28 aprile 2008

Bolle di baccalà in intreccio e Insalata di baccalà

Timidezza o sfrontatezza?
Introversione o estroversione?
Non è il gioco dei sinonimi e contrari, né un dubbio amletico, ma la domanda che mi hanno suggerito le due foto-ricette messe a raffronto: due modi di essere agli antipodi!
In fondo possono rispecchiare il modo di essere di una stessa persona in fasi diverse della vita o in circostanze diverse o ancora la diversa personalità di due fratelli: in altre parole la stessa bontà – o sostanza – offerta e/o espressa in forma diversa.




Bolle di baccalà in intreccio di porri
Ingredienti x 4 persone
200 g di baccalà ammollato
1 patata di media grossezza
sale e pepe
olio di oliva
1 uovo
poca farina

Decorazione
Porro (8-10 foglie)
1 limone
prezzemolo

Preparazione bolle: Scegliere un pezzo di baccalà spesso e polposo, metterlo in una piccola casseruola, coprirlo di acqua fredda e mettere sul fuoco. Quando si alza l’ebollizione, spegnere la fiamma e lasciare intiepidire il baccalà immerso nell’acqua di cottura.
Lavare le patate e lessarle in acqua salata inizialmente fredda. Sgocciolare il baccalà, spellarlo e sminuzzarlo il più possibile con le dita, scartando contemporaneamente le lische. Il baccalà non deve essere tritato né tanto meno frullato: si dovranno ottenere come delle grosse briciole.
A cottura ultimata delle patate, pelarle e, ancora calde, passarle nello schiacciapatate lasciandole cadere in una ciotola con il baccalà, unire il pepe e amalgamare il tutto.
Modellarle dando la forma di bolle (sfere dalle dimensioni di una palla da tennis) e passarle prima nella farina poi nell’uovo sbattuto (forse però si può evitare quest’ultimo passaggio).
Mettere sul fuoco l’olio e, quando é ben caldo (170°), friggervi le bolle.
Scolarle a color oro chiaro e passarle su un doppio foglio di carta da cucina per assorbirne l’unto.
Stuoia di porro. Utilizzare le foglie esterne del porro che hanno la giusta grandezza e robustezza, lessarle al dente, raffreddarle e asciugarle bene. Tagliarne 8 striscioline di 1 cm ciascuno e disporle parallelamente su un foglio di carta forno. Intrecciare altre 8-10 striscioline facendole passare sopra e sotto le prime., tagliando la parte in eccesso.
Tagliare la stuoia in piccoli quadrati ed avvolgerla intorno a ciascuna bolla. Servire adagiando ciascuna bolla rivestita, su una fetta di limone (quello che compare nella foto sta attraversando una crisi d’identità: ha l’aspetto di un’arancia, ma vi assicuro non lo è!) e guarnendo con una fogliolina di prezzemolo.





Insalata di baccalà
Ingredienti x 4 persone
100 g baccalà ammollato
1 manciata di capperi
Succo di limone
Prezzemolo
Olio evo

Preparazione: Scegliere un pezzo di baccalà spesso e polposo, metterlo in una piccola casseruola, coprirlo di acqua fredda e mettere sul fuoco. Quando si alza l’ebollizione, spegnere la fiamma e lasciare intiepidire il baccalà immerso nell’acqua di cottura.
Sgocciolare il baccalà, spellarlo e spezzettarlo, scartando contemporaneamente le lische.
Condire con olio e succo di limone e guarnire con il prezzemolo e i capperi.

Dimenticavo: il baccalà in "versione-riservata" è una ricetta di crocchette di baccalà del Gambero rosso riadattata, mentre la "versione-sfrontata" è una ricetta di famiglia.

-------

Ricette correlate

Cannelloni al baccalà

18 commenti:

  1. Pensa che il baccalà, mi propongo sempre di farlo..non l ho mai cucinato, ma ricordo che da ragazzina ne mangisvo tantissimo, quando mia mamma me lo preparava! Bisogna che mi organizzi!! Elga
    P.S Fra i tuoi due non saprei quale scegliere:P

    RispondiElimina
  2. Quanto mi piace il baccalà cosi'..in insalata sopratutto, il piatto preferito da mia mamma quasi sempre durente le vigilie prima delle feste, ma anche in estate...fresco..veramente buono..mi piacerebbe sbirciare dentro la bolla, anzi morderla...sarebbe la soluzione migliore per capirne la bontà...un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ottima questa preparazione del baccalà. Mi piace molto. E le tue creazioni intrecciate con il porro mi affascinano sempre. Bravissima. Alex

    RispondiElimina
  4. bellissimo quell'intreccio di porro, lo voglio provare a fare!

    RispondiElimina
  5. ma che meraviglia... la ricetta del baccala nascosto mi pare una scultura e invece l'insalata di baccala di casa mi pare più al mio livello ma stupende tutte e due!

    RispondiElimina
  6. Oddio quanto mi piacciono questi giochini!
    Lenny, stai decisamente dando il meglio di te...che bellezza!
    E poi, il limone in crisi di identità...era proprio quello il tocco in più che ci voleva per questa bella ricettina...ha ha ha!
    Un grosso bacio!

    RispondiElimina
  7. Due ricette ottime, ma la preparazione dell'intreccio è spettacolare e tu, bravissima come sempre

    RispondiElimina
  8. Il baccala mi piace da impazzire per cui voglio proprio provare queste ricettine...anche se dubito che l'intreccio mi riesca :-)

    Ciaooo,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  9. Ma che belle le bolle (scusa il gioco di parole) è una bellissima idea! Anche l'insalata di baccalà mi attira parecchio...

    RispondiElimina
  10. wow, ci siamo date alle raffinatezze per ora eh? che invidia! ma spero di tornare anche io a dedicarmi alla cucina al più presto...

    RispondiElimina
  11. Wow...le bolle di baccalà sono magnifiche ma non so se riucirei a farle. Megli che tenti con l'insalata...

    RispondiElimina
  12. mamma3 - richiede una preparazione molto più semplice di alcuni tipi di pesce

    mariluna - ti svelo un segreto: la bolla fotografata è avvolta nell'intreccio, omettendo la fase della frittura, perchè volevo gustarne il sapore "al naturale" ed è buonissima in entrambi i modi

    alex e mari - meglio precisare che l'intreccio con le foglie di porri non è una mia creazione, ma di G. Vissani (è specificato nel post del risotto ai porri):io ne ho adattato l'utilizzo

    max lapiccolacasa - è divertente da realizzare

    ely - nonostante l'apparenza, sono entrambe semplici da preparare

    RispondiElimina
  13. spilucchina - non puoi immaginare la mia delusione, quando ho constatato che nella foto, il limone (lo stesso che ho usato per l'insalata)aveva assunto un riflesso aranciato!

    cocò - carissima, mi confondi!!!!!

    aiuolik - ti assicuro che l'intreccio riesce al primo tentativo

    dolcetto - ho forse stuzzicato il tuo lato salato?

    moscerino - aspettiamo con curiosità le tue belle e buone ricette

    laura - prova e ti stupirai della loro semplicità

    RispondiElimina
  14. staordinaria realizzazione di pazienza..chef chiudo il mio blog e vengo a postare con te...sei un architettochef complimenti sono fiero di averti tra i miei link
    amen...però inizio ad essere un po invidioso
    marco
    www.chefmarco.splinder.com

    RispondiElimina
  15. chef marco - è un onore per me essere tra i tuoi link: grazie.

    RispondiElimina
  16. Mia madre faceva sempre il baccalà, io invece mai.
    E' una vergogna.
    Molto bello il canestrino verde con sorpresa!!!
    Ciao
    Grazia

    RispondiElimina
  17. mammazana - BENVENUTA: forse ultimamente il baccalà è stato un pò dimenticato, ma è bello riscoprire vecchi sapori familiari.

    RispondiElimina
  18. It is with pleasure that I look at your site; he is fantastic. Really very pleasant to read your lovely shares. Continue like this and thank you again.

    voyance gratuite en ligne

    RispondiElimina

RETROSCENA DI GUSTO