16 dicembre 2008

Cake all’annona

Cake festivo
Quando un cake si agghinda a festa e ostenta eleganza, vantando un ingrediente dalle nobili origini esotiche ed un’attuale residenza esclusiva sulle coste calabresi di Reggio Calabria e su quellle della Sicilia orientale: l’annona
Un frutto dalla scorza finemente cesellata e dalla polpa morbida e delicata, da prelevare con il cucchiaino: da lì l’idea di tuffarlo in un morbido cake d’autore, dalla consistenza estremamente soffice e leggera, in una festa di sapori tenui.

Cake all'annona


Cake all’annona
Ingredienti
5 uova
400 g farina
350 g zucchero
7 g lievito
150 ml panna
150 g purea di annona
50 ml olio evo (ric. orig. 150 g burro)
vaniglia

miele (o gelatina di albicocche)
pistacchi non salati

Preparazione
Privare l’annona della scorza, eliminare i semi e frullarlo con un pò di latte. In una ciotola, sgusciare le uova e montarle con lo zucchero; quindi unire a pioggia la farina setacciata con il lievito, la panna, l’olio evo ed infine la purea di annona. Versare la massa nello stampo ed infornare a 180° per 50’.
A cottura avvenuta, sfornare e lasciare raffreddare.
Sciogliere sul fuoco a bagnomaria, un cucchiaio di miele dal sapore delicato (o gelatina di albicocche) e con questo, spennellare la superficie del cake, facendovi infine aderire i pistacchi e infiocchettare. [Ricetta originale "Cake alle banane" di S. De Riso]

Cake e annona acerbe e mature

Sfiocchettare prima di gustarlo.
--------
Curiosità
Per un approfondimento fotografico sull'Annona cerimoya, curato da Mari guardate qui

Scheda tecnica - Annona cherimola
L'Annona cherimola è una pianta originaria degli altipiani andini, mentre In Italia, è coltivato nella zona di Reggio Calabria e della Sicilia orientale e si può trovare da ottobre a dicembre.
È un frutto della grandezza di una mela, dalle sembianze simili ad una pigna o una grossa fragola con la buccia verde vellutata. All'interno la polpa è biancastra, cerulea, cremosa, fondente con semi molto duri di colore nero, simili a quelli dell'anguria (non commestibili, anzi pare che contengano sostanze tossiche).
Il frutto è dolce con un sapore che si può associare ad un misto di banana, con un sottile accenno all’ananas: quando maturo e morbido la buccia può essere macchiata e scura.
Per consumarlo, va tagliato a metà e mangiato con cucchiaino [Tratto da wikipedia].
--------

21 commenti:

  1. ma dove sei riuscita a procurarti questi annoni? sei un pozzo di sorprese: ne sai sempre una in più. COMPLIMENTI!!!

    RispondiElimina
  2. Bellissimo cake super originale e moooolto elegante davvero, che bello! Ma...domandina che sono curiosa...che sapore ha questo frutto? non l'ho mai visto e mai sentito... ;) buona serata!

    RispondiElimina
  3. MA QUANTE COSE MI INSEGNI? QUESTO FRUTTO NON L'HO MAI VISTO MA IMMAGINO LA SUA BONTA'

    RispondiElimina
  4. che meravigliaaaaa!!!!! sia per gli occhi per il palato immagino!!! complimentisssssssimi!

    RispondiElimina
  5. Non conoscevo per nulla questo frutto, ma mi hai incuriosito parecchio!!Bellissima foto

    RispondiElimina
  6. Anche per me è un frutto sconosciuto, ma è così divertente imparare nuove cose!!!

    RispondiElimina
  7. anonimo - li ho acquistati di recente a Reggio Calabria, dietro consiglio di una persona cara

    le pupile gustative - ha un sapore delicato con vaghi sentori di banana, ananas e fragola: in altre parole un gusto non preponderante

    cocò - anche per me è stata un'assoluta novità che ha destato la mia curiosità

    sara - il cake ha un gusto delicato e quasi impalpabile

    elga - è un frutto molto poco diffuso

    twostella - è sorprendente scoprire quante varietà di frutti esistano in natura

    RispondiElimina
  8. Caspita, ma sai che questo frutto non l'ho mai sentito nominare???
    Di cosa sa? che consistenza ha?

    Castagna

    RispondiElimina
  9. Ora ci si apre una bella sfida, trovare l'annona anche a Bologna.
    Da come hai descritto il suo sapore, dobbiamo assolutamente trovarlo. Almeno ci proviamo!
    Cake molto bello, l'effetto lucido è naturale o artificiale?
    Buona notte.
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  10. e questa non la conoscevo penniente....grazie!!!

    RispondiElimina
  11. Che eleganza Lenny! Devo segnalare la ricetta a Mari che parlava di questo frutto proprio sul nostro blog l'anno scorso. In Nuova Zelanda abbonda :-)
    Lo trovo anche qui e l'idea di farci un cake mi alletta molto.
    Bellissima presentazione
    Ciao
    Alex

    RispondiElimina
  12. wow, non avevo mai sentito nè visto questo frutto... ma che sapore ha???? comunque il caje è bellissimo, complimenti!

    RispondiElimina
  13. castagna e albicocca - il sapore non è molto forte, ma dolce e si potrebbe definire simile a quello della banana, ma sono presenti altre note impercettibili(fragola e vaniglia)

    luca and sabrina - ho lucidato la superficie del cake con del miele (ma va anche bene la gelatina di albicocche), per farvi aderire i pistacchi

    ciboulette - è interessante scoprire i vari prodotti della natura

    cuoche dell'altro mondo - sono corsa a leggere il vostro post ed ho inserito il link, in quanto il modo in cui Mari presenta questo frutto, può essere di aiuto per capire meglio com'è ed anche per farlo conoscere meglio, visto che in alcune parti d'Italia è reperibile.

    isabel - ha un sapore dolce e delicato che potrebe anche non piacere, ma che merita un assaggio curioso e goloso, se non altro per le potenzialità vitaminiche che ha

    RispondiElimina
  14. non lo conosco!!!! da donna del sud mi vergogno un po'...il fatto é che tu sei incredibilmente brava ad insegnarci novità...pero'...a guardarlo bene mi somiglia ad un frutto visto sui banchi delle specialità orientali...il nome non sarà lo stesso, andro a guardare con attenzione!!!
    t'abbraccio*____*

    RispondiElimina
  15. non conoscevo affatto l'ainona, dici che e'facilmente reperibile?
    un bacione

    RispondiElimina
  16. caspita che delizia questo frutto!Non l'avevo mai visto e posso solo immaginare il gusto!Il tuo cake beh..insuperabile!
    Baci

    RispondiElimina
  17. mariluna - pur essendo coltivati sulle coste del reggino, non sono poi così diffusi in tutto il sud

    mirtilla - può darsi che tu riesca a reperirli senza difficoltà

    saretta - grazie

    RispondiElimina
  18. lenny, questo cake è stupendo. visto che non troverò facilmente annona bio proverò a farlo con le banane, visto che è un secolo che cerco una ricetta per farlo. le dosi sono le stesse, vero? grazie e brava come sempre, il tuo blog è diventato un appuntamento fisso :-)

    RispondiElimina
  19. @izn: sì le dosi sono identiche ed inoltre nella ricetta originale De Riso usa il burro ed aromatizza con un cucchiaino di cannella e 50 g cacao

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO