27 aprile 2009

Spaghetti alla crema di fave e note di vino cotto

Per molti anni in un angolo della mia cucina, troneggiarono delle spighe di grano Senatore Cappelli che mia madre ricevette in regalo, accogliendole con un entusiasmo di gran lunga superiore a quello che avrebbe riservato ad un fascio di rose.
Le bionde spighe disposte ad arte in una zuppiera di famiglia, le ricordavano il suo papà che coltivava con amore questa pregiata qualità di grano.
Da canto mio, mi sforzavo di ammirarle con gli stessi occhi amorevoli di mia madre, mostrandomi incapace di cogliere altro dal loro aspetto buffo, con quelle chiome irsute e nere da capelloni anni ’60 e senza capire che attinenza avessero con un senatore impettito e forse baffuto.
Successivamente, per i corsi e ricorsi storici, mi imbattei casualmente nei mitici grani, sotto forma di spaghetti speziati dal colore bruno e dall’’aspetto corposo e ruvido anche al tatto: non mi restava che provarli.
Guardandomi intorno e senza sforzi di fantasia, li ho trovati adatti alle fave già sgranate: una morbida crema e note dolci di vino cotto che si fondono in una sinfonia, ad ogni volteggiar di spaghetti. Mai scelta fu più giusta.
Spaghetti alla crema di fave e note di vinocotto


Spaghetti alla crema di fave e note di vino cotto
Ingredienti x 3300 g spaghetti Latini Selezione Senatore Cappelli
100 g fave
germogli di cipolla
sale alla vaniglia [sale grosso + bacca di vaniglia]
olio evo
vinocotto di uve Cirò

Preparazione. Sgranare le fave e togliete la piccola escrescenza posta a lato di ognuna di esse e della “guaina” che le avvolge. Cuocerle con l’olio evo, i germogli di cipolla ed il sale alla vaniglia. A cottura ultimata frullare.
Cuocere la pasta in acqua aromatizzata con germogli di cipolla e sale alla vaniglia. Saltare in padella nella crema di fave gli spaghetti scolati e servirli sulla crema a specchio, con qualche goccia di vino cotto.

-----------

Ricette correlate con le fave
Baccelli di fave pasticciati (Savuza)

28 commenti:

  1. non so come ma riesci sempre a stupirmi!mai avrei potuto pensare a questo abbinamento...mancano all'appello i germogli: li fai tu o li trovi già pronti?

    RispondiElimina
  2. @giò: ho acquistato i germogli di cipolla.
    Mi piacerebbe avere il pollice verde, ma non l'ho ereditato da mia madre

    RispondiElimina
  3. Sembra un'opera d'arte questo tuo piatto :)

    RispondiElimina
  4. Siamo d'accordo con Sweetcook, il tuo piatto sembra ed è un'opera d'arte, così come arte è l'incontro dei sapori. Come sempre, siamo affascinati!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  5. interessanti!!si però dai....un piattino più grnade eh!:DDDche mica ci bastano questi!:D

    RispondiElimina
  6. Germogli di cipolla? Non soche siano... va bene lo stesso la cipolla? Molto sfiziosa la tua ricetta nella sua semplicità (a parte il reperimento dei germogli di cui sopra)

    RispondiElimina
  7. @sweetcook: come costruzione di sapori devo ammettere che è ben riuscito, mentre la foto non mi soddisfa molto, perché il germoglio che ho usato per guarnire è dritto, mentre per cucinare ne ho usato uno ondulato che sarebbe stato più fotogenico ...

    @luca & sabrina: i sapori sono molto delicati, per far sì che non prevalgano sul gusto intenso e naturale degli spaghetti

    @genny: “srotolando” la forchettata immortalata, ti dirò che la porzione risultante, non è poi così ridotta per come potrebbe sembrare …

    @fantasie: ho comprato (anzi mio padre) delle cipolle novelle con una parte terminale verde: un bel ciuffo di germogli sottili, a mò di fili. I germogli hanno un sapore più delicato della cipolla in sé, ma possono essere ben sostituiti dalla stessa

    RispondiElimina
  8. che bello questo piatto,e i sapori sono ben abbinati un bacio

    RispondiElimina
  9. Fantastico piatto...le fave poi le adoro. Da provare di sicuro!!!
    Alexandra

    RispondiElimina
  10. Miam miam ricetta semplice ma stupefacente per delicatezza e originalità: i germogli, le fave e il vin cotto...bell'abbinamento, brava!

    RispondiElimina
  11. Ma in quali negozi di "nicchia" vai a trovare questi spaghetti???? bellissima ed elegante preparazione!!

    RispondiElimina
  12. dalle mie parti il vino cotto si chiama saba, e anche noi lo usiamo nei dolci natalizi. in questo piatto conferisce una nota di dolcezza che contrasta l'amaro delicato delle fave e il sapore deciso dei germogli di cipolla...mi dispiace non avere gli ingredienti a disposizione perchè sembra proprio un bell'incontro di sapori! dolce lenny ci stupisci sempre.

    RispondiElimina
  13. devono essere speciali questi spaghetti con la crema di fave !! non li ho mai assaggiati!! una bella idea ci proverò!!! buona giornata!!!

    RispondiElimina
  14. La crema di fave per condire gli spaghetti, cara mia, io non ci avrei mai pensato:) Sei geniale!

    RispondiElimina
  15. ...adoro adoro....
    ottimo abbinamento, non c'è dubbio!
    Poi E' il periodo giusto per creare note di sapori, si si è quello che mi andava :)
    Germogli di cipolla? Geniali

    RispondiElimina
  16. davvero un primo superbo, da replicare!!!!
    lenny riesci semprea stupirci!!!
    bacione

    RispondiElimina
  17. Non so se la gioia ogni giorno di trovare un tuo nuovo post sia dovuta alla creatività delle ricette o al fatto che ogni volta nutri la mia curiosità...Il grano del senatore, i germogli di cipolla...

    Se non ci fossi bisognerebbe inventariti!

    RispondiElimina
  18. A dir poco stupendo..bellissimi abbinamenti e splendida presentazione!

    RispondiElimina
  19. uffa ufffa uffisssimaaaa!!!!!
    è che qui da queste parti le fave sono un miraggio.... durano pochissimo e le ricette in cui sono l'elemento di eccellenza sono tanteeee!!
    se le trovo di nuovo mi piacerebbe provare questaaa :))
    un bacione carissima!

    RispondiElimina
  20. Come sempre sei raffinatissima, i tuoi piatti sono degni del menu di un ristorante di classe, per colori, presentazione e armonie di sapori!

    RispondiElimina
  21. Lenny cara i tuoi piatti sono deliziosi! Questo particolare abbinamento di fave e vino cotto mi ha proprio conquistata! Complimenti per la classe!

    RispondiElimina
  22. curioso di sapere della nota di vin cotto...dove agisce sul sapore del baccello? interessante
    www.chefmarco.splinder.com
    ...tifo per la tua vittoria...forza lenny equilibrio semplicità e raffinatezza
    ...sono un povero cretino marmiton come dice qualcuno...nato ieri...sopportami almeno tu

    RispondiElimina
  23. Lenny come al solito originale tu al mosto cotto sulla pasta non ci avrei mai pensato eppure

    RispondiElimina
  24. @carmen: è il primo anno che riesco ad apprezzare le fave e mi è sembrato giusto abbinarle ad una pasta speciale

    @alex: le fave sono per me una passione nuova, ma travolgente

    @dada: grazie cara

    @mamamzan: se clicchi sui link che trovi nel corpo del testo, scoprirai che ho reperito questi meravigliosi spaghetti su Esperya, un sito che ti stupirà per la qualità dei prodotti che offre

    @natalia: anche da noi il vino cotto (di uve) è usato per impreziosire i dolci natalizi, ma è un peccato lasciare chiuso in dispensa una simile prelibatezza …

    @katty: se li provi fammi sapere

    @elga: è un vero peccato che la stagione delle fave sia così breve, perché si prestano alla preparazione di ottimi piatti …

    @pyondi: erano così belli i germogli di cipolla che ho voluto utilizzarli e ne sono soddisfatta

    @saretta: provalo e ne sarai rapita

    @virò: inventarmi? Chi mi conosce non sarebbe d’accordo …

    @nightfairy: grazie cara

    @viviana: sono di stagione e quindi potresti riuscire a trovarle … un po’ di fiducia, su!

    @onde99: troppo buona carissima

    @kitty’s kitchen: è un abbinamento che nasce dall’idea di rafforzare la dolcezza delle fave

    @chef marco: ho volutamente lasciato che la crema di fave ed il vino cotto restassero separati e distinti, così che i sapori restassero disgiunti fino al momento in cui, girando gli spaghetti intorno alla forchetta, il movimento stesso li unisse in un’armonia estemporanea

    @mirtilla: grazie

    @cocò: il vino cotto conferisce alla crema un carattere nuovo e gradevolmente dolce

    RispondiElimina
  25. Ho trovato le penne Selezione Senatore Cappelli! Non vedo l'ora di prepararle: poi ti faccio sapere. Mi piacerebbe farle alla norcina, ma chi me la da qui la salsiccia buona che si sgranella in cottura. Quindi dovro'inventarmi qualcosa di diverso. Grazie ancora per la segnalazione.

    RispondiElimina
  26. @sono felice che questa pasta speciale sia reperibile in Californaie e che tu possa gustarla ...
    attendo un tuo resoconto ;-)

    RispondiElimina
  27. Thank you for these good times on your blog. I am often at the station to watch (over and over again) these wonderful articles that you shared. Really very interesting. All the best !

    Voyance discount

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO