19 novembre 2009

Caramelle con caprino, pere, mandorle e crema di zucca

Chissà quante volte ci siamo ritrovati a cantare insieme a chi, con la sua voce possente, rifiutava le caramelle del suo lui, i violini e le rose, accusandolo di un rapporto “vuoto”, scandito da “parole, parole, parole …”.
Caramelle metafora delle false promesse, le piccole e vacue gratificazioni concesse in nome di un sentimento non corrisposto,

Caramelle con caprino, pere, mandorle e crema di zucca

non certo come queste caramelle dorate, dove le pere ed il formaggio (un caprino a latte crudo, il Bucun della Regiura, protetto da un velo di crusca bionda, affinato nella grappa e dalla consistenza fondente) perfettamente equilibrati, la zucca che o si ama o si ama e le mandorle che completano ogni preparazione sia essa dolce o salata, si rivelano più che affidabili.
A scanso di equivoci: meglio non accettare le caramelle dagli sconosciuti e prepararle da sé!

Caramelle con caprino, pere, mandorle e crema di zucca

Caramelle con caprino, pere, mandorle e crema di zucca

Ingredienti x 3

Caramelle*
200 g semola di grano duro
2 uova codice 0
Sale

Farcia
1 pera
200 g Bucun della Regiura (ric. orig. ricotta)
20 g mandorle tritate
1 albume codice 0
Noce moscata (ric. orig. cannella)

Crema di zucca**
200 g zucca
olio evo
cipolla
sale

Preparazione.
Farcia. Ammorbidire la pera a fuoco lento con un filo d’acqua per circa 10' (la ric. orig. prevede una sosta in forno caldo, avvolta da carta stagnola a 150° per 15/20’). Lavorare il caprino con l’albume, la pera ben scolata, le mandorle finemente tritate ed una generosa grattugiata di noce moscata (non ho aggiunto sale, in quanto il Bucun ha dato la giusta sapidità e per preservarne l'integrità del sapore, ho omesso il parmigiano che la ric. orig. contemplava).
Caramelle. Disporre la farina a fontana, versare al centro le uova con un pizzico di sale, strapazzarle con una forchetta, lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo e far riposare per circa 30’, coprendo con della pellicola.
Tirare la sfoglia con il matterello e ricavarne dei quadrati di 7 cm di lato. Mettere al centro di ciascun quadrato un poco di farcia, spennellare con dell'acqua il lato frontale, avvolgere la caramella su se stessa, accertarsi con una leggera pressione che l’estremità sia ben saldata ed infine pizzicare con le dita all'esterno del ripieno.
Disporre le caramelle su un canovaccio infarinato fino al momento di cuocerle.
Crema di zucca. Privare la zucca della scorza, tagliarla a cubetti e farla andare a fuoco vivace (usando le pentole a fondo termico, non ho avuto necessità di aggiungere brodo per portare a cottura), regolando di sale ed irrorando con olio evo. A cottura ultimata, frullare.
Cuocere le caramelle in acqua salta, portarle ad ebollizione e scolarle al dente. Condire con la crema di zucca e rifinire con mandorle a scaglie. [Tratta da Gli speciali di arte in cucina – La pasta]

*Con i ritagli ho ricavato una porzione di maltagliati!
**La ric. orig. prevede una Crema al formaggio, ottenuta scaldando il burro con la salvia, aggiungendo il gorgonzola e facendo sciogliere a fiamma bassa, aggiungendo infine la panna.

38 commenti:

  1. col cavolo che non ne voglio più di queste!:D altro che mina:DDD

    RispondiElimina
  2. Di queste ne vorrei sempre di più!

    RispondiElimina
  3. Cara Lenny, io non sono una gran consumatrice di caramelle e .. come nella canzone non ne voglio più .. ma queste sono tutta un'altra storia. Bellissime queste caramelle, che mi fanno tornare un pò bambina ... bellissima chiusura !! Manu

    RispondiElimina
  4. heheeh io non ho mai detto....caramelle non ne voglio piùùùùù .... hehehe
    belline e gustose... Brava!!!
    :_)
    Pippi

    RispondiElimina
  5. di queste caramelle ne accetterei a kili..ihihihi..per le altre ho cessato da un bel pò!

    RispondiElimina
  6. Se tutte le caramelle fossero così...slurp slurp...Caramelle a manetta!!!

    RispondiElimina
  7. Ne vorro' sempre di questa caramelle, sono assolutamente sedotta dalla forma ;-) e dall'accostamento equilibratissimo. E poi hanno un che di divertente no?
    Buona serata cara

    RispondiElimina
  8. Lenny, con queste ti sei veramente superata, sono deliziose!

    RispondiElimina
  9. Le tue caramelle sono deliziose!

    RispondiElimina
  10. ma sono splendide!! complimenti!

    RispondiElimina
  11. Bellissime queste caramelle e molto originali.
    Ne prendo un paio di kili.
    Ti aspetto nella mia cucina per prendere un caffè insieme ...... volevo dire caramelle
    baci

    RispondiElimina
  12. Bella sia la forma, che il ripieno, che il condimento.

    Nonostante adori la cannella penso che tu abbia fatto bene a sostituirla con la noce moscata per contrastare un po' il dolce di molti degli ingrdienti...

    RispondiElimina
  13. milena...;sono bellissime, dei sapori straordiari, messi li' tutti insieme rendono questo piatto di grande classe...un'ottima idea da proporre durante le feste prossime...io sto già pensando al pranzo.

    ps: a proprosito ricordo di aver proposto un tuo piatto, l'anno scorso..i cannelloni farciti con il baccalà...apprezzatissimi :)))

    -Martina(?)-

    RispondiElimina
  14. Bellissime, perfette!! Solo a guardarle mi viene una gran fame, amo la pasta tantissimo e queste hanno un aspetto davvero invitante. ingredienti interessanti, bella bella bella!!

    RispondiElimina
  15. Quando ho letto il titolo del post ho immaginato caramelle di pasta sfoglia, e a sorpresa ho trovato il tuo elegante primo piatto!
    Anche io prendo appunti per le feste :-)

    RispondiElimina
  16. Ehi queste caramelle sono proprio invitanti! Pensa che le faccio anche io, ma non ho mai provato questo ripieno! Appena ho tempo le sperimento così! Brava!

    RispondiElimina
  17. La pasta ripiena l'avrò preparata centinaia di volte...di tutti i colori, salse, ripieni...e forme...no forme no...le caramelle non le ho mai fatte:(( rimedierò a breve tale mancanza. Mi piace tutta la combinazione del piatto..

    RispondiElimina
  18. Un classico esempio di come non ubbidire i consigli della mamma... "non accettare caramelle dagli sconosciuti"... caspita Lenny sono incantata dalla perfezione di queste caramelle e pensare agli accostamenti di sapori mi ha fatto venire l'acquolina nonostante la notte fonda....
    Complimenti anche per la mousse di cachi davvero invitante.

    RispondiElimina
  19. Sono particolarmente invitanti. Una vera tentazione...
    Ciao Lenny, un forte abbraccio:-)

    RispondiElimina
  20. Vengo a rifarmi gli occhi con del buon gusto e dello stile non comuni. Non aggiungo altro per non essere ripetitivo.
    Bravissima

    Buona giornata

    RispondiElimina
  21. Ok va bene dagli sconosciuti non accetterò caramelle, però di te mi fido e un piattino lo mangerei volentieri ;) Sempre più brava Lenny, davvero.

    RispondiElimina
  22. Ok le prendo tutte! Bellissime :D

    RispondiElimina
  23. Quando mai ho rifiutato una caramella...come queste poi....SUPER!!!!

    RispondiElimina
  24. Mina cantava... caramelle non ne voglio più.. ma di questo perfetto equilibrio di sapori e consistenze non ne faccio a meno!

    RispondiElimina
  25. Beh, accidenti, è dura da credere che qualcuno possa rifiutare un simil piatto ;)
    ti ammiro molto, sopratutto per la delicatezza e l'equilibrio in cui sai volgere ogni preparazione.
    un abbraccio,

    wenny

    RispondiElimina
  26. Ciao! son spettacoalri!
    ma come fai ad essere così brava! pere, caprino e mandolre..il tutto dolcissimo e perfetto con una crema di zucca! noi però acremmo tenuto la cannella invece della noce moscata! Dici ch epoi era il tutto troppo dolce??!
    Comunque..splendida ricetta!
    un bacione

    RispondiElimina
  27. Troppo belle, é quasi un peccato mangiare.
    Ho detto QUASI :-)

    RispondiElimina
  28. Lenny che bontà! sono bellissime e chissà che gusto...

    RispondiElimina
  29. Sono stregata da questo accostamento, Lenni, hai postato una ricetta bellissima, che, veramente mi lascia senza parole... e anche un po' triste, perché sono sicura di non saper fare la pasta in casa e non potrò mai realizzarla...

    RispondiElimina
  30. Io invece le caramelle (queste!) le voglio, eccome!

    RispondiElimina
  31. Lenny questi bon bon sono carinissimi ma soprattutto mi fanno una gola!!!!!
    Buon w.e.!!

    RispondiElimina
  32. mi sembra assodato che tutte vogliamo le tue caramelle!!

    RispondiElimina
  33. Un piatto molto delicato ed elegante. Io ho sempre bisogno di contrastare il dolce della zucca con un sapore più forte, dici che il tuo Bucun è forte abbastanza?
    Un abbraccio
    Alex

    RispondiElimina
  34. Accidenti Lenny, in questo periodo sono proprio distratta e assente e mi stavo perdendo questa prelibatezza

    RispondiElimina
  35. @ tutti: è un piatto che per la sua eleganza e delicatezza, potrebbe essere proposto nelle feste natalizie

    @dada: è un gran divertimento “incartarle”, ma anche “scartarle”

    @Mariluna: mi fa piacere che i cannelloni farciti con il baccalà siano stati apprezzati dai tuoi

    @Barbara: poi fammi sapere

    @Alex: le tue preparazioni sono sempre incantevoli

    @Onde99: perché invece non ti cimenti con la pasta in casa? Vedrai che lo troverai divertente ….

    @Cuoche dell'altro mondo: se devo essere sincera, sono una grande estimatrice della zucca e quindi la “dolcezza” di questo piatto (il Bucun non è molto forte, anche se i sentori del caprino sono percepibili) mi è piaciuta, ma per altri palati potrebbe non essere così ed in questo caso, vivacizzerei la crema di zucca con dei funghi e sostituirei le mandorle con le noci.
    La ricetta originale prevedeva una crema di gorgonzola, ma a mio parere si correva il rischio di coprire il gusto della farcia.
    Tu come equilibreresti la tendenza dolce del piatto?

    RispondiElimina
  36. Che delizia! Mi sembra ad occhio :) una combinazione fantastica. Della serie ti devo copiare di più. Scherzo!
    Ho fatto un giro nel blog e trovare questa chicca è fantastico.

    RispondiElimina
  37. Grazie @Rossella: ho intenzione di rifarle quest'anno, sono deliziose ...

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO