22 giugno 2009

Fiori di risotto

Il bianco e il nero
Il bianco e il nero, il giorno e la notte, il maschile e il femminile: la contrapposizione di forze complementari è ben rappresentata dalla filosofia cinese con i concetti dello yin e yang che ne sintetizzano la polarità nel thaiji, l’equilibrio dinamico che regge l’universo ed i microcosmi dai quali è formato.
A volte dopo tanto faticare o semplicemnte all'improvviso, ciò che è antitetico si compone in un ordine naturale: che sapore hanno questi momenti?
La trasposizione gastronomica dello “sciogliersi” delle dualità, può essere rappresentata da questi fiori gioiosi che attingono due non-colori dalla natura: il bianco (yang) del riso carnaroli ed il nero (yin) del riso venere, screziati dal verde-zucchina e dall'arancio-fiori di zucca.
Dimenticavo: sembra che il riso venere, un riso integrale dal profumo intenso e dal gusto deciso, derivi da una varietà cinese …..

Fiori di risotto


Fiori di risotto alle zucchine e fiori di zucca

Ingredienti x 6

240 g riso carnaroli
240 g riso venere nero
2 zucchine (200 g circa)
100 g fiori di zucca
Scalogno
brodo vegetale
½ bicchiere vino bianco Cirò
6 cucchiai parmigiano grattugiato
50 g burro
sale
olio evo

Preparazione. Spuntare le zucchine, lavarle e tagliarle a dadini; tritare al coltello lo scalogno e, dopo aver lavati i fiori di zucca, eliminare il pistillo e tritarli grossolanamente.
Cuocere il riso venere per 35’ e scolarlo.
Lascare appassire i fiori di zucca con lo scalogno, in un po’ d’olio.
Rosolare lo scalogno con il burro e tostarvi il carnaroli, mescolando in continuazione. Bagnare con il vino bianco, lasciarlo evaporare, unire le zucchine, versarvi il brodo bollente gradualmente e proseguire con la cottura. Infine mantecare con il burro ed il parmigiano.
Unire al riso venere i fiori di zucca e mantecare con il parmigiano ed un’idea di burro.
Disporre in ogni piatto i due tagli biscotti e riempirli rispettivamente con il risotto bianco alle zucchine e con quello nero ai fiori di zucca e servire, anche tiepidi o freddi, guarnendo con fiori di zucca al vapore (i miei sono terminati in un men che non si dica).
[Facoltativo un breve passaggio in forno, dei fiori adagiati sulla carta forno, come previsto dalla ricetta originale, ma io l’ho omesso: liberamente tratta da Cucinare bene].

Fiori di risotto

……………..

Altre ricette con i fiori di zucca
Fiori di zucca farciti con pere e provola e glassa di vinocotto
……………..

Un omaggio floreale per ringraziare la mia amica Cocò, giovane mamma in fiore, la prima blogger che ho cominciato a leggere con vivo interesse, nella quale scoprivo volta per volta delle affinità: stesso amore per i dolci, stessa regione di appartenenza, stessa formazione: è lei che mi ha incoraggiata quando le ho chiesto consiglio e che ha colto in me passione e ardore.
Grazie Cocò e Auguri per la nuova grande avventura della tua vita.

Fiore di zucca

31 commenti:

  1. Ma sono favolosi questi fiori di risotto, il gusto già lo immagino... adoro il riso venere... brava!

    RispondiElimina
  2. Che belli sono, coreografici e buonissimi. Adoro il riso Venere, scoperto da poco ma mi piace un sacco! Sei bravissima Lenny, i tuoi post sono sempre così ricercati e così interessanti! Un bacione

    RispondiElimina
  3. Benchè usi spesso il venere, non mi sarebbe mai venuta un'idea deliziosa come la tua!Sei insuperabile lenny!
    Bacini

    RispondiElimina
  4. Cara lenny,

    leggendo l'introduzione a questa ricetta, così carica di significati e di rimandi, ho viaggiato con la memoria fino ad una cena organizzata insieme a una mia cara amica.
    Total black&white: neanche a dirlo queste due varietà di riso erano due personalità di spicco e ti dirò, anche in quel caso hanno permeato il convivio con il loro carisma, una bellezza sfuggente che rimanda a sfere più alte.
    Gran bella presentazione.
    un abbraccio,

    wenny

    RispondiElimina
  5. Lenny che brava che sei! Un risotto preparato così è quasi un peccato mangiarlo anche se sarà talmente buono che...:-D

    RispondiElimina
  6. Sei un'artista-poeta, punto :-)) Buona serata

    RispondiElimina
  7. carini!!!!!!!!!!!!!!!!!! ma proprio molto molto!
    bella idea :-)

    RispondiElimina
  8. ma sei bravissima !!! originali fiori di riso!!! complimenti!!

    RispondiElimina
  9. Buongiorno cara lenny...sono bellissimi e non ti dico la mia voglia di fiori di zucca...una misera piantina nel mio giardino sembra non voglia regalarmene nenche uno...poco sole da queste parti, i fiori fanno fatica a mostrarsi.

    Le foto sono stupende e l'idea é geniale per i due accostamenti cromatici!

    RispondiElimina
  10. Ciao! son davvero moolto belli questi fiori! sei proprio bravissima nelle presentazioni dei piatti....avremmo davvero tanto da imparare!
    bacioni

    RispondiElimina
  11. Spettacolari questi fiori!!
    ...mi metterei lì a guardarli più che a mangiarli per quanto sono belli;)

    RispondiElimina
  12. Guarda che in gravidanza mi commuovo più facilmente e la lacrimuccia sta già scendendo sulla mia guancia, grazie Lenny sei molto cara

    RispondiElimina
  13. Ma sono meravigliosi!!! E'molto poetica questa rappresentazione gastronomica della contrapposizione yin/yang, ma, volendo, anche molto fashion... quest'anno l'optical è quotatissimo, quindi il tuo piatto è molto à la page!

    RispondiElimina
  14. Che poesia!!! questi due fiori di riso sono delicatissimi e raffinati, passare da te è sempre un'esperienza magica
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  15. ma quanto sono belli questi fiori??? elegantissimi! straordinari! insomma brava brava brava. un piatto così poetico e delicato potevi postarlo solo tu!

    RispondiElimina
  16. Quindi il riso nero è lessato mentre il Carnaroli è preparato con la tecnica del risotto, giusto?

    Ma restano in forma anche caldi? Non è necessario raffreddarli affinchè l'amido "leghi" i chicchi?

    RispondiElimina
  17. Paitto favoloso e dato che ci hai spiegato l'interessante filosofia che c'è dietro lo apprezzo ancora di più. Sei proprio da applauso!

    RispondiElimina
  18. Come al solito, riesci a stupirmi,un'esecuzione perfetta!!!

    RispondiElimina
  19. Solo chi ha una vena artistica puo' fare di questi capolavori,un caro saluto

    RispondiElimina
  20. ma che belliiiii... troppo bellini davvero! brava!

    RispondiElimina
  21. Bellissimi, eleganti, raffinati.
    Un'idea davvero stupenda.

    RispondiElimina
  22. grazie a @tutti per gli apprezzamenti, ma l’idea del risotto in fiore e del contrasto cromatico non è mia, bensì è tratta da un vecchio numero di Cucinare bene.
    E' la prima volta che ho cucinato il riso nero venere e mi è piaciuto molto, tanto che prevedo molte insalate di riso fantasiose quest'estate, all'insegna del nero assoluto o bianco e nero o ancora rosso e nero ...

    @Wennycara: è un’idea molto originale quella di una cena in Total black&white, di grande atmosfera e altamente “filosofica”

    @cocò: non ho scritto nulla di più di quanto tu già non sappia

    @Virò: esatto: il riso nero è lessato mentre il Carnaroli è preparato con la tecnica del risotto, in quanto il secondo è un riso integrale che necessita di una cottura di 35’-40’.
    Riguardo alla seconda domanda se cioè “restano in forma anche caldi e se è necessario raffreddarli affinché l'amido "leghi" i chicchi?” non saprei risponderti, perché ho omesso questo passaggio, ma ti garantisco che la foto che illustra la ricetta li presenta ben compatti, tanto che alcuni petali sono sovrapposti: si tratta di una cottura vera e propria (difatti si parla di 15’ di sosta in forno e 5’ di riposo fuori prima di servire)

    RispondiElimina
  23. Carinissimi i tuoi fiori. Io adoro i fiori di zucca e quando ci sono li metto dove posso.

    RispondiElimina
  24. il tuo tocco magistrale ha colpito ancora, questa presentazione è geniale!

    RispondiElimina
  25. ECCAVOLINOO :O
    che buono risooo..mi piace taanto ^_^
    Riso venere poi quanto è particolare, mi piacciono tutti i tipi di riso :) questi mi sembrano invitanti..e che bella forma :)

    RispondiElimina
  26. @Simona: i fiori di zucca si possono preparare in tanti modi, ma è un mio grande rammarico, non riuscire a disporne tanto facilmente

    @Giò: fiori di zucca in fior di risotto ...

    @Daphne: il riso venere con quella sua nota tostata non può non piacere (l'unica a non appezzarlo è mia madre)

    RispondiElimina
  27. Effiguriamoci, le madri non si smentiscono mai O_o
    Almeno..penso che la mia somigli alla tua,se si va sui sapori particolari pare che chissà che le hai fatto mangiare :/
    Bah...va beh ce nè di più per noi! ^_^

    RispondiElimina
  28. @Daphne: in compenso nel caso del riso venere, ha gradito mio padre

    RispondiElimina
  29. Thank you for these very interesting tips, it's really nice to come across articles as interesting as yours! I wish you health, longevity, success, happiness and peace of heart.

    Voyance discount rose

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO