11 novembre 2009

Torta tiramisù al limone

Nell’agenda di famiglia, gli appuntamenti novembrini sono tanti e tra questi, i più importanti sono i festeggiamenti in onore dei mie due fratelli: il compleanno dell’uno e l’onomastico dell’altro.
Nel pensare alla torta 2009, mi fu impossibile distogliere la mente dalla Torta tiramisù al limone di S. De Riso che mi capitò di veder realizzare dallo stesso in tv, qualche settimana fa.
Al cospetto di quella, nessuna torta mi sembrava adatta all’occasione, sebbene fosse di difficile realizzazione, trovandomi sfornita di ricetta. Così cominciando ad abbozzare un’idea alternativa, preparai il pds, ma poco prima di procedere non riuscii a distogliermi dal proposito iniziale e dopo una breve ricerca sul web, non ci furono più dubbi.

Torta tiramisù al limone

Bypassando le prime due fasi (savoiardi e mascarpone home made), riducendo leggermente il quantitativo di uova, semplificando la decorazione ed inebriandomi del forte aroma di limoni fluttuante per tutta la casa, la torta fu pronta: una delizia dorata, morbida, vellutata, aromatica …
Difficile raccontare le emozioni che regala!


Torta tiramisù al limone

Ingredienti

Pds
6 uova codice 0
195 g amido
190 g zucchero
1 bustina lievito
buccia limone grattugiata

Crema al limone
1 tuorlo codice 0 (ric. orig. 40 g)
40 g zucchero
40 g burro
60 g succo limone bio

Crema di mascarpone al limone
250 g mascarpone (ric. orig. 350 g)
160 g crema al limone
300 g panna fresca
20 g limoncello
12 g gelatina
2 tuorli codice 0 (ric. orig. 60 g)
80 g zucchero
50 g acqua
2 limoni bio

Bagna
40 g acqua
40 g zucchero
80 g limoncello
1 limone bio

Guarnizione
Pistacchi non salati

Preparazione
Pan di Spagna. Separare i tuorli dagli albumi in due ciotole distinte e montare i primi con metà zucchero. Successivamente montare a neve ferma gli albumi con l’altra parte di zucchero (capovolgendo la ciotola, questi non devono cadere) e unirli alla crema di tuorli. Unire le due preparazioni e montare ancora fino a quando il composto scriverà (sollevando le fruste, queste devono lasciar cadere dei “nastri” che lasciano traccia sulla massa). Aggiungere a pioggia l'amido, la scorza di linone, il lievito (se le uova sono sufficientemente lavorate ed hanno incorporato abbastanza aria, non sarebbe necessario!), e rimestare delicatamente, dal basso verso l'alto per non disperdere l'aria incorporata, fino ad ottenere un composto omogeneo. Versare il tutto in una teglia imburrata e spolverizzata con farina bianca, quindi passare in forno per 30' a 180° C in modalità statica, avendo cura di non aprire il forno. Sfornare e lasciare raffreddare.

Crema al limone. Grattugiare la buccia di limone, lasciarla in infusione nel succo e filtrare dopo circa 20 minuti.
Lavorare il tuorlo con lo zucchero ed aggiungervi 60 gr di succo di limone stemperato e filtrato e cuocere a 80° per 1 min. Fare raffreddare fino a circa 50° e incorporare il burro a pezzetti. Ricoprire la crema con la pellicola trasparente e conservate in frigo.

Crema di mascarpone al limone. Fare bollire per circa 5 min a fuoco lento l'acqua con le scorze dei limoni. Allontanare dalla fiamma e lasciare in infusione fino a completo raffreddamento. Eliminare le scorze e unire lo zucchero.
Pastorizzare i tuorli d'uovo facendo bollire l'acqua con lo zucchero per più di 5', poi a filo versarla sui tuorli, montandoli con le fruste elettriche finché saranno gonfi e spumosi e lasciare raffreddare.
A parte, in una terrina incorporare al mascarpone, con movimenti delicati, la crema al limone precedentemente preparata, la panna semimontata zuccherata il limoncello e infine la gelatina sciolta e ben calda, precedentemente reidratata in acqua fredda. Amalgamare bene tutti gli ingredienti ed infine unire i tuorli montati.

Bagna. Portare a ebollizione l'acqua con lo zucchero e la scorza di limone per 1 minuto. Lasciare raffreddare e poi diluire con il limoncello.

Assemblaggio. Dividere il il pds in due dischi e ritagliare il primo, in modo che abbia lo stesso diametro dello stampo che si userà. Adagiare il primo disco in uno stampo preferibilmente con cerchio amovibile (foderato con carta forno), imbibire con il limoncello e ricoprire con un terzo della crema di mascarpone al limone.
Ricoprire con il secondo disco di biscotto (dal diametro inferiore al primo, a mò di inserto), imbibire con lo sciroppo e unire un altro terzo di crema. Trasferire la crema rimasta in una tasca da pasticciere e creare un decoro di tanti piccoli spuntoni (creati preferibilmente con la bocchetta liscia) sullo strato superiore del dolce.
Riporre la torta nel frigo ( la ric. orig. consiglia il freezer per circa 3 ore). Al momento di servire, sfilare la fascia di acciaio e decorare con granella di pistacchi (nella ricetta originale è previsto un disco di crema al limone gelificata al centro della torta, sormontata da una griglia di cioccolato bianco ed una spolveratina di zucchero a velo appena prima di servire).

Tiramisù al limone


Una fetta di questa torta va a Donatella-Il cucchiaio d’oro!

-------------

Provata da lei

-------------

80 commenti:

  1. oh ma come è chic quella fettina di torta lassù ;) Decisamente invitante, un ricordo dell'estate ecco!

    RispondiElimina
  2. buona questa! che bella foto... molto invitante! ciao - manu

    RispondiElimina
  3. Quanto sia bella soffice e profumata questa feta di torta lo si vede anche dalle foto, sarà stata la gioia dei tuoi fratelli :)

    RispondiElimina
  4. fratelli fortunati! io la torta di compleanno me la devo far da sola..e dato che è il compleanno dimio papà in contemporanea è sempre più per lui..e non ho l'onomastico..esono piccola e nera..ah no! quello era un altro:DDDD

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia, sia in versione torta che in versione dessert monoporzione!!

    RispondiElimina
  6. lo sai cosa penso dei Tiramisu' vero?...ma difronte a questa meraviglia non so' resistere, il profumo ed il gusto del limone insieme al dolce mascarpone e al biscotto mi hai regalto un dolce irresistibile...lo copio presto ho una serie di compleanni e trovo che questo merita un posto importantissimo.

    Bravissima :)

    RispondiElimina
  7. @Fiordilatte: è stata una vera rivelazione, ma per la buona riuscita è importante che i limoni siano biologici e preferibilmente appena raccolti, quindi molto aromatici: l’ideale sarebbe usare i limoni di Sorrento

    @il mestolo di legno: non ho pubblicato la foto della torta per intero, perché trattandosi di una foto serale, era troppo in contrasto con quella della fetta

    @Elisa: la porzione avanzata l’ho congelata e l’ho servita non del tutto scongelata: è ottima anche come semifreddo

    @Genny G.: anch’io preparo da sola la mia torta di compleanno e da quando avevo 4 anni, molto spesso per i festeggiamenti in famiglia la divido con il mio fratellino minore che festeggia il compleanno qualche giorno dopo il mio ...

    @mimmi: ho realizzato la versione monoporzione con le “rimanenze” e le ho servite ad alcuni amici molto curiosi

    @mariluna: richiede un po’ di tempo, ma il gradimento è assicurato

    RispondiElimina
  8. Senti Lenny, facciamo che il 16 febbraio sei mia sorella?

    RispondiElimina
  9. Ci sono prima io!!! il 27 gennaio! E se vuoi fare anche la sorella della sorella vera, tre giorni dopo tocca a lei!
    scherzi a parte, lenny, ogni volta penso: ok, è arrivata al top- e poi mi devo sempre ricredere. Sei incredibilmente brava
    ale

    RispondiElimina
  10. Anche questa te la copio,però poi ti linko;-))

    RispondiElimina
  11. @Lydia: nel qual caso sarebbero d’obbligo i limoni di Sorrento, ma non potei competere con la bellissima torta che preparasti per Virginia!!! Adoro le famiglie grandi, mi piacerebbe avere un’altra sorella e nello specifico te

    @alessandra (raravis): ben volentieri, ma avrei un certo timore nel preparare una torta per te che se così abile! Non potrei chiedere di meglio che averti come sorella!

    @Solema: con grande piacere!

    RispondiElimina
  12. è spettacolare cara lenny,mi hai fatto proprio venire voglia di provarlo!!!

    RispondiElimina
  13. E' un dolce veramente raffinato dove c'è un gioco continuo di rimpallo tra la nota aromatica del limone e la morbidezza della crema.
    Resto sempre molto sorpreso per la precisione con cui spieghi i vari passaggi, come se tutto seguisse un equilibrio perfetto.
    Che strumento usi per controllare le temperature che hai segnalato per le diferse cotture degli ingredienti?

    RispondiElimina
  14. Lo senti l'applauso che ti sto facendo!? Bravissima è meraviglioso!

    RispondiElimina
  15. Invece le sento le emozioni...sono inebriata e la prima foto, tutta movimento, ci trasporta.
    Hi hi anch'io la torta di compleanno me la faccio da sola :-) Buona serata!

    RispondiElimina
  16. adoro i dolci al limone, questo è veramente spettacolare...direi che potresti essere assunta come sorella part-time per i nostri compleanni dai commenti che vedo!!:P

    RispondiElimina
  17. Ciao Lenny cercavo da molto questa torta , grazie per averla proposta.

    Baci

    RispondiElimina
  18. E' un piacere veder le foto di questo tiramisu', gustarlo dev'essere un'esperienza indimenticabile, complimenti.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  19. @ilcucchiaiodoro: sono felice che sia di tuo gradimento

    @Benedetta: se la provi, dai un’occhiata all’ originale (io avevo già il pds pronto e non ho potuto seguire le indicazioni per i savoiardi)

    @Asa_Ashel: il testo segue in parte la ricetta originale, il cui link è inserito nel corpo del testo. Non ho ancora un termometro da cucina, ma utilizzo le pentole con il termometro incorporato nel coperchio, così individuo (seppur con una certa approssimazione) le temperature antecedenti l’ebollizione e quelle che la seguono

    @Elga: grazie cara

    @dada: siamo in buona compagnia!

    @giò: anche per me i dolci al limone sono ineguagliabili

    @casasplendente: per me era divenuta un’ossessione …

    @daniela: ha riscosso il plauso di tutti coloro che l’hanno assaggiata

    RispondiElimina
  20. Questa l'ho vista prima su FB e mi ha conquistato. E' inutile, con i dolci sei bravissima, peccato non essere tra i fortunati che l'hanno assaggiata!

    RispondiElimina
  21. è una meraviglia, una torta superba!!!! complimentissimi perché è perfetta, grandiosa, non so cosa darei per avere quella morbidissima fetta!!!!

    RispondiElimina
  22. Appena ti ho letta ho subito pensato al tiramisù di De Riso: da quando ho il suo libro lei ammicca suadente ogni volta che apro la pagina ed è un pezzo che mi riprometto di farla.
    Ancora mi chiedo cosa sto aspettando...

    RispondiElimina
  23. Auguri ai tuoi fratelli! Che fortunati ad avere questa torta e te come sorella... La torta deve essere davvero divina!

    RispondiElimina
  24. @aiuolik: di certo è distante dall’originale, per le abilità che richiede, per le modifiche da me introdotte e per le materie prime utilizzate, ma nonostante ciò è piaciuta tanto

    @Gaijina: in realtà la decorazione che ho adottato io è di gran lunga semplificata, ma anche quella originale è fattibile, sebbene richieda un po’ di tempo in più

    @Sarah: desideravo tantissimo provarla ed il mio istinto ha visto giusto

    @Gloria: grazie per gli auguri

    RispondiElimina
  25. auguri ai tuoi fratelli e complimenti per questa splendida torta
    ciao ciao e buona giornata

    RispondiElimina
  26. Ciao! ma è divina! splendida, morbida e dal sapore non scontato! siamo davvero senza parole! ma dici che una fettina possiamo averla anche noi?
    un bacione

    RispondiElimina
  27. Spettacolare. Non mi viene in mente altro :-)
    Riuscissi mai a replicarla potrei andare in giro per la cucina 'borioso e soddisfatto' di una simil opera per ore...ehehehe
    Chapeau!

    RispondiElimina
  28. mi sembra di sentire quel delizioso profumo di limone...mmmmh

    RispondiElimina
  29. Mentre tu guardi la caprese in questo momento...io sogno davanti alla tua torta :-PP

    RispondiElimina
  30. Lenny tu sei davvero unica!Non sarei mai in grado di cimentarmi in torte così elaborate, davvero tantissimi complimenti!
    bacioni

    RispondiElimina
  31. Lennyyyyy non puoi postare una simil delizia a st'ora della mattina!!!!!!! Lo sapevo che non dovevo passare nel tuo blog..:-((.. ahahah e vabbè va.. allora me ne offri un pò?? bacioni .-)

    RispondiElimina
  32. Troppo buona!!!Se potessi ne prenderei volentieri una fetta!!!BRAVISSIMA
    UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  33. Lenny, questa torta che vedo qui nel tuo blog è sicuramente la cosa più buona che io abbia visto negli ultimi giorni! Oggi è il compleanno di uno dei miei innumerevoli (3) fratelli, potrei pensare di proporla a casa nel weekend per i festeggiamenti...Sono certa che è uno spettacolo e tu sei davvero incredibilmente sempre più brava. UN bacione grande

    RispondiElimina
  34. ma perchè?? perchè, dico io, mi si doveva rompere il forno? perchè?? E adesso come faccio a preparare questa meraviglia delle meraviglie? Ho anche in casa i limoni bio di Sicilia.. quelli buoni, succosi, profumati... ma perchè doveva bruciarsi il forno??? Spero di potermelo regalare per Natale, che mi manca troppo! Ah, a proposito: complimentissimi, davvero!

    RispondiElimina
  35. che meraviglia lenny nn ho parole per la creatività e il gusto stupendo che deve avere questa crema al limone golosissima!!bacioni imma

    RispondiElimina
  36. effettivamente questa torta potrebbe fare al caso mio lenny... ci penserò seriamente! intanto complimenti e grazie :)))

    RispondiElimina
  37. S. De riso è un grande, anch'io spesso lo guardo incantata. Non sono bravissima nei dolci e pasticcio spesso, per questo quando lo vedo rimango senza parole. Tu hai realizzato benissimo questa sua ricetta. L'avevo vista anch'io. Sono una curiosona, ma quanti fratelli e sorelle siete? Bello averne...;-))

    RispondiElimina
  38. eccezionale. Non sapevo assolutamente dell'esistenza di tale buonissima ricetta. grazie, adesso devo provare... ho anche il limoncello buono... mannaggia...

    RispondiElimina
  39. Tiramisù al limone?? Stampo la ricetta...

    ragazzi se vi può interessare una bella analisi sul triste fenomeno Kebab globale: http://www.camminandoscalzi.it/wordpress/il-kebab-fenomeno-sociale-globale.html

    RispondiElimina
  40. Ciao Lenny ho scelto la tua torta per il blog compleanno quando ti va passa a vedere se va bene anche per te!

    RispondiElimina
  41. Dev'essere una goduriaaaaaaaaaaaa!!Sei grande!!

    RispondiElimina
  42. Lenny avevo visto anch'io l'esecuzione di questa ricetta in tv e ne ero rimasta colpita io nel tiramisù al limoncello mettevo solo la bagna al liquore e la crema la lasciavo semplicemente al mascarpone completavo poi con il cocco grattugiato, devo provare questa diversa versione. Per quanto riguarda il formato torta l'ho sperimentato solo con il tiramisù classico con risultati eccellenti

    RispondiElimina
  43. applauso a questa meraviglia!!!! complimenti!

    RispondiElimina
  44. scusi lei?? ma vende anche online?? bene, allora me ne mandi pure, poi per il prezzo, ci accordiamo, grazieeee!! bravissima!

    RispondiElimina
  45. Interessante questa versione di tiramisù limonoso, certo più fresco di quello classico e molto bello anche da vedersi. Tanti auguri ai tuoi fratelli!

    RispondiElimina
  46. che bella e soprattutto che buona che deve essere questa torta!

    RispondiElimina
  47. chef non sono un grande esperto in dolci...si diciamo che mi soffermo a fre quelle tre quattro forse cinque cose pero fatte bene.

    Questa tua deve essere geniale la copio e la provo

    RispondiElimina
  48. Che sciccheria!!!
    Lenny cara che sorpresa entrare nel tuo blog, dopo tanto tempo e vedere la nuova veste che e' assolutamente professionale. Sembra una testata giornalistica!
    Le tue proposte sono sempre molto interessanti come gli accostamenti.
    Un grande abbraccio con affetto,
    Daniela

    RispondiElimina
  49. @Vanessa: grazie per gli auguri, li girerò ai diretti interessati

    @manu e silvia: perché no?

    @Gambetto: non richiede una grande abilità, ma solo del tempo

    @luby: il limone ne è il protagonista assoluto

    @Gambetto: una singolare bella sincronia …..

    @Saretta: occorre solo un po’ di pazienza ed inoltre la base si può preparare con un giorno di anticipo

    @Claudia: è tutta per te

    @marifra79: grazie cara

    @le pupille gustative: se la provi, tieni presente anche la ricetta originale …

    @Vale: puoi provarla non appena entri in possesso di un forno nuovo …….

    @dolci a ...gogo!!! non è eccessivamente dolce, ma tanto aromatica

    @salsadisapa: mi aggiornerai?

    @sally: è un incanto vederlo all’opera. Ho due fratelli ed una sorella minore

    @Tibia: allora cimentati

    @Camminando Scalzi: grazie per la segnalazione

    @ilcucchiaiodoro: arrivo …

    @francesca: grazie franci

    @CoCò: vedo che questa torta vanta numerosi fan

    @Federica: grazie

    @astrofiammante: Marta non hai che da chiedere! Altro che accordi!

    @Onde99: è una valida alternativa a quello classico, ma dipende dai gusti

    @Alem: per l’aspetto ho semplificato ….

    @marco: quale onore!

    @Lady Cocca: grazie e benvenuta

    @campo di fragole: è un piacere rileggerti, carissima! Grazie!

    RispondiElimina
  50. due parole: deliziosa perfezione!
    non ho altre parole per descrivere quello che le foto mostrano...non oso pensare al sapore....... altrimenti rischio di svenire.......:)
    Pippi (con un pò di invidia..... hehehe )

    RispondiElimina
  51. Ciao Lenny. Questa torta emoziona anche solo a guardarla. E me la segno subito, perchè deve essere meravigliosa, profumata .. mi immagino una torta che fa viaggiare ed allontana ogni preoccupazione. E' la torta che fa per me !!! Che spettacolo ....

    RispondiElimina
  52. Lenny, mi hai convinta al primo sguardo: questa sarà la mia prossima torta, non so per chi o per quale occasione la preparerò, forse anche per il compleanno di mio marito a S. Stefano, ma la farò, è stupenda!
    Un bacione a te e tanti auguri ai tuoi fratelli!

    RispondiElimina
  53. Col tiramisù ho i miei problemucci, non lo mangio più da tanti anni. Ma vado matta per i dolci al limone e credo che questa torta sarebbe in grado di farmi rifare pace col tiramisù. Davvero spettacolare.
    Auguri ai tuoi fratelli
    Alex

    RispondiElimina
  54. I dolci di Sal De Riso sono una garanzia,tu sei stata un esecutrice perfetta,bravissima .P

    RispondiElimina
  55. Ok questa la faccio...non so quando ma la preparo...è stampata sulla pila di ricette studying-in-progress...e la devo solo approfondire.
    Se anche non dovessi postarla ti giro cmq le foto del risultato ;-)

    RispondiElimina
  56. Milena..tu dici non essere in grado di descrivere l'emozione che fa provare questo dolce..ma che bisogno c'è! appena l'ho visto accompagnato al suo titolo ho sbarrato gli occhi ed ho letto avidamente la ricetta...è un dolce magnifico!
    mi è piaciuta molto, copierò e salverò questa ricetta bellissima, che servita nelle coppette è ancora più bella!

    RispondiElimina
  57. Tempo fa mi è capitato di assaggiare un tiramisù al limone e ne sono rimasta estasiata, pensa che per me è molto perché questo genere di dolce di solito non mi fa impazzire. Non oso quindi immaginare quanto potrebbe piacermi questa torta, credo che ciò che me la fa desiderare tanto sia il fatto che il gusto del limone alleggerisce quello del mascarpone. Buon fine settimana Lenny

    RispondiElimina
  58. ogni cosa che fai ti esce un capolavoro: questa torta è magnifica!

    RispondiElimina
  59. meravigliosamente meravigliosa. Fortunati coloro che hanno avuto la fortuna di gustarla.

    RispondiElimina
  60. La torta è desiderio allo stato puro con un bel vestitino plissettato...questa non me la scordo più...

    RispondiElimina
  61. @Pippi: l’aroma di limone non è così forte come in altre preparazioni dolci, in qaunto è "stemperato" dalla panna e dal mascarpone, ma è molto coinvolgente

    @Forchettina Irriverente: distoglie dalle preoccupazioni non solo nella fase dell’assaggio, ma anche in quello della preparazione che essendo lunga, richiede una certa concentrazione e dedizione

    @Rossa di Sera: poi mi farai sapere?

    @Cuoche dell'altro mondo: in realtà ha poco del tiramisù, come ha giustamente sottolineato una fedele ed esperta lettrice: è una bavarese che richiama per gli ingredienti utilizzati il tiramisù ….
    Comunque la si voglia classificare à deliziosa

    @Nanny: non sono un’esecutrice proprio perfetta, ma ci tento …….

    @Gambetto: ci conto!!!! Sono certa che non avrai difficoltà, perché la decorazione è alquanto semplificata

    @Cuochella: servita nelle coppette è ancora più bella, ma per il lungo lavoro che richiede, consiglio la verione torta perchè più scenografica

    @Camomilla: è vero: il gusto del limone alleggerisce quello del mascarpone ….

    @lise.charmel: non proprio, ma ti ringrazio …..

    @iana: :))

    @angicock: ed in particolare i festeggiati, hanno gradito molto

    @Marilì di GustoShop: deliziosa la descrizione del “vestitino plissettato” ...

    RispondiElimina
  62. ma non è possibile farla con i savoiardi bagnati nel limoncello???

    RispondiElimina
  63. Certamente: io ho usato il pan di Spagna, perché si trattava di una torta di compleanno ...

    RispondiElimina
  64. E dopo tutte le domande che ti ho fatto sulla torta tiramisù al cioccolato, ho dovuto ripiegare su questa perché a mio fratello non piace il caffè! In ogni caso, è stato un ottimo ripiego perché questo tiramisù si è rivelato buonissimo (per la base ho usato la ricetta dei savoiardi, ma per la crema ho seguito le tue indicazioni). L'unico problema che ho avuto è stato l'inserimento della gelatina che a causa dello sbalzo termico non si è sciolta benissimo e si è raggrumata in tanti pezzettini (ma per fortuna all'assaggio non si notava molto)... E' una cosa che a volte mi capita e a volte no: hai qualche trucchetto per evitare di correre questo rischio?
    Grazie mille e complimentissimi per questa torta.
    Gabriella.

    RispondiElimina
  65. Scusami tanto @Gabriella se rispondo con ritardo, ma in questi giorni ho avuto pochissimo tempo a disposizione e poiché non si trattava di un'emergenza, mi sono "adagiata"!!!!!!!!
    In primis sono felice che la torta sia stata di vostro gradimento!
    Quanto al problema della "gelatina che fa le bizze", si dovrebbe evitare lo shock termico: i due elementi (panna montata e liquidi in cui viene sciolta la gelatina) dovrebbero avere quasi la stessa temperatura: quindi il liquido in cui si è sciolta la gelatina, non deve essere eccessivamnte caldo!
    Scusami ancora :(

    RispondiElimina
  66. Ma non scusarti affatto! Effettivamente non si trattava di un'emergenza... Grazie semmai per il consiglio. Io faccio sciogliere la gelatina insieme a qualche cucchiaio di liquido tenendo il pentolino vicino al fuoco (ma non direttamente su questo) e poi aspetto che si intiepidisca leggermente prima di inserirlo nel composto, però appunto non lo faccio raffreddare troppo perchè ho il timore che si rapprenda prima ancora che possa inserirla

    RispondiElimina
  67. In effetti è difficile capire quando la temperatura è ottimale ed in questi casi è l'esperienza che aiuta, ma l'importante è il risultato: ai dolci home made si può perdonare qualche imperfezione che è sempre compensata dalla bontà .....

    RispondiElimina
  68. Hai perfettamente ragione e la bontà di questa torta era ed è fuori discussione :)
    Gabriella

    RispondiElimina
  69. Sono reduce da due esperienze di dolci deludenti e con il tuo entusiasmo, mi fai venire voglia di rifare questa torta :D

    RispondiElimina
  70. Quando vuoi, io e il mio entusiasmo siamo a tua disposizione. Le esperienze deludenti capitano (e te lo dice una persona ancora tanto inesperta) ma l'importante è non scoraggiarsi, capire che non è la fine del mondo e che si può sempre provare e riprovare :)
    Gabriella.

    RispondiElimina
  71. @Gabriella: ti ringrazio tanto per il sostegno :D
    Quando le ricette non mi riescono, ho bisogno di far passare un po' di tempo prima di riprovarci, cercando di capire dove ho sbagliato ...

    RispondiElimina
  72. Lo stesso vale per me quando le ricette non mi riescono... solo che spesso mi capita che, imbattendomi nel frattempo in tante altre ricette buonissime che vorrei provare, i secondi tentativi finisco per non farli (tranne per i classici)... Sarà segno di arrendevolezza o di amore per la varietà? :)

    RispondiElimina
  73. In questo ci somigliamo ....
    Arrendevolezza o amore per la varietà? ancora me lo chiedo!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  74. bellissima questa torta volevo farla per natale ma sono alle prime armi e volevo sapere a che temperatura devo cuocere il pan di spagna grazie per la risp.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A 180° C in modalità statica, avendo cura di non aprire il forno per evitare che il pds si "afflosci", ma ricorda che ogni forno è un mondo a sé e quindi ti consiglio di tenerlo d'occhio durante la cottura o ancora meglio, di fare una prova prima della preparazione ufficiale di Natale :D
      Fammi sapere :D

      Elimina
  75. Il pan di spagna è soffice e buono ma il condimento non è il massimo per tutto il tempo che si perde per farlo.

    RispondiElimina
  76. Superb blog much more complete and practical. It will take me months to "catch up" with my delay.
    A big thank-you.

    voyance par mail gratuit

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO