17 settembre 2008

No agli alimenti gioielli

Domani 18 settembre 2008 dico "no agli alimenti gioielli", astenendomi dall’acquisto di pane e pasta e limitando il consumo di energia elettrica, gas e carburanti.

Aderisco allo Sciopero della pagnotta

immagine trovata in rete


un’iniziativa che ha l’obiettivo di richiamare l’attenzione sull’emergenza prezzi soprattutto per i generi alimentari e i prodotti energetici. Beni primari e insostituibili, che rappresentano la spesa più considerevole per le famiglie italiane, e che drenano risorse, comprimendo così tutti gli altri settori commerciali e produttivi, con grave danno per l’economia dell’intero Paese.

Aver cara la vita sì, ma il caro vita no!!!!

20 commenti:

  1. Ciaooo!
    Arrivo in ritardissimo a ringraziarti per il premio,scusaaaa.
    Grazie per la segnalazione,aderirò sicuramente.
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. ci sto!
    aderisco anch'io
    grazie lenny, l'avevo sentito ma non ricordavo che fosse domani
    *
    cla

    RispondiElimina
  3. L'iniziativa è lodevole, cara Lenny, peccato che sia limitata ad un solo giorno, non sappiamo che effetti possa sortire o comunque se gli effetti vengano percepiti. Speriamo che un solo sasso nell'acqua riesca a creare un'onda sufficientemente grande per richiamare l'attenzione. Sai cosa? Dovremmo essere tutti proprietari di un orto e di mezzi di sostentamento propri, il problema dei prezzi alle stelle è preoccupante!
    Siamo solidali con te e con tutti coloro che aderiranno a questa iniziativa!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  4. Bravissima, mi aggrego anche io!
    Buona notte..
    Laura

    RispondiElimina
  5. Interessante ma come giustamente fanno notare luca e sabrina non basta o forse basta poco, certo il segnale sarà notevole se veramente si aderisce in tantissimi, il mio contributo in terra straniera non vale, naturalmente, ma aderisco simbolicamente.
    Buona notte

    RispondiElimina
  6. Brava Lenny! E io cercherò di aderire non solo domenica, ma di fare pane e pasta possibilmente in casa. Un abbraccio, Alex

    RispondiElimina
  7. Me la stavo perdendo! Ok, aderisco anch'io, quando ce vò ce vò!

    RispondiElimina
  8. Mi piace questa iniziativa!! Non ne sapevo nulla.... Spero che saranno in tanti ad aderire ;)

    RispondiElimina
  9. Ben detto Lenny, trovo che il costo dei generi alimentari essenziali come pane, pasta e latte sia spesso ingiustificato!
    Baci

    RispondiElimina
  10. Ma sai che è tantissimo che non compro il pane? E da un po' sono diventata ancora più noiosa, cerco di acquistare solo materie primissime... e cascasse il mondo devo inventarmi ogni volta qualcosa...lo so che siamo una netta minoranza, ma non è un motivo per lasciar perdere... un po' come con la raccolta differenziata, qui da me, sti' beduini (oops, influenze del maritino tedesco?!), fanno un po' quello che vogliono, ma io imperterrita, precisa (ovvio) e ligia... come se tutto il peso del pianeta gravasse sulle mie spalle... e come me tanti altri è chiaro, ce la possiamo fare!

    RispondiElimina
  11. eheheh io ormai lo faccio quasi sempre in casa!! è più buono e costa menooo!!! un bacione e complimenti per l'iniziativa!

    RispondiElimina
  12. Ciao Lenny!
    Io ormai il pane cerco di farmelo sempre in casa...tutte le volte che mi avvicino al panificio vedo prezzi da svenimento. Questo tipo di proteste dovrebbero essere più frequenti. Sovrapprezzi così esagerati non sono giustificabili!
    Un bacio
    Fra

    RispondiElimina
  13. Non sapevo di questa iniziativa, ultimamente vivo un pò fuori da tutto, ma aderisco senz'altro nella speranza di fare qualcosina nel mio piccolo, bacioni

    RispondiElimina
  14. non lo sapevo affatto, l'Alitalia vamppirizza tutti i telegiornali, e questa notizia mi era sfuggita....rimane comunque uno spunto di riflessione, sicuramente fare da se più cose possibili è un vantaggio per la salute e per la tasca.....

    Brava, sei sempre attenta :)) Ciao!!

    RispondiElimina
  15. non ce l'ho fatta. ero di guardia :)

    RispondiElimina
  16. Brava bravissima, purtroppo me ne sono scordata, o meglio ero troppo presa da attività frenetiche con i figli che mi è sfuggito, ma mi è sfuggito comprare il pane tutta la settimana!! Elga

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. @tutti - grazie per aver espresso il vostro persoanle punto di vista.
    E' importante discutere insieme di un tema così "scottante"

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO