23 giugno 2009

Soufflé glacé al cioccolato con croccante al riso soffiato

Si può dare corpo a ciò che non ne ha, a ciò che è etereo e appartiene all’insondabile sfera dei sentimenti?
Si può rappresentare con un’immagine la felicità o i frammenti di felicità che ci è dato assaporare?
Si può “dipingere” quel moto che divampa e fa affiorare, illuminando, uno sguardo di emozioni pure e cristalline?
Una risposta univoca forse non c’è, ma conosco una golosità dall’effetto deflagrante: il cioccolato, capace di irretire i grandi, destando il fanciullino di pascoliana memoria ed i piccoli, accendendo in loro una tenace fiammella di possesso.
E se a questo effetto si unisce il formato da soufflé glacé, dall’aspetto tracimante, carico di un’abbondanza che sa di promessa mantenuta, allora non ci sono dubbi, la felicità può essere un soufflé al cioccolato e una scrocchiante finitura di riso soffiato, rigorosamente al cioccolato.
Soufflé glacé al cioccolato con croccante di riso soffiato

Soufflé glacé al cioccolato con croccante di riso soffiato

Ingredienti x 5
Soufflè
100 ml panna fresca
20 g zucchero
150 g cioccolato fondente
1 albume codice 0
1 cucchiaio passito di Cirò

Croccante di riso soffiato al cioccolato
1 manciata di riso soffiato
20 g circa cioccolato fondente

Preparazione. Tritare al coltello il cioccolato e fonderlo a bagnomaria, profumandolo con il passito.
Montare l’albume a bagnomaria sino a che non abbia raggiunto i 60° e successivamente, dopo averlo allontanato dai fornelli, continuare a montarlo a neve ferma (meringa svizzera).
Montare la panna con lo zucchero semolato e con delicatezza incorporarvi il cioccolato fuso e l’albume: il tutto deve risultare ben rigonfio come un soufflé.
Collare: foderate il bordo esterno di 4 cocottine con della carta da forno facendo in modo che sporga almeno 2 cm. Legare con i laccetti (o con spago da cucina) e versarvi il composto ottenuto, livellando e lasciare raffreddare in freezer per almeno 4 ore.
Croccante di riso soffiato al cioccolato: fondere il cioccolato a bagnomaria ed unirvi il riso soffiato. Quindi riversare il tutto sul tappetino siliconato (o su carta da forno) e, a solidificazione avvenuta, spezzettarlo.
Prima di servire, eliminare il collare alle cocottine, lasciarlo a temperatura ambiente per un po' e guarnire la superficie con il croccante di riso soffiato.

Trucchi per la buona riuscita dei soufflés

Soufflé glacé

Laccetti stringi tutto silikomart
Crocccante di riso soffiato

e tappetino tutto fare silikomart
………….

Un soufflé per il mio nipotino Simone il quale mi ha inviato, via mail, questa massima

Non ti arrendere mai
neanche quando la fatica si fa sentire
neanche quando il tuo piede inciampa
neanche quando i tuoi occhi bruciano
neanche quando i tuoi sforzi sono ignorati

che voglio condividere con voi e con i lettori di Ricette 2.0



35 commenti:

  1. La massima che ti ha mandato il tuo nipotino è bella.. da forza!!!!! Ottimo il soufflè .-)))) bacioni

    RispondiElimina
  2. Stupendi questi suffle! Sono proprio da provare ora che conosco i tuoi trucchetti! :))
    Eh! bravo il tuo nipotino... Un bel incoraggiameto ci vuole sempre!

    RispondiElimina
  3. Meravigliosi e freschi!

    Ma se gli albumi li monto normalmente (non a bagnomaria) cambia qualcosa?

    Con quanto anticipo li hai preparati prima di servirli?

    RispondiElimina
  4. stupendi, che dirti sono bellissimi un bacio

    RispondiElimina
  5. @Claudia: con questa massima partecipo al Contest La ricetta impepata che migliora la vita, indetto da Ricette 2.0 il nuovo aggregatore

    @Elisakitty's Kitchen: non mi sono mai cimentata con i soufflés "veri", mentre quelli glacés sono la mia passione

    @Virò: gli albumi montati semplicemente (non a bagnomaria) sono previsti dalla stragrande maggioranza delle ricette, ma io che non amo l'uso delle uova a crudo, preferisco sempre pastorizzarle nelle preparazioni da pasticceria e per questo motivo, ricorro al metodo della meringa svizzera, per pastorizzare gli albumi.
    Di solito prepararo i soufflé con l'anticipo di un giorno, ma si conservano in freezer anche per qualche settimana: la seconda tornata è in freezer per soddisfare ospiti inattesi o desiderio di felicità improvvviso

    @carmen: l'aspetto li rende ancora più golosi

    RispondiElimina
  6. forse che forse questo souffle' riuscirebbe pure a me con questa bella piegazione...!e il croccante di riso è una genialata!:Dio volevo provare a fare il croccante di corn flak....idee e suggerimenti?
    baci

    RispondiElimina
  7. Una vera delizia per gli occhi e per il palato!

    RispondiElimina
  8. Sono una cuoca paurosa. Non provo mai quello che ho paura che non possa riuscire. In particolare tutte le cose che devono stare in piedi da sole mi mandano un po' in crisi, e il soufflè glacè è un classico esempio. Ma questa volta mi metto li, seguo alla lettera le tue istruzioni, pari pari, e ci provo. Oh. Perchè sono troppo belli!!

    RispondiElimina
  9. Avere un complimento da te quasi mi emoziona... le tue foto sono strepitose davvero io sono meno di un'apprendista...

    RispondiElimina
  10. ottimo soufflè!!! ne prenderei uno volentieri!!!bacioni!

    RispondiElimina
  11. lenny queste ultime due ricette mi piacciono moltissimo. incontrano decisamente i gusti della mia famiglia.divertenti, golose, un gioco di forme e sapori. forse domani parto per il mare, devo organizzarmi con internet (chiavette, portatile etc..) ci vorrà un po' ma riprenderò prima possibile il giro dei miei blog preferiti. e tu in vacanza??? un caro saluto.

    RispondiElimina
  12. immagino il cucchiaio che affonda nel voluttuoso soufflè...che guaio essere a dieta, posso nutrirmi solo d'immagini e di sapori immaginati!

    RispondiElimina
  13. @genny: preparare il
    souffle' glacè è di una semplicità estrema: è il freddo che fa gran parte del lavoro e che ne assicura la buona riuscita.
    Il croccante di corn flak lo immagino al cioccolato (bianco o nero) o al caramello aromatizzato ...

    @Federica: una delizia rinfrescante che regala qualche attimo di felicità!

    @Sara: prova, il risultato è assicurato e ti conquisteranno

    @ilcucchiaiodoro: anch'io lo sono

    @katty: fai pure

    @natalia: difatti al momento di prepararle ho pensato a te.
    Ti aspetto e Buona vacanza ... io dovrò attendere la fine di luglio!

    @Giò: uno strappo alla regola la domenica no?

    RispondiElimina
  14. Ummamma, il soufflè glacè è sempre stato uno dei miei sogni proibiti, ho sempre avuto una gran voglia di cimentarmi.
    Che faccio, provo?

    RispondiElimina
  15. Che carino il tuo nipotino!
    Anche tu però con i tuoi sufflé non sei niente male;))

    RispondiElimina
  16. Ti leggo per la prima volta e devo dire che hai un blog veramente interessante. Ti faccio i complimenti per i "Souffle glacè" che cercherò di preparare al meglio. Dando uno sguardo al resto invece...inventiva, accortenza alle preparazioni ed un occhio attento al bio. Ti aggiungo tra i preferiti del mio piccolo blog. Ancora complimenti ed alla prox :-)

    RispondiElimina
  17. che meravigliose delizie, sembrano anche facili e nelle tazzine da caffè saranno anche un peccato di piccola entità, ma di gran lusso, scommetto che con gli ospiti si fa un figurone!

    RispondiElimina
  18. Ho preso il riso soffiato proprio da pochi giorni...

    RispondiElimina
  19. Certo che può rappresentare la felicità uno di questi soufflé, almeno la mia la farebbe! E' una preparazione nella quale non mi sono mai cimentata, ma che mi ripropongo di fare da sempre... mentre leggevo il prcedimento ho pensato, potrei usare i laccetti della Silikomart, poi più sotto ho visto le foto... hai avuto la mia stessa idea!
    Un bacio cara

    RispondiElimina
  20. Che tosti tu ed il nipotino..certamente ha stoffa e, credo diventerà un poeta come tu sei!M'inchino alle parole ed a questa sublime preparazione.Complimenti lenny!
    Un abcione

    RispondiElimina
  21. che tesoro tuo nipote,veramente toccanti le sue parole e pi questo souffle mi ha alsciata senza parole!!!bravissima,baci imma

    RispondiElimina
  22. Bellissimi e perfetta descrizione del procedimento, grazie mille!

    RispondiElimina
  23. Ma dico... Argh... anzi... non so che dire... Lenny sei un portento, ogni giorno una ricetta magnifica, elegante, ben portata e offerta su un piatto d'argento : mi lasci senza parole. Vorrei proprio dire : statsera me li faccio ma in realtà no. Difficile. Perchè ho sempre poco tempo e quel poco lo dedico alla sussitenza, per cui il soufflè dovrà aspettare ma... questi me li mangio con gli occhi !!! Clap clap

    RispondiElimina
  24. Lenny non so se la felicità si possa manifestare attraverso un dolce, ma vedere le foto di questi soufflè e poi leggere quello che ti ha scritto il tuo nipotino mi ha fatto nascere un bellissimo sorriso
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  25. Davvero sofisticati questi mini soufflè! eleganti e golosi allo stesso tempo!!
    bacioni

    RispondiElimina
  26. Non ho parole, sono perfetti (compresa la foto)... Mi piace la massima, poi accompagnata da questo soufflé :-D
    P.S. D'accordo con la pstorizzazione delle uova, paranoia? ;-)

    RispondiElimina
  27. Ma che golosi e che saggio tuo nipote

    RispondiElimina
  28. Cavoli, ma allora la saggezza é un "vizio" di famiglia dalle tue parti :-D
    Bellissimo il soufflé e complimenti anche per l'omaggio floreale a base di riso.
    In una parola, Brava!
    Buona serata, Mik

    RispondiElimina
  29. incantati dai Soufflè glacè...abbiamo l'acquolina in bocca!!!

    RispondiElimina
  30. am questi me li ero persi Lenny, sono divini! Un bacio :)

    RispondiElimina
  31. mamma mia che buonooooo !!!! ;-)

    RispondiElimina
  32. @Lydia: il soufflè è tutt’ora per me un sogno proibito

    @Konstantina: Simone è un ragazzino molto sensibile

    @Gambetto: per me è un piacere, benvenuto

    @lise.charmel: il successo con gli ospiti è assicurato

    @fantasie: non si può resistere alla sua leggerezza

    @Camomilla: siamo in sintonia

    @Saretta: non sono parole sue, ma parole di incoraggiamento che le maestre hanno consegnato ai ragazzi per meditarvi durante l’estate

    @dolci a ...gogo!!! grazie cara

    @Mariù: è importante capire il procedimento che è di grande semplicità

    @Marilì di GustoShop: non richiedono tempi lunghi di preparazione

    @Fra: sono felice di aver suscitato delle emozioni

    @manu e silvia: il loro debordare è un segno di abbondanza

    @dada: paranoia la pastorizzazione delle uova in pasticceria? Direi di no ….

    @CoCò: è saggio, ma anche poco responsabile, sta crescendo ….

    @Mimmi: grazie

    @Fico e Uva: sono molto attraenti, non lo si può negare

    @Ciboulette: assente giustificata ….

    @FairySkull: per gli irriducibili del cioccolato

    RispondiElimina
  33. Che meraviglia questo dolce!

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO