contorno o piatto unico ...

    RispondiElimina
  8. Il gratin dauphinois e' una delle mie fisse infantili, risale alla lettura delel fiabie di Nonno Ghiorrone, (libro che cerco disperatamente e non trovo più) in cui si narrava anche la leggenda sulal sua origine. Che purtroppo non ricordo! Qui c'e' meta' latte e meta' panna, meno peccaminosa rispetto alla ricetta che conoscevo io che prevedeva solo panna, magari cosi' riesco a farmi passare gli scrupoli!

    RispondiElimina
  9. Bella, semplice, immediata...inoltre si presta ad infinite variazioni: quella con le cipolle mi ispira particolarmente...

    RispondiElimina
  10. Il tocco dato dalla cipolla secondo me lo rende ancora più speciale! Buona settimana

    RispondiElimina
  11. @Ciboulette: ehm! Non dovrei dirlo, ma ne ho preparato una versione con solo latte ....

    @Virò: in realtà il formaggio non dovrebbe avere rivali, ma il tocco di un ortaggio discreto ci sta bene :D

    @Gloria: la cipolla rende ogni piatto speciale!

    RispondiElimina
  12. strepitoso Milena :)
    adoro il gratin e questo della zia è una versione fantastica, lo provo al più presto, con questo freddo è il piatto ideale
    un abbraccio cara

    RispondiElimina
  13. eccolo. Questo è il piatto della vita, quello per cui farei sacrifici disumani, pur di non lasciarne traccia nel piatto. Lo farei già per cena, se non fosse che prima devo recuperare l'ingrediente fondamentale, perchè ho capito che senza la pirofila giusta non riuscirebbe per niente. mi toccherà piegarmi ad un altro sacrificio e comprarne una uguale alla tua, mi sa...:-)
    buona settimana
    ale

    RispondiElimina
  14. eccoti qui. non so se sia più buono o più bello. in entrambi i casi, grazie milena!
    un bacione
    b

    RispondiElimina
  15. Ottimo piatto...l'ho mangiato spesso nel corso del mio viaggio alla scoperta della Normandia, ma non ho mai provato a farlo da me! Grazie per averlo proposto, ci proverò sicuramente!
    Ciao, Tatiana

    RispondiElimina
  16. Non posso non provarlo anch'io quando vedo una ricetta con tutti gli ingredienti che preferisco in assoluto!!! E qua sotto??? Cosa mi stavo per perdere!!! Poco importa il colore sono bellissime!!
    Un abbraccio e buona settimana!

    RispondiElimina
  17. Questo piatto è sempre buonissimo..Spesso lo preparo e sempre mi sorprende il suo sapore così ricco!!
    Un abbraccio Milena e bellissima giornata!

    RispondiElimina
  18. hai fatto benissimo a rifarlo.. perchè io così me lo sono potuto segnare... è stupendo!! un bacio

    RispondiElimina
  19. Tua zia mi è già molto simpatica =)

    RispondiElimina
  20. Nella tua cucina tutto profuma di buono, pure delle semplice fette di patate diventano super. Zietta molto interessante ^_^

    Buona giornata cara

    RispondiElimina
  21. Che dolce tua zia a prepararti un piatto così goloso!!! Una prelibatezza.... con i funghi e la salsiccia poi.... potrei mangiarne una quantità industriale! :))
    Un bacio e buona settimana!

    RispondiElimina
  22. E' inutile dirti che è uno dei miei piatti preferiti, vero? :-D
    E devo dirti anche che è da un pò che non lo faccio...magari lo ripropongo questa settimana e se permetti, userò anche gli accorgimenti di tua zia con i funghi e la salsiccia :-D Immagino quanto sia ancora più buono!!! :-D

    RispondiElimina
  23. ....e che io farò al più presto perchè l'adoro (è da un pò che ce l'ho in mente ma ancora non mi era capitata sottomano la ricetta) e che sicuramente chiamerò il dauphinois di Milena.
    Pregusto già il momento dell'assaggio....
    In questi giorni ho un pò di tempo e questa non me la lascio proprio sfuggire.
    Fantastica...
    Un bacione carissima e buona settimana

    RispondiElimina
  24. Rispondo agli altri con calma, al momento voglio precisare che si è creato un equivoco: nella ricetta non parlo di salsiccia, ma di "cipolla" o in alternativa di "funghi"!!!!!!

    RispondiElimina
  25. Adoro le patate!!! Devo assolutamente provare anche queste :D

    RispondiElimina
  26. Ma che buono che è! Si a dirtela tutta preferisco la versione di tua zia piuttosto che l'originale!!!

    Buon inizio settimana

    Un bacio Donatella

    RispondiElimina
  27. @Sandra: è perfetto con questo freddo e risolve in bellezza la cena

    @alessandra (raravis): in compenso il resto degli ingredienti ce l'abbiamo sempre in casa :-)

    @Babs: grazie :D

    @Bucaneve: grazie a te e poi fammi sapere!

    @marifra79: grazie :D

    @Damiana: e accontenta sempre tutti ...

    @Fabiana: provalo, ti piacerà :D

    @Cey: riferirò :)

    @Letiziando: grazie tante ^_^

    @Tery e Ago: nella ricetta non parlo di salsiccia, ma di "cipolla" o in alternativa di "funghi"!!!!!!
    Temo che con la salsiccia possa risultare un tantino "pesante" ...

    @viola: fammi sapere ....

    @Francesca: in questa ricetta le patate diventano squisite, grazie alla crema di uova, panna e formaggio :d

    @ilcucchiaiodoro: amor cipolla ...

    @Mirtilla: grazie :D

    RispondiElimina
  28. Ciao! semplice e gustoso questo gratin! con una crema delicata ed un formaggio molto saporito!
    bacioni

    RispondiElimina
  29. ...La Zia è sempre la Zia, parliamoci chiaro, e si vede: ha reso ancora più goloso un piatto che è magnifico e coccoloso già di per se'.
    Ma quanto mi piace!!! :-D

    RispondiElimina
  30. mmmh...che delizia! Ma l osai che mia mamma quando ero piccola faceva un piatto simile a questo ma con il pomodoro e i lprosciutto! era una golisità rara, sopratutto in inverno!

    RispondiElimina
  31. Il titolo è molto simpatico e questa versione ricca di famiglia è golosissima!

    RispondiElimina
  32. pirofila da mangiare a cucchiaiate, deve essere buonissima!

    RispondiElimina
  33. Quanto mi piace questa terrina, la vedo giusta per il prossimo sabato sera, per festeggiare la fine della settimana e la libertà piena della domenica....e se penso che Luca ama profondamente il gruyere, beh questo sarà un piatto che potrà solo apprezzare!
    Baciotti
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  34. complimenti alla zia, e alla nipote...bellissimo vigoroso piatto !

    RispondiElimina
  35. Ma che buonooooooooooooooooooooooo
    Complimeti ad entrambe

    RispondiElimina
  36. E brava la zia...e anche "la" Lenny :-)

    RispondiElimina
  37. Uno sformato con ingredienti semplici e un sapore sicuramente ricchissimo. Bellissima ricetta Milena. Un bacione

    RispondiElimina
  38. se è per quello è anche nel libro della cucina di casa di Alain Ducasse, che, curiosamente, non mette altro che panna senza formaggi.
    io preferisco questa versione se poi i funghi sono anche silani allora mi inchino a te e alla zia..
    PS quel coltello antico è da foodblogger fetish

    RispondiElimina
  39. Scalda il cuore questo piatto, come la zia che te lo preparava ! Ben ritrovata, ciao !!!!!

    RispondiElimina
  40. Ecco l'idea x la cena! piace molto anche a me come le prepara tua zia :-D ciao Milen@!

    RispondiElimina
  41. Favoloso, le patate sono un dei miei comfort food preferiti e mi piace molto l'aggiunta di tua zia, che renderà il gratin senz'altro ancor più appetitoso :)

    RispondiElimina
  42. Sì, Sì... ho letto tutto, giuro!
    Ma sono totalmente catturata dalla foto e da quei dettagli in... in?
    Posateria d'argento? Metallo brunito? Peltro?
    Non lo so... ma sono divini. E abbinati a quel canovaccio sono davvero rustico-chic!

    RispondiElimina
  43. Il blog Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Ballarini, ti invita a partecipare ad un contest a premi.
    Ai 3 vincitori saranno assegnati 3 fantastici prodotti Ballarini.
    Cosa aspetti? Dai libero sfogo alla fantasia e partecipa al contest.
    http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2010/11/contest-foodblogger-ai-fornelli-con.html

    RispondiElimina
  44. Voto per la zia ! ottimo piatto ricco

    RispondiElimina
  45. Non l'ho mai provata ma...dev'essere spaziale con questa aggiuntina!!!

    RispondiElimina
  46. eccezionaleee!!!! bravissima, deve essere davvero super buono!
    segno tutto.
    baci.

    RispondiElimina
  47. Lo immagino molto gustoso, buona serata ciao

    RispondiElimina
  48. Ciao Milena, tua zia la sapeva lunga .. anche con l'aggiunta dei funghi !!! Sono ricette tradizionali, ma facciamo che non passino mai !! Manu

    RispondiElimina
  49. E dove caspiterina ho letto "salsiccia" allora? :-DDD
    Vabbè che stavo lavorando e non ho letto tutto in una volta, ma questa è grossa :-D
    Quindi cipolla! Con le cipolle l'ho provato qualche anno fa e credo sia davvero ecceziunalissimo!!! :-D Con i funghi no a dire la verità, ma non faccio fatica ad immaginarmelo :-D
    bacissimi Milena e scusaaaa!!! :-D

    RispondiElimina
  50. Una ricetta strepitosa!!
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  51. semplicità e bontà insieme ottimo piatto
    un saluto veloce PAolo

    RispondiElimina
  52. questo me l'ero perso ma che botà!!!! se riesco lo accio all'immacolata :-) buonissimo! baci Ely

    RispondiElimina
  53. Come mi piacciono le patate al gratin!! La versione di tua zia con uno strato extra di funghi mi ispira molto, proverò!!

    RispondiElimina
  54. Mitico! Mi ricorda le mie vacanze in Costa Azzurra.
    Ciao
    Enrico

    RispondiElimina
  55. anche il gratin dauphinois! uno dei modi che preferisco per fare le patate che non faccio più perché a mio marito non va bene il latte.
    posso venire a prenderne un piatto da te?

    RispondiElimina
  56. @tutti: in questa ricetta il formaggio fa senza dubbio la sua parte e dà carattere al piatto ...

    @enza: grazie per le info ....
    Il coltello antico è di mia nonna ed è un sopravvissuto ...

    @( parentesiculinaria ): non so se si tratta di posaterie in metallo brunito o peltro, ma so per certo che il tempo le ha logorati: sono di mia nonna ...

    @Ramona: grazie per l'invito :D

    RispondiElimina
  57. SwagBucks is an high paying get-paid-to website.

    RispondiElimina
  58. Get daily suggestions and guides for generating THOUSANDS OF DOLLARS per day FROM HOME for FREE.
    CLICK HERE TO START NOW

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO